Gran Premio di San Marino 1993

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Marino Gran Premio di San Marino 1993
536º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 4 di 16 del Campionato 1993
Circuit Imola 1992.png
Data 25 aprile 1993
Circuito Autodromo Enzo e Dino Ferrari
Percorso 5,040 km
circuito permanente
Distanza 61 giri, 307,440 km
Clima nuvoloso, pista inizialmente bagnata
Risultati
Pole position Giro più veloce
Francia Alain Prost Francia Alain Prost
Williams - Renault in 1:22.070 Williams - Renault in 1:26.128
(nel giro 42)
Podio
1. Francia Alain Prost
Williams - Renault
2. Germania Michael Schumacher
Benetton - Ford
3. Regno Unito Martin Brundle
Ligier - Renault

Il Gran Premio di San Marino 1993 è stato un Gran Premio di Formula 1 disputato il 25 aprile 1993 all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. La gara è stata vinta da Alain Prost su Williams e con questo primo posto salgono a 46 i successi in Formula 1. Per il giovane tedesco Schumacher arriva il 10° podio in Formula 1.

Qualifiche[modifica | modifica wikitesto]

Ancora una volta le Williams si dimostrano molto superiori a tutte le altre vetture e Prost e Hill monopolizzano la prima fila, con quasi due secondi di vantaggio sul terzo, Schumacher. Quarto è Senna, che precede Wendlinger, Andretti, Blundell, Berger, Alesi e Brundle.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos No Pilota Costruttore Tempo Distacco
1 2 Francia Alain Prost Williams - Renault 1:22.070
2 0 Regno Unito Damon Hill Williams - Renault 1:22.168 +0.098
3 5 Germania Michael Schumacher Benetton - Ford 1:23.919 +1.849
4 8 Brasile Ayrton Senna McLaren - Ford 1:24.007 +1.937
5 29 Austria Karl Wendlinger Sauber - Ilmor 1:24.720 +2.650
6 7 Stati Uniti Michael Andretti McLaren - Ford 1:24.793 +2.723
7 26 Regno Unito Mark Blundell Ligier - Renault 1:24.804 +2.734
8 28 Austria Gerhard Berger Ferrari 1:24.822 +2.752
9 27 Francia Jean Alesi Ferrari 1:24.829 +2.759
10 25 Regno Unito Martin Brundle Ligier - Renault 1:24.893 +2.823
11 6 Italia Riccardo Patrese Benetton - Ford 1:24.896 +2.826
12 12 Regno Unito Johnny Herbert Lotus - Ford 1:25.115 +3.045
13 14 Brasile Rubens Barrichello Jordan - Hart 1:25.169 +3.099
14 19 Francia Philippe Alliot Larrousse - Lamborghini 1:25.482 +3.412
15 9 Regno Unito Derek Warwick Footwork - Mugen-Honda 1:25.901 +3.831
16 30 Finlandia Jyrki Järvilehto Sauber - Ilmor 1:25.941 +3.871
17 20 Francia Erik Comas Larrousse - Lamborghini 1:26.279 +4.209
18 4 Italia Andrea de Cesaris Tyrrell - Yamaha 1:26.429 +4.359
19 15 Belgio Thierry Boutsen Jordan - Hart 1:26.436 +4.366
20 11 Italia Alessandro Zanardi Lotus - Ford 1:26.465 +4.395
21 10 Giappone Aguri Suzuki Footwork - Mugen-Honda 1:26.657 +4.587
22 3 Giappone Ukyo Katayama Tyrrell - Yamaha 1:26.900 +4.830
23 23 Brasile Christian Fittipaldi Minardi - Ford 1:27.277 +5.207
24 22 Italia Luca Badoer Scuderia Italia - Ferrari 1:27.371 +5.301
25 24 Italia Fabrizio Barbazza Minardi - Ford 1:27.602 +5.532
NQ 21 Italia Michele Alboreto Scuderia Italia - Ferrari 1:27.771 +5.701

Gara[modifica | modifica wikitesto]

Prima della gara sul circuito romagnolo cade un acquazzone; smette di piovere prima della partenza, ma la pista rimane bagnata. Al via Hill e Senna superano Prost, che scivola in terza posizione davanti a Schumacher e Berger. I primi a ritirarsi sono Blundell e Patrese, entrambi per incidente. Al settimo giro la Williams Renault di Alain Prost ha la meglio sulla McLaren Ford di Ayrton Senna, conquistando la seconda posizione; poco dopo i piloti di testa rientrano ai box per montare gomme da asciutto, operazione nella quale Hill perde parecchio tempo, pur mantenendo la testa della corsa davanti a Senna e al compagno di squadra.

Prost conquista poi la testa della corsa con un doppio sorpasso alla Tosa ai danni di Senna e Hill, il quale è superato anche dal brasiliano; l'inglese si ritira poi al 21º giro, quando esce di pista per problemi ai freni. Dodici tornate più tardi anche Andretti, risalito in quinta posizione, ha lo stesso problema, mentre al 40º passaggio Alesi, quinto grazie al ritiro dell'americano, deve abbandonare per problemi alla frizione. Tre giri dopo anche Senna è costretto al ritiro per problemi idraulici, lasciando la seconda piazza a Schumacher, mentre Wendlinger si ritira a tredici giri dalla fine per problemi al motore; Alain Prost con la Williams Renault vince quindi davanti alla Benetton Ford di Michael Schumacher, Brundle (che porta la Ligier al secondo podio stagionale), Lehto (classificatosi quarto nonostante la rottura del motore a due giri dalla fine), Alliot e Barbazza, sesto per la seconda volta consecutiva con la Minardi Ford.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos No Pilota Costruttore Giri Tempo/Ritiro Partenza Punti
1 2 Francia Alain Prost Williams - Renault 61 1:33:20.413 1 10
2 5 Germania Michael Schumacher Benetton - Ford 61 +32.410 3 6
3 25 Regno Unito Martin Brundle Ligier - Renault 60 +1 giro 10 4
4 30 Finlandia Jyrki Järvilehto Sauber - Ilmor 59 Motore 16 3
5 19 Francia Philippe Alliot Larrousse - Lamborghini 59 +2 giri 14 2
6 24 Italia Fabrizio Barbazza Minardi - Ford 59 +2 giri 25 1
7 22 Italia Luca Badoer Scuderia Italia - Ferrari 58 +3 giri 24
8 12 Regno Unito Johnny Herbert Lotus - Ford 57 Motore 12
9 10 Giappone Aguri Suzuki Footwork - Mugen-Honda 54 +7 giri 21
Ritirato 11 Italia Alessandro Zanardi Lotus - Ford 53 Incidente 20
Ritirato 29 Austria Karl Wendlinger Sauber - Ilmor 48 Motore 5
Ritirato 8 Brasile Ayrton Senna McLaren - Ford 42 Problema idraulico 4
Ritirato 27 Francia Jean Alesi Ferrari 40 Frizione 9
Ritirato 23 Brasile Christian Fittipaldi Minardi - Ford 36 Sterzo 23
Ritirato 7 Stati Uniti Michael Andretti McLaren - Ford 32 Freni 6
Ritirato 9 Regno Unito Derek Warwick Footwork - Mugen-Honda 29 Uscita di pista 15
Ritirato 3 Giappone Ukyo Katayama Tyrrell - Yamaha 22 Motore 22
Ritirato 0 Regno Unito Damon Hill Williams - Renault 20 Uscita di pista 2
Ritirato 20 Francia Erik Comas Larrousse - Lamborghini 18 Pressione dell'olio 17
Ritirato 4 Italia Andrea de Cesaris Tyrrell - Yamaha 18 Cambio 18
Ritirato 14 Brasile Rubens Barrichello Jordan - Hart 17 Uscita di pista 13
Ritirato 28 Austria Gerhard Berger Ferrari 8 Cambio 8
Ritirato 15 Belgio Thierry Boutsen Jordan - Hart 1 Cambio 19
Ritirato 6 Italia Riccardo Patrese Benetton - Ford 0 Incidente 11
Ritirato 26 Regno Unito Mark Blundell Ligier - Renault 0 Incidente 7
NQ 21 Italia Michele Alboreto Scuderia Italia - Ferrari / Non qualificato

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Costruttori[modifica | modifica wikitesto]

Pos Team Punti
1 Regno Unito Williams - Renault 36
2 Regno Unito McLaren - Ford 26
3 Regno Unito Benetton - Ford 12
4 Francia Ligier - Renault 10
5 Regno Unito Lotus - Ford 7
6 Svizzera Sauber - Ilmor 5
6 Italia Minardi - Ford 5
8 Francia Larrousse - Lamborghini 2
9 Italia Ferrari 1

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1993
Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Brazil.svg Flag of Europe.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1992
Gran Premio di San Marino
Edizione successiva:
1994
Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1