Gran Premio di San Marino 1985

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Marino Gran Premio di San Marino 1985
407º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 3 di 16 del Campionato 1985
Imola
Imola
Data 5 maggio 1985
Circuito Imola
Percorso 5,040 km
Distanza 60 giri, 302,400 km
Risultati
Pole position Giro più veloce
Brasile Ayrton Senna Italia Michele Alboreto
Lotus in 1'27.327 Ferrari 156-85 in 1'30.961
Podio
1. Italia Elio de Angelis
Lotus
2. Belgio Thierry Boutsen
Arrows
3. Francia Patrick Tambay
Renault

Il Gran Premio di San Marino 1985 è stata la terza prova del Campionato mondiale di Formula 1 1985. Ha visto la seconda vittoria in carriera del pilota italiano della Lotus Elio de Angelis, anche grazie alla squalifica di Alain Prost, in quanto la sua vettura era risultata sottopeso alle verifiche regolamentari (536 kg contro i 540 richiesti dal regolamento). Sul podio sono inoltre giunti Thierry Boutsen su Arrows e Patrick Tambay su Renault.

Qualifiche[modifica | modifica wikitesto]

Gara[modifica | modifica wikitesto]

Cronaca[modifica | modifica wikitesto]

A Imola per il terzo appuntamento stagionale c'è la folla delle grandi occasioni. Michele Alboreto il venerdì strappa la 2ª posizione, ma il sabato viene sopravanzato da Keke Rosberg e da Elio de Angelis, mentre la monoposto n° 28 di Johanson partirà in 15ª posizione. Il quartetto di testa Senna, de Angelis, Alboreto, Prost resta racchiuso in pochi secondi.

Ma nella fase centrale ci sono altri sorpassi, la monoposto n° 27 contro quella n° 11 e dopo pochi giri la McLaren del francese è 3° di nuovo dietro ad Alboreto e lottano per la seconda posizione; Alboreto riesce a contenere Prost anche al secondo tentativo ma al terzo non ci riesce, si ferma ma è costretto al ritiro ed è Prost ad andare all'inseguimento di Senna, che a sua volta riesce a contenerlo più volte. Johansson va alle spalle di Prost in seconda posizione. La fase fase finale è carica di tensione: Senna è in testa dall'inizio della gara ma a 4 giri dal termine finisce la benzina restando a piedi, Johansson è in testa a 3 giri alla fine ma a sua volta finisce la benzina e Prost stavolta va al comando a 2 tornate dalla fine.

Vince così Prost davanti ad un recuperato de Angelis, 3° Boutsen, 4° Tambay e 5° Lauda, dopo 1h 30 minuti. Nel dopogara tuttavia avviene un colpo di scena: Prost viene squalificato e in tal maniera de Angelis ottiene il suo primo successo stagione (nonché il secondo in carriera) che lo porta in testa nella classifica del mondiale.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos No Pilota Costruttore Giri Tempo/Ritiro e posizione al ritiro P° al via Punti
1 11 Italia Elio De Angelis Lotus-Renault 60 1:34:35.955 3 9
2 18 Belgio Thierry Boutsen Arrows-BMW 59 + 1 giro 5 6
3 15 Francia Patrick Tambay Renault 59 + 1 giro 11 4
4 1 Austria Niki Lauda McLaren-TAG 59 + 1 giro 8 3
5 5 Regno Unito Nigel Mansell Williams-Honda 58 + 2 giri 7 2
6 28 Svezia Stefan Johansson Ferrari 57 Fine benzina (1°) 15 1
7 12 Brasile Ayrton Senna Lotus-Renault 56 Fine benzina (2°) 1  
8 7 Brasile Nelson Piquet Brabham-BMW 56 Fine benzina 9  
9 3 Regno Unito Martin Brundle Tyrrell-Ford 56 Fine benzina 25  
10 16 Regno Unito Derek Warwick Renault 56 Fine benzina 14  
DSQ 2 Francia Alain Prost McLaren-TAG 60 Squalificato 6  
Ret 23 Stati Uniti Eddie Cheever Alfa Romeo 50 Motore 12  
NC 24 Italia Piercarlo Ghinzani Osella-Alfa Romeo 46 Non classificato 22  
Ret 27 Italia Michele Alboreto Ferrari 29 Elettronica 4  
Ret 9 Germania Manfred Winkelhock RAM-Hart 27 Motore 23  
Ret 10 Francia Philippe Alliot RAM-Hart 24 Motore 21  
Ret 6 Finlandia Keke Rosberg Williams-Honda 23 Freni 2  
Rit 26 Francia Jacques Laffite Ligier-Renault 22 Turbo 16  
Rit 29 Italia Pierluigi Martini Minardi-Motori Moderni 14 Turbo 19  
Rit 25 Italia Andrea de Cesaris Ligier-Renault 11 Uscita di pista 13  
Rit 21 Italia Mauro Baldi Spirit-Hart 9 Elettronica 26  
Rit 8 Francia François Hesnault Brabham-BMW 5 Motore 20  
Rit 4 Germania Stefan Bellof Tyrrell-Ford 5 Motore 24  
Rit 17 Austria Gerhard Berger Arrows-BMW 4 Motore 18  
Rit 22 Italia Riccardo Patrese Alfa Romeo 4 Motore 18  
Rit 30 Regno Unito Jonathan Palmer Zakspeed 0 Non Partito 17  

Classifiche Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Costruttori[modifica | modifica wikitesto]

Pos Team Punti
01 Regno Unito Lotus 25
02 Italia Scuderia Ferrari 16
03 Regno Unito McLaren 12
04 Francia Renault 10
05 Regno Unito Arrows 6
06 Gran Bretagna Williams 4
07 Francia Ligier 1
07 Gran Bretagna Tyrrell 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

Salvo diverse indicazioni i dati sono tratti da The Official Formula 1 website. URL consultato il 16 maggio 2008.

Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1985
Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of Portugal.svg Flag of San Marino.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Belgium.svg Flag of Europe.svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Australia.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1984
Gran Premio di San Marino
Edizione successiva:
1986
Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1