Dianetics

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Dianetica)
Avvertenza
Le pratiche qui descritte non sono accettate dalla medicina, non sono state sottoposte alle verifiche sperimentali condotte con metodo scientifico o non le hanno superate. Potrebbero pertanto essere inefficaci o dannose per la salute. Le informazioni hanno solo un fine illustrativo. Wikipedia non dà consigli medici: leggi le avvertenze.
Dianetics
Autore L. Ron Hubbard
1ª ed. originale 1950
Genere saggio
Lingua originale inglese

Dianetics fu la prima pubblicazione di L. Ron Hubbard dove vengono esposte le idee che porteranno alla fondazione di Scientology. Più in generale Dianetics (il cui sottotitolo era inizialmente "La scienza moderna della salute mentale" e oggi è "La forza del pensiero sul corpo”) indica l’insieme di idee e di procedure che concernono lo spirito, la mente e il corpo elaborate da Ron Hubbard. Il libro fu pubblicato per la prima volta il 9 maggio 1950.

Introduzione[modifica | modifica sorgente]

Le teorie esposte in Dianetics furono presentate al pubblico, per la prima volta, nell’aprile del 1950 in un articolo pubblicato sulla rivista (numero di maggio) "Astounding Science Fiction".[1]

Hubbard presenta Dianetics come una rivoluzionaria e scientificamente comprovata alternativa alla psicoterapia e alla psichiatria, che può accrescere nell’individuo l’intelligenza, eliminare i disturbi psichici e alleviare e curare una vasta varietà di malattie che lui ritiene essere psicosomatiche. Hubbard introdusse così quella che considerava una "tecnologia della mente umana": una scienza, secondo Hubbard, capace di eliminare dalla mente dell'uomo quelle che secondo l'autore erano "aberrazioni".

Il libro e i contenuti[modifica | modifica sorgente]

Banco che offre Dianetics e un test per misurare lo stress

L'etimologia della parola dianetics è greca: la parola è un composto delle parole dia ("attraverso") e nous ("mente"). Il nucleo centrale del libro, che ottenne un successo tale da spingere Hubbard ad abbandonare la letteratura fantascientifica per dedicarsi a questo nuovo filone, è costituito dall’assioma secondo il quale la mente è divisa in due parti: la mente analitica e la mente reattiva. La mente analitica è quella parte della mente che percepisce e conserva i dati per risolvere i problemi, la mente reattiva invece archivia e conserva il dolore e le emozioni dolorose. La mente reattiva impedisce alla mente analitica di funzionare al pieno delle sue possibilità. La grande maggioranza dei problemi fisici e psichici altro non sono che problemi causati da eventi traumatici da noi registrati e chiamati Engram. Gli engram sono residenti nella nostra mente reattiva.

Eliminati gli engram e con essi la mente reattiva si raggiunge lo stato di Clear, ovvero uno stato in cui l’individuo è in grado di “funzionare” al pieno delle proprie potenzialità.

L’eliminazione degli engram avviene attraverso l’auditing, nel quale il pre-clear si confronta con gli engram della sua mente reattiva con all’assistenza di un auditor. Il risultato dell’auditing è la scomparsa di una molteplicità di malattie.

Si afferma nel libro:

  • il daltonismo è una condizione mentale; (pag. 15)
  • la vista si deteriora per un principio psicosomatico; (pag.17)
  • i depositi di calcio nelle orecchie possono fare fischiare le orecchie; (pag.17)
  • l'organismo non aberrato [Ndr: cioè privo della mente reattiva] può controllare il cuore, il funzionamento endocrino ..; (pag. 60)
  • la mente analitica può controllare i muscoli non volontari; (pag. 61)
  • sparisce la mente reattiva e sparisce l'artrite, la miopia migliora e l'intera categoria delle malattie sparisce (pag. 65)
  • la parte senziente della mente [Ndr: quindi la mente analitica, e quindi il Clear che si è liberato della mente reattiva] [..] è assolutamente incapace di errare; (pag. 23)
  • scarica il contenuto del deposito di questa mente e l'artrite svanisce [...] l'asma sparisce (pag. 65)
  • Dianetics è, al momento presente, pronta ad includere il cancro ed il diabete. Vi sono molte ragioni per supporre che queste malattie siano causate da engram (pag. 115).

Più in generale Hubbard afferma che il clear avrà una intelligenza superiore alla media, grande memoria e grande salute. Il clear è la meta finale di Dianetics. "I Clear non prendono il raffreddore" perché "il comune raffreddore di solito proviene da un engram che lo suggerisce e viene poi rafforzato da un altro engram che contiene effettivamente del muco" (pag. 121). Il Clear ha meno probabilità di avere incidenti perché "gli engram predispongono le persone agli incidenti" (pag. 122).

Chi è invece dominato dalla mente reattiva è definito aberrato: l'aberrato non è responsabile delle sue azioni perché "il controllo che l'aberrato ha delle sue azioni è praticamente nullo" (pag. 508).
Coniugi aberrati non sono in grado di vivere un matrimonio felice a meno che non si liberino delle loro aberrazioni. Per questo motivo Hubbard si augura che nel futuro la legge "permetterà di sposarsi e di mettere al mondo dei figli solo alle persone non aberrate" (pag. 405).
Dianetics ci dice anche che "il numero di engram riscontrabili in uno Zulù è impressionante" (pag. 179)

La terapia ideata da Hubbard si fonda sulla sua idea che l’uomo è spinto da un basilare istinto: la sopravvivenza.

Tale impulso alla sopravvivenza si suddivide in quattro dinamiche. La prima riguarda la sopravvivenza dell'individuo, la seconda riguarda la sopravvivenza tramite la procreazione, la terza si riferisce alla sopravvivenza del gruppo e la quarta riguarda la sopravvivenza di tutto il genere umano (pag. 53-56).

Queste dinamiche e l'intelligenza vengono inibite dagli engram che forniscono alla mente analitica dati falsi. Hubbard fornisce molti esempi di problemi causati dagli engram prenatali, ad esempio, se un marito picchia la moglie incinta urlando «Prendi questo! Prendi! Ti dico di prenderlo!» il bambino può interpretare quelle parole in senso letterale, potendo così, una volta adulto, diventare un ladro.

Oggi Dianetics viene presentata come unico mezzo per la soluzione di tutti i problemi: il fatto è che c’è una singola fonte per tutti i tuoi problemi, difficoltà, infelicità e insicurezza. Viene chiamata la mente reattiva - la parte nascosta della tua mente che archivia tutte le esperienze dolorose e che poi le usa contro di te. Dianetics ti libera della mente reattiva. È la sola cosa che lo fa.[2]

La storia[modifica | modifica sorgente]

John W. Campbell, direttore della rivista di fantascienza Astounding Science Fiction, fu il primo a credere che Hubbard avesse scoperto una via scientifica al chiarimento dei misteri della psiche umana.[3]

Oltre a Campbell, fece parte delle teorie di Hubbard il Dott. Joseph Winter, medico generico di St. Joseph, Michigan. Winter ne fu dapprima incuriosito, poi assistendo a numerose sedute (così come saranno poi descritte in Dianetics) ne fu favorevolmente impressionato anche se mantenne qualche riserva, in relazione sia all'assolutismo di Hubbard sia alla sua inclinazione a fare generalizzazioni indiscriminate.[3]

Winter, Campbell, Hubbard, continuarono a lavorare su Dianetics sebbene sia il Journal of the American Medical Association che l'American Journal of Psychiatry rifiutarono la pubblicazione del documento, sostenendo che non contenesse sufficienti prove cliniche sull'efficacia della tecnica. Agli inizi del 1950 venne fondato l'Hubbard Dianetic Research Foundation al fine di diffondere la conoscenza della nuova terapia e svolgere ulteriori ricerche. Nell'aprile del 1950 arriva nelle edicole il numero del mese di maggio della rivista di fantascienza Astounding Science Fiction riportante l'articolo di Hubbard. Il 9 maggio 1950 "Dianetics: La Scienza Moderna della Salute Mentale" arriva nelle librerie di tutto il paese diventando presto un best seller. Il 2 luglio del '50 il libro è in testa alle classifiche di vendita rimanendoci per diversi mesi. Lo stesso giorno sul New York Times Rollo May, psicologo e scrittore, recensisce il libro sostenendo che si trattava di una forma ipersemplificata della normale psicoterapia, mescolata con l'ipnosi.[3]. Altre critiche arrivarono su riviste scientifiche del tempo, dove si affermò, ad esempio, che il libro era una sfrontata e immodesta miscela di sciocchezze totali e ragionevolissimo buon senso, presi da scoperte note da molto tempo mascherate e distorte da una terminologia folle inventata sul momento[4]

Le critiche tuttavia non fermarono le vendite e con il successo del libro la fondazione propose con grande riscontro di pubblico i primi corsi di auditing al prezzo di 500 dollari a partecipante.

La dispendiosa e poco oculata gestione dell'Hubbard Dianetic Research Foundation spinge Hubbard a cercare un nuovo socio, lo trova in Don Purcell con il quale da vita alla "Hubbard Dianetic Foundation di Wichita". Agli inizi del 1952, un tribunale statunitense sancisce che la seconda fondazione debba accollarsi i debiti della prima, determinando così il tracollo finanziario della fondazione dianetica. La contabilità finale della Hubbard Dianetic Foundation di Wichita rivelò introiti per 142.000 $ ed uscite per 205.000 $. I beni della Fondazione comprendevano principalmente i copyright su tutti i nastri, libri, tecniche, procedimenti e varie ed eventuali di Dianetics, compreso il nome.[5].

Nell'aprile del 1952 Hubbard si recò a Phoenix, Arizona, dove i suoi fedeli assistenti lo attendevano per l'apertura della sede centrale della Hubbard Association of Scientologists ovvero quella che presto diventerà Scientology.

Le critiche[modifica | modifica sorgente]

Nel libro di Dianetics è ricorrente l’affermazione per la quale le affermazioni in esso contenute sono supportate da studi e ricerche scientifiche, non è tuttavia dato conoscere quali siano questi studi e ricerche. Le teorie esposte da Hubbard appaiono inoltre rielaborazioni di quanto già ipotizzato da Freud. Teorie che lo stesso Freud abbandonò perché prive di fondamento[6].

Il libro, salvo che nei primi anni in cui apparve, non ebbe alcun seguito nella comunità scientifica e, ad oggi, molti restano perplessi sulle affermazioni in esso contenute poiché cozzano vistosamente con le conoscenze mediche e scientifiche.

La ricercatrice Raffaella Di Marzio così descrive il dogmatismo che caratterizza Dianetics: "D'altra parte, considerando il grado di "dogmatismo" delle affermazioni di Hubbard sulla salute mentale, era quanto mai opportuno, dopo il parere negativo delle associazioni scientifiche, farne al più presto una religione. Fu quanto accadde nel 1952, a due anni dalla pubblicazione di Dianetics, quando Hubbard fondò la Hubbard Association of Scientologists. L'apparizione della parola Scientology indica il cambiamento avvenuto nel pensiero di Hubbard negli anni successivi alla pubblicazione del suo bestseller: egli aveva elaborato l'idea del "thetan", una entità molto simile all'anima o allo spirito, grazie alla quale poteva trasformare la sua teoria "scientifica" in teologia"[7].

La stessa Di Marzio aggiunge: "Anche se l'idea di Hubbard fosse geniale e la sua tecnica efficace, il fatto stesso di considerare la sua come l'unica buona idea, l'unica tecnica efficace e l'unica soluzione ai problemi dell'umanità inquadra l'intera visione di Hubbard (in Dianetics) in una prospettiva "totalitaria" e "assoluta" che ne inficia anche gli aspetti più validi"[7].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The Creation of 'Religious' Scientology, Religious Studies and Theology. URL consultato l'8 maggio 2006. Originally published by Stephen A. Kent in December, 1999.
  2. ^ Sito Ufficiale di Dianetics inglese
  3. ^ a b c Il volto nudo del Messia, traduziona a cura di Martini, capitolo 9
  4. ^ New Republic, 14 agosto 1950.
  5. ^ Il volto nudo del Messia, traduzione a cura di Martini, capitolo 11
  6. ^ Freud, Two Short Accounts of Psycho-Analysis, trans and ed James Strachey, Pelican Books, England, 1984.
  7. ^ a b Articolo originale di Raffaella di Marzio, Cfr anche Ho letto un libro: Dianetics, di Raffaella Di Marzio, Telematic Journal of Clinical Criminology

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Russell Miller, Il Volto Nudo del Messia: La Vera Storia di L. Ron Hubbard, 1988
  • L. Ron Hubbard, Dianetics - La forza del pensiero sul corpo, Edizioni New-Era

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Siti ufficiali di Dianetics[modifica | modifica sorgente]