Magikarp

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
 Magikarp 
Magikarp
Magikarp

Nome nelle varie lingue
Italiano Magikarp
Giapponese コイキング Koikingu
Tedesco Karpador
Francese Magicarp
 Pokédex 
Classico 129
Johto 76
Hoenn 52
Sinnoh 23
Caratteristiche
Specie Pokémon Pesce
Altezza 90 cm
Peso 10 kg
Generazione Prima
Evolve in Livello Gyarados
Stato Base
Tipo Acqua
Abilità Nuotovelox
Paura
Legenda · progetto Pokémon

Magikarp (in giapponese コイキング Koikingu, in tedesco Karpador, in francese Magicarp) è un Pokémon della Prima generazione di tipo Acqua. Il suo numero identificativo Pokédex è 129.

Magikarp è un Pokémon disponibile nelle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Sinnoh, Unima e Kalos. Sebbene sia un Pokémon d'Acqua non è in grado di apprendere nessuna mossa appartenente a questo tipo.[1]

Viene considerato, sia nel Pokédex che dai fan della serie, un Pokémon "debole"[2], "patetico"[3] ed "inutile"[4][5][6][7].

Un venditore di Magikarp è presente sia nei titoli della prima, della terza e della quinta generazione che nell'anime, dove convince Jessie e James ad acquistare vari Magikarp oltre ad altri Pokémon (Hoppip, Weepinbell e Victreebel).[8][9] Nel corso della serie animata il Team Rocket ha inoltre utilizzato numerosi sottomarini a forma di Magikarp.[10]

Il Pokémon è assente nel videogioco Pokémon Mystery Dungeon Squadra Rossa e condivide la sua specie con Feebas. Magikarp è uno dei quattordici Pokémon che possiedono una descrizione in 6 lingue nel Pokédex di Pokémon Diamante e Perla.[11]

Significato del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il suo nome deriva dall'unione delle parole inglesi magic (magica) e carp (carpa).

Il suo nome giapponese, コイキング Koiking, potrebbe derivare dall'unione della parola 鯉 koi (carpa) con la parola inglese king (re).

Il suo nome tedesco, Karpador, probabilmente deriva dalla parola Karpfen (carpa).

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Due carpe koi di colore rosso

Magikarp è basato sulla carpa, in particolare sulla carpa koi. Il Pokémon è ispirato alla leggenda cinese secondo cui le carpe, attraversando una cascata detta "porta del drago", sarebbero in grado di trasformarsi in draghi.[12][13]

Evoluzioni[modifica | modifica wikitesto]

Si evolve in Gyarados a livello 20.

Pokédex[modifica | modifica wikitesto]

  • Rosso/Blu: Anticamente era molto più forte dell'odierno discendente, incredibilmente debole.
  • Giallo: Famoso per la sua inaffidabilità lo si vede nuotare comunemente in mari, fiumi, laghi e zone paludose.
  • Oro: Un Pokémon debole, patetico. In rare occasioni può saltare in alto, comunque non più di due metri.
  • Argento: Salta e sguazza senza ragione: così, predatori come Pidgeotto lo possono catturare al volo.
  • Cristallo: Un Pokémon debole e patetico: non fa che lasciarsi trascinare dalle correnti dei fiumi impetuosi.
  • RossoFuoco/X: La sua forza e velocità sono praticamente nulle. Si può tranquillamente definire il più debole e patetico Pokémon del mondo.
  • VerdeFoglia/Y: Anticamente era molto più forte dell'odierno discendente, che è debolissimo.
  • Rubino: Magikarp è un patetico esempio di Pokémon capace soltanto di dimenarsi e sguazzare. La natura di questo comportamento inutile è oggetto di studi da parte del mondo scientifico.
  • Zaffiro: Nella lotta Magikarp è inutile, poiché può solo sguazzare. Infatti è considerato debole. In realtà si tratta di un Pokémon molto robusto che sopravvive in tutte le acque, anche le più inquinate.
  • Smeraldo: I muscoli di Magikarp sono così deboli da non farlo nuotare. Questo Pokémon si fa trasportare dalle correnti, per poi finire a riposare in acque stagnanti.
  • Diamante: Si dice che sia il Pokémon più debole del mondo. Nessuno sa come abbia fatto a sopravvivere.
  • Perla: Non sa nuotare neanche contro le correnti più lente. Sguazza qua e là senza motivo apparente.
  • Platino/Nero/Bianco/Nero2/Bianco2: Un Magikarp di una certa età può saltare una montagna con Splash, che però è una mossa inutile.
  • HeartGold: Un Pokémon debole, patetico. In rare occasioni può saltare in alto, di solito non più di due metri.
  • SoulSilver: Salta e sguazza senza ragione. Per predatori come Pidgeotto è facile catturarlo al volo.

Nel videogioco[modifica | modifica wikitesto]

Magikarp è presente in tutti i videogiochi della serie Pokémon. È ottenibile a livello variabile pescando in tutti gli specchi d'acqua presenti nelle regioni di Kanto, Johto, Hoenn e Sinnoh. Con l'Amo Vecchio (Old Rod) è possibile ottenerne uno più facilmente, sebbene sia possibile catturarlo anche usando altri ami. Nei videogiochi della prima generazione è l'unico Pokémon che può essere pescato usando l'Amo Vecchio.[14]

In Pokémon Oro e Argento e Pokémon Cristallo è ottenibile anche nuotando all'interno del Lago d'Ira.[15]

Nei videogiochi Pokémon Diamante e Perla e Pokémon Platino è presente all'interno dell'Area Svago. Nel terzo titolo della quarta generazione è possibile pescarlo a qualsiasi livello.[16]

Nelle versioni Rosso, Blu, Giallo, Rosso Fuoco, Verde Foglia, Nero, Bianco, Nero 2 e Bianco 2 è possibile acquistare dal venditore di Magikarp un esemplare del Pokémon.[8][17][18]

In Pokémon Versione Nera 2 e Versione Bianca 2 è inoltre disponibile all'interno della Riserva Naturale.

Nei videogiochi Pokémon X e Y Magikarp è presente lungo i Percorsi 3 e 22, oltre che nei pressi della Reggia Aurea. È inoltre possibile ottenere un esemplare del Pokémon in cambio di un Gyarados.[19]

Differenze tra i sessi[modifica | modifica wikitesto]

Gli esemplari di sesso femminile presentano dei barbigli di colore bianco. Nei maschi questi organi assumono una colorazione gialla.

Similitudini con altri Pokémon[modifica | modifica wikitesto]

Oltre a condividere il tipo, la specie e l'Abilità con il Pokémon Feebas, Magikarp è in grado di apprendere naturalmente le stesse mosse del Pokémon della terza generazione: Splash, Azione e Flagello. Tuttavia non può imparare mosse mediante le MT e MN o tramite allevamento. Le statistiche dei due Pokémon sono inoltre simili, sebbene Magikarp privilegi la Difesa.

Mosse[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso della prima generazione il Pokémon era in grado di apprendere solamente le mosse di tipo Normale Splash (はねる? Splash), un attacco assolutamente privo di effetti, oltre che Azione (たいあたり? Tackle).[20] A partire dalla seconda e dalla quarta generazione Magikarp può imparare rispettivamente gli attacchi Flagello (じたばた? Flail) e Rimbalzo (とびはねる Bounce?), quest'ultima tramite Esperto Mosse nelle versioni Platino, HeartGold, SoulSilver, Nero 2 e Bianco 2.[21][1]

Il Pokémon non è in grado di apprendere nessuna mossa contenuta nelle MT e MN. Questo lo rende uno dei pochi Pokémon d'Acqua incapace di utilizzare Surf.[22] È inoltre l'unico Pokémon di questo tipo a non apprendere attacchi di tipo Ghiaccio.

Nel Mar Brillante del Pokémon Dream World sono presenti esemplari di Magikarp in grado di utilizzare le mosse Splash e Rimbalzo.

Nel gioco di carte collezionabili Magikarp apprende gli attacchi Ira e Ira di Drago.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

  • Punti Salute: 20 (max 244)
  • Attacco: 10 (max 130)
  • Difesa: 55 (max 229)
  • Attacco Speciale: 15 (max 141)
  • Difesa Speciale: 20 (max 152)
  • Velocità: 80 (max 284)

Nell'anime[modifica | modifica wikitesto]

Magikarp appare per la prima volta nel corso dell'episodio Un'insolita crociera (Battle Aboard the St. Anne) in cui James del Team Rocket acquista un esemplare del Pokémon.[23] Questo Magikarp si evolverà in Il naufragio (Pokémon Shipwreck).[24]

Il venditore di Magikarp apparirà in altri episodi tra cui Timidezza, addio! (Doin' What Comes Natu-rally!) e La macchina per l'evoluzione (Ya See We Want an Evolution).[25][26] In La perla perduta (Pearls are a Spoink's Best Friend) convince Jessie a scambiare una perla di Spoink per un Magikarp dalle apparenze di un Feebas.[27]

Nell'episodio Joy, la superinfermiera (The Joy of Pokémon) un Magikarp gigante, appena evolutosi in Gyarados, salverà Ash Ketchum, Pikachu, Misty, Tracey Sketchit, l'infermiera Joy ed il suo Chansey, da un tentativo del Team Rocket di catturare lo starter di Ash.[28]

Durante un flashback nel corso dell'episodio La scuola per giudici (Judgement Day!) è visibile un Magikarp Shiny.[29]

Jessie tornerà ad usare un Magikarp in La gara finale! Il triathlon dei Pokémon! (One Team, Two Team, Red Team, Blue Team).[30]

In Pokémon: Le origini l'allenatore Rosso acquista un esemplare del Pokémon dal venditore di Magikarp.[31]

Nel gioco di carte collezionabili[modifica | modifica wikitesto]

Magikarp appare in 18 carte, prevalentemente di tipo Acqua, appartenenti a 17 set:[32][33]

  • Set Base
  • Team Rocket
  • Gym Challenge (due carte, Pokémon dei capipalestra Misty e Giovanni)
  • Neo Revelation (Pokémon Shiny)
  • Expedition
  • Skyridge
  • EX Drago
  • EX RossoFuoco e VerdeFoglia
  • EX Team Rocket Returns
  • EX Fantasmi di Holon (come Magikarp δ di tipo Metallo)
  • Tesori Misteriosi
  • Fronte di Tempesta
  • Supreme Victors
  • HeartGold & SoulSilver
  • Richiamo delle Leggende (ristampa della carta appartenente a HeartGold & SoulSilver)
  • Stirpe dei Draghi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Magikarp da Serebii.net
  2. ^ Nelle versioni Rosso, Blu, Oro, Cristallo, Rosso Fuoco, Verde Foglia, Zaffiro, Diamante, HeartGold, X e Y.
  3. ^ Nelle versioni Oro, Cristallo, Rosso Fuoco, Rubino ed HeartGold.
  4. ^ Nella versione Zaffiro. In Rubino viene definito in questo modo il suo comportamento, mentre dal videogioco Pokémon Platino è la mossa Splash ad essere considerata inutile.
  5. ^ (EN) Gyarados Biography da IGN
  6. ^ (EN) The complete Pokemon RBY pokedex, part 12 da GamesRadar
  7. ^ (EN) MagikarpPower da TV Tropes
  8. ^ a b (EN) Magikarp salesman da Bulbapedia
  9. ^ (EN) Magikarp Salesman da Serebii.net
  10. ^ (EN) Team Rocket's Mecha's: Magikarp Submarine da Serebii.net
  11. ^ (EN) Pokémon Diamond/Pearl - Foreign Dex Entries da Serebii.net
  12. ^ (EN) Ash Dekirk, Oberon Zell-Ravenheart, Pokémon in Dragonlore: From the Archives of the Grey School of Wizardry, Career Press, 2006, p. 125, ISBN 978-1-56414-868-1.
    «[Magikarp and Gyarados] were inspired by the legends of the Dragon Gate in Asiatic myth».
  13. ^ Le carpe che saltano la Porta del Drago
  14. ^ (EN) Pokédex - Pokemon Locations - MAGIKARP
  15. ^ (EN) Pokéarth - Johto - Lake of Rage da Serebii.net
  16. ^ (EN) Resort Area da Serebii.net
  17. ^ (EN) Pokémon Black & White - Gift Pokémon da Serebii.net
  18. ^ (EN) Pokémon Black 2 & Pokémon White 2 - Gift Pokémon da Serebii.net
  19. ^ (EN) Pokémon X & Y - In-Game Trade da Serebii.net
  20. ^ (EN) Magikarp da Azure Heights
  21. ^ (EN) Magikarp (Gen II) da Serebii.net
  22. ^ Altri Pokémon dotati di questa peculiarità sono Wingull, Surskit e Rotom Lavaggio
  23. ^ (EN) Episode 15 - Battle Aboard the St. Anne da Serebii.net
  24. ^ (EN) Episode 16 - Pokémon Shipwreck da Serebii.net
  25. ^ (EN) Episode 203 - Doin' What Comes Natu-rally! da Serebii.net
  26. ^ (EN) Episode 489 - Ya See We Want an Evolution! da Serebii.net
  27. ^ (EN) Episode 355 - Pearls Are A Spoink's Best Friend da Serebii.net
  28. ^ (EN) Episode 92 - The Joy Of Pokémon da Serebii.net
  29. ^ (EN) Episode 368 - Judgement Day! da Serebii.net
  30. ^ (EN) Episode 559 - One Team, Two Team, Red Team, Blue Team! da Serebii.net
  31. ^ (EN) Special: Pokémon Origins da Serebii.net
  32. ^ (EN) Magikarp (TCG) da Bulbapedia
  33. ^ (EN) #129 Magikarp - Cardex da Serebii.net

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Paul J. Shinoda, Pokémon Official Nintendo Player's Guide, Nintendo Power, 1998, p. 98, ISBN 978-4-549-66914-0.
  • (EN) Nintendo Power, Pokémon Special Edition for Yellow, Red and Blue, Nintendo Power, 1999, p. 103, ASIN B000GLCWWW.
  • (EN) M. Arakawa, Pokémon Gold Version and Silver Version Complete Pokédex, Nintendo Power, 2000, p. 32, ASIN B000LZR8FO.
  • (EN) Scott Pellard, Pokémon Crystal Version, Nintendo Power, 2001, p. 96, ISBN 978-1-930206-12-0.
  • (EN) Elizabeth Hollinger, Pokémon Ruby & Sapphire: Prima's Official Strategy Guide, Prima Games, 2003, p. 92, ISBN 978-0-7615-4256-8.
  • (EN) Eric Mylonas, Pokémon Fire Red & Leaf Green: Prima's Official Game Guide, Prima Games, 2004, p. 124, ISBN 978-0-7615-4708-2.
  • (EN) Fletcher Black, Pokémon Emerald: Prima's Official Game Guide, Prima Games, 2005, p. 139, ISBN 978-0-7615-5107-2.
  • (EN) Lawrence Neves, Pokémon Diamond & Pearl Pokédex: Prima's Official Game Guide Vol. 2, Prima Games, 2007, p. 78, ISBN 978-0-7615-5635-0.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon Platinum: Prima's Official Game Guide, Prima Games, 2009, p. 426, ISBN 978-0-7615-6208-5.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon HeartGold & SoulSilver: The Official Pokémon Johto Guide & Johto Pokédex: Official Strategy Guide, Prima Games, 2010, p. 256, ISBN 978-0-307-46803-1.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon HeartGold & SoulSilver: The Official Pokémon Kanto Guide & National Pokédex: Official Strategy Guide, Prima Games, 2010, p. 263, ISBN 978-0-307-46805-5.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pokémon Portale Pokémon: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pokémon