For Whom the Bell Tolls (Metallica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
For Whom the Bell Tolls
ArtistaMetallica
Tipo albumSingolo
Pubblicazione1984
Durata5:10 (versione album)
3:59 (versione radiofonica)
Album di provenienzaRide the Lightning
GenereThrash metal
EtichettaElektra
ProduttoreMetallica
Registrazioneprimavera 1984, Sweet Silence Studios, Copenaghen (Danimarca)
Formati12"
Certificazioni
Dischi d'oroStati Uniti Stati Uniti[1]
(vendite: 500 000+)

For Whom the Bell Tolls è un singolo promozionale del gruppo musicale statunitense Metallica, pubblicato nel 1984 ed estratto dal secondo album in studio Ride the Lightning.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Composto da James Hetfield, Lars Ulrich e Cliff Burton, For Whom the Bell Tolls prende spunto dal romanzo Per chi suona la campana di Ernest Hemingway, nel quale cinque soldati repubblicani della Guerra civile spagnola cercano di sfuggire dai fascisti con i loro cavalli e sono poi uccisi da un aereo nemico su una collina.

L'introduzione del brano è caratterizzato da un riff di basso eseguito da Burton mediante un wah wah e un overdrive. Dal vivo, Burton era solito iniziare con un assolo di basso per poi passare al riff iniziale del brano.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

12" promozionale (Stati Uniti)
  1. For Whom the Bell Tolls (Edit) – 3:59
  2. For Whom the Bell Tolls – 5:10

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo
Produzione

Cover[modifica | modifica wikitesto]

  • Una cover della canzone è stata realizzata dal gruppo musicale finlandese Moonsorrow ed inserita nell'EP Tulimyrsky del 2008.
  • Il 3 maggio 2008 i Breaking Benjamin ne realizzarono una reinterpretazione durante un loro concerto al Cruzan Amphitheatre di West Palm Beach.
  • Il 12 giugno 2008 i Trivium reinterpretarono il brano durante un loro concerto all'Ambassador di Dublino.

Versione di S&M2[modifica | modifica wikitesto]

For Whom the Bell Tolls
For Whom the Bell Tolls.png
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaMetallica, San Francisco Symphony
Tipo albumSingolo
Pubblicazione20 agosto 2020
Durata4:36
Album di provenienzaS&M2
GenereSymphonic metal
EtichettaBlackened
ProduttoreGreg Fidelman, James Hetfield, Lars Ulrich
Registrazione6 e 8 settembre 2019, The Chase Center, San Francisco (California)
FormatiDownload digitale, streaming
Metallica - cronologia
Singolo precedente
(2020)
Singolo successivo

Il 20 agosto 2020 il gruppo ha reso disponibile una versione dal vivo di For Whom the Bell Tolls eseguita con la San Francisco Symphony e pubblicata come quarto singolo estratto dall'album dal vivo S&M2.[2]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. For Whom the Bell Tolls (Live) – 4:36

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Metallica
San Francisco Symphony
  • Edwin Outwater – direzione
  • Michael Tilson Thomas – concettualizzazione aggiuntiva
  • Bruce Coughlin – arrangiamento
  • Michael Kamen – arrangiamento
  • Nadya Tichman – primo violino
  • Jeremy Constant – primo violino
  • Mariko Smiley – primo violino
  • Melissa Kleinbart – primo violino
  • Sarn Oliver – primo violino
  • Naomi Kazama Hull – primo violino
  • Victor Romasevich – primo violino
  • Yun Chu – primo violino
  • Yukiko Kurakata – primo violino
  • Katie Kadarauch – primo violino
  • Jessie Fellows – secondo violino
  • Polina Sedukh – secondo violino
  • David Chernyavsky – secondo violino
  • Raushan Akhmedyarova – secondo violino
  • Chen Zhao – secondo violino
  • Adam Smyla – secondo violino
  • Sarah Knutson – secondo violino
  • Yuna Lee – secondo violino
  • Yun Jie Liu – viola
  • John Schoening – viola
  • Christian King – viola
  • Gina Cooper – viola
  • David Gaudry – viola
  • Matthew Young – viola
  • David Kim – viola
  • Nanci Severance – viola
  • Amos Yang – violoncello
  • Margaret Tait – violoncello
  • Jill Rachuy Brindel – violoncello
  • Stephen Tramontozzi – violoncello
  • Shu-Yi Pai – violoncello
  • Richard Andaya – violoncello
  • Miriam Perkoff – violoncello
  • Adelle-Akiko Kearns – violoncello
  • Scott Pingel – contrabbasso
  • Daniel G. Smith – contrabbasso
  • S. Mark Wright – contrabbasso
  • Charles Chandler – contrabbasso
  • Chris Gilbert – contrabbasso
  • William Ritchen – contrabbasso
  • Robin McKee – flauto
  • Linda Lukas – flauto
  • Catherine Payne – flauto
  • James Button – oboe
  • Pamela Smith – oboe
  • Russ deLuna – oboe
  • Luis Baez – clarinetto
  • David Neuman – clarinetto
  • Jerome Simas – clarinetto
  • Stepehn Paulson – fagotto
  • Rob Wer – fagotto
  • Steven Braunstein – fagotto
  • Robert Ward – corno
  • Jonathan Ring – corno
  • Bruce Roberts – corno
  • Daniel Hawkins – corno
  • Chris Cooper – corno
  • Joshua Paulus – corno
  • Jeff Garza – corno
  • Aaron Schuman – tromba
  • Joseph Brown – tromba
  • Robert Giambruno – tromba
  • John Freeman – tromba
  • Timothy Higgins – trombone
  • Nick Platoff – trombone
  • John Engelkes – trombone
  • Jeff Budin – trombone
  • Jeffrey Anderson – tuba
  • Edwan Stephan – timpani
  • Jacob Nissly – percussioni
  • James Lee Wyatt III – percussioni
  • Tom Hemphill – percussioni
  • Robert Klieger – percussioni
  • Douglas Rioth – arpa
  • Marc Shapiro – tastiera
Produzione
  • Greg Fidelman – produzione, missaggio
  • James Hetfield – produzione
  • Lars Ulrich – produzione
  • John Harris – registrazione
  • Jay Vicari – registrazione
  • Brian Flanzbaum – registrazione
  • Sara Lyn Killion – ingegneria del suono, montaggio
  • Dan Monti – ingegneria del suono, montaggio
  • Jim Monti – ingegneria del suono, montaggio
  • Jason Gossman – ingegneria del suono, montaggio
  • Kent Matcke – ingegneria del suono, montaggio
  • Billy Joe Bowers – ingegneria del suono, montaggio
  • Bob Ludwigmastering

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Heavy metal Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di heavy metal