Michele Cortese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il politico con lo stesso nome, vedi Michele Cortese (politico).
Michele Cortese
Michele Cortese.jpg
Nazionalità Italia Italia
Genere Rock
Pop
Periodo di attività musicale 2008 – in attività
Etichetta Sony/BMG
(2008 - 2010)
Self
(2011 - 2013)
Sunshade Records
(2014)
Skizzo Edizioni Musicali
(2015)
Rusty records
(2016)
KM records
(2016)
Minga Records
(2017 - in corso)
Album pubblicati 2 (+ 1 con gli Aram Quartet, + 1 Opera)
Studio 2 (+ 1 con gli Aram Quartet, + 1 Opera)
Sito ufficiale

Michele Cortese (Gallipoli, 27 settembre 1985) è un cantautore italiano, vincitore della prima edizione di X Factor Italia nel 2008 con il gruppo vocale Aram Quartet, e duplice vincitore della 56ª edizione del Festival di Viña del Mar nel 2015.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Da ragazzo si avvicina alla musica facendo le prime esperienze nella realtà amatoriale della sua città, Gallipoli. All'età di 14 anni inizia ad accompagnare alle prime interessanti esibizioni musicali un vero e proprio percorso formativo sulla propria vocalità studiando in accademie private della provincia di Lecce per poi trasferirsi, ormai diciottenne, a Roma dove studia “Storia, scienze e tecniche della musica e dello spettacolo” e canto moderno presso l'Università della Musica, prima, e privatamente, poi, con la cantante argentina Rosa Rodríguez che segna significativamente la sua formazione artistica. Nel frattempo procede con le prime esperienze professionali in qualità di corista per le trasmissioni RAI che gli permettono di accompagnare artisti del calibro di Riccardo Cocciante, Andrea Bocelli, Paolo Belli e Renzo Arbore.[1]

Aram Quartet[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007 insieme agli amici Antonio Maggio, Antonio Ancora e Raffaele Simone, avvia il progetto Aram Quartet, vocal band che entra a far parte della prima edizione di X Factor. Selezionati per partecipare, finiscono nella squadra dei gruppi guidata da Morgan e dal vocal coach Gaudi. Grazie al favore del pubblico, sono gli unici concorrenti a non finire mai in ballottaggio nel corso delle puntate. In finale, dove presentano il singolo Chi (Who), si classificano primi davanti a Giusy Ferreri, aggiudicandosi un contratto con la Sony BMG dal valore commerciale di € 300.000 per la produzione di un album di inediti. Il 18 luglio 2008 viene pubblicato l'EP d'esordio ChiARAMente, contenente alcune cover interpretate durante lo show.[2][3][4]

Carriera solista[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 pubblica il singolo "Allergico alle ghiande" che precede l'uscita del primo album da solista, Il teatro dei burattini[5], completamente suonato e registrato in presa diretta[6] e prodotto da Lucio Fabbri.[7] Nell'estate del 2012 pubblica una rivisitazione romantica di "Storia d'amore", uno dei brani più noti della musica leggera italiana firmato Adriano Celentano. Poco dopo intraprende una preziosa collaborazione con Franco Simone duettando nel brano “Riflesso”, cantato anche in versione spagnola ("Reflejo"), con un grande riscontro di pubblico in tutto il Sud America[8]. Nel 2014 pubblica l'album Vico Sferracavalli 16, uno dei dischi più interessanti della stagione[9], che viene preceduto dal nuovo singolo "La questione"[10] e dal videoclip con il quale sostiene l'Associazione Italiana Persone Down, che verrà poi insignito del Premio Roma Videoclip 2014 per "Originalità e qualità artistica del lavoro, messaggio di solidarietà ed impegno sociale".[11]

Opera Stabat Mater[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2013 collabora al progetto “Stabat Mater - Opera Rock Sinfonica” composta da Franco Simone (partendo dal testo latino, del XIII secolo, di Jacopone da Todi) ed interpretata a tre voci insieme al tenore italo-inglese Gianluca Paganelli. Il videoclip dell'omonimo brano d'apertura vince il Premio Roma Videoclip come "opera che illustra la cultura italiana nel mondo e fa avvicinare la stessa cultura al cinema".[12] Presentata al pubblico, brano dopo brano, l'opera riscuote ottimi consensi e viene definita "perfetta, da manuale" dal critico Mario Luzzatto Fegiz. Nel marzo del 2015 viene pubblicato l'album comprensivo di due bonus tracks cantate dal soprano Rita Cammarano.

Festival di Viña del Mar[modifica | modifica wikitesto]

Presentazione del Festival di Viña del Mar, Cile

Il 3 dicembre 2014, dopo aver superato la selezione tra più di mille brani[13], viene annunciata la sua partecipazione con il brano Per fortuna, scritto e composto da Franco Simone, nella sezione internazionale della 56ª edizione del Festival di Viña del Mar in Cile[14] ed il 14 gennaio 2015 l'uscita del singolo viene accompagnata dal videoclip ufficiale, con un'anteprima su TGcom24[15].

Dopo le prime due esibizioni sul palco della Quinta Vergara è finalista, con una media voto di 5,9 su 7, assieme a Lori Nuic (ex aequo) e Julián Díaz. Risultano invece eliminati al primo turno Bobby Kimball leader storico dei Toto, Laura Sky ed Arturo Domínguez.

Il 26 febbraio 2015 viene proclamato vincitore del Festival di Viña del Mar ottenendo anche la Gaviota de Plata come miglior interprete,[16] ed il giorno seguente, nel corso della serata finale trasmessa in diretta mondiale, canta il brano in parte in italiano ed in parte in spagnolo.[17] Il 1º aprile 2015 viene rilasciata "Por suerte", la versione spagnola del brano. Inizia così una stretta relazione con il pubblico dell'America Latina e "Corriendo" il nuovo singolo in spagnolo firmato Cortese/Simone, pubblicato a Giugno 2015, inizia a suonare tanto sulle maggiori frequenze radio cilene e porta Michele a calcare altri palchi importanti del continente sudamericano come quello del Movistar Arena di Santiago del Cile.

The Voice Chile[modifica | modifica wikitesto]

È stato co-coach del team Franco Simone nella prima edizione cilena del talent-show The Voice andato in onda da Giugno ad Agosto 2015 su Canal 13. Ruolo ricoperto, in altre edizioni nel mondo, da prestigiosi nomi come Lionel Richie nella versione americana di The Voice USA.[18]

#Km0 Tour[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2016 ha inizio un tour di concerti che percorre l'Italia per poi attraversare anche l'oceano in Ottobre e far tappa in Cile. Il nome del tour nasce da un'esigenza di azzerare i chilometri e reinventarsi raccogliendone di nuovi per nuove storie e nuove canzoni. Il calendario di spettacoli, infatti, fa da preludio ad un nuovo lavoro discografico. Durante i concerti intervengono degli attori che recitano i "diari di bordo" scritti da Cortese durante suoi viaggi e avventure musicali trattando la materia dei sogni e la magia dell'arte.

Night in Broadway[modifica | modifica wikitesto]

A Maggio 2017 a Santiago del Cile è protagonista come attore e cantante di Night in Broadway, uno spettacolo di teatro musicale omaggio ad alcuni tra gli storici musical di Broadway, interpretando Judas in Jesus Christ Superstar e Erik in The phantom of the Opera, una grossa produzione a cura della prestigiosa agenzia latinoamericana Merlín Producciones.

An angel of Music[modifica | modifica wikitesto]

Nell’Ottobre 2017 è in tour teatrale in Cile come protagonista del musical “An angel of Music”, un’opera ispirata al celebre capolavoro di Broadway “The phantom of the Opera”.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Da solista[modifica | modifica wikitesto]

  • 2011 - Il teatro dei burattini
  • 2014 - Vico Sferracavalli 16

Con gli Aram Quartet[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • 2015 - Stabat Mater

Compilation[modifica | modifica wikitesto]

  • 2008 - X Factor Compilation 2008
  • 2012 - Salento Calls Italy

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Videografia[modifica | modifica wikitesto]

Da solista[modifica | modifica wikitesto]

  • Allergico alle ghiande - regia Davide Raia
  • Ho scordato nei tuoi jeans il mio cuore - regia Davide Raia
  • Storia d'amore - regia Antonio Ivagnes
  • Riflesso (Reflejo Spagna) feat. Franco Simone - regia Fabio Perrone
  • La hit del momento - regia Antonio Ivagnes
  • Forse mi perdo - regia di Federico Mudoni
  • Io non sono cortese feat. Cesko (Après La Classe) - regia di Federico Mudoni
  • La questione - regia di Federico Mudoni
  • Per fortuna (Por suerte Spagna) - regia di Federico Mudoni
  • Corriendo (Spagna) - regia Cristian Arroyo
  • Correndo - regia di Federico Mudoni
  • Madrugada - regia Giuseppe Pezzulla
  • Prendimi la mano - regia Fabio Perrone
  • No pasa nada (Spagna) - regia Valentina Piccolo
  • Bella sin alma (Spagna) - regia Leonardo Negro

Con gli Aram Quartet[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I primi anni, musictory.it.
  2. ^ XFactor: Ecco la copertina di ChiARAMente, xfactoritaly.blogspot.it.
  3. ^ Aram Quartet – Un Emozione da Poco ( video + testo) – Musickaos, musickaos.com. (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2014).
  4. ^ Aram Quartet: arriva l’album, musicroom.it.
  5. ^ Il teatro dei burattini il disco dopo gli Aram Quartet, rockol.it.
  6. ^ Il disco dopo gli Aram Quartet, rockol.it.
  7. ^ Il teatro dei burattini
  8. ^ Vico Sferracavalli 16
  9. ^ Un rocker speciale che punta sul suo cd Vico Sferracavalli 16, musicalnews.com.
  10. ^ La questione | Repubblica.it, video.repubblica.it.
  11. ^ Cortese premiato a Roma per La Questione, newsimedia.net.
  12. ^ Lo Stabat Mater diventa rock, video.repubblica.it.
  13. ^ Reconocidos compositores serán parte de la competencia del Festival de Viña 2015, elmartutino.cl.
  14. ^ "Per fortuna" cantada por Michele Cortese (Italia)., diariouno.com.ar.
  15. ^ "Per fortuna", Michele Cortese canta l'amore "urlato e trovato", tgcom24.mediaset.it.
  16. ^ Ganadores en Viña del Mar, 24horas.cl.
  17. ^ Michele Cortese conquista il Sudamerica, ferraraitalia.it.
  18. ^ Watch Pharrell and Lionel Richie make 'magic' together on 'The Voice' -- exclusive, ew.com. URL consultato l'08 giugno 2015.
  19. ^ Dopo gli Aram Quartet, Morgan trionfa ancora a X Factor, vanityfair.it.
  20. ^ Premio Roma Videoclip - Il Cinema incontra la Musica (Indie) | X Edizione, giornaleradio.info.
  21. ^ Premio Roma Videoclip – Il Cinema incontra la Musica | XI Edizione, meiweb.it.
  22. ^ Premio Roma Videoclip - Il Cinema incontra la Musica (Sociale) | XII Edizione, cinemaaquila.com.
  23. ^ Triunfadores de Viña 2015, emol.com.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carlo Stasi, "Sono nato cantando... tra due mari" (radici e canto nella poetica di Franco Simone, cantautore salentino), pagg. 51-52, iQdB (2016), ISBN 9788899763084

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]