Naomi Campbell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo personaggio di Skins, vedi Naomi Campbell (personaggio).
Naomi Campbell
Naomi Campbell Cannes cropped.jpg
Altezza 178 cm
Misure 86-61-86
Taglia 34 (UE) - 4 (US)
Peso 57 kg
Scarpe 40 (UE) - 9 (US)
Occhi Neri
Capelli Castani

Naomi Elaine Campbell (Londra, 22 maggio 1970) è una supermodella, attrice e cantante britannica[1].

Soprannominata la Venere nera, è stata inserita dalla rivista People tra le 50 donne più belle del mondo. Ha un patrimonio di 48 milioni di dollari[2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Naomi Campbell è nata a Streatham, un quartiere di Londra, dalla diciottenne Valerie Morris, una ballerina di origini giamaicane. Sconosciuta è invece l'identità del padre che Naomi, in accordo con le volontà della madre, non ha mai incontrato. Ultimamente un certo Errol Campbell, che ha da poco scontato una condanna per stupro, ha chiesto a Naomi di sottoporsi al test del DNA per dimostrare che è lui il genitore. La madre ha smentito le affermazioni dell'uomo, mentre la Campbell non ha voluto commentare la notizia[3]. Tuttavia alcune fonti la identificano come una giamaicana con antenati cinesi[4][5].

Naomi è molto impegnata nel sociale, dando un contributo alla lotta contro la Povertà in Africa, mentre nel 2005 partecipò agli aiuti per i sopravvissuti dell'uragano Katrina.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Modella[modifica | modifica wikitesto]

Naomi Campbell in passerella per Diane von Fürstenberg primavera/estate 2014

Nell'aprile 1986 Naomi appare sulla copertina di Elle e, sempre nello stesso anno, è tra le modelle che posano per Terence Donovan per il calendario Pirelli 1987. Nell'agosto 1988 è la prima donna di colore ad apparire sulla copertina di Vogue (prima in Francia e successivamente in Inghilterra) e di Time Magazine.

È stata testimonial nelle campagne pubblicitarie di molte case di moda tra le quali: Fendi, Prada, Ralph Lauren, Alessandro Dell'Acqua, Burberry, Valentino, Versace, Roberto Cavalli, Yves Saint Laurent, Dolce & Gabbana, Louis Vuitton, Dsquared², Chloé, Emanuel Ungaro, Guess?, Iceberg, Escada, Yohji Yamamoto, Lee Jeans, Pinko e molte altre, e della casa cosmetica Pupa Milano

Nella sua carriera ha sfilato per tutte le più grandi case di moda al mondo come: Versace, Valentino, Givenchy, Anna Sui, Louis Vuitton, Dolce & Gabbana, Gianfranco Ferrè, Chanel, Fendi, Prada, Roberto Cavalli, Christian Dior, Hermés, Blumarine, Tommy Hilfiger, Yves Saint Laurent, Jean Paul Gaultier, Marc Jacobs, John Galliano, Dsquared², Vivienne Westwood, Rocco Barocco, Ralph Lauren, Oscar de la Renta, Zac Posen e moltissime altre.

Ha posato senza veli per la rivista Playboy, ed ha partecipato al noto libro fotografico di Madonna Sex.

Nel 2009 è diventata il nuovo volto di Dsquared² insieme alla top Linda Evangelista. Nello stesso anno è testimonial, insieme a Claudia Schiffer ed Eva Herzigova, di Anthology Fragrance, prima collezione di profumi di Dolce & Gabbana.[6]

Nel 2015 torna a sfilare a Parigi per Givenchy[7] e viene scelta come testimonial primavera/estate di Burberry, accanto alla modella Jourdan Dunn, e in quella autunno/inverno di La Perla.[8] Nel mese di ottobre appare sulla copertina di Vogue Brazil accanto alla modella Mariacarla Boscono e al direttore creativo di Givenchy Riccardo Tisci.[9]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Naomi Campbell nel 2015

Naomi debutta come attrice in televisione. Nel 1988 appare infatti in tre episodi della famosa serie I Robinson. Successivamente partecipa anche ad un episodio della serie Willy, il principe di Bel Air, accanto a Will Smith.

Il debutto nel cinema avviene nel 1991, con il film Cool as Ice. Successivamente Naomi interpreta altri film, venendo diretta anche da Spike Lee, in Girl 6 - Sesso in linea (1996). Nel 1997 fa un piccolo cameo nel film Hollywood brucia. L'unico ruolo da protagonista è in Testimone scomoda (1999). Nel 2003 ha preso parte ad un episodio della serie d'azione "Fastlane", al fianco di Tiffany Thiessen e Peter Facinelli. Nel 2006 interpreta il cortometraggio della Pirelli The Call, diretto da Antoine Fuqua per il web.

Nel 2015 viene scelta nel cast della quinta stagione della serie horror antologica American Horror Story: Hotel, al fianco di Lady Gaga. Nello stesso anno compare nella serie televisiva Empire.

Cantante[modifica | modifica wikitesto]

Naomi esordì nel 1978, all'età di otto anni, in un videoclip di Is This Love, di Bob Marley. Successivamente partecipò a videoclip per cantanti come Michael Jackson, Madonna, Notorious B.I.G., George Michael, Puff Daddy e Macy Gray. Debutta come cantante nel 1992 con il singolo "Cool As Ice" tratto dall omonimo film dello stesso anno in collaborazione con il rapper Vanilla Ice. Nel 1995 il vero debutto da solista con il singolo Love and Tears, contenuto nell'album Baby Woman, che vendette 1 milione di copie nel mondo. L'album però non fu molto gradito dalla critica, e nel Regno Unito si posizionò soltanto al settantacinquesimo posto nelle classifiche. Baby Woman è stato però un successo in Giappone, dove in collaborazione con Toshinobu Kubota, La La La Love Song, il secondo singolo di Baby Woman, è diventato una delle theme song di Long Vacation, un famoso Dorama Giapponese del 1996, diventando presto la hit n° 1 in Giappone, con il singolo che ha venduto circa 1.856.000 copie.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Agenzie[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Naomi Campbell è stata doppiata da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Data di nascita di Naomi Campbell", scheda disponibile qui; ultimo accesso il 7 settembre 2008.
  2. ^ Naomi Campbell net worth - Celebritynetworth.com
  3. ^ Vedere [1], [2], [3], [4].
  4. ^ Naomi Campbell
  5. ^ http://www.independent.co.uk/news/people/profiles/naomi-campell-a-model-of-privacy-660862.html
  6. ^ Anthology di Dolce & Gabbana, alfemminile. URL consultato il 19 ottobre 2015.
  7. ^ Parigi, intramontabile Naomi. Una Campbell mozzafiato sfila in bikini, Rainews, 29 giugno 2015. URL consultato il 4 luglio 2015.
  8. ^ Naomi Campbell testimonial La Perla: “pizzo impossibile” e sensualità senza tempo, velvetstyle, 1 luglio 2015. URL consultato il 4 luglio 2015.
  9. ^ (EN) Designer, top models go cosy in bed for risqué Vogue Brazil Oct. 2015 issue, pulse, 23 settembre 2015. URL consultato il 19 ottobre 2015.
  10. ^ James Bond e la Giamaica - max.gazzetta.it

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN56803375 · LCCN: (ENn94087424 · ISNI: (EN0000 0001 1648 9611 · GND: (DE119381869 · BNF: (FRcb13969234d (data) · ULAN: (EN500333518