Fabio Volo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fabio Volo nel 2013

Fabio Volo, nome d'arte di Fabio Bonetti (Calcinate, 23 giugno 1972), è un attore, scrittore, conduttore radiofonico, conduttore televisivo e sceneggiatore italiano[1]. Presente nei vari campi dei media italiani, ha raggiunto la notorietà in radio e in televisione[2][3], per poi diventare conosciuto anche nel mondo del cinema e nel campo letterario: nel 2011 i suoi romanzi sono arrivati a vendere oltre 5 milioni di copie nella sola Italia e sono stati tradotti anche per l'estero[3][4].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fabio Bonetti nasce a Calcinate, in provincia di Bergamo, il 23 giugno 1972[1][5]. Dopo aver conseguito la licenza media inferiore[6], si dedica a lavori saltuari, tra cui il panettiere nella panetteria del padre.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 1994 e il 1995 incide alcuni singoli eurodance cantati in lingua italiana per l'etichetta bresciana Media Records, uno dei quali intitolato Volo, da cui deriva il cognome d'arte. Nel 1996 abbandona la carriera musicale e diventa uno dei conduttori di punta a Radio Capital, diretta da Claudio Cecchetto. Dal 1998 al 2001 conduce tre edizioni del programma Le Iene su Italia 1 accanto a Simona Ventura e Andrea Pellizzari, mentre il suo programma Il Volo del mattino viene mandato in onda su Radio Deejay a partire dal 2000, anno in cui pubblica il suo primo libro, Esco a fare due passi, che vende oltre 300.000 copie[7].

Nel 2001 e 2002 conduce il programma Ca' Volo su MTV[8] e Il volo su LA7[9], e debutta al cinema in Casomai di Alessandro D'Alatri, nel ruolo di Tommaso, accanto a Stefania Rocca. L'interpretazione gli vale la candidatura al David di Donatello nella categoria "Miglior attore protagonista".

Nel 2003 conduce Il coyote su MTV e pubblica il suo secondo libro, È una vita che ti aspetto, uno dei best-seller dell'anno. Debutta in teatro con Il mare è tornato tranquillo, pièce scritta e diretta da Silvano Agosti, con musiche di Ennio Morricone[10]. Nell'autunno del 2003 conduce su Italia 1 la trasmissione di seconda serata Smetto quando voglio. Partecipa inoltre ai programma Milano-Roma (Italia 1) e DOC 3 (Rai 3).

Fabio Volo durante una manifestazione a Roma nel 2003

Nel 2005 esce il film La febbre, sempre di D'Alatri, dove Volo recita nel ruolo del protagonista. In TV presenta Lo spaccanoci[8]. L'anno dopo viene pubblicato il suo terzo libro Un posto nel mondo e orna su MTV con Italo-Spagnolo, trasmesso da un attico che si affaccia sulla Rambla di Barcellona.

Nel 2007 interpreta uno degli episodi di Manuale d'amore 2 - Capitoli successivi di Giovanni Veronesi e collabora alla sceneggiatura di Uno su due di Eugenio Cappuccio. Conduce Italo-Francese su MTV, talk-show serale trasmesso da Parigi, e a novembre pubblica il suo quarto libro, Il giorno in più, la sua opera di maggior successo.

Nel 2008 è protagonista del film di Cristina Comencini Bianco e nero insieme ad Ambra Angiolini. Presta inoltre la sua voce a Po, il panda protagonista del film d'animazione della DreamWorks Kung Fu Panda. Doppierà Po anche nei seguiti Kung Fu Panda 2 (2011)[11] e Kung Fu Panda 3 (2016). Sempre nel 2008 è nuovamente su MTV con Italo-Americano - Homeless Edition, mentre alla fine del 2009 esce il suo quinto libro, Il tempo che vorrei.

Nel 2010 recita al fianco di Margherita Buy e Luciana Littizzetto nel film Matrimoni e altri disastri, diretto da Nina Di Majo e vince la sesta edizione del "Premio Letterario la Tore Isola d'Elba"[12]. Nell'ottobre 2011 pubblica il suo sesto romanzo, Le prime luci del mattino, e a dicembre è protagonista del film Il giorno in più, basato sul suo omonimo romanzo e diretto da Massimo Venier[13]. Nel 2012 inizia le riprese di Studio illegale, che uscirà nelle sale italiane nel 2013[14] Il 21 marzo 2012 torna in televisione conducendo il programma Volo in diretta nella seconda serata di Rai 3[1]. L'8 ottobre 2012 annuncia la fine del suo ultradecennale programma radiofonico Il Volo del mattino[15], che tornerà in onda a partire dal settembre 2013[16]. Viene invitato a partecipare al TED Global tenutosi a Firenze[7]. Si sposta a New York per lavorare al suo settimo libro[17].

Fabio Volo autografa le copie del romanzo La strada verso casa a Savona, nel 2013

Nell'ottobre 2013 viene pubblicato il suo settimo libro, La strada verso casa[18].

Nel 2014 è testimonial di alcuni spot televisivi Vodafone Italia e partecipa come inviato a Che tempo che fa di Fabio Fazio. Nel novembre 2015 esce il suo ottavo romanzo, È tutta vita[19], e a febbraio torna a condurre Le Iene su Italia 1, insieme con Miriam Leone e Geppi Cucciari[20]. L'autunno successivo è il protagonista della sit-com TV Untraditional, di cui è autore, in onda sul Nove.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2011 convive con l'islandese Jóhanna Hauksdóttir, un'istruttrice di pilates conosciuta in una palestra di New York. Il 26 novembre 2013 nasce il loro primo figlio[17], Sebastian.[21] L'11 agosto 2015 viene alla luce il loro secondo figlio Gabriel.[22][23]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Dall'altra parte del binario, Corriere della Sera, 2007
  • La mela rossa, Corriere della Sera, 2008
  • La mia vita, Corriere della Sera, 2011

Altri libri[modifica | modifica wikitesto]

  • A cosa servono i desideri, A. Mondadori, 2016

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Radio[modifica | modifica wikitesto]

Programmi condotti[modifica | modifica wikitesto]

Compilation[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Volo (gennaio 2003)
  • El Vuelo (gennaio 2003)
  • Il Volo a colazione (novembre 2003)
  • Il Volo classico (novembre 2003)
  • Il Volo nuovo (febbraio 2005)
  • Il Volo vintage (febbraio 2005)

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Come Fabio B.
  • 1994 – Mi mancherai
  • 1994 – Voglio andare al mare
  • 1995 – Volo
  • 1995 – È stato bello così
  • 1995 – Chissà tu dove sei
Come Fabio Volo
  • 1996 – Io e te

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Rai Tre Volo in diretta - Fabio Volo, Rai.it. URL consultato il 31 marzo 2013.
  2. ^ Il successo di Fabio Volo, Televisione.ilbloggatore.com, 10 dicembre 2011. URL consultato il 12 settembre 2013.
  3. ^ a b Fabio Volo, esordio da rockstar Le prime luci del mattino, GQItalia.it, 21 ottobre 2011. URL consultato il 12 settembre 2013.
  4. ^ Fabio Volo, ecco perché i suoi libri sono un successo, Panorama, 19 ottobre 2011. URL consultato il 12 settembre 2013.
  5. ^ La scheda di Fabio Volo. Bibliografia e filmografia, Trovacinema.repubblica.it. URL consultato l'8 ottobre 2012.
  6. ^ Arnaldo Casali, Intervista a Fabio Volo, Filmfestivalpopoliereligioni.it. URL consultato l'8 ottobre 2012.
  7. ^ a b Fabio Volo, TEDxFirenze.net. URL consultato il 5 novembre 2012.
  8. ^ a b La scheda di fabio Volo, Deejay.it. URL consultato l'8 ottobre 2012.
  9. ^ Il volo, Film.it. URL consultato l'8 ottobre 2012.
  10. ^ Fabio Volo - "Il mare è tornato tranquillo" di Silvano Agosti, Digilander.libero.it. URL consultato il 12 settembre 2013.
  11. ^ Kung Fu Panda 2, intervista esclusiva al doppiatore Fabio Volo, Virgilio Cinema e TV, 3 agosto 2011. URL consultato il 26 gennaio 2013.
  12. ^ I vincitori del Premio letterario La Tore - Isola d'Elba - Marciana Marina, Premio la Tore Isola d'Elba. URL consultato l'8 ottobre 2012.
  13. ^ Il giorno in più, MYmovies.it. URL consultato l'8 ottobre 2012.
  14. ^ Studio illegale, MYmovies. URL consultato il 31 dicembre 2012.
  15. ^ Fabio Volo, Il volo del mattino non andrà più in onda, Twitter, 8 ottobre 2012. URL consultato l'8 ottobre 2012.
  16. ^ Fabio Volo is Back, Deejay.it, 28 giugno 2013. URL consultato il 28 giugno 2013.
  17. ^ a b Fabio Volo mette la testa a posto: presto papà, Corriere della Sera, 8 maggio 2013. URL consultato l'8 maggio 2013.
  18. ^ Attraverso la sua pagina facebook Fabio Volo annuncia l’uscita del suo prossimo romanzo, “La strada verso casa”, Contrordine.it, 4 ottobre 2013. URL consultato il 5 ottobre 2013.
  19. ^ Fabio Volo presenta il nuovo romanzo "è tutta vita", ecco tutte le date del booktour, Arnoldo Mondadori Editore, 13 novembre 2015. URL consultato il 18 novembre 2015.
  20. ^ "Le Iene Show", ecco i fantastici 5: Volo, Leone, Pif, Toffa e Cucciari, TG com 24, 16 gennaio 2016. URL consultato il 7 febbraio 2016.
  21. ^ Fabio Volo è diventato padre, l'attore: "assomiglia alla mamma", Il Giorno, 26 novembre 2013. URL consultato il 26 novembre 2013.
  22. ^ Fabio Volo papà bis, l'annuncio social: "È arrivato il secondo figlio", Tgcom24, 11 agosto 2015. URL consultato il 28 settembre 2015.
  23. ^ Fabio Volo e Johanna Hauksdottir, l’autunno è dolcissimo con i figli Sebastian e Gabriel. E Fabio annuncia il matrimonio", Oggi, 13 novembre 2015. URL consultato il 16 dicembre 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN12546153 · LCCN: (ENnr2001021917 · SBN: IT\ICCU\RAVV\238973 · ISNI: (EN0000 0001 1438 0444 · GND: (DE13915860X · BNF: (FRcb145529206 (data) · NLA: (EN42240956