Strada statale 508 di Val Sarentino e del Passo di Vizze

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Strada statale 508
di Val Sarentino e del Passo di Vizze
Strada Statale 508 Italia.svg
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regioni Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
Dati
Classificazione Strada statale
Inizio Bolzano
Fine Confine di stato presso passo di Vizze
Lunghezza 98,320[1] km
Gestore Tratte ANAS: nessuna (dal 1998 la gestione è passata alla Provincia autonoma di Bolzano)

La strada statale 508 di Val Sarentino e del Passo di Vizze (SS 508) è una strada statale italiana che si sviluppa nella Provincia autonoma di Bolzano, prendendo il nome dalla valle che attraversa e dal passo che raggiunge.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Ha origine nel centro abitato di Bolzano dal quale esce in direzione nord. Nella parte iniziale del suo itinerario, risale il percorso del torrente Talvera, attraversando il comune di Sarentino e valicando il passo di Pennes (2.211 m s.l.m.). Superato quest'ultimo accede all'Alta Valle Isarco dove la strada arriva nei pressi di Vipiteno. Segue un tratto di strada in comune con la strada statale 44 del Passo di Giovo dove, tra l'altro, è presente il casello di Vipiteno dell'autostrada A22.

La strada si innesta quindi nella strada statale 12 dell'Abetone e del Brennero e, proseguendo in direzione sud, dopo un centinaio di metri la strada riprende il suo percorso in solitario. L'arteria continua in direzione nord-est percorrendo la Val di Vizze, concludendo il suo percorso in corrispondenza del passo di Vizze (2.276 m s.l.m.) dov'è situata la frontiera con l'Austria. Mentre sul versante austriaco la circolazione non è consentita, in quello italiano è possibile raggiungere a piedi o in bici il passo, mentre il traffico veicolare è interdetto qualche tornante prima dove è presente un parcheggio.

In seguito al decreto legislativo 2 settembre 1997, n° 320, dal 1º luglio 1998, la gestione è passata dall'ANAS alla Provincia autonoma di Bolzano. Quest'ultima ha lasciato la classificazione e la sigla di statale (SS) alla strada, poiché non si tratta di un trasferimento dal demanio dello Stato a quello delle Regioni, ma di una delega in materia di viabilità e pertanto la titolarità resta sempre in capo allo Stato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lista divieti e limiti sulle strade statali, Provincia autonoma di Bolzano, p. 10.