Antonio Aldo Caracciolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antonio Caracciolo
Nazionalità Italia Italia
Altezza 185 cm
Peso 83 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Cremonese
Carriera
Giovanili
????-2007Inter
2007-2010 Pavia
2010Bari
Squadre di club1
2007-2010 Pavia14 (1)[1]
2010Bari0 (0)
2010Genoa0 (0)
2010-2012Gubbio59 (1)
2012-2013Brescia19 (0)
2013-2014Cremonese24 (3)[2]
2014-2016Brescia73 (2)
2016-2019Verona80 (4)
2019-Cremonese14 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 3 giugno 2019

Antonio Aldo Caracciolo (Tempio Pausania, 30 giugno 1990) è un calciatore italiano, difensore della Cremonese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi: Pavia e Gubbio[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili dell'Inter, viene ceduto nel 2007 al Pavia, dove viene aggregato alla Berretti[3]. Nella stagione 2007-2008 debutta tra i professionisti, in Serie C2, venendo impiegato anche nei play-out contro la Caravaggese[4]. Nel 2010, dopo un'esperienza con la Primavera del Bari (cui viene ceduto in prestito durante il mercato di gennaio), viene acquistato dal Genoa, che lo gira immediatamente in prestito al Gubbio, in Lega Pro Prima Divisione[3].

Con gli umbri debutta l'8 agosto, nella vittoria di Coppa Italia contro la Cavese (2-0 il risultato finale). Fa il suo esordio in campionato il 22 agosto, nella sconfitta per 5-1 contro la Cremonese[5]. Il prestito viene rinnovato anche nella stagione 2011-2012, che gli eugubini giocano in Serie B. Esordisce in seconda serie il 27 agosto 2011, nella sconfitta per 2-0 contro il Grosseto[6].

Brescia[modifica | modifica wikitesto]

Viene acquistato in comproprietà dal Brescia il 6 luglio 2012, debuttando con le rondinelle il 12 agosto dello stesso anno, nella sconfitta in Coppa Italia con la Cremonese (2-1 il risultato finale). L'esordio in campionato con i lombardi avviene il 25 agosto, nella sconfitta per 1-0 contro il Crotone[7]. Dopo essere stato interamente acquistato dai lombardi alle buste viene ceduto in prestito alla Cremonese il 9 luglio 2013[8]. L'11 maggio 2014 segna il rigore decisivo che porterà la Cremonese a disputare i playoff contro il Südtirol.

Il 1º luglio ritorna al Brescia per fine prestito dove viene messo fuori rosa. Successivamente rientra nei piani della squadra e viene re-integrato,[9] giocando titolare il 4 ottobre contro il Varese, nel match finito 1-1. Nella stagione 2015-2016, divenuto perno fondamentale dell'11 di Mister Boscaglia, indossa la fascia di capitano fino al rientro definitivo di Andrea Caracciolo. Il 1º dicembre 2015 rinnova con il Brescia fino al 2018[10]. Il 17 gennaio 2016 in occasione della prima giornata di ritorno contro il Cesena, segna il suo primo gol in Serie B aiutando la squadra a vincere 2-1 in rimonta.

Hellas Verona e Cremonese[modifica | modifica wikitesto]

L'11 agosto 2016 passa al Verona dove firma un contratto triennale[11]. Il 20 settembre 2017 esordisce in Serie A nella partita interna giocata contro la Sampdoria, terminata sul punteggio di 0-0. Il 17 dicembre 2017, con uno stacco imperioso sugli sviluppi di un corner, segna il gol d'apertura nel 3-0 con cui il Verona batte meritatamente il Milan,[12] mettendo così a segno il suo primo gol assoluto nella massima serie calcistica italiana.

Segna il suo secondo goal (decisivo) il 10 marzo 2018 sancendo così una vittoria importantissima per la sua squadra nel Derby della Scala segnando il gol del decisivo 1-0.[13][14] Il 16 gennaio 2019 viene ingaggiato in prestito con diritto di riscatto dalla Cremonese, facendo ritorno nella società grigio-rossa dopo quattro anni e mezzo.[15]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 18 agosto 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2007-2008 Italia Pavia C2 2+1[16] 0 - - - - - - - - - 3 0
2008-2009 2D 5 1 - - - - - - - - - 5 1
2009-gen. 2010 2D 7 0 - - - - - - - - - 7 0
Totale Pavia 14+1 1 - - - - - - - 15 1
gen.-giu. 2010 Italia Bari A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
2010-2011 Italia Gubbio 1D 28 1 CI 2 0 - - - SdL-1D 1 0 31 1
2011-2012 B 31 0 CI 2 0 - - - - - - 33 0
Totale Gubbio 59 1 4 0 - - 1 0 64 1
2012-2013 Italia Brescia B 19 0 CI 1 0 - - - - - - 20 0
2013-2014 Italia Cremonese 1D 24+2[17] 3 CI 2 0 - - - - - - 28 3
2014-2015 Italia Brescia B 33 0 CI 1 0 - - - - - - 34 0
2015-2016 B 40 2 CI 2 0 - - - - - - 42 2
ago. 2016 B 0 0 CI 1 0 - - - - - - 1 0
Totale Brescia 92 2 5 0 - - - - - 97 2
ago. 2016-2017 Italia Verona B 33 0 CI 1 0 - - - - - - 34 0
2017-2018 A 33 2 CI 0 0 - - - - - - 33 2
2018-gen.2019 B 14 2 CI 1 1 - - - - - - 15 3
Totale Hellas Verona 80 4 2 1 - - - - 82 5
gen.-giu. 2019 Italia Cremonese B 14 0 CI 0 0 - - - - - - 14 0
2019-2020 B 0 0 CI 2 0 - - - - - - 2 0
Totale Cremonese 38+2 3 4 0 - - - - 44 3
Totale carriera 279+3 11 15 1 - - 1 0 298 12

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Gubbio: 2010-2011

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 15 (1) se si comprendono le presenze nei play-out di Serie C2.
  2. ^ 26 (3) se si comprendono le presenze nei play-off di Lega Pro Prima Divisione 2013-2014.
  3. ^ a b Scheda trasferimenti su TransferMarkt.it, su transfermarkt.it. URL consultato il 9 aprile 2013 (archiviato dall'url originale il 13 marzo 2013).
  4. ^ Scheda di Antonio Caracciolo dell'AIC, su aic.football.it. URL consultato il 9 aprile 2013.
  5. ^ Stagione 2010-2011 TransferMarkt.it [collegamento interrotto], su transfermarkt.it. URL consultato il 9 aprile 2013.
  6. ^ Stagione 2011-2012 TransferMarkt.it [collegamento interrotto], su transfermarkt.it. URL consultato il 9 aprile 2013.
  7. ^ Stagione 2012-2013 TransferMarkt.it [collegamento interrotto], su transfermarkt.it. URL consultato il 9 aprile 2013.
  8. ^ Antonio Caracciolo all'U.S. Cremonese - BresciaCalcio.it, su bresciacalcio.it. URL consultato il 19 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 16 luglio 2013).
  9. ^ Angela Scaramuzza, ANTONIO CARACCIOLO: 'DOBBIAMO BADARE AL SODO', su bresciaingol.com, 4 ottobre 2014.
  10. ^ UFFICIALE: Brescia, Antonio Caracciolo rinnova fino al 30 giugno 2018 - TuttoMercatoWeb.com, su www.tuttomercatoweb.com. URL consultato il 1º dicembre 2015.
  11. ^ Caracciolo ha firmato ed è gialloblù, su tggialloblu.it. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  12. ^ Verona-Milan 3-0: Caracciolo, Kean e Bessa umiliano Gattuso, Suso espulso, gazzetta.it, 17 dicembre 2017. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  13. ^ Verona-Chievo 1-0: un gol di Caracciolo riaccende la corsa per la salvezza, in Repubblica.it, 10 marzo 2018. URL consultato l'11 marzo 2018.
  14. ^ Serie A, Hellas Verona-Chievo 1-0: il tabellino, in La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato l'11 marzo 2018.
  15. ^ https://www.tuttomercatoweb.com/serie-b/ufficiale-cremonese-ecco-caracciolo-in-prestito-con-diritto-di-riscatto-1202505
  16. ^ Nei play-out
  17. ^ Nei play-off

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]