Pokémon Rosso Fuoco e Verde Foglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Pokémon Rosso Fuoco e Verde Foglia
Pokerossofuoco.png
Sviluppo Game Freak
Pubblicazione Nintendo
Data di pubblicazione Flag of Japan.svg 29 gennaio 2004[1]
Flag of the United States.svg 9 settembre 2004
Flag of Europe.svg 1 ottobre 2004
Genere Videogioco di ruolo
Tema Pokémon
Modalità di gioco Singolo giocatore, Multiplayer
Piattaforma Game Boy Advance
Motore grafico Versione modificata di Pokémon Rubino e Zaffiro
Supporto 128-megabit cartuccia

Pokémon Rosso Fuoco (Pokémon FireRed ポケットモンスター ファイアレッド?, Poketto Monsutā Faiareddo) e Pokémon Verde Foglia (Pokémon LeafGreen ポケットモンスター リーフグリーン?, Poketto Monsutā Rīfugurīn), sono una coppia di videogiochi pubblicati nell'ottobre del 2004 da Nintendo per GameBoy Advance, sono stati pubblicati in bundle col Game Boy Advance Wireless Adapter e sono un remake di Pokémon Rosso e Blu.

I giochi sono stati rilasciati il 29 gennaio 2004 in Giappone, il 9 settembre 2004 in America e il 1 ottobre 2004 in Europa. È stato possibile ottenere il gioco prima al Pokémon Center a New York il 28 agosto 2004 come gadget di un evento speciale pre-vendita per i giocatori che avevano ordinato il gioco.

I due giochi sono compatibili con le altre versioni di Pokémon per Game Boy Advance e GameCube, ovvero Rubino, Zaffiro, Smeraldo; Pokémon Colosseum e XD; oltre al programma Pokémon Box. Tale compatibilità è sbloccata solo dopo aver completato tutto il gioco e aver risposto ad un quesito.

I Pokémon presenti sono tutti quelli della prima e della seconda generazione a cui si aggiungono 3 Pokémon della terza: Azurill, Wynaut e Deoxys.[2] Molte delle caratteristiche del gioco sono poi state impiegate in Pokémon Smeraldo.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La storia di Pokémon Rosso Fuoco e Verde Foglia è analoga a quella di Pokémon Rosso e Blu (o, più precisamente, Pokémon Rosso e Verde).

Il protagonista è un ragazzo di 10 anni di Biancavilla, una piccola cittadina di Kanto.

Prima del gioco è presente una breve introduzione in cui il Professor Oak spiega cosa sono i Pokémon e chiede alcune informazioni al giocatore (come il nome ed il sesso).

Il gioco vero e proprio inizia nella cameretta del protagonista, che è stato convocato dal professore nel suo laboratorio. Non trovando il Professor Oak decide di percorrere il Percorso 1, ma viene fermato dallo scienziato che lo accompagna nel suo studio. In questo luogo il giocatore potrà scegliere il suo primo Pokémon: Bulbasaur, Charmander o Squirtle. Dopo la scelta del Pokémon, il rivale prenderà quello di tipo dominante (ad esempio Charmander, se il protagonista inizierà il suo viaggio con Bulbasaur). Quando i due personaggi avranno scelto il loro starter inizierà un duello tra i due allenatori. Durante lo scontro i consigli del Professor Oak faranno da tutorial (il risultato delle battaglia influirà solamente sul livello del Pokémon e non sulla sua statistica "Punti salute").

L'obiettivo del giocatore è sconfiggere la Lega Pokémon per diventare il migliore allenatore di Kanto. Per raggiungere il suo scopo deve catturare ed allenare vari tipi di Pokémon che lo aiuteranno a sconfiggere i vari allenatori e capipalestra che incontrerà nel corso del viaggio. L'allenamento dei Pokémon è l'elemento cruciale nel gioco, poiché se non sono ben allenati o con un livello troppo basso non saranno d'aiuto durante gli scontri.

Arrivato a Smeraldopoli, una città a nord di Biancavilla raggiungibile percorrendo il Percorso 1, il protagonista riceverà dal commesso del Pokémon Market un pacco da consegnare al Professor Oak. In cambio del pacco lo scienziato donerà sia al protagonista che al rivale la sua invenzione: il Pokédex, uno strumento che si aggiorna automaticamente riguardo alle caratteristiche dei nuovi Pokémon, permettendo così al Professore di compilare un'enciclopedia sui Pokémon. Lo scienziato darà ad entrambi il compito di completare il Pokédex, catturando tutti i Pokémon esistenti.

Nel corso del suo viaggio, il giocatore scopre i piani segreti di un'organizzazione criminale chiamata Team Rocket. Nel gioco sono presenti alcune missioni secondarie in cui il protagonista si troverà a lottare contro i membri di questo team per scongiurare i furti di Pokémon. Di queste sottomissioni solo tre sono le più importanti. La prima ha luogo ad Azzurropoli, dove il giocatore scopre il nascondiglio del Team (situato nel retro di un casinò) e riesce a sciogliere l'organizzazione La seconda si svolge nell'edificio della Silph SpA a Zafferanopoli. Il Team Rocket ha infatti preso il controllo dell'edificio e il giocatore deve raggiungere l'ultimo piano della costruzione per affrontare il leader del Team Rocket, Giovanni. La terza ed ultima avviene nel Settipelago dove si ottengono le pietre Rubino e Zaffiro.

Dopo che il giocatore ha acquisito tutte e otto le medaglie, si avvierà lungo la Via Vittoria e sfiderà la Lega Pokémon. Per diventare Campione, il giocatore deve sconfiggere i Superquattro. Dopo aver sconfitto il quarto membro, Lance, quest'ultimo gli rivela che l'attuale Campione è il suo rivale. Dopo averlo sconfitto, il giocatore viene incoronato Campione e scorrono i titoli di coda.

Terminati i crediti, il protagonista viene riportato a Biancavilla, dove il Professor Oak lo informa dei nuovi Pokémon rari avvistati nel Settipelago. Dopo essersi recati nell'arcipelago, il giocatore deve aiutare Celio ad acquisire le pietre Zaffiro e Rubino necessarie per avere la possibilità di scambiare i Pokémon della seconda e terza generazione con i videogiochi Pokémon Rubino e Zaffiro e Pokémon Smeraldo.

Nuove caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Queste due versioni di Pokémon non sono dei semplici remake di Pokémon Rosso e Blu, ma degli enhanced remake. Praticamente oltre a mantenere la maggior parte delle caratteristiche dei vecchi titoli, hanno acquistato nuove funzioni. Ad esempio la funzione "Aiuto" permette al giocatore di ottenere le risposte alle FAQ sugli aspetti principali del videogioco durante il corso della partita.

Inoltre in fase di caricamento il giocatore può rivedere gli ultimi 4 eventi più importanti avvenuti prima del salvataggio per ripercorrere mentalmente i progressi fatti.[3]

Sono stati inoltre implementati gli strumenti Cercasfide e Pokévip che permettono ai giocatori, rispettivamente, di combattere nuovamente contro gli altri allenatori del gioco e di immagazzinare informazioni su alcuni di essi. Sfortunatamente, non è possibile utilizzare il Cercasfide per lottare nuovamente contro i capipalestra o contro i singoli allenatori che compongono i Superquattro. Sono stati anche inseriti i Guida Mosse (Move Tutors), personaggi che permettono di insegnare ad un Pokémon una speciale mossa. A differenza delle MT queste mosse possono essere insegnate esclusivamente dai Guida Mosse e non possono essere trasportate come oggetti.

I giochi, se accoppiati con l'adattatore Wireless, permettono ai giocatori di connettersi in rete nella Sala Contatto.[4]

La Sala Contatto è una stanza di scambio che permette la connessione simultanea di massimo otto persone. Nella sala è possibile effettuare scontri, scambi o semplicemente chattare. Inoltre, proseguendo nel gioco, è possibile partecipare a mini-giochi (come il salto con la corda) utilizzando la propria squadra di Pokémon. In queste sfide possono competere fino a 5 giocatori. Infine è possibile usufruire della funzione Dono segreto (Mystery Gift), tramite l'adattatore Wireless, per ottenere oggetti speciali nelle promozioni Nintendo.

In Rosso Fuoco e Verde Foglia è stata aggiunta inoltre una nuova area, disponibile ai giocatori che hanno completato il gioco, chiamata Settipelago. Nell'arcipelago è possibile incontrare Pokémon ed ottenere oggetti presenti nelle regioni di Johto ed Hoenn. La presenza delle nuove isole non altera la storia originale del videogioco, che ricalca quella di Pokémon Rosso e Blu.

Musica[modifica | modifica sorgente]

Nei videogiochi le musiche di sottofondo sono composte da Junichi Masuda, già compositore delle musiche delle versioni Rosso, Blu e Giallo. Alcune tracce sono riprese da Oro, Argento e Cristallo. Le musiche sono state arrangiate da Go Ichinose e Morikazu Aoki.

In Giappone il 26 maggio 2004 è stato rilasciato il set di due dischi dal titolo GBA Pokémon Firered & Leafgreen Super Complete, comprendenti sia le musiche del gioco (che occupano l'intero primo disco) che alcune canzoni bonus (nel secondo). Quest'ultime comprendono le tracce cantate "Oshiete! Oniisan" e "memory P", rispettivamente cantate da Hironobu Yoshida e da Yumi Senka.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 概要、ストーリー|ポケットモンスターオフィシャルサイト
  2. ^ Fire Red/Leaf Green Obtainable
  3. ^ Craig Harris, IGN: Pokemon FireRed Preview, 31 agosto 2004. URL consultato il 26 marzo 2007.
  4. ^ Craig Harris, IGN: Pokemon FireRed Review, 3 settembre 2004. URL consultato il 26 marzo 2007.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]