Crobat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
 Crobat 
Crobat
Crobat

Nome nelle varie lingue
Italiano Crobat
Giapponese クロバット Kurobatto
Tedesco Iksbat
Francese Nostenfer
 Pokédex 
Classico 169
Johto 39
Hoenn 65
Sinnoh 30
Unima 63
Caratteristiche
Specie Pokémon Pipistrello
Altezza 180 cm
Peso 75 kg
Generazione Seconda
Evoluzione di Golbat
Stato Secondo Stadio
Tipi Volante
Veleno
Abilità Fuocodentro
Intrapasso
Legenda · progetto Pokémon

Crobat (in giapponese クロバット Kurobatto, in tedesco Iksbat, in francese Nostenfer) è un Pokémon della Seconda generazione di tipo Volante/Veleno. Il suo numero identificativo Pokédex è 169.

È uno dei Pokémon utilizzati da Brock, Koga, Nina, Agatha, Spartaco e Giovanni.

Tra i Pokémon di tipo Veleno, Crobat è quello dotato di maggior Velocità, superando nella statistica Scolipede ed i Pokémon della prima generazione Gengar e Tentacruel.

Significato del nome[modifica | modifica sorgente]

Il suo nome probabilmente deriva dall'unione delle parole inglesi cross (croce) e bat (pipistrello) o acrobat (acrobata). Potrebbe inoltre derivare dalla parola giapponese 黒 kuro (nero).

Il suo nome tedesco, Iksbat, potrebbe derivare dall'unione delle parole Iks (X) e bat.

Il suo nome francese, Nostenfer, probabilmente deriva dall'unione delle parole nosferatu (vampiro) ed enfer (inferno).

Origine[modifica | modifica sorgente]

Crobat è basato su un pipistrello.

Evoluzioni[modifica | modifica sorgente]

Si evolve da Golbat, evoluto da Zubat a livello 22, quando la sua felicità è pari o superiore ai 220 punti.

Pokédex[modifica | modifica sorgente]

  • Oro/VerdeFoglia: È così silenzioso quando vola nel buio con le sue quattro ali, che è difficile notarlo anche se è vicino.
  • Argento/RossoFuoco/SoulSilver: Le ali sviluppatissime lo fanno volare veloce, ma gli rendono anche difficile fermarsi e riposarsi.
  • Cristallo: Gli è cresciuto un altro paio di ali, con cui può volare in modo ancora più rapido e silenzioso.
  • Rubino: Quando Crobat vola agitando soltanto un paio d'ali, quelle anteriori o quelle posteriori, significa che ha affrontato un volo molto lungo. Infatti, se è stanco cambia le ali che sta usando.
  • Zaffiro: Crobat si avvicina furtivo alla preda con le sue ali silenziosissime. Questo Pokémon si riposa aggrappato ai rami degli alberi con le zampe posteriori, che servono anche da ali.
  • Smeraldo: Con l'evoluzione, le zampe posteriori di Crobat si sono trasformate in ali. È in grado di volare per giornate intere alternando nell'uso ali posteriori e anteriori.
  • Diamante: Le sue quattro ali gli permettono di volare più velocemente e più silenziosamente. È attivo di notte.
  • Perla: Le zampe di questo Pokémon si sono trasformate in ali e in questo modo è diventato abilissimo a volare.
  • Platino/Nero/Bianco: La trasformazione delle sue zampe in ali lo ha reso più leggiadro in volo ma più goffo a terra.
  • HeartGold/X: Vola nel buio con le sue quattro ali in modo talmente silenzioso che è difficile notarlo anche se è vicino.
  • Nero2/Bianco2/Y: Con il secondo paio d'ali ottenuto dall'evoluzione, vola verso le prede in modo ancora più veloce e silenzioso.

Nel videogioco[modifica | modifica sorgente]

Nei videogiochi Pokémon Versione Nera e Versione Bianca è possibile catturare Crobat lungo il Percorso 13 ed all'interno della Fossa Gigante.

In Pokémon X e Y Crobat può partecipare alle Lotte Aeree.[1]

Nel videogioco Pokémon Ranger: Ombre su Almia è presente all'interno della Torre Altru.

Mosse[modifica | modifica sorgente]

Crobat apprende numerose mosse di tipo Volante come Aerasoio, Acrobazia ed Eterelama. Oltre ad imparare vari attacchi Veleno, tra cui Velenodenti, il Pokémon è in grado di utilizzare le mosse Nube (Ghiaccio) e Forbice X (Coleottero).

Crobat può apprendere le mosse MN Volo e Scacciabruma. Nella seconda generazione e terza generazione il Pokémon poteva imparare Volo sebbene le sue pre-evoluzioni non fossero in grado di utilizzare tale attacco.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

  • Punti Salute: 85 (max 374)
  • Attacco: 90 (max 306)
  • Difesa: 80 (max 284)
  • Attacco Speciale: 70 (max 262)
  • Difesa Speciale: 80 (max 284)
  • Velocità: 140 (max 394)

Nell'anime[modifica | modifica sorgente]

Crobat appare per la prima volta nel corso dell'episodio La maschera e lo scettro (Control Freak) in cui il Golbat del capopalestra Brock si evolve.[2] Il Pokémon era stato catturato in La Pietralunare (Clefairy and the Moon Stone) quando era uno Zubat.[3]

Nello speciale La Famiglia di Brock (A Family That Battles Together, Stays Together!), facente parte delle Pokémon Chronicles, Brock donerà il suo Crobat al fratello Forrest.[4]

Nel gioco di carte collezionabili[modifica | modifica sorgente]

Crobat appare in 13 carte, prevalentemente di tipo Erba, appartenenti ad 11 set:[5][6]

  • Neo Revelation (Olografica)
  • Neo Destiny (Olografica, come Dark Crobat)
  • Skyridge (due carte, una delle quali di tipo Incolore)
  • EX Leggende Nascoste (Olografica)
  • EX Team Rocket Returns (Olografica, come Dark Crobat di tipo Erba/Oscurità)
  • EX Deoxys (come Crobat ex)
  • EX Specie Delta (come Crobat δ di tipo Erba/Metallo)
  • Tesori Misteriosi (di tipo Psiche)
  • Platino (come Crobat G di tipo Psiche, Pokémon del Team Galassia)
  • Forze Scatenate (due carte di tipo Psiche, una delle quali Olografica)
  • Uragano Plasma (Olografica di tipo Psiche, Pokémon del Team Plasma)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Pokémon X & Y - Sky Battles da Serebii.net
  2. ^ (EN) Episode 198 - Control Freak da Serebii.net
  3. ^ (EN) Episode 6 - Clefairy and the Moonstone da Serebii.net
  4. ^ (EN) Special 4: A Family That Battles Together, Stays Together! da Serebii.net
  5. ^ (EN) Crobat (TCG) da Bulbapedia
  6. ^ (EN) #169 Crobat - Cardex da Serebii.net

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) M. Arakawa, Pokémon Gold Version and Silver Version Complete Pokédex, Nintendo Power, 2000, pag. 19, ASIN B000LZR8FO.
  • (EN) Scott Pellard, Pokémon Crystal Version, Nintendo Power, 2001, pag. 89, ISBN 978-1930206120.
  • (EN) Elizabeth Hollinger, Pokémon Ruby & Sapphire: Prima's Official Strategy Guide, Prima Games, 2003, pag. 96, ISBN 978-0761542568.
  • (EN) Eric Mylonas, Pokémon Fire Red & Leaf Green: Prima's Official Game Guide, Prima Games, 2004, pag. 134, ISBN 978-0761547082.
  • (EN) Fletcher Black, Pokémon Emerald: Prima's Official Game Guide, Prima Games, 2005, pag. 146, ISBN 978-0761551072.
  • (EN) Lawrence Neves, Pokémon Diamond & Pearl Pokédex: Prima's Official Game Guide Vol. 2, Prima Games, 2007, pag. 98, ISBN 978-0761556350.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon Platinum: Prima's Official Game Guide, Prima Games, 2009, pag. 436, ISBN 978-0761562085.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon HeartGold & SoulSilver: The Official Pokémon Johto Guide & Johto Pokédex: Official Strategy Guide, Prima Games, 2010, pag. 243, ISBN 978-0307468031.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon HeartGold & SoulSilver: The Official Pokémon Kanto Guide & National Pokédex: Official Strategy Guide, Prima Games, 2010, pag. 283, ISBN 978-0307468055.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Pokémon Portale Pokémon: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pokémon