Don't Tell Me (Madonna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Don't Tell Me
Don't Tell Me.png
Screenshot del video
ArtistaMadonna
Tipo albumSingolo
Pubblicazione21 novembre 2000
Durata4:40
Album di provenienzaMusic
Dischi1
GenerePop
Country
EtichettaWarner Bros.
ProduttoreMadonna e Mirwais Ahmadzaï
Certificazioni
Dischi d'argentoFrancia Francia[1]
(Vendite: 125.000+)
Regno Unito Regno Unito[2]
(Vendite: 200.000+)
Dischi d'oroStati Uniti Stati Uniti[3]
(Vendite: 500.000+)
Dischi di platinoAustralia Australia[4]
(Vendite: 70.000+)
Madonna - cronologia
Singolo precedente
(2000)
Logo
Logo del disco Don't Tell Me

Don't Tell Me è una canzone di Madonna. È il secondo singolo estratto dall'album Music.

Il brano, scritto e composto da Madonna e suo cognato Joe Henry, è un rifacimento del brano Stop, composto e pubblicato da Joe Henry per il suo album Scar. La moglie di Henry, Melanie Ciccone, fece sentire il brano alla sorella, che lo riadattò e lo incise per l'album Music.

Il singolo[modifica | modifica wikitesto]

Don't Tell Me è stato pubblicato il 15 gennaio 2001 in Europa e Giappone, e il 16 gennaio 2001 negli Stati Uniti.

Il singolo ha raggiunto la quarta posizione in classifica nel Regno Unito, restando 15 settimane in classifica; così come negli USA: 21 settimane in classifica e disco di platino; mentre in Italia ha raggiunto la seconda posizione nella classifica dei singoli.

Il singolo contiene inoltre Cyberraga: un brano in sanscrito inserito nella versione giapponese e australiana dell'album Music.

Il video[modifica | modifica wikitesto]

Il video, diretto dal celebre fotografo Jean-Baptiste Mondino, mostra Madonna, vestita da cowgirl, che balla con alcuni ballerini nel deserto. Nel video vengono utilizzate tecniche scenografiche e coreografiche che si adattano all'innovativa tecnica musicale dello "start&stop" della chitarra acustica utilizzata nel brano. Uscì anche un DVD contenente due versioni del video che vinse due premi MVPA Awards come miglior video dell'anno e come migliore regia.

Remix ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

  • Richard Humpty Vission Remix
  • Thunderpuss 2001 Hands In The Air Anthem
  • Thunderpuss 2001 Tribe-A-Pella
  • Timo Maas Mix
  • Tracey Young Club Mix
  • Victor Calderone Sensory Mix

Esecuzioni dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

  • Drowned World Tour (2001)
  • Re-Invention Tour (2004)
  • Roseland Ballroom, New York (concerto promozionale)
  • Brixton Academy, Londra (concerto promozionale)
  • HMV, Londra
  • La Cantine du Faubourg, Parigi
  • Top Of The Pops (BBC)
  • Nulle Part Ailleurs Show (Canal+ TV)
  • David Letterman Show"
  • Jonathan Ross Show (BBC)
  • Wetten Dass..? (ZDF TV)
  • Carramba, che fortuna! (Raiuno)
  • Rebel Heart Tour

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Paese Posizione
massima
Australia[5] 7
Austria[6] 12
Belgio (Val)[7] 27
Belgio (Fia)[8] 15
Danimarca[9] 15
Finlandia[10] 3
Francia[11] 16
Italia[12] 1
Norvegia[13] 6
Nuova Zelanda[14] 1
Paesi Bassi[15] 26
Spagna[16] 2
Svezia[17] 12
Svizzera[18] 10
Regno Unito[19] 4
U.S. Billboard Hot 100[20] 4

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Les Certifications - Madonna, InfoDisc. URL consultato il 20 aprile 2012.
  2. ^ Certificazione BPI, su bpi.co.uk.
  3. ^ Certificazione RIAA, su riaa.com.
  4. ^ Certificazione ARIA, su aria.com.au.
  5. ^ Classifica Australia, su australian-charts.com.
  6. ^ Classifica Austria, su austriancharts.at.
  7. ^ Classifica Belgio Vallonia, su ultratop.be.
  8. ^ Classifica Belgio Fiandre, su ultratop.be.
  9. ^ Classifica Danimarca, su danishcharts.com.
  10. ^ Classifica Finlandia, su finnishcharts.com.
  11. ^ Classifica Francia, su lescharts.com.
  12. ^ Classifica Italia, su italiancharts.com.
  13. ^ Classifica Norvegia, su norwegiancharts.com.
  14. ^ Classifica Nuova Zelanda, su charts.org.nz.
  15. ^ Classifica Paesi Bassi, su dutchcharts.nl.
  16. ^ Classifica Spagna, su spanishcharts.com.
  17. ^ Classifica Svezia, su swedishcharts.com.
  18. ^ Classifica Svizzera, su hitparade.ch.
  19. ^ Classifica UK, su chartstats.com.
  20. ^ Billboard Hot 100, su billboard.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Madonna Portale Madonna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Madonna