Playing the Angel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Playing the Angel
Artista Depeche Mode
Tipo album Studio
Pubblicazione 17 ottobre 2005
Durata 52 min : 12 s
Dischi 1
Tracce 12
Genere Alternative rock[1]
Dance rock[1]
Alternative dance[1]
Synth pop[1]
Etichetta Mute Records (UK), Sire (US)
Produttore Ben Hillier
Note È stata pubblicata anche una versione speciale con i testi delle canzoni dell'album e un video di Clean nel backstage
Depeche Mode - cronologia
Album precedente
(2004)
Singoli
  1. Precious
    Pubblicato: 3 ottobre 2005
  2. A Pain That I'm Used To
    Pubblicato: 9 dicembre 2005
  3. Suffer Well
    Pubblicato: 20 marzo 2006
  4. John the Revelator/Lilian
    Pubblicato: 4 giugno 2006

Playing the Angel è l'undicesimo album registrato in studio della band inglese Depeche Mode, pubblicato il 17 ottobre 2005.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. A Pain That I'm Used To - 4:11
  2. John the Revelator - 3:41
  3. Suffer Well - 3:49
  4. The Sinner in Me - 4:55
  5. Precious - 4:10
  6. Macro - 4:02
  7. I Want It All - 6:09
  8. Nothing's Impossible - 4:21
  9. Introspectre - 1:42
  10. Damaged People - 3:27
  11. Lilian - 4:44
  12. The Darkest Star - 6:38

Crediti[modifica | modifica wikitesto]

Depeche Mode[modifica | modifica wikitesto]

Altro personale[modifica | modifica wikitesto]

  • Ben Hillier - produzione, ingegnere del suono, missaggio
  • Dave McCracken - sintetizzatori, pianoforte (The Darkest Star), drum machine
  • Richard Morris - sintetizzatori, drum machine, ingegnere del suono
  • Anton Corbijn - fotografia, art direction e copertina
  • Christian Eigner - songwriting (Suffer Well, I Want It All e Nothing's Impossible), pre-produzione con Dave Gahan
  • Andrew Philpott - songwriting (Suffer Well, I Want It All e Nothing's Impossible), pre-produzione con Dave Gahan
  • Steve Fitzmaurice - missaggio
  • Emily Lazar - masterizzazione
  • Arjun Agerwala - assistente ingegnere del suono
  • Devin Workman - assistente missaggio, ingegnere del suono
  • Kt Rangnick - assistente ingegnere del suono
  • Nick Sevilla - assistente ingegnere del suono
  • Rudyard Lee Curris - assistente ingegnere del suono
  • Jonathan Kessler - management
  • Four5one.com - design
  • Sarah Register - assistente masterizzazione

Annotazioni[modifica | modifica wikitesto]

I testi delle varie canzoni richiamano sempre i temi degli angeli e dei demoni; dell'inferno e del paradiso; di una lotta tra bene e male. Tale filosofia dell'album è anche dovuta alla particolare situazione del compositore "storico" dei Depeche Mode, Martin Lee Gore, in via di separazione dalla consorte.

David Gahan si è cimentato per la prima volta nella stesura dei testi per i Depeche, coadiuvato dal batterista Christian Eigner e dal produttore Andrew Phillpott: Suffer well, I want it all e Nothing's impossible sono sue creazioni, mentre tutte le altre tracce sono state scritte da Martin Lee Gore.

Suffer well è stata ri-adattata e ricantata per il gioco della EA The Sims 2 in Simlish, la lingua parlata dai personaggi del gioco.

Il titolo dell'album (Playing the angel, appunto) è una frase ascoltabile nell'ultima canzone, The darkest star. La parola angel compare in altre tre canzoni: John the revelator, Suffer well e Precious.

Fino a poco prima dell'uscita del disco, il titolo della sesta canzone, "Macro", era "Macrovision". Probabilmente la modifica è stata necessaria perché Macrovision è un marchio registrato (si tratta di un sistema per la protezione dei diritti d'autore nelle videocassette e nei DVD).

Il mastering dell'album è stato creato seguendo i criteri della loudness war, sacrificandone la gamma dinamica per aumentare il volume medio complessivo ai massimi livelli.[2]

Edizione in DVD[modifica | modifica wikitesto]

  • Making the Angel - Dietro le quinte di Playing the Angel
  • Precious (Video)
  • Clean (Bare)"
  • Photo gallery

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  1. Precious (3 ottobre 2005)
  2. A Pain That I'm Used To (12 dicembre 2005)
  3. Suffer Well (3 marzo 2006)
  4. John the Revelator/Lilian (5 giugno 2006)

Tour promozionale[modifica | modifica wikitesto]

Per promuovere l'album, il gruppo intraprese il Touring the Angel, parito il 25 ottobre 2005 dalla Bowery Ballroom di New York City, e conclusosi il 1º agosto 2006 al Terra Vibe di Atene. Per quanto riguarda l'Italia, il tour fece tappa nelle seguenti date:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Playing the Angel in Allmusic, All Media Network.
  2. ^ Trading pages > The Loudness War

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock