Virgin Tour

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Virgin Tour
MadonnaVirginTour cropped.jpg
Madonna con la sua band durante il Virgin Tour
Tour di Madonna
Album Madonna
Like a Virgin
Inizio Seattle
Stati Uniti Seattle
10 aprile 1985
Fine New York
Stati Uniti New York
11 giugno 1985
Tappe 1
Spettacoli
  • 40 in Nord America
Cronologia dei tour di Madonna
Who's That Girl Tour
(1987)

Il Virgin Tour è stato il primo tour della cantante Madonna, venne effettuato nel 1985 per promuovere i suoi primi album, ovvero Madonna e Like a Virgin. Si svolse solo negli Stati Uniti, ma toccò le principali città del Nord America, con una tappa anche in Canada, riscuotendo un enorme successo. Con un repertorio di appena due album alle spalle, Madonna realizzò uno spettacolo che fu seguito da oltre 200 000 persone.

Lo show[modifica | modifica wikitesto]

Madonna durante Material Girl

Lo show inizia con i Beastie Boys che suonano sei delle loro canzoni. In seguito parte un filmato che non è altro che l'insieme di alcuni video musicali di Madonna. Quando il filmato finisce, l'artista in carne ed ossa appare in scena ed esegue Dress You Up. Successivamente anche i ballerini si uniscono a Madonna per eseguire Holiday. Alla fine della canzone Madonna dice:"Non sono mai stata eletta regina del ritorno a casa, ma di sicuro adesso mi sento una di loro":, per poi eseguire Into the Groove e Everybody. Dopo queste due tracce, l'atmosfera si calma e viene eseguita Angel.

A questo punto Madonna lascia la scena per ritornare poco dopo, indossando un nuovo abito, per eseguire Gambler. In alcune date, la canzone veniva eseguita su un' impalcatura. Vengono eseguite poi Borderline, Lucky Star e Crazy for You e Madonna si avvicina al pubblico per toccare loro le mani. Successivamente vengono eseguite Over and Over, tratta dall'album Like a Virgin e Burning Up, che chiude questa sezione.

Per l'ultima sezione, Madonna torna in scena vestita da sposa ed esegue Like a Virgin. Ad un certo punto della canzone esclama:"Volete sposarmi?": e lancia il suo bouquet sul pubblico. In seguito viene mostrato un breve video che fa da interludio. Successivamente viene eseguita Material Girl, che chiude l'intero show.

Realizzazione[modifica | modifica wikitesto]

La realizzazione dello spettacolo fu piuttosto semplice, senza molta tecnologia né effetti speciali, come invece avvenne nei tour successivi. La scenografia di Ian Knight era composta solo da una radio, qualche decorazione floreale e centinaia di palloncini bianchi e rosa con la scritta Dreams come true.

Nella data di Detroit, la sua città natale, Madonna fece un ringraziamento speciale a suo padre Silvio Ciccone e lo invitò a raggiungerla sul palco al termine dell'esibizione di Material Girl. Dallo spettacolo del 25 maggio a Detroit fu registrato un video promozionale dal titolo Madonna Live: The Virgin Tour. All'inizio del video Madonna parla del suo sogno di diventare una star acclamata, una ballerina e una cantante, e di come quel sogno si stia realizzando.

Successo[modifica | modifica wikitesto]

Il Virgin Tour infranse ogni precedente record: i quasi 18.000 biglietti per i due concerti al Radio City Music Hall di New York furono venduti in appena 34 minuti. E fu così anche in tutte le altre tappe dello show: a San Francisco le T-shirt ufficiali del tour venivano vendute alla media di una ogni 6 secondi.

Il tour iniziò il 12 aprile 1985 e terminò il 13 giugno 1985. In questo periodo Madonna sfoggiò un look che spaziò tra lo stile rock e il punk, ed esplose negli Stati Uniti la Madonnamania: milioni di ragazze imitarono il look stravagante e gli atteggiamenti maliziosi e provocanti della star.

La critica non fu clemente con Madonna: veniva criticata per il suo look, per la sua voce, per il suo repertorio. Paul Grein, corrispondente per il magazine Billboard, scrisse: "La sua immagine ha completamente oscurato la sua musica... Madonna sarà fuori dalle scene entro appena sei mesi". La previsione fu totalmente errata vista la lunga carriera che Madonna ebbe in seguito.

Scaletta del tour[modifica | modifica wikitesto]

  1. Dress You Up
  2. Holiday
  3. Into the Groove
  4. Everybody
  5. Angel *
  6. Gambler
  7. Borderline *
  8. Lucky Star
  9. Crazy for You
  10. Over and Over
  11. Burning Up *
  12. Like a Virgin (contiene elementi di Billie Jean di Michael Jackson)
  13. Material Girl

(*) la VHS Madonna Live: The Virgin Tour non contiene le esibizioni di questi brani

I numeri[modifica | modifica wikitesto]

  • 63 giorni di durata del tour (dal 12 aprile al 13 giugno 1985)
  • 40 rappresentazioni dello spettacolo
  • 29 città toccate dal tour (tutte negli Stati Uniti, tranne una in Canada)
  • 70 minuti di durata dello spettacolo
  • 13 brani eseguiti durante lo spettacolo
  • 2 ballerini sul palco insieme a Madonna

Date del tour[modifica | modifica wikitesto]

Data Città Paese Luogo Artisti d'apertura Biglietti venduti / Biglietti disponibili Incasso
Nord America
10 aprile 1985 Seattle Stati Uniti Stati Uniti Paramount Theatre Beastie Boys 8,934 / 8,934 (100%) N.C.
12 aprile 1985
13 aprile 1985
15 aprile 1985 Portland Arlene Schnitzer Concert Hall N.C.
16 aprile 1985
19 aprile 1985 San Diego Open Air Theater 8,696 / 8,696 (100%) $124,773[1]
20 aprile 1985
21 aprile 1985 Costa Mesa Pacific Amphitheater 18,765 / 18,765 (100%) $297,473[2]
23 aprile 1985 San Francisco San Francisco
Civic Auditorium
8,500 / 8,500 (100%) $127,500[3][4]
26 aprile 1985 Los Angeles Universal Amphitheater N.C. N.C.
27 aprile 1985
28 aprile 1985
30 aprile 1985 Tempe ASU Activity Center 10,013 / 10,013 (100%) $133,427[5]
3 maggio 1985 Dallas Convention Center 8,717 / 8,717 (100%) $130,735[5]
4 maggio 1985 Houston Hofheinz Pavilion 7,300 / 7,300 (100%) $101,880[5]
5 maggio 1985 Austin Frank Irwin Center 14,639 / 14,639 (100%) $208,005
7 maggio 1985 New Orleans Lakefront Arena N.C. N.C.
9 maggio 1985 Tampa USF Sun Dome 8,400 / 8,400 (100%) $125,415[6]
10 maggio 1985 Orlando Orange County Convention and Civic Center 10,596 / 10,596 (100%) $154,275[6]
11 maggio 1985 Miami Hollywood Sportatorium N.C. N.C.
14 maggio 1985 Atlanta The Omni 14,843 / 14,843 (100%) $215,760[7]
16 maggio 1985 Cleveland Public Hall N.C. N.C.
17 maggio 1985 Lexington Cincinnati Gardens 9,941 / 9,941 (100%)
18 maggio 1985 Chicago The Pavilion N.C. N.C.
20 maggio 1985
21 maggio 1985 Saint Paul Civic Center 16,799 / 16,799 (100%)
23 maggio 1985 Toronto Canada Canada Maple Leaf Gardens 16,000 / 16,000 (100%) $238,264[8]
25 maggio 1985 Detroit Stati Uniti Stati Uniti Cobo Hall 24,382 / 24,382 (100%) $332,780[8]
26 maggio 1985
28 maggio 1985 Pittsburgh Civic Center 15,600 / 15,600 (100%) $219,210[8]
29 maggio 1985 Filadelfia The Spectrum 15,543 / 15,543 (100%) $207,547[8]
30 maggio 1985 Hampton The Colisseum N.C. N.C.
1º giugno 1985 Columbia Maryweather Post
2 giugno 1985 Worcester The Centrum 11,981 / 11,981 (100%) $177,515[9]
3 giugno 1985 New Haven New Haven Coliseum 10,190 / 10,190 (100%) $153,856[10]
6 giugno 1985 New York Radio City Music Hall 17,538 / 17,538 (100%) $294,050[10]
7 giugno 1985
8 giugno 1985
10 giugno 1985 Madison Square Garden N.C. N.C.
11 giugno 1985
TOTALE 207,064 / 207,064 (100%) $3,034,460

Il cast[modifica | modifica wikitesto]

  • Tastiere: Patrick Leonard, Billy Mayers
  • Batteria: Jonathan P. Moffet
  • Basso: Bill Lanphier
  • Chitarra: James Harrah, Paul Pesco
  • Ballerini: Lyndon B. Johnson, Mykal Perea
  • Produttore Esecutivo: Freddy DeMann
  • Produttore: Simon Fields
  • Regia: Daniel Kleinman
  • Montaggio: Mitchell Sinoway
  • Coreografie: Brad Jeffries
  • Ispettore di Produzione: Tim Clawson
  • Direttore della Fotografia: Jerry Watson
  • Costumi: Marlene Stewart
  • Tour Manager: Eric Barret
  • Manager: Freddy DeMann
  • Scenografia: Ian Knight, Source Point Design
  • Assistenti di Madonna: Christopher Ciccone
  • Artista di supporto: Beastie Boys

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Billboard Boxscore, in Billboard, 4 maggio 1985. ISSN 0006-2510 (WC · ACNP)
  2. ^ Billboard Boxscore, in Billboard, 18 maggio 1985.
  3. ^ Billboard Boxscore, in Billboard, 11 maggio 1985.
  4. ^ http://books.google.com/books?id=1CQEAAAAMBAJ&pg=PT2&lr=&hl=it&source=gbs_toc&cad=2#v=onepage&q&f=true
  5. ^ a b c Billboard Boxscore, in Billboard, 8 giugno 1985.
  6. ^ a b Billboard Boxscore, in Billboard, 25 maggio 1985.
  7. ^ Billboard Boxscore, in Billboard, 1º giugno 1985.
  8. ^ a b c d Billboard Boxscore, in Billboard, 15 giugno 1985.
  9. ^ Billboard Boxscore, in Billboard, 29 giugno 1985.
  10. ^ a b Billboard Boxscore, in Billboard, 22 giugno 1985.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Madonna Portale Madonna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Madonna