One (Metallica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
One
One Video Metallica.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
Artista Metallica
Tipo album Singolo
Pubblicazione 10 gennaio 1989[1]
11 aprile 1994 (versione dal vivo)[2]
Durata 7:24
Album di provenienza ...And Justice for All
Genere Thrash metal
Speed metal
Etichetta Elektra Stati Uniti
Vertigo Europa
Produttore Metallica, Flemming Rasmussen
Registrazione gennaio-maggio 1988, One on One Studios, Los Angeles (California)
Formati CD, MC, 7", 12"
Certificazioni
Dischi d'oro Australia Australia[3]
(vendite: 35 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[4]
(vendite: 500 000+)
Metallica - cronologia
Singolo precedente
(1988)
Singolo successivo
(1991)
Metallica - cronologia
Singolo precedente
(1993)
Singolo successivo
(1996)

One è un singolo del gruppo musicale statunitense Metallica, il terzo estratto dal quarto album in studio ...And Justice for All e pubblicato il 10 gennaio 1989.[1]

Nello stesso anno il brano vinse il primo Grammy Award alla miglior interpretazione metal.[5] One inoltre si classificò alla settima posizione nella classifica dei 100 migliori assoli di chitarra stilata dalla rivista Guitar World.[6]

One fu inoltre ripubblicato nel 1994 come l'unico singolo estratto dal box set Live Shit: Binge & Purge.[2]

La canzone[modifica | modifica wikitesto]

Composto nel novembre 1987 da James Hetfield e da Lars Ulrich, l'introduzione del brano è caratterizzato da campionamenti di una battaglia della durata di poco meno di 20 secondi, terminando con il rumore di un elicottero da guerra. La canzone vera e propria comincia con Hetfield che suona il riff leggero, e poi si alterna con gli assoli di Kirk Hammett. Il ritmo cresce poco dopo i primi stacchi di batteria di Ulrich. Durante il ritornello, il suono diventa più abrasivo e distorto finché non riprendono le strofe. A metà brano si sente un secondo assolo di Hammett, prima che i testi scompaiano e lascino il posto ad un finale veloce ed aggressivo, sottolineato da una mutualità chitarra-batteria che imita il suono di una mitragliatrice e da altri assoli di Hammett.

L'intro del brano, basato su un fraseggio di arpeggi in Si-Sol, fu scritto da Hetfield, e si basava su un'idea derivata dal brano Buried Alive, dei Venom. In un'intervista al Guitar World del 1991, Hetfield dichiarò:

« Per molto tempo ho giocherellato con la modulazione B-G. L'idea per l'apertura mi giunse da una canzone dei Venom chiamata Buried Alive. Il ritmo di batteria a mo' di mitragliatrice quasi alla fine non fu scritto pensando al testo di guerra, venne solo fuori in quel modo. Iniziammo quell'album con Mike Clink come produttore. Non andò molto bene, così chiamammo Flemming di venire ad aiutarci e salvarci i culi. »

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

One è stato il primo singolo dei Metallica per il quale fu girato un videoclip. Ciò non fu visto di buon occhio da molti fans, visto che in precedenza il gruppo era contrario a simili promozioni.

Il video fu diretto da Michael Salomon, Steve Goldmann e Bill Pope, e debuttò su MTV il 20 gennaio 1989. È stato girato quasi tutto in bianco e nero, e mostra la band mentre esegue la canzone in un magazzino. Nel videoclip è possibile vedere Ulrich indossare la maglietta di ...And Justice for All dove sono raffigurate le facce dei membri del gruppo. In esso compaiono dialoghi e parecchie scene dal film E Johnny prese il fucile, scritto e diretto da Dalton Trumbo, autore dell'omonimo romanzo. L'attore Timothy Bottoms interpreta Joe Bonham, protagonista del racconto. Bonham è confinato in un ospedale e sopravvive mediante un tubo, dopo che è stato colpito da un mortaio (anche se il testo dice che una mina avrebbe provocato le sue ferite) durante la Prima guerra mondiale. Malgrado sia sopravvissuto, l'esplosione gli ha fatto perdere braccia e gambe, lo ha paralizzato e gli ha fatto perdere alcuni dei cinque sensi. Dopo aver comprato parte dei diritti di E Johnny prese il fucile, poterono usarne alcune scene per il video di One.

Del video uscirono tre versioni: la prima (la più lunga) riprendeva il gruppo e parte del film, la seconda era una versione più corta della precedente mentre la terza inquadrava solo i Metallica. Le prime versioni apparvero inoltre nella videocassetta 2 of One, pubblicata il 20 giugno 1989.[7]

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Edizione del 1989[modifica | modifica wikitesto]

CD singolo, 12"
  1. One – 7:24 (James Hetfield, Lars Ulrich)
  2. For Whom the Bell Tolls (Live) – 4:48 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton)
  3. Welcome Home (Sanitarium) (Live) – 6:06 (James Hetfield, Lars Ulrich, Kirk Hammett)
7", MC
  1. One (Edit of LP Version) – 7:24 (James Hetfield, Lars Ulrich)
  2. The Prince – 4:26 (Sean Harris, Brian Tatler)originariamente interpretata dai Diamond Head
CD singolo (Giappone)
  1. One – 7:24 (James Hetfield, Lars Ulrich)
  2. Breadfan – 5:44 (Ray Phillips, Burke Shelley, Tony Bourge)originariamente interpretata dai Budgie
  3. For Whom the Bell Tolls (Live) – 4:48 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton)
  4. Welcome Home (Sanitarium) (Live) – 6:06 (James Hetfield, Lars Ulrich, Kirk Hammett)
  5. One (Demo) – 7:03
12" Picture disc
  • Lato A
  1. One – 7:24 (James Hetfield, Lars Ulrich)
  • Lato B
  1. Seek & Destroy (Live) – 8:42 (James Hetfield, Lars Ulrich)
12" – One (Collectors Edition Gatefold Sleeve)
  • Lato A
  1. One (Demo) – 7:03 (James Hetfield, Lars Ulrich)
  • Lato B
  1. For Whom the Bell Tolls (Live) – 4:48 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton)
  2. Creeping Death (Live) – 8:00 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton, Kirk Hammett)

Edizione del 1994[modifica | modifica wikitesto]

CD singolo
  1. One (Edit) – 4:59 (James Hetfield, Lars Ulrich)
  2. One (Live) – 9:38 (James Hetfield, Lars Ulrich)
CD maxi-singolo, 10"
  1. One – 7:24 (James Hetfield, Lars Ulrich)
  2. One (Demo) – 7:03 (James Hetfield, Lars Ulrich)
  3. One (Live) – 9:38 (James Hetfield, Lars Ulrich)
CD maxi-singolo – One (Live)
  1. One (Live) – 9:49 (James Hetfield, Lars Ulrich)
  2. Whiplash (Live) – 4:46 (James Hetfield, Lars Ulrich)
  3. For Whom the Bell Tolls (Live) – 5:50 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton)
  4. Last Caress (Live) – 2:25 (Glenn Danzig)originariamente interpretata dai Misfits

Versione con Lang Lang[modifica | modifica wikitesto]

One
Artista Metallica, Lang Lang
Tipo album Singolo
Pubblicazione 11 febbraio 2014
Durata 5:55
Genere Thrash metal
Speed metal
Etichetta Blackened
Produttore Metallica
Registrazione 23 gennaio 2014, EastWest Studios, Los Angeles (California)
Formati Download digitale
Metallica - cronologia
Singolo precedente
(2011)
Singolo successivo
(2014)

In occasione dei Grammy Awards 2014, i Metallica hanno eseguito una versione ridotta di One insieme al pianista cinese Lang Lang.[8] Per ricordare tale avvenimento, il gruppo ha pubblicato sull'iTunes Store una versione del brano registrata il giorno prima agli EastWest Studios di Los Angeles.[9]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. One (Awards Show Rehearsal Version - January 23, 2014) – 5:55

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) One, Metallica. URL consultato il 29 dicembre 2012.
  2. ^ a b (EN) One (Live), Metallica. URL consultato il 29 dicembre 2012.
  3. ^ (EN) Gavin Ryan, Australia's Music Charts 1988-2010, Mount Martha, Moonlight Publishing, 2011.
  4. ^ (EN) Gold & Platinum, RIAA. URL consultato l'8 marzo 2017.
  5. ^ (EN) Past Winners Search, Grammy.com. URL consultato il 26 ottobre 2012.
  6. ^ 100 Greatest Guitar Solos
  7. ^ (EN) 2 of One, Metallica. URL consultato il 16 gennaio 2013.
  8. ^ (EN) Grammy Awards Performance, Metallica, 7 gennaio 2014. URL consultato il 12 febbraio 2014.
  9. ^ (EN) Download "One" With Lang Lang, Metallica, 11 febbraio 2014. URL consultato il 12 febbraio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Heavy metal Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di heavy metal