Elezioni amministrative italiane del 1946

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Le elezioni comunali del 1946 furono le prime dopo la caduta del fascismo in Italia, comportando il ristabilimento di tutte le amministrazioni municipali, dopo che i comuni erano stati retti da sindaci e giunte provvisorie nominate dall'AMGOT al Sud e dal CLN al Nord.

A causa dello stato di devastazione in cui si trovava il territorio nazionale, la data di svolgimento fu demandata alla determinazione dei singoli prefetti, e variò da marzo finanche all'autunno.

Le elezioni videro dunque il rinnovo di 5.722 comuni pari al 71,6% della popolazione in cinque tornate: 10 marzo (436 comuni), 17 marzo (1.033 comuni), 24 marzo (1.469 comuni), 31 marzo (1.560 comuni) e 7 aprile. Altri 1.383 comuni furono rinnovati in autunno con altre otto tornate elettorali il 6 ottobre (272 comuni), 13 ottobre, 20 ottobre (286 comuni), 27 ottobre (188 comuni), 3 novembre, 10 novembre, 17 novembre e 24 novembre[1].

La legge elettorale approvata col decreto legislativo luogotenenziale n°1 del 1946 stabilì il sistema elettorale proporzionale con metodo D'Hondt per i comuni sopra i 30.000 abitanti, e il sistema elettorale maggioritario plurinominale con voto limitato ai quattro quinti dei seggi per gli altri. Nulla venne invece deciso per le province, che rimasero affidate alle deputazioni provvisorie nominate dai prefetti.

Va ricordato che queste furono le prime elezioni in Italia alle quali le donne furono chiamate a votare (le prime elezioni politiche, insieme al Referendum istituzionale monarchia-repubblica, si tennero il 2 giugno 1946).

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

In attesa della firma del trattato di pace, le Potenze Alleate avevano restituito 89 capoluoghi di provincia al controllo del governo italiano. Fu solo in questi centri che si poté procedere alle elezioni, per le quali era prevista una normativa proporzionale. In queste città il Consiglio Comunale doveva essere composto almeno da 40 consiglieri, portati a 50 per i centri con più di 100 000 abitanti, a 60 per quelli con più di 250 000 residenti, e ad 80 per le cinque maggiori città con più di mezzo milione di abitanti, cioè all'epoca Torino, Milano, Genova, Roma e Napoli.

Valle d'Aosta[modifica | modifica wikitesto]

Aosta[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 24 novembre.

Liste voti voti (%) seggi
Fronte Dem. Prog. Repubblicano (PCI-PSIUP-Pd'Az-PRI) 3.678 49,3
Democrazia Cristiana (DC) 2.128 28,5
Union Valdôtaine (UV) 1.655 22,2
Totale 7.461 100,00

[2]

Piemonte[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Elezioni comunali in Piemonte del 1946.

Torino[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 10 novembre.

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano (PCI) 104.844 33,2 27
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 85.363 27,1 22
Democrazia Cristiana (DC) 58.638 18,6 15
Partito Liberale Italiano (PLI) 33.804 10,7 9
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 26.376 8,4 7
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 3.061 1,0 -
Partito d'Azione (Pd'AZ) 2.932 0,9 -
Movimento Comunista d'Italia 327 0,1 -
Totale 315.392 100,00 80

[3]

Vercelli[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 24 marzo.

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano (PCI) 10.095 39,7
Democrazia Cristiana (DC) 8.852 34,8
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 4.533 17,7
Indipendenti di Destra 1.588 6,2
Partito d'Azione (Pd'Az) 394 1,6
Totale 25.462 100,00

[4]

Asti[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 24 marzo.

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano (PCI) 9.012 28,9
Democrazia Cristiana (DC) 7.797 25,0
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 7.506 24,1
Partito dei Contadini d'Italia (PCd'I) 4.229 13,6
Partito Liberale Italiano (PLI) 1.685 5,4
Partito Democratico del Lavoro (PDL) 542 1,7
Partito d'Azione (Pd'Az) 375 1,2
Totale 31.146 100,00

[4]

Alessandria[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 7 aprile.

Liste voti voti (%) seggi
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 18.250 37,3
Partito Comunista Italiano (PCI) 15.871 32,4
Democrazia Cristiana (DC) 10.962 22,4
Partito Liberale Italiano (PLI) 2.859 5,8
Partito d'Azione (Pd'Az) 997 2,0
Totale 48.939 100,00

[4]

Novara[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 24 marzo.

Liste voti voti (%) seggi
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 15.531 34,8
Democrazia Cristiana (DC) 12.830 28,8
Partito Comunista Italiano (PCI) 12.098 27,1
Partito Liberale Italiano (PLI) 1.582 3,5
Partito d'Azione (Pd'Az) 1.542 3,5
Combattenti e Reduci 974 2,2
Totale 44.557 100,00

[4]

Lombardia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Elezioni comunali in Lombardia del 1946.

Como[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 16.692 41,1
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 15.554 38,3
Partito Comunista Italiano (PCI) 4.267 10,5
Partito Liberale Italiano (PLI) 3.054 7,5
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 1.041 2,6
Totale 40.608 100,00

[4]

Milano[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 7 aprile.

Liste voti voti (%) seggi
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 225.283 36,2 29
Democrazia Cristiana (DC) 167.314 26,9 22
Partito Comunista Italiano (PCI) 155.139 24,9 20
Fronte Democratico (PLI-PDL) 45.864 7,3 6
Alleanza Repubblicana (PRI-Pd'Az) 19.167 3,1 2
Lista Civica Esercenti 9.931 1,6 1
Totale 622.698 100,00 80

[4][5][6]

Pavia[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 7 aprile.

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 12.037 32,8
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 10.889 29,7
Partito Comunista Italiano (PCI) 9.793 26,7
Partito Liberale Italiano (PLI) 1.144 3,1
Indipendenti di sinistra 858 2,3
Partito Democratico del Lavoro (PDL) 677 1,8
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 607 1,7
Combattenti e Reduci 395 1,1
Indipendenti di destra 310 0,8
Totale 36.710 100,00

[4]

Cremona[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 24 marzo.

Liste voti voti (%) seggi
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 13.203 33,6 14
Democrazia Cristiana (DC) 12.993 33,1 14
Partito Comunista Italiano (PCI) 9.096 23,2 9
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 1.391 3,5 1
Partito Democratico Italiano (PDI) 1.376 3,5 1
Partito Liberale Italiano (PLI) 1.207 3,1 1
Totale 39.226 100,00 40

[4]

Mantova[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 24 novembre.

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano (PCI) 8.414 34,1
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 7.689 31,2
Democrazia Cristiana (DC) 4.978 20,2
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 2.466 10,0
Partito Liberale Italiano (PLI) 798 3,2
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 318 1,3
Totale 24.663 100,00

[4]

Brescia[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 31 marzo.

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 32.678 43,6 22
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 19.511 26,1 13
Partito Comunista Italiano (PCI) 17.534 23,4 12
Partito Liberale Italiano (PLI) 2.902 3,9 2
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 2.248 3,0 1
Totale 74.873 100,00 50

[4]

Bergamo[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 24 marzo.

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 26.612 53,7
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 13.468 27,2
Partito Comunista Italiano (PCI) 4.091 8,2
Partito Liberale Italiano (PLI) 1.954 3,9
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 1.437 2,9
Indipendenti 1.276 2,8
Combattenti e Reduci 656 1,3
Totale 49.494 100,00

[4]

Veneto[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Elezioni comunali in Veneto del 1946.

Venezia[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 24 marzo.

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 55.260 36,8 23
Partito Comunista Italiano (PCI) 40.947 27,3 16
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 37.069 24,7 15
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 7.555 5,0 3
Fronte dell'Uomo Qualunque - Partito Nazionale Monarchico (UQ-PNM) 6.967 4,7 3
Partito Liberale Italiano (PLI) 2.251 1,5 -
Totale 150.049 100,00 60

[4]

Verona[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 31 marzo.

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 36.896 40,3 21
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 30.558 33,3 18
Partito Comunista Italiano (PCI) 15.838 17,3 9
Indipendenti 4.388 4,8 2
Partito Democratico del Lavoro (PDL) 1.514 1,7 -
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 1.377 1,5 -
Altri 1.034 1,1 -
Totale 91.605 100,00 50

[4]

Vicenza[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 17 marzo.

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 16.572 42,2
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 12.933 32,9
Partito Comunista Italiano (PCI) 5.686 14,5
Partito Liberale Italiano (PLI) 3.119 7,9
Partito d'Azione (Pd'Az) 975 2,5
Totale 39.285 100,00

[4]

Padova[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 24 marzo.

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 32.224 42,2 22
Partito Comunista Italiano (PCI) 19.699 25,8 12
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 14.451 18,9 10
Partito Liberale Italiano (PLI) 5.406 7,1 3
Partito d'Azione (Pd'Az) 1.750 2,3 1
Partito Cristiano Sociale (PCS) 1.577 2,1 1
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 1.271 1,6 -
Totale 76.348 100,00 50

[4]

Treviso[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 31 marzo.

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 12.341 43,7
Partito Comunista Italiano (PCI) 5.098 18,1
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 5.068 18,0
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 3.579 12,4
Partito Liberale Italiano (PLI) 1.456 5,2
Partito d'Azione (Pd'Az) 724 2,6
Totale 28.266 100,00

[4]

Belluno[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 7 marzo.

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 5.894 40,1
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 5.275 35,9
Partito Comunista Italiano (PCI) 2.045 13,9
Partito Liberale Italiano (PLI) 780 5,3
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 449 3,1
Partito d'Azione (Pd'Az) 245 1,7
Totale 14.688 100,00

[4]

Rovigo[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 7 aprile.

Liste voti voti (%) seggi
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 7.637 35,5
Democrazia Cristiana (DC) 6.333 29,4
Partito Comunista Italiano (PCI) 5.633 26,2
Partito Liberale Italiano (PLI) 1.177 5,5
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 722 3,4
Totale 21.502 100,00

Trentino-Alto Adige[modifica | modifica wikitesto]

Trento[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 10.988 46,1
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 7.581 31,8
Partito Comunista Italiano (PCI) 3.447 14,4
Indipendenti 1.939 7,7
Totale 23.955 100,00

Friuli-Venezia Giulia[modifica | modifica wikitesto]

Udine[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 15.210 42,7
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 10.386 29,1
Partito Comunista Italiano (PCI) 6.418 18,0
Partito Liberale Italiano (PLI) 1.587 4,4
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 1.232 3,5
Partito d'Azione (Pd'Az) 825 2,3
Totale 35.658 100,00

Liguria[modifica | modifica wikitesto]

Genova[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano (PCI) 104.844 38,84 32
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 79.448 25,46 21
Democrazia Cristiana (DC) 65.458 20,98 17
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 17.892 5,73 4
Partito Liberale Italiano (PLI) 16.251 5,21 4
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 10.675 3,42 2
Partito d'Azione (Pd'AZ) 1.229 0,39 -
Totale 312.056 100,00 80

Savona[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano (PCI) 18.891 47,20
Democrazia Cristiana (DC) 10.566 26,30
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 7.756 19,31
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 1.586 3,95
Partito Liberale Italiano (PLI) 1.166 2,90
Partito d'Azione (Pd'Az) 210 0,52
Totale 40.175 100,00

La Spezia[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano (PCI) 20.455 45,0
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 9.142 20,1
Democrazia Cristiana (DC) 6.583 14,3
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 4.195 9,3
Partito Liberale Italiano (PLI) 1.207 7,0
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 1.207 2,7
Partito d'Azione (Pd'Az) 731 1,6
Totale 45.464 100,00

Emilia-Romagna[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Elezioni comunali in Emilia-Romagna del 1946.

Piacenza[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 31 marzo

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano (PCI) 12.710 32,2 13
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 12.659 32,0 13
Democrazia Cristiana (DC) 11.646 29,5 12
PLI - Pd'Az - PDL - Indipendenti 2.501 6,3 2
Totale 39.516 100,00 40

[7]

Parma[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 7 aprile.

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano (PCI) 25.144 36,3 19
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 20.351 29,4 15
Democrazia Cristiana (DC) 18.705 27,0 14
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 2.296 3,3 1
Partito Liberale Italiano (PLI) 2.016 2,9 1
Partito d'Azione (Pd'AZ) 709 1,1 -
Totale 69.221 100,00 50

[7]

Reggio Emilia[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 31 marzo.

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano (PCI) 28.617 46,7 19
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 16.525 27,0 11
Democrazia Cristiana (DC) 14.734 24,0 10
Indipendenti 1.386 2,3 -
Totale 61.262 100,00 40

[7]

Modena[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 31 marzo.

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano (PCI) 30.162 48,1 20
Democrazia Cristiana (DC) 17.417 27,8 11
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 11.991 19,1 8
Partito Liberale Italiano (PLI) 1.991 3,2 1
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 592 1,0 -
Partito d'Azione (Pd'Az) 523 0,8 -
Totale 62.676 100,00 40

[7]

Bologna[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 24 marzo

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano (PCI) 71.369 38,3 24
Democrazia Cristiana (DC) 56.543 30,3 19
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 49.031 26,3 16
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 5.343 2,9 1
Partito Liberale Italiano (PLI) 2.940 1,6 -
Partito d'Azione (Pd'Az) 1.200 0,6 -
Totale 186.426 100,00 60

[7]

Ferrara[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 31 marzo.

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano (PCI) 30.708 43,6 23
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 21.284 30,2 15
Democrazia Cristiana (DC) 14.593 20,7 10
Indipendenti 2.474 3,5 1
PRI - Pd'Az - PDL 1.403 2,0 1
Totale 70.462 100,00 50

[7]

Ravenna[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 7 aprile.

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano - PSIUP - Pd'Az 24.912 48,0 20
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 20.367 39,2 16
Democrazia Cristiana (DC) 6.117 11,8 4
Partito Liberale Italiano (PLI) 509 1,0 -
Totale 51.905 100,00 40

[7]

Forlì[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 31 marzo.

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano - PSIUP - Pd'Az 20.028 47,4 19
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 15.320 36,2 15
Democrazia Cristiana (DC) 6.489 15,4 6
Partito Liberale Italiano (PLI) 425 1,0 -
Totale 42.262 100,00 40

[7]

Marche[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Elezioni comunali nelle Marche del 1946.

Pesaro[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano (PCI) 9.933 39,5
Democrazia Cristiana (DC) 7.042 28,0
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 4.750 18,9
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 1.542 6,1
Partito d'Azione (Pd'Az) 1.165 4,6
Partito Liberale Italiano (PLI) 716 2,9
Totale 25.149 100,00

Ancona[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 12.654 30,0
Partito Comunista Italiano (PCI) 11.882 28,1
Democrazia Cristiana (DC) 8.344 19,7
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 5.194 12,3
Partito Liberale Italiano (PLI) 2.139 5,1
Partito d'Azione (Pd'Az) 2.019 4,8
Totale 42.232 100,00

Macerata[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 6.041 40,3
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 4.412 29,43
Sinistre (PCI-PSIUP) 3.741 24,95
Partito Liberale Italiano (PLI) 799 5,32
Totale 14.993 100,00

Ascoli Piceno[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 7.554 38,8
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 4.909 25,2
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 2.377 12,2
Partito Comunista Italiano (PCI) 1.826 9,4
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 1.638 8,4
Partito Liberale Italiano (PLI) 942 4,9
Combattenti e Reduci 202 1,1
Totale 19.448 100,00 40

Umbria[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Elezioni comunali in Umbria del 1946.

Perugia[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 15.776 32,7 14
Partito Comunista Italiano (PCI) 12.421 25,7 11
Democrazia Cristiana (DC) 12.172 25,2 10
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 3.158 6,5 2
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 3.126 6,5 2
Partito Liberale Italiano (PLI) 1.156 2,4 1
Partito d'Azione (Pd'Az) 460 1,0
Totale 48.269 100,00 40

Terni[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano (PCI) 16.692 43,0
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 8.041 20,7
Democrazia Cristiana (DC) 6.988 18,0
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 5.917 15,2
Partito Liberale Italiano (PLI) 1.191 3,1
Totale 38.829 100,00

Toscana[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Elezioni comunali in Toscana del 1946.

Firenze[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano (PCI) 64.222 33,7 21
Democrazia Cristiana (DC) 45.263 23,7 15
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 41.911 22,0 13
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 26.055 13,7 8
Partito Liberale Italiano (PLI) 6.553 3,4 2
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 4.241 2,2 1
Partito d'Azione (Pd'Az) 2.501 1,3 -
Totale 190.746 100,00 60

[8]

Pisa[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano (PCI) 15.778 39,1 17
Democrazia Cristiana (DC) 11.571 28,7 12
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 5.350 13,3 5
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 5.054 12,5 5
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 1.280 3,2 1
Partito d'Azione (Pd'Az) 675 1,7 -
Partito Liberale Italiano (PLI) 601 1,5 -
Totale 40.309 100,00 40

[8]

Livorno[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano (PCI) 28.052 58,0 31
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 6.258 12,9 6
Democrazia Cristiana (DC) 5.916 12,2 6
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 3.861 8,0 4
Partito Liberale Italiano - Fronte dell'Uomo Qualunque (PLI-UQ) 3.128 6,4 3
Partito Nazionale Monarchico (PNM) 676 1,4 -
Partito Cristiano Sociale (PCS) 525 1,1 -
Totale 48.416 100,00 50

[8]

Massa[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 6.733 36,5 15
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 4.888 26,5 10
Partito Comunista Italiano (PCI) 3.656 19,9 8
Partito Repubblicano Italiano - Partito d'Azione (PRI-Pd'Az) 3.152 17,1 7
Totale 18.429 100,00 40

[8]

Arezzo[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 10.515 33,5 14
Partito Comunista Italiano (PCI) 9.513 30,3 13
Democrazia Cristiana (DC) 6.578 21,0 8
Partito Liberale Italiano – Indipendenti (PLI) 3.656 11,7 4
Partito Repubblicano Italiano-Partito d'Azione (PRI-Pd'Az) 1.078 3,5 1
Totale 31.340 100,00 40

[8]

Siena[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano (PCI) 8.991 30,9 13
Democrazia Cristiana (DC) 7.849 27,0 11
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 5.876 20,2 8
Partito Liberale Italiano (PLI) 3.997 13,8 6
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 1.899 6,5 2
Partito d'Azione (Pd'AZ) 466 1,6 -
Totale 29.078 100,00 40

[8]

Grosseto[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Partito Comunista Italiano (PCI) 6.633 44,5 19
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 3.505 23,5 10
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 2.434 16,4 6
Democrazia Cristiana (DC) 1.209 8,1 3
Partito Liberale Italiano (PLI) 948 6,4 2
Partito d'Azione (Pd'Az) 167 1,1 -
Totale 14.896 100,00 40

[8]

Lazio[modifica | modifica wikitesto]

Viterbo[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 7.119 35,8 15
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 5.058 25,4 10
Partito Comunista Italiano (PCI) 3.688 18,5 8
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 1.487 7,5 3
Partito Liberale Italiano (PLI) 1.043 5,3 2
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 925 4,7 2
Combattenti e Reduci 345 1,7 -
Partito d'Azione (Pd'Az) 215 1,1 -
Totale 19.880 100,00 40

Rieti[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 5.187 36,1
Democrazia Cristiana (DC) 3166 22,1
Partito Comunista Italiano (PCI) 2.580 18,0
Partito Democratico del Lavoro (PDL) 1.174 8,2
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 1.130 7,9
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 808 5,7
Partito Liberale Italiano (PLI) 290 2,0
Totale 14.335 100,00 40

Roma[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Blocco del Popolo (PCI-PSIUP) 190.183 36,89 30
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 106.872 20,69 17
Democrazia Cristiana (DC) 104.633 20,26 17
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 40.444 7,83 6
Partito Nazionale Monarchico (PNM) 36.148 7,00 5
Partito Liberale Italiano (PLI) 25.911 5,02 4
Altri 12.369 2,39 1
Totale 516.560 100,00 80

Frosinone[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 3.950 52,7
Partito Comunista Italiano (PCI) 1.228 16,3
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 1.146 15,3
Indipendenti 830 11,1
Partito Democratico del Lavoro (PDL) 344 4,6
Totale 7.498 100,00 40

Abruzzo[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Elezioni comunali in Abruzzo del 1946.

L'Aquila[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 5.894 32,9
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 4.074 22,8
Partito Comunista Italiano (PCI) 3.976 22,3
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 2.829 15,8
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 1.096 6,2
Totale 17.869 100,00 40

Teramo[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 5.662 37,6
Partito Comunista Italiano (PCI) 4.273 28,4
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 2.967 19,7
Partito Liberale Italiano (PLI) 990 6,6
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 937 6,2
Totale 15.050 100,00 40

Pescara[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 6.907 27,6
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 6.344 25,4
Partito Comunista Italiano (PCI) 3.598 14,4
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 3.174 12,7
Indipendenti di Centro 2.324 11,3
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 1.583 6,3
Combattenti e Reduci 475 1,9
Indipendente 89 0,4
Totale 24.494 100,00

Campania[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Elezioni comunali in Campania del 1946.

Napoli[modifica | modifica wikitesto]

[9][10]

Liste voti voti (%) seggi
Blocco Popolare Democratico (PCI-PSIUP-Pd'AZ-PDL-PRI) 73.617 31,16 25
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 46.851 19,82 16
Partito Nazionale Monarchico (PNM) 44.484 18,82 15
Partito Liberale Italiano (PLI) 35.323 15,00 12
Democrazia Cristiana (DC) 32.169 13,61 11
Unione Ricostruzione Nazionale 3.827 1,62 1
Totale 236.271 100,00 80

Salerno[modifica | modifica wikitesto]

[9]

Liste voti voti (%) seggi
Partito Liberale Italiano - Fronte dell'Uomo Qualunque (PLI-UQ) 8.003 30,6 13
Democrazia Cristiana (DC) 4.747 18,1 7
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 4.728 18,1 7
Partito Comunista Italiano (PCI) 3.513 13,4 5
Partito Nazionale Monarchico (PNM) 2.809 10,8 4
Partito Repubblicano Italiano - Partito d'Azione (PRI-Pd'Az) 2.342 9,0 3
Indipendenti 1.568 5,6 1
Totale 27.710 100,00 40

Benevento[modifica | modifica wikitesto]

[9]

Liste voti voti (%) seggi
Sinistre (PCI-PSIUP-Pd'Az-PRI) 3.582 25,0 10
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 3.558 24,8 10
Partito Liberale Italiano (PLI) 3.351 23,4 10
Democrazia Cristiana (DC) 2.680 18,7 7
Partito Socialista Riformista (PSR) 1.167 8,1 3
Totale 14.338 100,00 40

Avellino[modifica | modifica wikitesto]

[9]

Liste voti voti (%) seggi
Sinistre (PCI-PSIUP-Pd'Az-PRI-Combattenti) 3.386 29,10 12
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 2.842 24,39 10
Partito Liberale Italiano (PLI) 2.097 18,10 7
Democrazia Cristiana (DC) 1.684 14,22 6
Partito Democratico del Lavoro (PDL) 1.620 14,19 5
Totale 11.609 100,00 40

Basilicata[modifica | modifica wikitesto]

Potenza[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 4.161 37,20
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 3.269 29,23
Fronte dell'Uomo Qualunque - Partito Liberale Italiano (UQ-PLI) 2.396 21,42
Partito Comunista Italiano (PCI) 687 6,14
Combattenti e Reduci 488 4,36
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 184 1,65
Totale 11.185 100,00

Matera[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Blocco del Popolo (PCI-PSIUP) 4.422 37,3
Democrazia Cristiana (DC) 3.516 29,7
Partito Liberale Italiano - Fronte dell'Uomo Qualunque (PLI-UQ) 3.441 29,0
Indipendenti 472 4,0
Totale 11.851 100,00

Puglia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Elezioni comunali in Puglia del 1946.

Foggia[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Blocco Nazionale Democratico (PLI-UQ-PNM) 8.448 36,8 14
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 4.794 20,9 9
Partito Comunista Italiano (PCI) 4.564 19,8 8
Democrazia Cristiana (DC) 3.757 16,3 7
Indipendenti 776 3,4 1
IV Internazionale 646 2,8 1
Totale 22.985 100,00 40

Bari[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Blocco Nazionale Democratico (PLI-UQ-PNM-Combattenti) 34.138 45,84 24
Sinistre (PCI-PSIUP-Pd'AZ-PDL-PRI) 30.916 41,51 22
Democrazia Cristiana (DC) 6.882 9,24 4
Unione Nazionale 1.321 1,77 -
Artigiani 1.220 1,64 -
Totale 74.477 100,00 50

Taranto[modifica | modifica wikitesto]

[9]

Liste voti voti (%) seggi
Sinistre (PCI-PSIUP-Pd'AZ-PRI) 29.685 60,84 31
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 12.086 24,77 13
Democrazia Cristiana (DC) 4.495 9,21 4
Partito Liberale Italiano (PLI) 2.525 5,18 2
Totale 48.791 100,00 50

Brindisi[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana - PDL 5.722 29,9
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 5.186 27,1
Blocco Nazionale (BN) 4.061 21,2
Partito Comunista Italiano (PCI) 3.631 18,9
Partito d'Azione (Pd'Az) 556 2,9
Totale 19.156 100,00

Lecce[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 8.735 46,8
Democrazia Cristiana (DC) 3.080 16,5
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 2.407 12,9
Partito Comunista Italiano (PCI) 1.592 8,5
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 1.273 6,8
Blocco della Ricostruzione (BdR) 1.150 6,2
Partito d'Azione (Pd'Az) 263 1,4
Indipendenti 159 0,9
Totale 18.659 100,00 40

Calabria[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Elezioni comunali in Calabria del 1946.

Cosenza[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 10.197 54,8
Partito Comunista Italiano (PCI) 3.626 19,5
Indip. Destra 1.792 9,6
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 1.738 9,4
Partito d'Azione (Pd'Az) 618 3,3 -
Partito Democratico del Lavoro (PDL) 435 2,3
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 211 1,1
Totale 18.617 100,00

Catanzaro[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 5.068 30,7
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 3.712 22,5
Partito Comunista Italiano (PCI) 2.321 14,1
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 2.064 12,5
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 1.904 11,5
Partito Liberale Italiano (PLI) 772 4,7
Concentrazione Democratica Repubblicana (CDR) 397 2,4
Partito d'Azione (Pd'Az) 259 1,6
Totale 16.497 100,00 40

Reggio Calabria[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 14.896 29,2
Partito Democratico del Lavoro (PDL) 10.540 20,7
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 9.407 18,4
Partito Comunista Italiano - Partito d'Azione (PCI-Pd'Az) 7.677 15,1
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 4.668 9,2
Partito Liberale Italiano (PLI) 2.599 5,1
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 1.167 2,3
Totale 50.954 100,00 40

Sicilia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Elezioni comunali in Sicilia del 1946.

Messina[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 15.645 30,60 16
Unione Democratica Nazionale (PLI-PDL) 10.721 20,97 10
Democrazia Cristiana (DC) 8.862 17,33 9
Partito Comunista Italiano (PCI) 7.852 15,36 8
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 5.245 10,26 5
Partito Repubblicano Italiano - Partito d'Azione (PRI-PdAZ) 2.805 5,49 2
Totale 51.131 100,00 50

Palermo[modifica | modifica wikitesto]

[9]

Liste voti voti (%) seggi
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 19.846 24,53 15
Partito Nazionale Monarchico (PNM) 16.051 19,84 12
Democrazia Cristiana (DC) 11.708 14,47 9
Partito Comunista Italiano (PCI) 9.773 12,08 7
Partito Liberale Italiano (PLI) 9.304 11,50 7
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 7.942 9,82 6
Unione Democratica Palermitana per la Ricostruzione (UDPR) 3.236 4,00 2
Unione Palermitana Indipendente (UPI) 3.034 3,75 2
Totale 80.894 100,00 60

Trapani[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni si tennero il 7 aprile 1946.[11]

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia del Lavoro 7.448 12
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 5.204 9
Partito d'Azione (Pd'Az) 4.216 7
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 2.807 4
Democrazia Cristiana (DC) 2.231 3
Partito Liberale Italiano (PLI) 1.553 2
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 1.336 2
Partito Comunista Italiano (PCI) 857 1
Totale 100,00 40

Catania[modifica | modifica wikitesto]

[9]

Liste voti voti (%) seggi
Blocco Nazionale Democratico (PLI-UQ-PNM-Combattenti) 20.237 34,99 18
Blocco del Popolo (PCI-PSIUP) 10.742 18,57 9
Democrazia Cristiana (DC) 9.446 16,33 9
Movimento Indipendentista Siciliano (MIS) 8.862 15,32 8
Democrazia del Lavoro 4.470 7,72 4
Combattenti e Reduci 2.209 3,82 2
Altri 797 1,38 -
Totale 57.843 100,00 50

Ragusa[modifica | modifica wikitesto]

[9]

Liste voti voti (%) seggi
Blocco del Popolo (PCI-PSIUP) 8.545 40,6 17
Democrazia Cristiana (DC) 6.690 31,8 13
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 4.457 21,1 9
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 846 4,0 1
Combattenti e Reduci 272 1,3 0
Movimento Indipendentista Siciliano (MIS) 250 1,2 0
Totale 21.060 100,00 40

Sardegna[modifica | modifica wikitesto]

Cagliari[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 13.195 33,3
Sinistre (PCI-PSIUP-Pd'Az) 8.862 22,4
Partito Sardo d'Azione (PSd'Az) 8.514 21,5
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 4.686 11,8
Partito Liberale Italiano (PLI) 3.958 10,0
Partito Democratico del Lavoro (PDL) 417 1,0
Totale 39.632 100,00

Sassari[modifica | modifica wikitesto]

Liste voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 11.043 49,1
Sinistre (PCI-PSIUP-Pd'Az) 4.678 20,9
Fronte dell'Uomo Qualunque (UQ) 3.172 14,1
PSd'Az - PLI - PRI 3.015 13,4
Concentrazione Democratica Repubblicana (CDR) 560 2,5
Totale 22.468 100,00 40

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ P.L. Ballini, La rifondazione della democrazia nei Comuni: la legge elettorale amministrativa e le elezioni comunali del 1946, in Id. (a cura di), Le autonomie locali. Dalla resistenza alla I legislatura della Repubblica, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2010, pp. 412-425.
  2. ^ Osservatorio Dati Elettorali - Regione Autonoma Valle d'Aosta, su regione.vda.it. URL consultato il 23 maggio 2015.
  3. ^ Comune di Torino - Tornata amministrativa I, su comune.torino.it. URL consultato il 21 maggio 2015.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q Lucio Luzzatto, Risultati delle elezioni politiche, regionali, amministrative per tutte le città italiane, 1956.
  5. ^ La Stampa, edizione del 9 aprile 1946, p.1, su archiviolastampa.it. URL consultato l'11 maggio 2015.
  6. ^ Unimi (PDF), su air.unimi.it. URL consultato l'11 maggio 2015.
  7. ^ a b c d e f g h Archivio storico delle elezioni, banca dati elettorale dell'Emilia-Romagna, su consultaelezioni.regione.emilia-romagna.it. URL consultato il 4 novembre 2014.
  8. ^ a b c d e f g Osservatorio elettorale Toscana, su ius.regione.toscana.it. URL consultato l'11 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 2 marzo 2013).
  9. ^ a b c d e f g h Fonte: Sandro Setta, L'Uomo Qualunque, Bari, Laterza, 1975, pp.184-187.
  10. ^ Fonte: sito ufficiale del Comune di napoli, su comune.napoli.it. URL consultato il 28/06/13.
  11. ^ Trapani Nostra [collegamento interrotto], su trapaninostra.it.

Collegamenti[modifica | modifica wikitesto]