Like a Virgin (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Like a Virgin
ArtistaMadonna
Tipo albumStudio
Pubblicazione12 novembre 1984Stati Uniti
26 luglio 1985
Durata43:10
Dischi1
Tracce9 (Versione 1984)
10 (Versione 1985)
GenereDance pop[1]
Dance rock[2]
EtichettaSire, Warner Bros.
ProduttoreMadonna, Nile Rodgers, Stephen Bray
RegistrazioneNew York
Certificazioni
Dischi d'oroFinlandia Finlandia[3]
(Vendite: 10.000+)
Germania Germania (3)[4]
(Vendite: 300.000+)
Dischi di platinoAustralia Australia (7)[5]
(Vendite: 490.000+)
Francia Francia[6]
(Vendite: 600.000+)
Hong Kong Hong Kong[7]
(Vendite: 15.000+)
Messico Messico (3)[8]
(Vendite: 300.000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda (5)[9]
(Vendite: 75.000+)
Spagna Spagna[10]
(Vendite: 100.000+)
Svizzera Svizzera (2)[11]
(Vendite: 100.000+)
Regno Unito Regno Unito (3)[12]
(Vendite: 900.000+)
Dischi di diamanteCanada Canada[13]
(Vendite: 1.000.000+)
Stati Uniti Stati Uniti[14]
(Vendite: 10.000.000+)
Madonna - cronologia
Album precedente
(1983)
Album successivo
(1986)
Logo
Logo del disco Like a Virgin
Singoli
  1. Like a Virgin
    Pubblicato: 6 novembre 1984
  2. Material Girl
    Pubblicato: 30 gennaio 1985
  3. Angel
    Pubblicato: 10 aprile 1985
  4. Into the Groove
    Pubblicato: 23 luglio 1985
  5. Dress You Up
    Pubblicato: 24 luglio 1985
  6. Over and Over
    Pubblicato: marzo 1986 (PH, ITA)

Like a Virgin è il secondo album in studio della cantante statunitense Madonna, pubblicato il 12 novembre 1984 negli Stati Uniti d'America dalla casa discografica Sire Records e il 26 luglio 1985 in Europa dalla Warner Bros. Records, con l'inclusione di una nuova canzone, Into the Groove. Nel 2001, la Warner Bros. pubblicò una versione remasterizzata dell'album con due tracce bonus.

Like a Virgin ha avuto un enorme successo negli Stati Uniti, dove ha venduto oltre 10 milioni di copie ed è stato certificato disco di diamante nel 1999.[15] Like a Virgin ha venduto nel mondo oltre 21 milioni di copie.[16] Grazie a quest'album Madonna riceve il suo primo "MTV Video Music Award": il prestigioso "Video Vanguard Award" per il grande impatto nel mondo dei video.[17]

Per quanto riguarda l'impatto dell'album e dell'omonima traccia, Madonna ha dichiarato: "Sono stata sorpresa dal modo in cui la gente ha reagito a "Like a Virgin" perché quando ho scritto quella canzone, per me, stavo cantando su come qualcosa mi ha fatta sentire in un certo modo - nuova e fresca - e tutti l'hanno interpretato come 'Io don non voglio più essere vergine. Fottimi il cervello!' Non è quello che ho cantato affatto. "Like a Virgin" è sempre stato assolutamente ambiguo."[18][19] Nel 1985 vengono ristampati Like a Virgin, proprio con l'aggiunta di Into the Groove, e il primo album della star, ripubblicato con il titolo di The First Album e con una copertina ed un artwork diversi dall'originale del 1983.

Nello stesso periodo Madonna parte per il suo primo tour, creato principalmente per promuovere l'album, il Virgin Tour[20] che toccherà solo le principali città americane e canadesi, riscontrando un enorme successo: in questo tour viene accompagnata da un giovane gruppo hip hop, i Beastie Boys.[21]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Ex ballerina e protagonista della scena del club di New York, Madonna Louise Ciccone è diventata famosa nel mondo semplicemente come Madonna, con l'uscita del suo album omonimo Madonna del 1983. Alimentato da brani di successo come "Holiday", "Borderline" e "Lucky Star", l'album è stato uno dei più venduti dell'anno e ha aiutato Madonna a diventare uno dei nuovi artisti più interessanti degli anni '80.[22] Quando iniziò a lavorare al suo secondo album, Madonna sentì che il suo primo album era riuscito a presentare la sua persona da "street-smart dance queen", e voleva consolidare e sviluppare questo concetto.[23] Secondo lei, "Il mio lavoro, la mia dedizione - la testardaggine per ottenere la liberazione di Madonna - avevano dato i loro frutti. Ora era il momento di consolidare il mio futuro".[23]

Nile Rodgers venne scelto come il principale produttore dell'album dopo la sua collaborazione con David Bowie.

Per Like a Virgin, Madonna ha cercato di diventare uno dei principali produttori di dischi, sentendo il bisogno di controllare i vari aspetti della sua musica. Credeva che dipendere da un particolare produttore per il suo album non fosse qualcosa che le andasse bene.[24] Madonna ha detto "Ho imparato la lezione durante la creazione del mio album di debutto e il modo in cui [Reggie, la produttrice del suo progetto di debutto] Lucas mi ha lasciato in acqua con il progetto, non puoi fidarti degli uomini", riferendosi all'incidente, quando a causa di una certa differenza di opinione tra il produttore Reggie Lucas e Madonna, Lucas aveva lasciato il progetto a metà strada.[23] Tuttavia, la Warner Bros. Records non era pronta a darle la libertà artistica che desiderava. Nella biografia di Madonna di J. Randy Taraborrelli, ha commentato,

La Warner Bros. Records è una gerarchia di vecchi ed è un ambiente sciovinista in cui lavorare perché sono trattata come una bambina sexy. Ho dovuto dimostrare che si sbagliavano, il che significava non solo dimostrarmi ai miei fan ma anche alla mia casa discografica. Questo è qualcosa che succede quando sei una ragazza. Non succederebbe a Prince o a Michael Jackson. Ho dovuto fare tutto da sola ed è stato difficile cercare di convincere la gente che valessi un contratto discografico. Successivamente, ho avuto lo stesso problema nel cercare di convincere la casa discografica che avevo più da offrire di un cantante one-shot. Ho dovuto vincere questa lotta.[24]

Alla fine, Nile Rodgers è stato scelto da Madonna come produttore dell'album, con l'approvazione dei dirigenti della Warner Brothers. Madonna scelse Rodgers principalmente per il suo lavoro come membro della band degli anni '70 Chic, e per il suo ultimo lavoro di produzione con David Bowie nel suo album del 1983 Let's Dance.[23] Ha commentato: "Quando stavo realizzando il disco, ero così elettrizzata e felice di lavorare con Nile Rodgers. Ho idolatrato il Nilo a causa dell'intera faccenda Chic. Non potevo credere che la casa discografica mi avesse dato i soldi in modo che potessi lavorare con lui."[22]

Da parte sua, Rodgers ha ricordato di aver visto per la prima volta Madonna esibirsi in un piccolo club a New York nel 1983. In un'intervista con la rivista Time, Rodgers ha spiegato: "Sono andato al club per vedere cantare un'altra donna, ma quando sono arrivato lì Madonna era sul palco, ho adorato la sua presenza sul palco e poi ci siamo incontrati subito dopo. Continuavo a pensare: 'Accidenti, è una star', ma non lo era in quel momento. Ho sempre voluto lavorare con lei e Like a Virgin sembrava un'opportunità perfetta."[25]

Like a Virgin ha avuto un importante impatto culturale negli anni ottanta. Madonna ha dimostrato di non essere una One-hit wonder, ma di volere porre per sé una base permanente nel mondo della musica. A quei tempi, le sue canzoni diventarono una calamita per le critiche dei conservatori, ma erano anche fonte di imitazione, soprattutto da parte della popolazione femminile più giovane. Secondo l'autore J. Randy Taraborrelli, "Ogni artista importante ha almeno un album nella sua carriera il cui successo commerciale e di critica diventa il momento magico dell'artista; per Madonna, Like a Virgin ha rappresentato proprio questo".

Registrazione[modifica | modifica wikitesto]

L'album è stato registrato al Power Station Studio di New York a un ritmo rapido. Rodgers ha arruolato l'aiuto dei suoi ex compagni di band Chic Edwards, che era il bassista, e Tony Thompson, che suonava la batteria; sono comparsi su diverse tracce dell'album. Rodgers decise di essere il chitarrista, quando Edwards gli chiese di farlo, in cambio del loro aiuto.[22] Le sessioni di registrazione non sono iniziate fino al pomeriggio in cui Rodgers, che ha partecipato a feste a tarda notte, non era abituato a lavorare la mattina presto. Il programma è stato anche difficile per Madonna, che ha ricordato che era solita "andare al circolo di nuoto nell'Upper West Side e andare a nuotare e camminare da lì allo studio di registrazione. Era impossibile per me arrivare lì al mattino".[22] Rodgers ha ricordato che Madonna era una gran lavoratrice e incredibilmente tenace. Ha commentato: "Sono sempre stupito dall'incredibile giudizio di Madonna quando si tratta di fare dischi pop. Non ho mai visto nessuno farlo meglio, e questa è la verità. Quando abbiamo fatto quell'album, era l'unione perfetta, e sapevo dal primo giorno in studio. La cosa tra noi, amico, era passionale, era creatività ... era pop."[24]

Jason Corsaro, l'ingegnere audio del disco, persuase Rodgers a usare la registrazione digitale, una nuova tecnica all'epoca che Corsaro riteneva potesse essere il futuro della registrazione.[26] Per garantire ciò, Corsaro ha usato un registratore digitale a nastro a 24 tracce Sony 3324 e un Sony F1 a due tracce durante la miscelazione dei brani. Madonna registrò le parti principali delle canzoni in una piccola sala di legno con il soffitto alto sul retro dello Studio C, nota anche come "sala R&B" della Power Station.[26] Corsaro le mise poi dei gobo attorno mentre utilizzava la capsula superiore di un microfono a tubo stereo AKG C24, con un preamplificatore per microfono Schoeps e un equalizzatore Pultec. Una volta che le tracce incontrarono l'approvazione di tutti, Robert Sabino aggiunse le parti di tastiera, suonando principalmente un Sequential Circuits Prophet-5, oltre a un piano di Rhodes e piano acustico, mentre Rodgers suonava anche un Synclavier. Madonna, sebbene non richiesta, era presente ogni minuto delle sessioni di registrazione e del processo di missaggio, Corsaro ha commentato: "Il Nilo era presente per la maggior parte del tempo, ma era sempre presente. Non se ne andava mai".[26]

Titolo e copertina[modifica | modifica wikitesto]

La copertina dell'album e le immagini contenute all'interno del disco furono scattate da Steven Meisel, in una suite del St. Regis Hotel[27]. Madonna desiderava che il titolo dell'album e l'immagine della copertina creassero un legame provocatorio tra il proprio nome di battesimo, Madonna, di chiaro stampo religioso, e la concezione cristiana dell'Immacolata Concezione[28].

Una foto raffigurante l'abito nuziale di Madonna indossato sulla copertina del disco.

Dato che la canzone che dà il titolo all'album alludeva a questo concetto, Madonna voleva che anche nella copertina ci fosse un tale riferimento[29]. Graham Thompson descrisse l'immagine della copertina del disco in questo modo:

"Distesa su un lenzuolo di raso, con un bouquet sul grembo, Madonna indossa un vestito da sposa e, ad un'analisi più attenta, si può constatare che l'immagine di Madonna sia feticizzata e sessualizzata. Il trucco pesante, la bocca pronunciata e i capelli vaporosi, insieme a un bustino molto stretto e a guanti molto lunghi, trasformavano Madonna in una figura di desiderio più che di virtù. Tutto questo è ancor più enfatizzato dalla cintura che la cantante indossa, nella quale è visibile la scritta "Boy Toy". l'immagine è ambigua e si basa sul fatto che Madonna, a quel punto della sua carriera, voleva presentarsi non solo come un oggetto del desiderio, ma anche come un soggetto femminile attraente."[28]

William McKeen, autore di Rock and Roll is here to stay: an anthology, disse che l'immagine della copertina rappresentava un'altra testimonianza del fatto che Madonna, a quei tempi, rappresentava l'ultimo grido, l'ultima moda per le donne e le ragazze del tempo, l'epitome di ciò che era figo[30].

Nel suo libro Pasen y Vean: Estudios Culturales, Isabel Clúa e Paulina Pitarch dissero che il titolo dell'album faceva riferimento "al candore della vergine e ad alcuni stereotipi sulla donna, come quello della sposa amatissima e della prima donna non corrotta. Sulla copertina, le due autrici hanno rilevato che "il luogo, il viso, la postura, il gioco di ombre e l'abito da sposa sono molto eloquenti e alludono al buio e al sinistro"[31].

Madonna stessa, a proposito della copertina dell'album, ha dichiarato: "Ho sempre amato giocare come il gatto con il topo con gli stereotipi convenzionali. La copertina dell'album Like a Virgin ne è un classico esempio. La gente si chiedeva cosa pensavo di rappresentare- la Vergine Maria o la prostituta. Fin da bambina ho imparato a vedere la contrapposizione di queste due immagini, e in questa copertina desideravo giocare con queste immagini. volevo vedere fondere insieme, la Vergine Maria e la puttana. La foto è una dichiarazione d'indipendenza, se vuoi essere una vergine, fai pure; ma se vuoi fare la puttana, hai tutto il cazzo di diritto di farlo."[32].

Stile musicale e temi trattati[modifica | modifica wikitesto]

Il brano di apertura, "Material Girl", è stato scritto da Peter Brown e Roberta Rans. Madonna spiegò che la canzone descriveva la sua vita in quel momento. Oltre a ciò, secondo lei la canzone aveva qualcosa di provocatorio, e se ne sentì subito attratta[33]. «Material Girl» incorpora elementi della musica new wave, presenta numerosi arrangiamenti di sintetizzatori e una voce robotica nel ritornello. Il testo della canzone tratta il tema del materialismo; Madonna, infatti, dice di voler vivere una vita ricca, piuttosto che perder tempo con il romanticismo e i rapporti sentimentali[34]. Nel testo Madonna afferma, "il ragazzo con il denaro è sempre quello giusto / perché viviamo in un mondo materiale / e io sono una ragazza materiale". Scritta da Madonna e Steve Bray, Angel è la seconda traccia dell'album. La canzone possiede un gancio ascendente di tre accordi, presenti nei versi e nel ritornello, contiene inoltre armonie vocaliche che accompagnano il coro principale. Il testo della canzone reitera l'immagine angelica e salvifica del salvatore di Madonna.[35] La canzone sembra un semplice canzone dance-pop che tratta il tema dell'amore, ma quando si inizia a cantare degli angeli, si comprende che il testo ha un sottotesto religioso[36]. La canzone che dà il titolo all'album, Like a Virgin, è stata scritta da Billy Steinberg e Tom Kelly. La canzone è stata scelta per Madonna da Michael Ostin della Warner Bros. Records, dopo aver ascoltato una demo cantata da Kelly. Steinberg commentò che la canzone si basava sulle sue esperienze personali con l'amore.

Like a Virgin è una canzone dance, composta da due hooks,; la voce di Madonna assume un registro alto e viene accompagnata da un continuo arrangiamento di tamburi. Secondo Rikky Rooksby il testo della canzone è ambiguo e consiste di allusioni nascoste, molte delle quali sessuali.[35] . In Over and Over, Madonna canta della determinazione e della forza di riprendersi dalle delusioni[37]. Contiene il suono dei tamburi, dei sintetizzatori e una progressione di tre accordi[34].

Un momento emozionante durante la fase di registrazione si verificò quando Madonna ha iniziato a cantare la cover della canzone Love Don't Live Here Anymore di Rose Royce del 1978. Rodgers ha affermato che: "Madonna non aveva mai cantato dal vivo seguita da un'orchestra, e la stessa Madonna, in un primo momento era titubante, ma inaspettatamente i risultati si sono rivelati positivi. La cantante si è lasciata prendere dall'emozione e si è messa a piangere, ma io ho lasciato che la registrazione continuasse"[38].

Into the Groove è la sesta traccia dell'edizione dell'album del 1985.. Ad ispirare Madonna nella produzione della canzone fu la pista da ballo, e Madonna riferì di avere scritto la canzone guardando dal suo balcone un bell'uomo portoricano ballare. Successivamente Madonna decise di usare la canzone come colonna sonora del film Desperately Seeking Susan. Il testo della canzone è semplice e scritto come un invito a ballare, nel testo sono presenti allusioni sessuali e sfumature nel significato[39].

La canzone Dress You Up è stata l'ultima ad essere inserita nell'album. Il testo della canzone è una metafora tra la moda e il sesso: Madonna canta sui vestiti che le piacerebbe mettere addosso al suo uomo per poter accarezzare il suo corpo con le sue mani[40]. Shoo-Bee-Doo contiene un omaggio alla musica Motown. La canzone fa parte del genere doo-wop e ricorda le canzoni dei gruppi degli anni Sessanta formati da sole ragazze come The Shirelles o The Crystals. Il testo tratta il tema dei problemi di coppia. Pretender inizia con il ritornello per poi muoversi verso i versi. Il testo parla di seduzione e dell'insicurezza che prova una donna nel sentire che le cose si stanno muovendo troppo velocemente tra lei ed il suo uomo[41]. Stay è la traccia finale dell'album. La canzone include un rumore che ricorda vagamente il suono dei colpi dati al microfono e una sequenza parlata che sfuma fino alla fine della canzone.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Madonna presentò per la prima volta il primo singolo "Like a Virgin" agli MTV Video Music Awards, il 14 settembre del 1984, dove si presentò sul palco in cima ad una torta nuziale gigantesca, vestita con un abito da sposa adornato da una cintura con la famigerata scritta "Boy Toy" e un velo. La performance fu ritenuta osé da molti, perché la cantante concluse la performance rotolandosi sul palco e cavalcando il velo da sposa. L'esibizione è rimasta nella storia di MTV.[42][43] Il 13 dicembre del 1984, Madonna si esibì nuovamente con "Like a Virgin" sul programma della BBC One Top Of The Pops, indossando collant strappati, una parrucca rosa acceso e accessori religiosi. Madonna si esibì anche al Live Aid del 1985, un concerto a scopo benefico, dove cantò "Into the Groove".[44]

L'album è stato ulteriormente promosso con il primo tour della cantante, The Virgin Tour, che ha fatto tappa solo nelle principali città degli Stati Uniti e del Canada. All'inizio erano state previste alcune date anche in Inghilterra e in Giappone per il grande successo che Madonna aveva ottenuto in entrambi i paesi, ma alla fine l'idea fu accantonata. Così la cantante decise di aggiungere diverse altre date negli Stati Uniti, realizzando gli show in spazi più ampi, a causa dei numerosi biglietti venduti[45].

Taraborrelli descrisse il tour di Madonna come "pieno di eccitazione" con Madonna che chiede al pubblico "Will You Marry Me" ( mi sposate?)[45]. Madonna cantava canzoni dal suo disco di debutto Madonna e dal nuovo disco Like a Virgin. I costumi includevano una giacca molto colorata per Holiday e un vestito da sposa per Like a Virgin. Durante Like a Virgin Madonna canta un verso della canzone Billie Jean di Michael Jackson[45].

Il tour ebbe un incasso di oltre 5 milioni di dollari[46].

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Il 26 luglio 1985 l'album è stato ristampato per il mercato europeo con l'aggiunta della traccia Into the Groove, tratto dalla colonna sonora del film Cercasi Susan disperatamente. Nel maggio del 2001, in occasione del Drowned World Tour, ne uscì una edizione rimasterizzata in CD, contenente i bonus remix di Like a Virgin e Material Girl.

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Dall'album sono stati estratti i singoli Like a Virgin, Material Girl, Angel, Dress You Up , Love Don't Live Here Anymore (solo in Giappone e nelle Filippine) e Over and Over (solo in Italia e nelle Filippine).

Like a Virgin fu il primo singolo estratto dall'album alla fine del 1984. Il singolo ricevette critiche positive da parte della critica ed è stato spesso considerato come il singolo più noto di Madonna[47]. Inoltre, Like a Virgin diventò il primo singolo di Madonna a raggiungere la posizione numero uno della Billboard Hot 100, mentre scalò la vetta delle classifiche in paesi quali Australia, Canada e Giappone[48][49][50]. Il brano è stato certificato disco d'oro dalla Recording Industry Association of America (RIAA) il 10 gennaio del 1985, per la vendita di oltre un milione di copie in tutti gli Stati Uniti[51]. Il video vede Madonna muoversi lungo le vie fluviali di Venezia in una gondola, o girovagare in una palazzo antico vestita con un abito da sposa[52]. Commentando il video, gli studiosi hanno considerato l'immagine di Madonna come rivelatrice di una donna sessualmente indipendente. Inoltre, gli studiosi si sono soffermati sul simbolismo, in particolare facendo riferimento alla comparsa di un uomo con una maschera del leone sul volto, collegato a San Marco[53], e hanno messo a confronto l'erotismo del video con la vitalità storica della città di Venezia[54].

"Material Girl" è stato il secondo singolo estratto dall'album, pubblicato nel novembre del 1984. "Material Girl" è stato un successo commerciale, la canzone ha raggiunto la top-five in Australia, Belgio, Canada, Irlanda, Giappone e Regno Unito[55][56]. Il video musicale della canzone è un'imitazione dell'esibizione di Marilyn Monroe nella canzone Diamonds Are a Girl's Best Friend, estratto dal film Gli uomini preferiscono le bionde. L'imitazione è intervallata da una storia parallela, in cui protagonista è un regista di Hollywood che cerca di conquistare il cuore di un'attrice, interpretata da Madonna stessa. Nel video si scopre che, contrariamente a quanto dice il testo della canzone, la giovane donna non è attratta dal denaro e dai regali costosi; il regista, infatti, fingeva di essere senza soldi ma è riuscito comunque a portarla fuori a cena[57]. "Angel" è stato il terzo singolo estratto dall'album, pubblicato nel mese di aprile del 1985. I critici hanno dato pareri eterogenei sulla canzone: alcuni critici lo hanno valutato positivamente altri invece lo hanno ritenuto una canzone mediocre[58]. "Angel" ha ottenuto un buon successo commerciale, raggiungendo la top-five della Billboard Hot 100[59][60].

"Into the Groove" è stato pubblicato come singolo nel luglio del 1985. Originariamente la canzone non faceva parte dell'album e fu pubblicato come singolo soltanto in Europa e in Giappone. La canzone ricevette pareri positivi dalla critica contemporanea e molti autori hanno definito la canzone come "il primo grande successo di Madonna"[61]. "Into the Groove" ha raggiunto la vetta delle classifiche in Australia, Belgio, Irlanda, Italia, Giappone, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, e nel Regno Unito[62][63] e fa parte della colonna sonora del film Cercasi Susan disperatamente.

"Dress You Up" fu l'ultimo singolo estratto dall'album. I critici hanno dato pareri positivi alla canzone, che è divenuta la sesta canzone di Madonna ad aver raggiunto la top-five negli Stati Uniti[64]. La canzone ha, inoltre, raggiunto la top-ten in Australia, Belgio, Canada, Irlanda, Nuova Zelanda e Regno Unito[65][66].

Inoltre sono stati pubblicati come b-side: Stay di Like a Virgin, Pretender di Material Girl e Shoo-Bee-Doo di Into The Groove e Dress You Up.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la rivista Q, Like a Virgin è l'album che "ha spinto [Madonna] nella stratosfera - e giustamente. Le canzoni sono intelligenti, divertenti, sexy e irresistibili"[67]. Taraborrelli ha dichiarato che Like a Virgin ha mostrato Madonna come un'artista più versatile e raffinata, sottolineando che la voce della cantante in questo album risulta più forte rispetto al precedente disco[68]. Michael Paoletta, della rivista Billboard, sostenne che le canzoni dell'album danno luogo ad un «grande momento dance-rock»[69]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

LP (Sire)
  1. Material Girl – 3:56 (Peter Brown, Robert Rans)
  2. Angel – 3:53 (Madonna, Steve Bray)
  3. Like a Virgin – 3:35 (Tom Kelly, Billy Steinberg)
  4. Over and Over – 4:08 (Steve Bray, Madonna)
  5. Love Don't Live Here Anymore – 4:45 (Miles Gregory)
  6. Dress You Up – 3:58 (Peggy Stanziale, Andrea LaRusso)
  7. Shoo-Bee-Doo – 5:14 (Madonna)
  8. Pretender – 4:28 (Madonna, Steve Bray)
  9. Stay – 4:04 (Steve Bray, Madonna)
New Edition - CD (Sire 7599-25181-2)
  1. Material Girl – 3:56 (Peter Brown, Robert Rans)
  2. Angel – 3:53 (Madonna, Steve Bray)
  3. Like a Virgin – 3:35 (Tom Kelly, Billy Steinberg)
  4. Over and Over – 4:09 (Steve Bray, Madonna)
  5. Love Don't Live Here Anymore – 4:45 (Miles Gregory)
  6. Into the Groove – 4:40 (Steve Bray, Madonna)
  7. Dress You Up – 3:58 (Peggy Stanziale, Andrea LaRusso)
  8. Shoo-Bee-Doo – 5:14 (Madonna)
  9. Pretender – 4:28 (Madonna, Steve Bray)
  10. Stay – 4:04 (Steve Bray, Madonna)
Digitally Remastered - CD (Warner 9362-47901-2)
  1. Material Girl – 3:56 (Peter Brown, Robert Rans)
  2. Angel – 3:53 (Madonna, Steve Bray)
  3. Like a Virgin – 3:35 (Tom Kelly, Billy Steinberg)
  4. Over and Over – 4:09 (Steve Bray, Madonna)
  5. Love Don't Live Here Anymore – 4:45 (Miles Gregory)
  6. Dress You Up – 3:58 (Peggy Stanziale, Andrea LaRusso)
  7. Shoo-Bee-Doo – 5:14 (Madonna)
  8. Pretender – 4:28 (Madonna, Steve Bray)
  9. Stay – 4:04 (Steve Bray, Madonna)
  10. Like a Virgin (Extended Dance Remix) – 6:09 (Tom Kelly, Billy Steinberg)
  11. Material Girl (Extended Dance Remix) – 6:07 (Peter Brown, Robert Rans)

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Like a Virgin, ha raggiunto immediatamente la prima posizione nella Billboard hot 200 Albums Chart, dove è rimasta per ben 89 settimane[70]. Anche nel Regno Unito ha raggiunto la prima posizione, ed è rimasto in classifica per ben 152 settimane.[71] Nel 1998, l'album è stato certificato Disco di Diamante negli Stati Uniti e in Canada per avere raggiunto la quota di 10 milioni di copie vendute. Attualmente, solo The Immaculate Collection ha equagliato questo risultato. Nel Regno Unito, è stato certificato triplo disco di platino per vendite corrispondenti a 900.000 copie. Attualmente ha venduto 1.640.000 copie nel paese.[72]. Mondialmente, Like a virgin è uno degli album più venduti di sempre, con 25 milioni di copie vendute.

Crediti[modifica | modifica wikitesto]

  • Madonna - voce, cori, songwriting
  • Brenda King - cori
  • Frank Simms - cori
  • George Simms - cori
  • Bernard Edwards - basso
  • Lenny Pickett - sassofono
  • Nile Rodgers - chitarra e sintetizzatore
  • Robert Sabino - sintetizzatore
  • Dave Weckl - batteria
  • Tony Thompson - batteria
  • Jimmy Bralower - batteria elettronica
  • Prodotto da: Nile Rodgers
  • Arrangiamenti: Jason Corsaro
  • Direzione artistica: Jeffrey Kent Ayeroff e Jeri McManus
  • Design: Jeffrey Kent Ayer e Jeri McManus
  • Fotografia: Steven Meisel
  • Stilista: Maripol

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Stephen Thomas Erlewine, Like a Virgin, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 10 agosto 2017.
  2. ^ (EN) Michael Paoletta, Album Reviews: Spotlight, Billboard, 24 novembre 1984. URL consultato il 21 giugno 2019.
  3. ^ Musiikkituottajat - Tilastot - Kulta- ja platinalevyt, su ifpi.fi. URL consultato il 16 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 28 giugno 2009).
  4. ^ Bundesverband Musikindustrie: Gold/Platin Archiviato il 28 marzo 2010 in Internet Archive.
  5. ^ ARIA Charts - Accreditations - 2000 Albums
  6. ^ (FR) Les Certidications - Madonna, InfoDisc. URL consultato il 21 aprile 2012.
  7. ^ Hong Kong Archiviato il 15 ottobre 2007 in Internet Archive.
  8. ^ AMPROFON - Accreditations
  9. ^ Copia archiviata, su radioscope.net.nz. URL consultato il 28 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 14 ottobre 2008).
  10. ^ PROMUSICAE
  11. ^ The Official Swiss Charts and Music Community
  12. ^ BRIT Certified
  13. ^ Gold and Platinum Search[collegamento interrotto]
  14. ^ RIAA - Recording Industry Association of America
  15. ^ (EN) Madonna Nets 'Immaculate' RIAA Diamond, Billboard. URL consultato il 28 marzo 2012.
  16. ^ (EN) Matt Muro, Madonna’s Top 11 Controversies (And How They Helped Her Succeed Commercially), VH1, 30 marzo 2012. URL consultato il 18 luglio 2012.
  17. ^ (EN) Madonna: Mother of Reinventation, MTV. URL consultato il 17 ottobre 2012.
  18. ^ Rooksby,  p. 13
  19. ^ Clerk,  p. 56
  20. ^ John Sippel, Madonna's First Major U.S. Tour To Begin April 10, in Billboard, vol. 97, nº 14, 6 aprile 1985, pp. 42, ISSN 0006-2510 (WC · ACNP). URL consultato il 2 luglio 2010.
  21. ^ Alan Light, The Story of Yo, in Spin, vol. 14, nº 9, 9 settembre 1998, pp. 152, ISSN 0886-3032 (WC · ACNP). URL consultato il 2 luglio 2010.
  22. ^ a b c d Rosen,  p. 283
  23. ^ a b c d Taraborrelli,  p. 87
  24. ^ a b c Taraborrelli,  p. 85
  25. ^ Ubarly Smith, Rodgers: Is He Back in 'Chic'?, in Time, vol. 71, nº 12, Manhattan, 1º settembre 1986, ISSN 0040-781X (WC · ACNP).
  26. ^ a b c Richard Buskin, Classic Tracks: Madonna 'Like A Virgin', in Sound on Sound, SOS Publications Group, September 2007. URL consultato il 18 febbraio 2010.
  27. ^ Thompson, Graham, American culture in the 1980s, Edinburgh University Press, 2007, p. 170.
  28. ^ a b Thompson, Graham, American culture in the 1980s, Edinburgh University Press, 2007, p. 180.
  29. ^ Thompson, Graham, American culture in the 1980s, 2007.
  30. ^ McKeen, William, Rock and roll is here to stay, W. W. Norton & Company, 2000, p. 231.
  31. ^ Clúa, Isabel; Pitarch, Paulina, Pasen y Vean: Estudios Culturales, 2008, p. 83.
  32. ^ Voller, Debbi, Madonna: The Style Book, Omnibus Press, 1999, p. 18.
  33. ^ Feldman, Christopher (2000), Billboard book of number 2 singles, Watson-Guptill.
  34. ^ a b Rooksby, Rikky, The Complete Guide to the Music of Madonna, Omnibus Press, 2004, p. 16.
  35. ^ a b Rooksby, Rikky, The Complete Guide to the Music of Madonna, Omnibus Press, 2004, p. 17.
  36. ^ Madonna: Like a Virgin, su billboard.com.
  37. ^ Rooksby, Rikky, The Complete Guide to the Music of Madonna, Omnibus Press, 2004, p. 18.
  38. ^ Rosen, Craig (1996), The Billboard Book of Number One Albums, in Billboard books.
  39. ^ Barker, Clive; Trussler, Simon, New Theatre Quarterly 46, Part 2, Cambridge University Press, 1996, p. 106.
  40. ^ Barker, Clive; Trussler, Simon, New Theatre Quarterly 46, Part 2, Cambridge University Press, 1996.
  41. ^ Rooksby, Rikky, The Complete Guide to the Music of Madonna, Omnibus Press, 2004, p. 20.
  42. ^ Clerk, Carol, Madonnastyle, Omnibus Press, 2002, p. 41.
  43. ^ CAN LADY GAGA TOP THESE ICONIC MTV VMA PERFORMANCES?, su mtv.com.
  44. ^ Metz, Allen; Benson, Carol, The Madonna Companion: Two Decades of Commentary, Music Sales Group, 1999, p. 319.
  45. ^ a b c Taraborrelli, Randy J., Madonna: An Intimate Biography,, Simon & Schuster, 2002, p. 222.
  46. ^ "Madonna 'The Virgin Tour' 1985", su books.google.it.
  47. ^ Erlewine, Stephen Thomas, "Like a Virgin – Madonna", su allmusic.com.
  48. ^ "The Billboard Hot 100: Week Ending December 22, 1984", su billboard.com.
  49. ^ "Top Singles – Volume 41, No. 19, January 19, 1985", su collectionscanada.gc.ca (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2014).
  50. ^ "Madonna – Like a Virgin (song)", su ultratop.be.
  51. ^ "Madonna – Like a Virgin", su Recording Industry Association of America..
  52. ^ Taraborrelli, Randy J., Madonna: An Intimate Biography, Simon & Schuster, 2002, p. 765.
  53. ^ Guilbert, Georges-Claude, Madonna as postmodern myth, McFarland, 2002, p. 78.
  54. ^ Plant, Margaret, Venice: fragile city, 1797–1997, Yale University Press, 2002, p. 415.
  55. ^ Top Singles -Volume 42, su collectionscanada.gc.ca (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2012).
  56. ^ Madonna-Material-Girl, su ultratop.be.
  57. ^ Cook, Nicholas, Analysing musical multimedia, Oxford University Press, 2000, pp. 169.
  58. ^ Fouz-Hernández, Santiago; Jarman-Ivens, Freya, Madonna's Drowned Worlds, Ashgate Publishing, Ltd., p. 60.
  59. ^ "Chart Beat: Another Milestone For Madonna", su books.google.it.
  60. ^ "Dance Trax", su books.google.it.
  61. ^ Barker, Clive; Trussler, Simon, New Theatre Quarterly 46, Part 2,, Cambridge University Press, 1996, p. 106.
  62. ^ "Artist Chart History: Madonna", su officialcharts.com.
  63. ^ Madonna: Into the Groove, su ultratop.be.
  64. ^ "The Billboard Hot 100: Week Ending October 5, 1985", su billboard.com.
  65. ^ "Top Singles – Volume 43, No. 5, October 12, 1985", su collectionscanada.gc.ca.
  66. ^ Madonna: Dress You Up, su ultratop.be.
  67. ^ Ross, Jonathan (Luglio 2001), "Madonna: Like a Virgin", in Q.
  68. ^ Taraborrelli, Randy J., Madonna: An Intimate Biography, Simon & Schuster, p. 87.
  69. ^ Madonna Like a Virgin, su books.google.it.
  70. ^ https://www.billboard.com/#/album/madonna/like-a-virgin/10921
  71. ^ Chart Stats - Madonna - Like A Virgin
  72. ^ Copia archiviata, su madonna-charts.com. URL consultato il 24 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 1º ottobre 2013).
  73. ^ Item Display - RPM - Library and Archives Canada Archiviato il 12 ottobre 2014 in Internet Archive.
  74. ^ Madonna - Like A Virgin - austriancharts.at
  75. ^ ultratop.be - Madonna - Like A Virgin
  76. ^ finnishcharts.com - Forum - Finnish singles chart archive (General)
  77. ^ Charts-Surfer: Musik Nr.1-Hits
  78. ^ Copia archiviata, su www7a.biglobe.ne.jp. URL consultato il 4 luglio 2010 (archiviato dall'url originale l'11 novembre 2007).
  79. ^ a b Hit Parade Italia - ALBUM 1985
  80. ^ norwegiancharts.com - Madonna - Like A Virgin
  81. ^ charts.org.nz - Madonna - Like A Virgin
  82. ^ dutchcharts.nl - Madonna - Like A Virgin
  83. ^ swedishcharts.com - Madonna - Like A Virgin
  84. ^ Madonna - Like A Virgin - hitparade.ch
  85. ^ Chart Stats - Madonna
  86. ^ https://www.billboard.com/#/artist/madonna/chart-history/50294?f=305&g=Albums

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàBNF (FRcb38330485x (data)
Madonna Portale Madonna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Madonna