Bedtime Stories (Madonna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bedtime Stories
Artista Madonna
Tipo album Studio
Pubblicazione 20 ottobre 1994
Durata 51:50
Dischi 1
Tracce 11
Genere Pop
Contemporary R&B
Etichetta Warner Bros./Wea
Produttore Madonna, Babyface, Nellee Hooper, Dallas Austin, Dave "Jam" Hall
Certificazioni
Dischi d'oro Argentina Argentina[1]
(Vendite: 30.000+)
Austria Austria[2]
(Vendite: 25.000+)
Francia Francia (2)[3]
(Vendite: 200.000+)
Svizzera Svizzera[4]
(Vendite: 25.000+)
Dischi di platino Brasile Brasile[5]
(Vendite: 250.000+)
Canada Canada (2)[6]
(Vendite: 200.000+)
Europa Europa (2)[7]
(Vendite: 2.000.000+)
Germania Germania[8]
(Vendite: 500.000+)
Giappone Giappone (2)
(Vendite: 400.000+)
Regno Unito Regno Unito[9]
(Vendite: 300.000+)
Italia Italia (2)[10]
(vendite: 200 000+)
Spagna Spagna[11]
(Vendite: 100.000+)
Stati Uniti Stati Uniti (3)[12]
(Vendite: 3.000.000+)
Madonna - cronologia
Album precedente
(1992)
Album successivo
(1995)
Logo
Logo del disco Bedtime Stories
Singoli
  1. Secret
    Pubblicato: 28 settembre 1994
  2. Take a Bow
    Pubblicato: 6 dicembre 1994
  3. Bedtime Story
    Pubblicato: 13 febbraio 1995
  4. Human Nature
    Pubblicato: 6 giugno 1995

Bedtime Stories è il sesto album discografico della cantante statunitense Madonna, pubblicato nel 1994 dalla Maverick Records e Sire Records. Per la produzione dell'album Madonna collaborò con Dallas Austin, Babyface e Nellee Hooper. Con questo album Madonna volle addolcire la sua immagine, dopo le pesanti critiche che aveva ricevuto dopo la pubblicazione, nel 1992, dell'album Erotica e del libro erotico Sex. Il successo della colonna sonora I'll Remember, nel 1994, segna l'inizio di questa trasformazione, che è proseguita con la pubblicazione dell'album Bedtime Stories.

Bedtime Stories è un album pop con una marcata influenza del Contemporary R&B. I temi principali di questo album, l'amore, il dolore e le relazioni amorose, non si discostano molto dai temi dell'album precedente, Erotica, ma in questo album questi sono trattati con un tono più pacato e con un approccio meno sessuale e in chiave più spirituale. Bedtime Stories ricevette critiche positive da parte dei critici musicali, che descrissero l'album come "autobiografico", riferendosi, in particolare, alla canzone Human Nature, in cui Madonna parla delle critiche che aveva ricevuto dopo la pubblicazione dell'album Erotica. Descrivendo l'album, Madonna stessa afferma che l'album è "molto personale e romantico"[13]. Bedtime Stories fu un grande successo commerciale per Madonna. L'album raggiunse, infatti, la posizione numero tre della Billboard 200. L'album è stato, inoltre, certificato triplo disco di platino dalla Recording Industry Association of America e ha raggiunto la top five in molti paesi del mondo, e fu candidato, come migliore album pop, nella 38ª edizione dei Grammy Award del 1995.

Contesto[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1992, Madonna pubblica il controverso libro Sex e il suo quinto album discografico Erotica. Il disco conteneva canzoni che facevano esplicito riferimento al sesso, mentre il libro conteneva immagini sessualmente esplicite e fantasie voyeuristiche. Nel frattempo, Madonna recita anche nel thriller erotico Body of Evidence - Il corpo del reato, provocando sentimenti di insoddisfazione e contrarietà tra gli ammiratori, e forti critiche da parte dei critici, che definiscono finita la carriera di Madonna. Da quel momento Madonna decide di reinventare se stessa, per ritornare in sintonia con i suoi fans e riparare il danno che la sua immagine provocatoria aveva causato alla sua carriera.[14] In varie interviste Madonna stessa si è fermata a commentare il periodo più controverso della sua carriera musicale, dichiarando di essersi sentita fraintesa: "[Attraverso la mia musica] ho provato di spiegare quanto sia importante sentirsi bene con se stessi ed esplorare la propria sessualità, ma la gente ha preso le mie parole come un invito a uscire e fare sesso con tutti, come se io fossi qui a guidarvi a fare questo. Così ho deciso di lasciar perdere. Il sesso è un argomento così tabù ed è una distrazione che preferisco non offrire più.[15] Per questo scopo fu prodotta una canzone, che fu inclusa nella colonna sonora del film 110 e lode del 1994. La canzone ottenne un giudizio positivo da parte della critica, e segnò un passo di riavvicinamento tra la cantante e il suo pubblico. Madonna sosteneva che il suo obiettivo è far parlare la musica da se, affermando di non essere più interessata a rilasciare molte interviste o a ritrovarsi nelle copertine dei giornali. Tuttavia, nello stesso periodo, Madonna venne invitata per una intervista al David Letterman Show, provocando nuove polemiche. Questa puntata, infatti, fu oggetto di tante critiche e di censura, perché la cantante pronunciò per ben quattordici volte la parola "fuck" nel corso dell'intervista. Questa puntata, malgrado le critiche, fu vista da milioni di telespettatori, divenendo una delle puntate più viste del programma.[16]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Madonna, per la produzione dell'album, collabora con i produttori Nellee Hooper, Dallas Austin, Dave "Jam" Hall, e Babyface. Inizialmente, Madonna lavora con Shep Pettibone, con cui aveva prodotto il suo quinto album in studio, Erotica, nel 1992. Tuttavia, presto si rese conto che si stava producendo qualcosa di molto simile ad Erotica, e questo non le piaceva.[17] A quel tempo a Madonna piaceva la canzone When Can I See You di BabyFace, e Madonna mostra interesse a lavorare con lui, dal momento che per il suo nuovo disco aveva intenzione di produrre più ballate. La collaborazione tra i due portò alla produzione di "Forbidden Love" e "Take a Bow". Madonna collabora anche con la celebre artista eclettica islandese Björk per la canzone che dà il titolo all'album, Bedtime Story, una ballata dark alternativo-sperimentale.

Bedtime Stories, in generale, si discosta dagli ultimi lavori della cantante, presentando atmosfere glamour e sofisticate, meno dance e più romantiche. In questo frangente, in cui Madonna conclude la "fase sex" per iniziare il periodo più elegante e soft della sua carriera, e che comprenderà anche la raccolta di ballate Something to Remember ed il film Evita.

Musica e interpretazioni delle canzoni[modifica | modifica wikitesto]

Il brano di apertura dell'album è "Survival". Si tratta di un brano funky il cui testo evoca testi delle canzoni del passato, ad esempio Angel o Live to Tell (I am gonna be living to tell)[18], e in cui la cantante fornisce una libera descrizione delle pesanti critiche a cui è stata sottoposta da parte dei media.[19] La seconda canzone dell'album è "Secret", che inizia con la sola voce di Madonna, accompagnata da una chitarra ritmica. Nel brano Madonna parla di amore, sostenendo che la sua felicità dipende dal suo amore: "La felicità dipende da te", affermando però che "il suo amore ha un segreto" senza svelare, però, quale possa essere questo segreto.[20] Nel brano successivo, "I'd rather be your lover", Madonna desidera un uomo impossibile da raggiungere, attraverso processi di negoziazione: "Potrei essere tua sorella, / potrei essere tua madre / Potremmo essere amici / potrei anche essere tuo fratello, ma preferirei essere la tua amante". Verso la metà del brano troviamo una pausa rap cantata dal cantante Meshell Ndegeocello. La quarta traccia dell'album "Don't Stop" è caratterizzata dal ritmo pulsante del basso accompagnato dal suono degli archi. Il testo ripete l'invito di Madonna a" non smettere di muoversi" e di continuare a muoversi e divertirsi. La quinta traccia "Inside of Me" è dedicata alla madre. Madonna nel coro canta con una voce ansimante" Anche se te ne sei andata, l'amore continua"[21]. La canzone che segue "Human Nature" è stata scritta in risposta ai toni aspri e infuocati con cui i critici avevano stroncato l'album Erotica. Nella canzone Madonna sostiene di non aver rimpianti per ciò che ha fatto precedentemente e ripete più volte di non volersi scusare. Sottovoce la cantante continua a dire a se stessa: "esprimi te stessa, non reprimere te stessa"[22] Nel settimo brano "Forbidden Love" Madonna paragona il rifiuto ad un afrodisiaco e respinge qualsiasi rapporto non toccato dal tabù. La traccia otto, "Love Tried to Welcome Me", è una ballata che le viene ispirata da una spogliarellista che la cantante incontrò in un locale, e che ha una perversione per l'abbandono. La donna afferma di essere "attratta dalla tristezza" e che " la solitudine non è mai stata una estranea".[23] Il seguente brano è "Sanctuary". Nel testo, Madonna cita la poesia di Walt Whitman "Vocalist", e mette a confronto amore e morte. Musicalmente la canzone ha un suono tecno.[24] La fine della canzone apre l'intro della successiva "Bedtime Stories" una canzone elettronica in cui Madonna sostiene che "le parole sono inutili", specialmente le frasi, queste non rappresentano nulla, come possono esprimere quello che sento?"[25] L'ultima canzone del disco, "Take a Bow (Madonna) è una ballata pop. Il ritornello esprime il tema del dire addio ad un amante che ha dato l'amore per scontato. Il titolo gioca sul verso della canzone "tutto il mondo è un palcoscenico nel quale ognuno ha la propria parte", che è un riferimento al verso della commedia di William Shakespeare As You Like It "Tutto il mondo è un palcoscenico, e tutti gli uomini e donne sono semplici attori.[26]

Outtakes & Demos[modifica | modifica wikitesto]

  • Love Won't Wait (Madonna, Shep Pettibone) - composta per l'album "Bedtime Stories" è stata abbandonata dopo che Madonna iniziò la collaborazione con Babyface e Dallas Austin. Il brano è stata dato poi all'ex Take That, Gary Barlow, che la incise per il suo primo album solista "Open Road" del 1997. La versione demo incisa da Madonna è trapelata in internet nel 2002;
  • Freedom (Madonna, Dallas Austin) - registrata per l'album "Bedtime Stories", è stata inserita nella compilation Carnival! del 1997;
  • Your Honesty (Madonna, Dallas Austin) - incisa durante la registrazione di "Bedtime Stories" e poi scartata, è stata pubblicata nel 2003, nell'EP di Madonna Remixed & Revisited.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Al fine di promuovere l'Album, Madonna si è esibita all'American Music Awards del 1995 e al BRIT Award dello stesso anno.

Madonna presentò Take A Bow in anteprima al Festival di Sanremo del 1995, condotto quell'anno da Pippo Baudo insieme ad Anna Falchi e Claudia Koll. Take a Bow fu un grande successo. Il single è rimasto in testa alle classifiche della Billboard Hot 100 per ben 7 settimane consecutive ed è, ad oggi, il maggior successo di Madonna negli Stati Uniti.

Bedtime Stories è stato il primo album di Madonna a non essere stato supportato da un tour, principalmente a causa del ruolo di protagonista assunto da Madonna per il musical Evita.

Drowned World Tour[modifica | modifica wikitesto]

Successivamente Human Nature e Secret sono stati inseriti nella scaletta del Drowned World Tour, che fu pensato per promuovere principalmente l'album Music, insieme anche all'album Ray of Light.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Bedtime Stories ha venduto 9 milioni di copie in tutto il mondo ed è stato ben accolto dalla critica, segnando il ritorno di Madonna sulle scene musicali dopo il controverso e criticato album Erotica.

Bedtime Stories si è piazzato terzo nella classifica statunitense dove è stato certificato con 3 dischi di platino, secondo nella classifica del Regno Unito e in quella italiana, e primo in Australia; inoltre ha ricevuto una nomination ai Grammy senza però aggiudicarsi il premio.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Survival – 3:30 (Madonna, Dallas Austin)
  2. Secret – 5:04 (Madonna, Dallas Austin, Shep Pettibone)
  3. I'd Rather Be Your Lover – 4:39 (Madonna, Dave Hall, Isley Brothers, Christopher Jasper)
  4. Don't Stop – 4:38 (Madonna, Dallas Austin, Colin Wolfe)
  5. Inside of Me – 4:11 (Madonna, Dave Hall, Nellee Hooper)
  6. Human Nature – 4:53 (Madonna, Dave Hall, Shawn McKenzie, Kevin McKenzie, Michael Deering)
  7. Forbidden Love – 4:09 (Babyface, Madonna)
  8. Love Tried to Welcome Me – 5:21 (Madonna, Dave Hall)
  9. Sanctuary – 5:03 (Madonna, Dallas Austin, Anne Preven, Scott Cutler, Herbie Hancock)
  10. Bedtime Story – 4:52 (Björk, Marius De Vries, Nellee Hooper)
  11. Take a Bow – 5:21 (Babyface, Madonna)

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche (1994-95) Posizione
massima
Australia 1
Austria 7
Canada 7
Paesi Bassi 13
Europa 2
Francia 2
Germania 4
Giappone 9
Italia 2
Spagna 5
Svizzera 7
Regno Unito 2
Stati Uniti 3

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1994) Posizione
Canada[27] 48
Italia[28] 30

Singoli Ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Dall'album Bedtime Stories sono stati estratti quattro singoli ufficiali:

Singoli Promozionali[modifica | modifica wikitesto]

  • Forbidden Love
  • Don't Stop

Altri Tour di Madonna[modifica | modifica wikitesto]

Nel Re-Invention Tour, del 2004, Madonna realizzò un video interlude con una versione di Bedtime Story remixata da Orbital.

Nello Sticky&Sweet Tour, protrattosi tra il 2008 e il 2009, è stata eseguita Human Nature in una versione rock con un video backdrop dove compare Britney Spears e che prendendo un parlato da Gimme More, termina con il verso "It's Britney, bitch!".

Nel MDNA Tour, del 2012, viene nuovamente eseguita Human Nature, questa volta in una versione molto simile a quella dell'album Bedtime Stories.

In molte tappe del Rebel Heart Tour (2015-2016) Madonna ha eseguito Secret in versione acustica nell'atto Gypsy Heart ispirato alla cultura ispano-americana.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.capif.org.ar/Default.asp?PerDesde_MM=0&PerDesde_AA=0&PerHasta_MM=0&PerHasta_AA=0&interprete=Madonna&album=Bedtime+Stories&LanDesde_MM=0&LanDesde_AA=0&LanHasta_MM=0&LanHasta_AA=0&Galardon=O&Tipo=1&ACCION2=+Buscar+&ACCION=Buscar&CO=5&CODOP=ESOP
  2. ^ IFPI Austria - Verband der Österreichischen Musikwirtschaft
  3. ^ (FR) Les Certidications - Madonna, InfoDisc. URL consultato il 21 aprile 2012.
  4. ^ The Official Swiss Charts and Music Community
  5. ^ ABPD | Associação Brasileira de Produtores de Disco
  6. ^ Gold and Platinum Search
  7. ^ IFPI Platinum Europe Awards
  8. ^ Bundesverband Musikindustrie: Gold-/Platin-Datenbank
  9. ^ http://www.bpi.co.uk/certifiedawards/search.aspx
  10. ^ ITALIAN BEST SELLERS 1987-2002, mjj.freeforumzone.leonardo.it. URL consultato il 18 gennaio 2016.
  11. ^ http://books.google.com/books?id=ZggEAAAAMBAJ&pg=PA45#v=onepage&q&f=false
  12. ^ RIAA - Recording Industry Association of America
  13. ^ FAX, "Madonna Interview", in MuchMusic, 25 Novembre 1994.
  14. ^ Feldman, Christopher, Billboard book of number 2 singles., Watson-Guptill., 2000.
  15. ^ Garratt, Sheryl, "The Madonna Complex", Los Angeles Times, 23 Ottobre 1994.
  16. ^ Tucker, Ken, "Like Aversion", ew.com, 15 Aprile 1994.
  17. ^ Palomino, Erika, Madonna desiste do sexo e volta ao romanticismo, Folha de S. Paulo, 25 Novembre 1994.
  18. ^ J.D. Considine, "Madonna's latest lets her talent do most of the talking THE 'SECRET' of SUCCESS", The Baltimore Sun, 25 Ottobre 1994.
  19. ^ Von Aue, Mary, "Why Madonna's Unapologetic 'Bedtime Stories' Is Her Most Important Album", Vice, 20 Ottobre 2014.
  20. ^ Taraborrelli, J. Randy, Madonna: An Intimate Biography., Simon & Schuster, 2002.
  21. ^ Levine, Nick, The Top 10 most underrated Madonna Tracks, i-d.vice.com, 25 Febbraio 2015.
  22. ^ Hawkins, Stan, "`I'll Never Be an Angel': Stories of Deception in Madonna's Music", Slant Magazine, 01 Gennaio 1997.
  23. ^ Cinquemani, Sal, "Madonna: Bedtime Stories, Slant Magazine, 29 Marzo 2003.
  24. ^ Cinquemani, Sal, "Madonna: Bedtime Stories", Slant Magazine.
  25. ^ Rooksby, Rikky, The Complete Guide to the Music of Madonna., Omnibus Press, 2004.
  26. ^ Rooksby, Rikky, The Complete Guide to the Music of Madonna., Omnibus Press, 2004.
  27. ^ RPM Year-End Top Albums 1994, collectionscanada.gc.ca.
  28. ^ Hit Parade Italia - ALBUM 1994

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Madonna Portale Madonna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Madonna