Stasera pago io

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stasera Pago io
PaeseItalia
Anno2001-2002, 2004
Generevarietà
Durata120-200 min
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttoreFiorello
RegiaDuccio Forzano
Casa di produzioneRai-Ballandi Entertainment Spa
Rete televisivaRai Uno

Stasera pago io è stato un programma televisivo italiano, condotto da Fiorello per tre edizioni su Rai Uno tra il 2001 e il 2004.

È un varietà incentrato sulla figura dell'eclettico showman Rosario Fiorello che, dopo alcuni insuccessi a Mediaset, sbarca in Rai con un varietà che ha saputo mettere d'accordo critica e pubblico (media di 8 milioni di ascoltatori a serata). Da notare soprattutto la capacità di Fiorello di riuscire ad interagire allegramente con i suoi ospiti, tra i quali anche star internazionali.

2001: Stasera pago io[modifica | modifica wikitesto]

Lo show è in onda nella prima serata del sabato di Rai Uno nell'inverno 2001, dal 13 gennaio fino al 24 febbraio. Al fianco di Fiorello ci sono Santino La Macchia, Tommaso Accardo, Andrea Tidona ed una presenza femminile, quella della splendida modella Kartika Luyet.

Un'orchestra vera e propria composta da 33 elementi è diretta da Leonardo De Amicis, autore anche degli arrangiamenti e il balletto è guidato dalle coreografie di Luca Tommassini.

Momento clou di ogni puntata era l'imitazione di Franco Califano.

Nella sfida del sabato sera lo show di Fiorello si scontrava con C'è posta per te di Maria De Filippi, contro il quale fu vincente in alcune puntate.[1]

Prima puntata 13 gennaio.

Seconda puntata 20 gennaio.

Terza Puntata 27 gennaio.

Quarta Puntata 3 febbraio

Quinta puntata 10 febbraio

Il meglio di... 17 febbraio Il meglio di... 24 febbraio

2002: Stasera pago io... in euro[modifica | modifica wikitesto]

Fiorello, insieme a Tommaso Accardo, Andrea Tidona e Santino La Macchia, con Eva Riccobono, presenta la seconda edizione del suo one-man show in diretta dallo studio 15 di Cinecittà, allestito con le scenografie di Gaetano Castelli, dal 6 aprile al 25 maggio del 2002. In studio la grande orchestra diretta dal maestro Leonardo De Amicis e le coreografie di Luca Tommassini, interpretate dal corpo di ballo e dalla prima ballerina Caroline A. Rice. La regia è di Duccio Forzano che torna a guidare il programma dopo averlo diretto nella passata edizione.

Momento clou di ogni puntata era l'imitazione dell'onorevole Ignazio La Russa.

Prima puntata 6 aprile.

Seconda puntata 13 aprile.

Terza Puntata 20 aprile.

Quarta Puntata 27 aprile

Quinta puntata 4 maggio

Sesta puntata 11 maggio

Il meglio di... 25 maggio

2004: Stasera pago io... Revolution[modifica | modifica wikitesto]

In onda nella primavera del 2004 e in contemporanea sulle frequenze di Radio 2 con la voce narrante di Marco Baldini.

Lo show di otto puntate si svolge questa volta in diretta dal Teatro delle Vittorie di Roma.

La direzione dell'orchestra viene affidata al maestro Enrico Cremonesi e nel corso di ogni serata viene eseguita una coreografia dal corpo di ballo Momix Pendleton.

Momenti clou di ogni puntata erano le imitazioni del Gobbo di Notre Dame e di Giovanni Mucciaccia.

Puntata Messa in onda Ospiti Telespettatori Share
1 3 aprile 2004 Eros Ramazzotti, Monica Bellucci, Sergio Rubini, Margherita Buy, Anastacia e Amalia Grè 9.365.000 - 7.807.000 35,64% - 46,47%
2 10 aprile 2004
3 17 aprile 2004
4 24 aprile 2004
5 5 maggio 2004
6 12 maggio 2004
7 19 maggio 2004
8 26 maggio 2004

Note[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione