Causing a Commotion

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Causing a Commotion
Causing a Commotion.png
Screenshot del video
ArtistaMadonna
Tipo albumSingolo
Pubblicazione25 agosto 1987
Durata4:20
Album di provenienzaWho's That Girl
GenerePop
Dance
EtichettaWarner Bros.
ProduttoreMadonna, Stephen Bray
Madonna - cronologia
Singolo precedente
(1987)
Singolo successivo
(1987)

Causing a Commotion è una canzone della cantante statunitense Madonna.

Il brano fa parte della colonna sonora del film Who's That Girl, interpretato dalla stessa Madonna e da Griffin Dunne, ed è stato pubblicato sull'album Who's That Girl - Original Motion Picture Soundtrack che contiene le canzoni del film. In Giappone, nel 1987, fu la colonna sonora della pubblicità "Mitsubishi".

Il singolo è stato rilasciato come secondo singolo dell'album il 25 agosto 1987 dalla Sire Records. Scritta e prodotta da Madonna e Stephen Bray, la canzone, che fa un richiamo al singolo del 1985 "Into the Groove", viene ispirata dalla relazione tra Madonna e Sean Penn, e la sua natura violenta e abusante. Andrzej Ciuk, uno dei redattori del libro Exploring Space, ha osservato che la frase "gli opposti si attraggono" contenuta nel testo, rappresenta un ingrediente fondamentale nel concetto culturale di "amore". Madonna canta: "Tu hai incontrato qualcuno alla tua altezza quando mi hai conosciuta, so che non sarai in disaccordo, ma gli opposti si attraggono vedrai, e non ti lascerò lasciarti andare così semplicemente"[1].

Dal suo rilascio, la canzone ha ricevuto pareri contrastanti da parte dei critici. Tuttavia la canzone raggiunse le prime 10 posizioni nelle classifiche degli Stati Uniti, in Australia, in Canada, in Irlanda, in Italia, in Nuova Zelanda, in Svezia e nel Regno Unito.

Madonna ha eseguito dal vivo la canzone durante il Who's That Girl World Tour del 1988 e nel Blond Ambition World Tour del 1990. Le performance sono state incluse nelle versioni video dei due tour.

Antecedenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1986, Madonna stava girando il suo terzo film "Who's That Girl", noto a quel tempo come Slammer. Madonna aveva bisogno di alcune canzoni per la colonna sonora del film, così contatta Patrick Leonard e Stephen Bray, con cui aveva scritto e prodotto il suo terzo album in studio, True Blue nel 1986.

La canzone è stata scritta e prodotta da Madonna e Bray per la colonna sonora del film ed era ispirata dal suo allora marito Sean Penn e dal loro rapporto spesso tumultuoso. Madonna sentiva che il suo matrimonio con Penn era sul punto di rompersi a causa della natura abusiva e violenta del marito, fu allora che decise di trarre da ciò l'ispirazione per la canzone[2].

Il videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Il video della canzone è stato realizzato utilizzando un'esibizione della cantante durante l'Who's That Girl Tour.

Esecuzioni dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

Madonna ha presentato la canzone dal vivo durante il Who's That Girl Tour nel 1987, in cui indossa una giacca di lamé d'oro e esegue la canzone accompagnata da due ballerini, ciascuno con una pistola in mano[3], e nel Blond Ambition Tour nel 1990, in cui Madonna indossava un outfit che è stato descritto da Carol Clerk, autore di Madonnastyle, come "una perfetta combinazione visiva tra maschile e femminile". Si componeva, infatti, di un abito a doppio petto con una giacca stretta, tagliata in fessure, che consentiva al suo reggiseno conico di apparire. La performance, composta di recitazione e ballo, finiva con Madonna che iniziava una lotta con le sue vocalist[4].

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Causing A Commotion, ebbe molto successo nelle classifiche di tutto il mondo. Negli USA, raggiunse la posizione n.2, mantenendola per 3 settimane per poi scendere dalla top 10. Fu una top 10 in molti paesi, tra cui: Canada, Regno Unito, Irlanda, Belgio, Paesi Bassi, Italia, Svizzera, Norvegia, Australia e Nuova Zelanda. Fu n.1 nella classifica dance americana e in Giappone.

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1987) Posizione
Belgio[16] 37
Canada[17] 42
Italia[18] 24
Stati Uniti[19] 46

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ciuk, Andrzej; Molek-Kozakowska, Katarzyna, Exploring Space: Spatial Notions in Cultural, Literary and Language Studies; Volume 2., Ciuk, Andrzej; Molek-Kozakowska, Katarzyna, 2010.
  2. ^ Feldman, Christopher, Billboard book of number 2 singles, Watson-Guptill, 2000, p. 211.
  3. ^ Clerk, Carol, Madonnastyle, Omnibus Press, 2002, p. 66.
  4. ^ Clerk, Carol, madonnastyle, Omnibus Press, 2002, pp. 84.
  5. ^ Australian Chart Book 1970-1992 - aNobii
  6. ^ a b c d e f ultratop.be - Madonna - Causing A Commotion
  7. ^ (NL) Madonna – Causing a Commotion – Song details, VRT Top 30, 26 settembre 1987. URL consultato il 2 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 9 aprile 2012).
  8. ^ Item Display - RPM - Library and Archives Canada
  9. ^ Die ganze Musik im Internet: Charts, News, Neuerscheinungen, Tickets, Genres, Genresuche, Genrelexikon, Künstler-Suche, Musik-Suche, Track-Suche, Ticket-Suche - musicline.de
  10. ^ The Irish Charts – All there is to know, Irish Recorded Music Association, 23 settembre 1987. URL consultato il 10 maggio 2010.
  11. ^ Madonna: Discografia Italiana, Federation of the Italian Music Industry, 1984-1999. URL consultato l'8 gennaio 2010.
  12. ^ Fernando Salaverri, Sólo éxitos: año a año, 1959–2002, 1st, Spain, Fundación Autor-SGAE, settembre 2005, ISBN 84-8048-639-2.
  13. ^ John Samson, Madonna in South African Chart, su rock.co.za. URL consultato il 31 maggio 2013.
  14. ^ ChartArchive - The Chart Archive
  15. ^ Billboard- Music News Magazine for Fans and Music Executives - Music Search
  16. ^ (NL) JAAROVERZICHTEN 1987, Ultratop.
  17. ^ Top 100 Singles of 1987, su collectionscanada.gc.ca. (archiviato dall'url originale il 14 ottobre 2012).
  18. ^ Top Annuali Singles: 1987, Federation of the Italian Music Industry. URL consultato l'8 gennaio 2010.
  19. ^ Top Pop Singles 1987, su Billboard, Nielsen Business Media, Inc, 31 dicembre 1987. URL consultato il 19 luglio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Madonna Portale Madonna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Madonna