Giovanni II Partecipazio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovanni II Partecipazio
Doge di Venezia
Doge Angelo Partecipazio.png
In carica 881-887 ca.
Predecessore Orso I Participazio
Successore Pietro I Candiano

Giovanni Partecipazio (... – 887) fu, secondo la tradizione, il quindicesimo doge della Repubblica di Venezia.

Era figlio e co-reggente del predecessore Orso I Participazio e divenne automaticamente doge alla morte di quest'ultimo.

Nominò molti suoi figli e fratelli come co-reggenti per stabilire una successione dinastica, ma morirono tutti prima di lui. Ebbe fama di nepotista, e di aver curato gli affari propri più che quelli della collettività.

Cercò di ottenere per il fratello Badoario il governo di Comacchio, e per questo lo spedì dal Papa. Marino Conte di Comacchio lo catturò e lo rimandò a Venezia, ma Badoario morì; allora Giovanni II Partecipazio conquistò e devastò Comacchio, ma non poté tenerla perché Comacchio era possedimento papale.

Associò al dogado il fratello Pietro, che però morì, quindi il fratello Orso, che non volle però accettare la dignità dogale quando Giovanni si ammalò gravemente. L'Assemblea dei Venetici elesse allora un nuovo doge (887) e Giovanni II Partecipazio si ritirò a vita privata.

Giovanni II Partecipazio fu rieletto doge alla morte del successore, ma dovette definitivamente abdicare dopo pochi mesi sempre a motivo della sua malferma salute. Non si sa dove fu sepolto.

Predecessore Doge di Venezia Successore Flag of Most Serene Republic of Venice.svg
Orso I Participazio 881-887 Pietro I Candiano
con Giovanni II Partecipazio con Pietro Partecipazio (...-...)
Orso I Partecipazio (...-887)