Ride the Lightning

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ride the Lightning
Artista Metallica
Tipo album Studio
Pubblicazione 27 luglio 1984[1]
19 novembre 1984 (Riedizione)[1]
Durata 47:26
Dischi 1
Tracce 8
Genere Speed metal[2]
Thrash metal[2]
Etichetta Megaforce
Elektra (Riedizione)
Produttore Metallica, Flemming Rasmussen
Registrazione 20 febbraio–14 marzo 1984, Sweet Silence Studios, Copenaghen, Danimarca
Formati CD, LP, MC, download digitale
Certificazioni
Dischi di platino Canada Canada[3]
(vendite: 100 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (6)[4]
(vendite: 6 000 000+)
Metallica - cronologia
Album precedente
(1983)
Album successivo
(1986)
Singoli
  1. Creeping Death
    Pubblicato: 23 novembre 1984
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic[2] 5/5 stelle
Chicago Tribune[5] 3/4 stelle
Encyclopedia of Popular Music[6] 3/5 stelle
Sputnikmusic[7] 5/5

Ride the Lightning è il secondo album in studio del gruppo musicale statunitense Metallica, pubblicato il 27 luglio 1984 dalla Megaforce Records.[8]

Si tratta dell'ultimo disco pubblicato con la Megaforce Records, dopodiché il gruppo firmò per la Elektra Records il 12 settembre dello stesso anno,[1] la quale ripubblicò il disco il 19 novembre.[1]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Ride the Lightning segna il passaggio del gruppo dalle tipiche tematiche metal dell'album precedente ad altre più mature e politiche. Vari sono gli argomenti trattati come la pena di morte (Ride the Lightning), il suicidio (Fade to Black), esperimenti scientifici (Trapped Under Ice), piaghe bibliche (Creeping Death) e avventure letterarie (For Whom the Bell Tolls), decisamente anomale per un gruppo thrash metal di quei tempi.

Il disco inoltre è anche l'ultimo album in cui compare il chitarrista Dave Mustaine nei crediti delle canzoni dopo essere stato cacciato dai Metallica: il suo nome appare infatti in Ride the Lightning e in The Call of Ktulu.

Le canzoni[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1984, l'etichetta discografica francese Bernett Records stampò erroneamente 400 copie dell'album colorate di verde anziché blu. Grazie a tale errore questa versione viene considerata dai collezionisti una rarità.[14]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Fight Fire with Fire – 4:44 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton)
  2. Ride the Lightning – 6:37 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton, Dave Mustaine)
  3. For Whom the Bell Tolls – 5:11 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton)
  4. Fade to Black – 6:55 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton, Kirk Hammett)
  5. Trapped Under Ice – 4:04 (James Hetfield, Lars Ulrich, Kirk Hammett)
  6. Escape – 4:24 (James Hetfield, Lars Ulrich, Kirk Hammett)
  7. Creeping Death – 6:36 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton, Kirk Hammett)
  8. The Call of Ktulu – 8:55 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton, Dave Mustaine)
Tracce bonus nella versione di iTunes
  1. For Whom the Bell Tolls (Live Version) – 5:34 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton)
  2. Creeping Death (Live Version) – 8:12 (James Hetfield, Lars Ulrich, Cliff Burton, Kirk Hammett)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1984) Posizione
massima
Stati Uniti 100
Classifica (1985) Posizione
massima
Regno Unito 87
Classifica (2007) Posizione
massima
Finlandia[15] 9
Classifica (2008) Posizione
massima
Australia 37

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Metallica in 1984, Metallica. URL consultato il 26 agosto 2012.
  2. ^ a b c (EN) Steve Huey, Ride the Lightning, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 5 dicembre 2015.
  3. ^ (EN) Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 12 maggio 2015.
  4. ^ (EN) Gold & Platinum, RIAA. URL consultato il 12 maggio 2015.
  5. ^ (EN) Greg Kot, A Guide to Metallica's Recordings, Chicago Tribune, 1° dicembre 1991. URL consultato il 5 dicembre 2015.
  6. ^ (EN) Colin Larkin, Encyclopedia of Popular Music, vol. 5, Oxford University Press, 2006, p. 725, ISBN 0-19-531373-9.
  7. ^ (EN) Channing Freeman, Ride The Lightning - Metallica, Sputnikmusic, 23 settembre 2011. URL consultato il 5 dicembre 2015.
  8. ^ (EN) RIDE THE LIGHTNING, Metallica. URL consultato il 28 settembre 2012.
  9. ^ (EN) Ride the Lightning song info, Imdb.com. URL consultato il 29 dicembre 2011.
  10. ^ (EN) (Don't Fear) the Reaper, Learningfromlyrics.org. URL consultato il 29 dicembre 2011.
  11. ^ (EN) June 23, 2012 - Orion Music + More - Bader Field, Atlantic City, NJ, LiveMetallica.com. URL consultato il 20 luglio 2012.
  12. ^ (EN) Creeping Death, su AllMusic, All Media Network.
  13. ^ (EN) THE CALL OF KTULU by METALLICA, Songfacts. URL consultato il 5 dicembre 2015.
  14. ^ (EN) Rare Metallica LPs, Mettalipromo.com. URL consultato il 22 novembre 2010.
  15. ^ Finnish Album Chart - Search. Retrieved on 2009-07-08.
heavy metal Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di heavy metal