101 (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
101
Artista Depeche Mode
Tipo album Live
Pubblicazione 11 marzo 1989
Durata 95 min : 45 s
Dischi 2
Tracce 20
Genere Alternative rock[1]
Alternative dance[1]
Dance rock[1]
College rock[1]
Synth pop[1]
Etichetta Mute Records
Produttore Depeche Mode
Registrazione 18 giugno 1988 Pasadena, Rose Bowl
Depeche Mode - cronologia
Album precedente
(1987)
Album successivo
(1990)

101 è il primo album live del gruppo musicale synth pop britannico Depeche Mode pubblicato nel marzo del 1989 e registrato in occasione del concerto conclusivo del Music for the Masses Tour, concerto numero 101, al Rose Bowl di Pasadena, nei pressi di Los Angeles, il 18 giugno 1988.

Davanti ad oltre 60.000 persone salgono sulla scena i componenti del gruppo in quello che rimarrà il loro concerto per eccellenza da cui è stato tratto un doppio disco audio e una registrazione video in cui vengono immortalati quei momenti.

101: il disco[modifica | modifica wikitesto]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Doppio LP[modifica | modifica wikitesto]

Disco 1
  • Lato A
  1. Pimpf – 0:58
  2. Behind the Wheel – 5:55
  3. Strangelove – 4:49
  4. Something to Do – 3:54
  5. Blasphemous Rumours – 5:09
  • Lato B
  1. Stripped – 6:45
  2. Somebody – 4:34
  3. Things You Said – 4:21
  4. Black Celebration – 4:54
Disco 2
  • Lato A
  1. Shake the Disease – 5:10
  2. Pleasure Little Treasure – 4:38
  3. People Are People – 4:59
  4. A Question of Time – 4:12
  • Lato B
  1. Never Let Me Down Again – 6:40
  2. Master and Servant – 4:30
  3. Just Can't Get Enough – 4:01
  4. Everything Counts – 6:31

Doppio CD[modifica | modifica wikitesto]

Disco 1
  1. Pimpf – 0:58
  2. Behind the Wheel – 5:55
  3. Strangelove – 4:49
  4. Sacred – 5:09
  5. Something to Do – 3:54
  6. Blasphemous Rumours – 5:09
  7. Stripped – 6:45
  8. Somebody – 4:34
  9. Things You Said – 4:21
Disco 2
  1. Black Celebration – 4:54
  2. Shake the Disease – 5:10
  3. Nothing – 4:36
  4. Pleasure Little Treasure – 4:38
  5. People Are People – 4:59
  6. A Question of Time – 4:12
  7. Never Let Me Down Again – 6:40
  8. A Question of Lust – 4:07
  9. Master and Servant – 4:30
  10. Just Can't Get Enough – 4:01
  11. Everything Counts – 6:31

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]


101: il documentario[modifica | modifica wikitesto]

101
Artista Depeche Mode
Tipo album Video live
Pubblicazione 1989(VHS)
2003 (DVD)
Durata 117 min (VHS)
Dischi 2
Tracce 12 (nel DVD 2)
Genere Alternative rock[1]
Alternative dance[1]
Dance rock[1]
College rock[1]
Synth pop[1]
Etichetta Mute Films
Formati VHS, DVD
Note Ripubblicato nel 2003 in doppio DVD con contenuti aggiuntivi
Depeche Mode - cronologia
Album video precedente
(1988)
Album video successivo
(1990)

Nello stesso anno di uscita dell'album live 101 fu pubblicata anche una VHS omonima con un film documentario, diretto da D. A. Pennebaker. Il lungometraggio è incentrato sull'esperienza dei fan del gruppo durante le tournée e i concerti oltre che sulla riproposizione di una parte del concerto numero 101 della band, al Rose Bowl di Pasadena.

Nel 2003 il video è stato ripubblicato in un doppio DVD contenente oltre al documentario, con un ulteriore commento audio, anche la riproposizione delle sole esibizioni live già presenti nel documentario, anche due ulteriori brani, Somebody e Pleasure Little Treasure, non inclusi nella precedente VHS, il video live di Everything Counts e le interviste al gruppo, ai fan, a Daniel Miller e al manager Johnathan Kessler.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

DVD 1[modifica | modifica wikitesto]

  • 101 - The Movie

Film-documentario sull'esperienza dei fan della band e sul concerto.

DVD 2[modifica | modifica wikitesto]

  1. Master and Servant
  2. Pimpf
  3. Behind the Wheel
  4. Strangelove
  5. Blasphemous Rumours
  6. Stripped
  7. Somebody
  8. Black Celebration
  9. Please Little Treasure
  10. Just Can't Get Enough
  11. Everything Counts
  12. Never Let Me Down Again
Extra
  • Video live di Everything Counts del 1989;
  • Interviste ai membri del gruppo, a Daniel Miller, a Johnathan Kessler e ai fan

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Dave Gahan - voce principale
  • Martin Lee Gore - tastiere ritmiche, chitarra (Behind The Wheel, Nothing e Pleasure, Little Treasure), melodica (Everything Counts), percussioni (Master And Servant), cori, seconda voce (Shake The Disease e Everything Counts), voce principale (Somebody, The Things You Said e A Question Of Lust)
  • Andy Fletcher - tastiere ritmiche, cori
  • Alan Wilder - tastiere principali, percussioni (Master And Servant), cori

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j (EN) 101 in Allmusic, All Media Network.
rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock