Crazy for You (Madonna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Crazy for You
Crazy for You.png
Screenshot del video
Artista Madonna
Tipo album Singolo
Pubblicazione 2 marzo 1985
Durata 4:08
Dischi 1
Genere Pop
Etichetta Geffen records
Produttore Phil Ramone
Certificazioni
Dischi d'oro Nuova Zelanda Nuova Zelanda[1]
(Vendite: 7.500+)
Regno Unito Regno Unito[2]
(Vendite: 775.000+)[3]
Stati Uniti Stati Uniti[4]
(Vendite: 2.000.000+)[5]
Madonna - cronologia
Singolo precedente
(1985)
Singolo successivo
(1985)
Logo
Logo del disco Crazy for You

Crazy for You è un brano musicale della cantante statunitense Madonna, scritto per la colonna sonora del film omonimo.

Il titolo originale del film era Vision Quest, ma il successo della canzone della colonna sonora fu tale da spingere i distributori europei a modificare il titolo originario del film in Crazy for You.

Il pezzo, una delle ballate più famose della discografia di Madonna, ha visto due differenti pubblicazioni, a distanza di cinque anni una dall'altra: la prima nel 1985, all'interno dell'album che raccoglie la colonna sonora del film; la seconda nel 1990, all'interno della prima raccolta di successi di Madonna The Immaculate Collection, dove furono inserite le versioni remixate e rimasterizzate da Shep Pettibone. Inoltre, questo brano è stato inserito nella raccolta di ballate di Madonna Something to Remember uscita nel 1995[6] e in Celebration[7] uscita nel 2009.

I produttori Jon Peters e Peter Guber e il regista musicale Phil Ramone decisero di scegliere Madonna per la canzone della colonna sonora, dopo avere ascoltato i suoi singoli precedenti. Quindi contattatoro John Bettis e Jon Lind e a loro fu attribuito di comporre la canzone[8]. Questi ultimi, dopo aver letto la sceneggiatura del film, crearono la canzone, immaginando la scena in cui i personaggi principali si incontrano in un nightclub. Le prime sessioni di registrazione non li impressionarono e temettero che la canzone "Crazy for You" sarebbe stata rimossa dalla colonna sonora del film. Tuttavia, dopo alcune modifiche e una nuova registrazione, gli autori rimasero soddisfatti della canzone[9].

Fu John "Jellybean" Benitez ad occuparsi della produzione della canzone. Era la prima volta che John "Jellybean" Benitez lavorava su una ballata, poiché, fino a quel momento, aveva lavorato alla produzione di brani pop dance[8].

Inizialmente, la Warner Bros. Records non voleva che la canzone fosse lanciata come singolo, credendo che avrebbe distolto l'attenzione dal secondo album in studio della cantante, Like a Virgin. Alla fine, i funzionari Peters e Guber convinsero l'azienda a lanciare la canzone sul mercato[8].

"Crazy for You" rappresentava una nuova direzione musicale per Madonna, la quale, fino ad allora, non aveva mai registrato ballate prima. Inoltre, "Crazy For You" rappresenta la prima ballata di Madonna ad essere rilasciata come singolo. In "Crazy for You" troviamo vari strumentazioni, tra cui un'arpa, i sintetizzatori e un accordo di chitarra elettrica. Il testo della canzone descrive un amore estremo per l'altro e contiene dichiarazioni sul desiderio sessuale tra due amanti[10][11].

In generale, "Crazy for You" ricevette pareri positivi da parte della critica e guadagnò persino una nomination per i Grammy Awards del 1986 nella categoria miglior performance vocale femminile pop.

Inoltre la canzone è stata inserita in numerose liste delle migliori canzoni della cantante. Dal punto di vista musicale, la canzone diventò il secondo numero 1 di Madonna nella Billboard Hot 100[12][13], e la canzone raggiunse la stessa posizione in Australia e in Canada[14][15].

Raggiunse il secondo posto nelle classifiche di Irlanda, Nuova Zelanda e Regno Unito[16][17][18]. In quest'ultimo paese ricevette un disco d'oro assegnato dalla British Phonographic Industry (BPI)[19].

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

"Crazy for You" rappresentò una nuova direzione musicale per la cantante, dal momento che non aveva mai registrato ballate prima. Rikky Rooksby, nel suo libro The Complete Guide to the Music of Madonna, definì la canzone sofisticata, se comparata alle canzoni precedenti[20]. Per quanto riguarda gli strumenti, nell'introduzione si ritrovano strumenti a fiato e un accordo di chitarra elettrica, che scorre da un motivo ad un altro[20]. Tra gli altri strumenti troviamo un'arpa, un sintetizzatore e una chitarra. Il ritmo completo della canzone non inizia fino a ché non si giunge al coro, nel quale la svolta della melodia permette a Madonna di allungarsi su note più alte[20]..

Secondo la partitura pubblicata su Musicnotes.com da Alfred Publishing Co., Inc., «Crazy for You» è composta in 4/4 e possiede un tempo medio di 104 battiti al minuto. La canzone è composta nella tonalità di mi maggiore e il registro vocale di Madonna si estende fino alla nota sol4 a do6.

Il brano segue la progressione armonica mio-la-si-la[21].

A differenza dei singoli precedenti, la sequenza di accordi non si ripete e il coro giunge lentamente all'acme della canzone. Il testo parla di un amore estremo per l'altro e fa riferimento alla canzone Then I kissed her dei The Crystals.

Secondo Dave Marsh, il testo della canzone parla di un sincero desiderio sessuale tra due adolescenti e affermò che il verso I'm crazy for you; touch me once and you'll know it's true non era ambiguo e aiutò Madonna a capitalizzare l'attenzione su tale disambiguazione[22].

Critica[modifica | modifica wikitesto]

In generale, "Crazy for You" ricevette recensioni positive dai critici musicali. Rikky Rooksby, autore de The Complete Guide to the Music of Madonna, definì la canzone "sofisticata"[10], e Stephen Thomas Erlewine, di Allmusic, definì la canzone uno dei più importanti successi di Madonna[23].

Il biografo J. Randy Taraborrelli definì la canzone «audace» e sostenne che la canzone diede prova del fatto che Madonna fosse vocalmente capace di realizzare una ballata seria[24].

Allen Metz e Carol Benson, autori di The Madonna Companion: Two Decades of Commentary affermarono che la canzone suonava come una versione di una canzone di Connie Francis adolescente, che trasuda lo stile di una storia d'amore antica scritta a mano, in particolare nel verso: It's so brand new; I'm really crazy for you —"è così nuovo; sono pazza di te"—»[25].

Dave Marsh, in The Heart of Rock & Soul: The 1001 Greatest Singles Ever Made, affermó che con la coda della canzone, la cantante trasformó «Crazy for You» in una canzone d' amore per adulti[11], e William McKeen, di Rock and roll is here to stay: an anthology, affermó che «offrì una sessualità aggressiva per le donne»[26].

Scott Kearnan di Boston.com, nel definire i trenta migliori singoli di Madonna, affermò che con "Crazy For You" Madonna ha dimostrato di potere colpire nel segno con una ballata di successo[27].

Al contrario, Maria Raha, nel suo libro Cinderella's Big Score: Women of the Punk and Indie Underground, affermò che «Madonna ha portato un baule pieno di tesi banali nella lunga tradizione della musica pop»[28].

In una opinione meno positiva, Andrew Harrison, della rivista britannica Select, definì la canzone «noiosa»[29].

Esecuzioni Dal Vivo[modifica | modifica wikitesto]

Crazy For You, è stata cantata dal vivo, per la prima volta, nel Virgin Tour del 1985. Durante l'esibizione Madonna indossava un top nero e una gonna lunga dello stesso colore. Portava i capelli legati e un crocifisso al collo[30]. La performance era semplice: Madonna cantava seduta sulle scale del palcoscenico, procedendo nell'interpretazione della canzone. Paul Grein, direttore musicale di Billboard, affermò che " Madonna era al suo meglio in "Crazy for You", affermando che la cantante fece buon uso delle qualità più profonde e rauche della sua voce, che le permisero di riflettere l'approccio serio del testo»[31]. Robert Hilburn, del Los Angeles Times, fece una recensione positiva del concerto di Costa Mesa, California e dichiarò che « Madonna è una cantante pop perfettamente adeguata, che mostra di essere brava in una canzone come "Crazy for You"»[32]

Madonna riportò in tour "Crazy For You" durante il Re-Invention Tour del 2004. Madonna cantava la canzone nell'ultimo segmento del concerto, definito scozzese-tribale. Per l'esibizione Madonna indossava un kilt e una T-shirt con delle epigrafi diverse nei vari concerti. In generale la maglietta portava la scritta Kabbalists Do It Better - "I Kabbalisti lo fanno meglio"[33], ma negli spettacoli realizzati in Inghilterra e in Irlanda, nella maglietta c'erano incise le frasi "gli inglesi lo fanno meglio" e "gli irlandesi lo fanno meglio "rispettivamente[34]. Madonna, ad ogni concerto, dedicava la canzone ai suoi ammiratori. Kelefa Sanneh, del New York Times, nella sua critica al concerto del 26 di Maggio del 2004 a Inglewood, California, descrisse come «nostalgico» il momento in cui il pubblico cantava la canzone con Madonna[35]. Al contrario, Joshua Klein, del Chicago Tribune, affermò che la cantante era «completamente ridicola» tanto nella interpretazione di «Papa Don't Preach» come in quella di «Crazy for You»[36]. A differenza di altri canzoni interpretate nel concerto, "Crazy For You" non fu inserita nell'album I'm Going to Tell You a Secret, pubblicato nel giugno del 2006[37].

La canzone è stata eseguita anche durante alcune tappe del Rebel Heart Tour. Il 25 febbraio 2016, Madonna cantò "Crazy for You" a Manila per commemorare il 30º anniversario della rivoluzione EDSA. Prima di iniziare la performance disse al pubblico: "Penso che 30 anni fa avete lottato per la libertà, ho ragione? [...] per la democrazia e la libertà! Questa è la rivoluzione dell'amore. E questo è il motivo per cui combatte un cuore ribelle. Quindi, in questa occasione molto speciale, voglio cantare questa canzone"[38].

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Negli USA,"Crazy For You", debuttò alla posizione n.54 nel marzo del 1985 e raggiunse la prima posizione 6 settimane dopo. Poi fu n.1 in Canada, Australia (per 4 settimane consecutive), Giappone e Brasile. Negli USA e in Australia è tra i primi 10 singoli più venduti del 1985. È inoltre, il primo vero successo di Madonna nella classifica Hot Adult Contemporary Tracks, dove raggiunse la posizione n.2. In Europa il successo è minore, ad eccezione del Regno Unito e dell'Irlanda, dove raggiunse la posizione n.2,in Danimarca, dove riuscì ad arrivare alla n.3 e in portogallo (n.8)

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1985) Posizione
Canada[51] 7
Paesi Bassi[52] 58
Italia[53] 59
Stati Uniti[54] 9

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2014 il brano viene reinterpretato in chiave punk rock dalla cover band statunitense Me First and the Gimme Gimmes nell'album Are We Not Men? We Are Diva!.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scapolo, Dean (2007). The Complete New Zealand Music Charts: 1966–2006. Wellington: Dean Scapolo and Maurienne House. ISBN 978-1-877443-00-8.
  2. ^ Certified Awards
  3. ^ Madonna: The Official Top 40, MTV. MTV Networks. URL consultato il 20 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 30 ottobre 2013).
  4. ^ RIAA - Recording Industry Association of America
  5. ^ R. Serge Denisoff e William D. Romanowski, Risky Business: Rock in Film, Transaction Publishers, 1991, p. 482, ISBN 978-1-4128-3337-0.
  6. ^ Madonna: Something to Remember CD, cduniverse.com.
  7. ^ Madonna: Celebration, lahiguera.net.
  8. ^ a b c Griffin, Nancy; Masters, Kim, Hit and run: how Jon Peters and Peter Guber took Sony for a ride in Hollywood, Simon & Schuster., 1997.
  9. ^ Bronson, Fred, The Billboard Book of Number 1 Hits, 2003.
  10. ^ a b Rooksby, Rikky, The Complete Guide to the Music of Madonna, Omnibus Press, 2004.
  11. ^ a b Marsh, Dave, The heart of rock & soul: the 1001 greatest singles ever made, De Capo Press, 1999.
  12. ^ Madonna's 38 Top 10 Pop Songs, thoughtco.com.
  13. ^ Madonna's 25 Most Popular Songs, entertainment.howstuffworks.com.
  14. ^ Kent David, Australian Chart Book 1970–1992, Australian Chart Book, St Ives, N.S.W.
  15. ^ «Top Singles - Volume 42, No. 11, May 25 1985», collectionscanada.gc.ca.
  16. ^ Irish Charts, irishcharts.ie.
  17. ^ Charts NZ, charts.org.nz.
  18. ^ «1985 Top 40 Official Singles Chart UK Archive - 29th June 1985», officialcharts.com.
  19. ^ British Phonography Industry, bpi.co.uk.
  20. ^ a b c Rooksby, Rikky, The Complete Guide to the Music of Madonna, Omnibus Press, 2004.
  21. ^ Madonna Crazy For You, musicnotes.com.
  22. ^ Marsh, Dave, The heart of rock & soul: the 1001 greatest singles ever made, Da Capo Press, 1999.
  23. ^ Madonna: Something to Remember, allmusic.com.
  24. ^ Taraborrelli, Randy J., Madonna: An Intimate Biography, Simon & Schuster, 2002, p. 89.
  25. ^ Metz, Allen; Benson, Carol, The Madonna Companion: Two Decades of Commentary, Music Sales Group., 1999, p. 121.
  26. ^ McKeen, William, Rock and roll is here to stay, W. W. Norton & Company, 2000, p. 232.
  27. ^ The 30 ultimate Madonna singles, archive.boston.com.
  28. ^ Raha, Maria, Cinderella's big score: women of the punk and indie underground, Seal Press, 2005, p. 56.
  29. ^ Harrison, Andrew, «Madonna: The Immaculate Progression» (JPG), su Select.
  30. ^ Clerk, Carol, Madonnastyle, Omnibus Press, 2002, p. 48.
  31. ^ «Talent in Action: Madonna and Beastie Boys», books.google.it.
  32. ^ Hilburn, Robert, «Pop Review : Madonna Makes A Hot Topic», articles.latimes.com.
  33. ^ Segal, David, «Prime Madonna», washingtonpost.com.
  34. ^ Timmerman, Dirk, Madonna Live! Secret Re-inventions and Confessions on Tour, Maklu Publications Inc, 2007, p. 45.
  35. ^ POP REVIEW; Madonna's Latest Self, a Mix of Her Old Ones, nytimes.com.
  36. ^ Blond Tradition, articles.chicagotribune.com.
  37. ^ Madonna I'm Going to Tell You a Secret, allmusic.com.
  38. ^ Madonna sings 'Crazy For You' for Filipino fans on 30th EDSA Revolution anniversary, cnnphilippines.com.
  39. ^ Australian Chart Book 1970-1992 - aNobii
  40. ^ a b c d e f (NL) Madonna – Crazy for You (Chanson), Ultratop. Hung Medien. URL consultato il 2 febbraio 2010.
  41. ^ (NL) Madonna – Crazy for You – Song details, VRT Top 30, 27 maggio 1985. URL consultato il 2 febbraio 2010.
  42. ^ Library and Archives Canada www.collectionscanada.gc.ca
  43. ^ (DE) Chartverfolgung > Madonna > Like a Virgin, Media Control Charts. Musicline.de, 28 gennaio 1985. URL consultato l'8 gennaio 2010.
  44. ^ Irish Singles Chart – Search for song, Irish Recorded Music Association, 15 dicembre 1985. URL consultato l'8 gennaio 2010.
  45. ^ Madonna: Discografia Italiana, Federation of the Italian Music Industry, 1984-1999. URL consultato l'8 gennaio 2010.
  46. ^ (JA) ライク・ア・ヴァージ Japanese Singles Chart, Oricon, 11 maggio 1985. URL consultato l'8 gennaio 2010.
  47. ^ Fernando Salaverri, Sólo éxitos: año a año, 1959–2002, 1st, Spain, Fundación Autor-SGAE, settembre 2005, ISBN 84-8048-639-2.
  48. ^ John Samson, Madonna in South African Chart, rock.co.za. URL consultato il 31 maggio 2013.
  49. ^ You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near at line 1
  50. ^ Hot 100 — Week On May,11 1985
  51. ^ Top Singles - Volume 43, No. 16, December 28 1985
  52. ^ Jaaroverzichten - Single 1985, su Dutch Top 40. Hung Medien. URL consultato il 13 marzo 2011.
  53. ^ Top Annuali Single: 1985, Federation of the Italian Music Industry. URL consultato il 19 luglio 2011.
  54. ^ Billboard Classifiche

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Madonna Portale Madonna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Madonna