Lee Chung-Yong

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Lee Chung-Yong
Lee Chung-Yong.jpg
Dati biografici
Nazionalità Corea del Sud Corea del Sud
Altezza 180 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista, attaccante
Squadra Bolton Bolton
Carriera
Squadre di club1
2004-2009 Seoul Seoul 54 (11)
2009- Bolton Bolton 108 (11)
Nazionale
2006-2007
2007-2008
2008-
Corea del Sud Corea del Sud U-20
Corea del Sud Corea del Sud U-23
Corea del Sud Corea del Sud
16 (1)
0 (0)
45 (5)
Palmarès
Coppa Asia.svg  Coppa d'Asia
Bronzo Qatar 2011
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 maggio 2013

Chung-Yong Lee (hangŭl 이청용?; Seul, 2 luglio 1988) è un calciatore sudcoreano, ala del Bolton e della Nazionale sudcoreana.

Il suo soprannome, "Dragone Blu", deriva da una traslitterazione del suo nome "Chung-Yong", di origini cinesi e non coreane. Nel gennaio 2009, compare al 40º posto della classifica stilata dal quotidiano inglese The Times delle migliori 50 stelle emergenti del calcio globale[1].

Carriera nei club[modifica | modifica sorgente]

La sua carriera calcistica comincia all'età di 11 anni, e, sebbene molti lo considerassero troppo "anziano" per cominciare a giocare, dimostra presto di essere una delle migliori promesse in circolazione.

Seoul[modifica | modifica sorgente]

Nel 2003 Cho Kwang-Rae, allora allenatore dell'FC Seoul, comincia a sviluppare un progetto per la creazione di un settore giovanile per rifornire il club di giovani promesse. Lee, al tempo, frequentava la Dobong Middle School, e durante alcune partite con la formazione scolastica colpisce un osservatore del club, che convince Cho ad assistere ad una partita del ragazzo. Basta il primo tempo a convincere l'allenatore che il ragazzo ha un enorme potenziale, portandolo quel giorno stesso alla firma. Per questo Lee lascia subito la scuola per entrare in pieno a far parte dell'FC Seoul; questa decisione, però, ha anche altri effetti. In Corea del Sud, infatti, è ancora obbligatorio il servizio di leva militare, ma lo Stato non arruola coloro che non hanno terminato la scuola superiore. Per questo, Lee è libero di affinare le proprie capacità nelle riserve del Seoul senza obblighi militari, insieme al suo amico e compagno di nazionale Ki Sung-Yueng.

Nel 2007, Şenol Güneş, noto in maniera particolare in Estremo Oriente per aver guidato la Turchia al terzo posto dei mondiali di Corea-Giappone 2002, diventa l'allenatore del Seoul. Dopo aver osservato con attenzione Ki Sung-Yueng e Lee Chung-Yong, nota le loro grandi caratteristiche, vedendo in loro importanti risorse per la prima squadra. In questa stagione, Lee gioca 15 volte con la prima squadra, segnando 3 volte.

L'anno successivo s'impone come titolare nel Seoul, con 22 partite in campionato, 5 gol 6 assist. Sia lui che Ki Sung-Yueng giocando una stagione stratosferica, caratterizzata da una grandissima affinità di coppia ed importanti qualità individuali. I tifosi più affezionati cominciano a chiamarli "Ssang Yong" e "Double Dragon", giocando ancora una volta sui loro cognomi.

Nella stagione 2009 Lee continua il suo periodo di gran forma, con tre assist nella gara d'apertura contro i Chunnam Dragons il 7 marzo. Il 4 aprile successivo, segna il gol della vittoria in un match contro gli eterni rivali del Seoul, i Suwon Samsung Bluewings.

Bolton[modifica | modifica sorgente]

Nell'estate del 2009, l'FC Seoul annuncia di aver trovato l'accordo con il Bolton, club di Premier, per il trasferimento di Lee Chung-Yong a Horwich. Un comunicato sul sito del club coreano annuncia al riguardo che: "Il contratto sarà firmato ufficialmente dopo che il gicoatore avrà ottenuto il transfer per l'Inghilterra". Il 29 luglio 2009 viene ufficializzata la disponibilità del transfer che chiude il trasferimento da 2,2 milioni di sterline. Il giocatore aveva passato le visite mediche e trovato l'accordo per il suo contratto triennale con i dirigenti già dalla settimana precedente[2]. La conferma ufficiale del passaggio arriva il 14 agosto 2009, quando sceglie la maglia numero 27 e rilascia le prime dichiarazioni da Trotter[3]:

(EN)
« I am looking forward to this new chapter in my career and cannot wait to play my first game for my new club. »
(IT)
« Sono pronto a cominciare questo nuovo capitolo della mia carriera, e non vedo l'ora di giocare la mia prima partita per il mio nuovo club. »

Curiosamente, Lee è l'ultimo trasferimento completato da Gary Megson prima delle sue dimissioni da tecnico del Bolton nel dicembre del 2009.

La sua prima presenza con la maglia del Bolton è datata 15 agosto 2009, quando subentra a Gavin McCann nella sconfitta casalinga per 1-0 contro il Sunderland, mentre il suo primo gol con la nuova maglia arriva il 26 settembre nella vittoria per 2-1 contro il Birmingham City[4]. Viene nominato "Uomo del match" nella partita contro il Tottenham, nella quale serve anche un assist al compagno Ricardo Gardner. Come riconoscimento per tutte queste prestazioni positive, Lee viene nominato due volte di seguito nel Soccernet Team di ESPN. La sua forma strabiliante continua per il resto della stagione anche dopo l'esordio con la nazionale, quando fornisce al compagno Ivan Klasnic l'assist del 3-3 definitivo contro il Manchester City al Reebok Stadium. In questa partita viene nominato "Uomo del match" da Sky Sports con le seguenti motivazioni[5]:

(EN)
« The South Korean was a constant thorn in City's side and looks to be a real find for Gary Megson »
(IT)
« Il sudocreano è stata una spina nel fianco della difesa del City e sembra essere una grande scoperta per Gary Megson »

Alla fine della sua prima stagione in Inghilterra, Lee vince un trio di premi: Giocatore dell'anno del Bolton, Giocatore dell'anno eletto dai suoi compagni e Miglior "Nuovo Arrivato"[6]. Dopo Sudafrica2010, cui ha partecipato con la sua Corea segnando anche due gol, si vocifera di un interesse del Liverpool per il giocatore, ma Lee dichiara di voler rimanere al Bolton anche per la stagione successiva.

Carriera internazionale[modifica | modifica sorgente]

La carriera internazionale di Lee comincia nelle file della nazionale coreana Under-20 nel campionato mondiale di categoria nel 2007. Nonostante la Corea abbia dato prova di grande abilità contro avversari come Stati Uniti, Polonia e Brasile (guidato dall'allora giovanissimo Pato), la formazione asiatica non riesce a centrare la qualificazione. Le sue prestazioni individuali, comunque, catturano l'attenzione dei più scettici, e cominciano a diffondersi voci riguardo l'interesse per Lee da parte di alcuni club europei.

Dopo il suo ciclo in Under-20, Lee passa all'Under-23, con la quale disputa le Olimpiadi di Pechino 2008; il suo primo match con la selezione è contro la Siria a Damasco il 17 ottobre 2007.

Il 31 maggio 2008 il c.t. della nazionale sudcoreana Huh Jung-Moo gli concede l'opportunità di esordire in nazionale maggiore nel match delle qualificazioni per Sudafrica2010 contro la Giordania. Segna il primo gol con la maglia della nazionale nel ritorno di quella stessa partita, il 5 settembre 2008 al Seoul World Cup Stadium. Lee Chung-Yong diventa, col passare delle partite una della presenze più importanti e consistenti della Nazionale sudcoreana nelle qualificazioni che portano alla settima partecipazione consecutiva alla Coppa del Mondo, la ottava in tutto, record per una nazionale asiatica.

Il 17 giugno 2010, durante la manifestazione, segna un gol nel primo tempo contro l'Argentina[7]; negli ottavi di finale, poi, segna un gol all'Uruguay nella sconfitta per 2-1. Viene inserito nella lista dei 10 talenti emergenti del mondiale dalla rivista americana Sports Illustrated.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 12 maggio 2013.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004 Corea del Sud Seoul KL 0 0 KLC 0 0 - - - - - - 0 0
2005 KL 0 0 KLC 0 0 - - - - - - 0 0
2006 KL 2 0 KLC 2 0 - - - - - - 4 0
2007 KL 15 3 KLC 10 0 - - - - - - 25 3
2008 KL 22 5 KLC 4 1 - - - - - - 26 6
2009 KL 15 3 KLC 2 0 ACL 4 0 - - - 21 3
Totale Seoul 54 11 18 1 4 0 76 12
2009-2010 Inghilterra Bolton PL 34 4 FACup+CdL 4+2 1+0 - - - - - - 40 5
2010-2011 PL 31 3 FACup+CdL 4+1 1+0 - - - - - - 36 4
2011-2012 PL 2 0 FACup+CdL 0+0 0+0 - - - - - - 2 0
2012-2013 FLC 41 4 FACup+CdL 3+0 1+0 - - - - - - 44 5
Totale Bolton 108 11 14 3 122 14
Totale carriera 162 22 32 4 4 0 198 26


Statistiche aggiornate all'agosto 2010.

# Data Stadio Avversario Risultato Competizione
1. 5 settembre 2008 Seoul World Cup Stadium, Seoul, Corea del Sud Giordania Giordania 1-0 Amichevole
2. 14 novembre 2008 Khalifa International Stadium, Doha, Qatar Qatar Qatar 1-1 Amichevole
3. 16 marzo 2010 Seoul World Cup Stadium, Seoul, Corea del Sud Ecuador Ecuador 2-0 Amichevole
4. 17 giugno 2010 Soccer City, Johannesburg, Sudafrica Argentina Argentina 1-4 Sudafrica 2010 - Fase a gironi
5. 23 giugno 2010 Nelson Mandela Bay Stadium, Port Elizabeth, Sudafrica Uruguay Uruguay 2-1 Sudafrica2010 - Ottavi

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Football Club Seoul, League cup 2006

Individuali[modifica | modifica sorgente]

2007
2008
  • Giocatore dell'anno del Bolton: 1
2010
  • Giocatore fra i Giocatori del Bolton: 1
2010
  • Miglior "Nuovo Arrivato": 1
2010

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Lee e la sua fidanzata frequentavano la stessa scuola.
  • A Lee non piace bere alcolici né fumare, ed evita anche di bere caffè.
  • Trascorre 2-3 ore nell'apprendimento dell'inglese, e frequenta anche un corso specifico[8].
  • Da quando si è trasferito nel Regno Unito, ha stretto una grande amicizia con il capitano della nazionale sudcoreana Park Ji-Sung, in forze al QPR[9].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tom Dart, Football's top 50 rising stars (London), The Times, 12 gennaio 2009. URL consultato il 7 maggio 2010.
  2. ^ Sachin Nakrani, Bolton to complete Lee Chung-yong signing in The Guardian (London), 22 luglio 2009. URL consultato il 29 luglio 2009.
  3. ^ Lee Chung-Yong Deal Complete in Bolton Wanderers Football Club, 14 agosto 2009. URL consultato il 14 agosto 2009.
  4. ^ Phil Shaw, Birmingham City 1 Bolton Wanderers 2: match report in The Daily Telegraph (London), 27 settembre 2009. URL consultato il 7 maggio 2010.
  5. ^ Match Report | Bolton v Man City - 12th December 2009 | Sky Sports | Football News
  6. ^ HAT-TRICK OF AWARDS FOR LEE | Bolton Football Transfer News, Football News, Fixtures, Results, Match Reports, Stats
  7. ^ Argentina 4-1 South Korea in BBC Sport, 17 giugno 2010. URL consultato il 17 giugno 2010.
  8. ^ Sportsseoul.com - 축구 - 기사내용 - [단독] 이청용 "1년 사귄 중학교 동창 여친 큰 힘 돼"
  9. ^ Daily Star: Simply The Best 7 Days A Week :: Football :: Chung-Yong Lee can't wait for Ji-Sung Park clash

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]