Iveco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
IVECO
Logo
Stato Italia Italia
Tipo Società per azioni
Borse valori Borsa Italiana: CNHI
Fondazione 1975 a Torino
Sede principale Torino
Gruppo CNH Industrial
Persone chiave
Settore Mezzi di trasporto
Prodotti
  • Veicoli commerciali pesanti
  • Veicoli commerciali medi
  • Veicoli commerciali leggeri
  • Mezzi cava/cantiere
  • Veicoli speciali
  • Autobus urbani e interurbani
  • Veicoli antincendio
  • Veicoli da difesa
Fatturato Green Arrow Up.svg 9,6 miliardi di € (2011)
Utile netto 490 milioni di € (2011)
Dipendenti circa 25.000 (2011)
Note Compasso d'Oro Premio Compasso d'oro nel 1979
Sito web www.iveco.com
Iveco Stralis

Iveco (Industrial Vehicles Corporation, Corporazione per la produzione di Veicoli Industriali) è una società italiana con sede a Torino specializzata nella produzione di veicoli industriali e autobus, controllata al 100% dal Gruppo CNH Industrial. Progetta e costruisce veicoli commerciali leggeri, medi e pesanti, mezzi cava/cantiere, autobus urbani e interurbani e veicoli speciali per applicazioni quali l’antincendio, le missioni fuoristrada, la difesa e la protezione civile.[1] Il nome nasce nel 1975 dalla fusione di marchi italiani, francesi e tedeschi.[2] Ha impianti produttivi in Europa, Cina, Russia, Australia, Africa, Argentina, Brasile ed è presente in oltre 160 paesi, con circa 5.000 punti vendita e assistenza. La produzione mondiale si aggira intorno ai 150.000 veicoli commerciali l'anno con un fatturato di circa 10 miliardi di euro.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Iveco nasce il 1º gennaio 1975 dalla fusione di 5 diversi marchi: Fiat Veicoli Industriali (con sede a Torino, Italia), OM (Italia), Lancia Veicoli Speciali (Italia), Unic (Francia) e Magirus-Deutz (Germania).[3]
Dopo la fusione, la neonata Iveco avvia un processo di razionalizzazione delle gamme di prodotto, degli stabilimenti di produzione e della rete commerciale, pur mantenendo i marchi originali. Negli anni tra il 1975 e il 1979 Iveco ha una gamma di 200 modelli di base e 600 versioni che vanno dalle 2,7 tonnellate di MTT di un veicolo leggero fino a superare le 40 tonnellate dei veicoli pesanti, oltre ad autobus e motori.[4][5]
Nel 1978 Iveco lancia il primo prodotto della gamma dei veicoli leggeri a marchio Iveco, il Daily.[6] Il prodotto nell’idea originale voleva essere un piccolo veicolo industriale, con caratteristiche di solidità strutturale e affidabilità.[7]
Nel 1980 Iveco costruisce il primo motore Diesel turbo per veicoli industriali pesanti.[8]
Negli anni ’80 la strategia aziendale è molto attenta alla promozione del proprio marchio e prendono il via le sponsorizzazioni di eventi sportivi, come le Olimpiadi di Mosca nel 1980, la Coppa Davis nel 1982, le spedizioni di Jaques Cousteau nel bacino dell’Amazzonia nel 1983 e il Raid Pigafetta, in cui il camion Iveco-Fiat 75 PC 4x4 compie per primo il periplo del mondo.[8] Vengono inoltre create tre nuove divisioni: motori Diesel, autobus e veicoli antincendio.[9]
Nel 1984 Iveco lancia il TurboStar, veicolo pesante stradale che diventa il best-seller italiano e un importante player sul mercato europeo, raggiungendo la quota di 50.000 unità venduta in 7 anni.[10]
Nel 1985 Iveco produce il primo motore Diesel leggero a iniezione diretta.[11]
Nel 1986 viene costituita la Iveco Ford Truck Ltd., una joint venture paritetica con Ford, alla quale sono affidate la produzione e la vendita dei maggiori veicoli della gamma Iveco e gamma Ford Cargo.[12]
A metà degli anni ‘80 Astra, che produce dumper e veicoli da cantiere e da cava con sede a Piacenza, entra nel gruppo Iveco.[13]
Nel 1989 viene prodotto il primo motore Diesel con EGR per la riduzione delle emissioni inquinanti adatto per i veicoli commerciali, con cui viene equipaggiato il nuovo Daily lanciato nello stesso anno.[14]
Negli anni ’90 la gamma viene completamente rinnovata con i veicoli EuroCargo, EuroTech, EuroTrakker ed EuroStar.[12] Nel 1992 l’EuroCargo e nel 1993 l'EuroTech vengono nominati “Truck of the Year” e, per la prima volta, questo riconoscimento viene assegnato allo stesso costruttore per due anni consecutivi.[15]
Sempre negli anni ’90 acquisisce il controllo del 60% di Enasa, azienda che dal 1947 produce i veicoli industriali Pegaso.[12]
Nel 1991 viene acquisita l’inglese Seddon Atkinson, azienda che vanta una lunga tradizione nei veicoli speciali per il settore delle costruzioni e per la raccolta dei rifiuti.[16]
Nello stesso anno viene inaugurata la prima linea di montaggio del TurboDaily presso gli stabilimenti della Nanjing Motor Corporation in Cina.[17]
Nel 1992, Iveco rileva il principale costruttore di veicoli industriali australiano e costituisce la Ital, nominata prima Iveco International Trucks Australia e, nel 2001, Iveco Trucks Australia Limited.[16]
Nel 1995 Iveco firma un accordo con Yuejin Motor Corporation di Nanchino per la costituzione della joint venture Naveco destinata a produrre veicoli leggeri e motori Diesel. Intanto, la divisione veicoli antincendio sottoscrive un’intesa con il gruppo Sinopec per l’assemblaggio in Cina di veicoli speciali con estintori a schiuma.
Nel 1996 le attività antincendio in Germania vengono strutturate nella società Iveco Magirus Brandschutztechnik GmbH.[18] L’anno successivo le stesse attività sono rafforzate dall'ingresso della società austriaca Löhr, che prende il nome di Löhr Magirus.[19] Lo stabilimento italiano di Foggia taglia il traguardo dei 2,5 milioni di motori prodotti in 20 anni, e nel 1999 la produzione dei propulsori Diesel raggiunge il suo massimo storico: 405.000 unità.
Nel 1998 viene lanciato il Cursor 8, seguito l’anno successivo dal Cursor 10, il primo motore Diesel con turbina a geometria variabile e il primo motore Diesel common rail per veicoli industriali pesanti.[18] Si celebra anche la ricorrenza del 125º anno di attività dalla presentazione della prima scala Magirus[20] e la consegna della 5.000a autoscala Magirus prodotta dal secondo dopoguerra.[18]
Nel 2003 Irisbus, nata come joint-venture con Renault, è totalmente acquisita da Iveco.[21]
Nel 2004 nasce il marchio Iveco Motors che riunisce le attività motoristiche e l’anno successivo, viene incorporato nella neo-nata società Fiat PowerTrain. A fine 2004 diventa operativa l’intesa tra Iveco e la società cinese Saic (Shanghai Automotive Industry Corporation).[22]
Nel 2006 Iveco è sponsor delle Olimpiadi di Torino, con una flotta di oltre 1.200 autobus Iveco Irisbus.[23] L’anno successivo Iveco diventa sponsor degli All Blacks, la squadra neozelandese di Rugby.[24]
Nel 2009 Iveco comincia la sponsorizzazione del Moto GP come Trucks and Commercial Vehicle Supplier[25], che si affianca a quella storica della Scuderia Ferrari a cui Iveco fornisce i veicoli che trasportano le monoposto in tutte le gare del Campionato Mondiale di Formula 1.[26]
Il 1º gennaio 2011 nasce Fiat Industrial che comprende le società CNH, Iveco e FPT Industrial.[27] Nel mese di settembre dello stesso anno viene inaugurato a Torino il Fiat Industrial Village, un centro polivalente di Fiat Industrial, realizzato per vendere, assistere e presentare i prodotti dei marchi Iveco, New Holland e FPT Industrial.[28]
Il 15 gennaio 2012 Iveco vince la 33ª edizione del Rally Dakar con il team Petronas De Rooy e con l’olandese Gerard De Rooy, alla guida di un Iveco Powerstar. Alle spalle di De Rooy arrivano i piloti Stacey e Biasion alla guida di due Iveco Trakker Evolution 2, equipaggiati con un motore FPT Industrial C13, con più di 900 Cv.[29]

I Marchi[modifica | modifica sorgente]

Iveco[modifica | modifica sorgente]

Iveco è il marchio attraverso il quale sono commercializzati i veicoli di gamma leggera, media, e pesante. Fanno parte della gamma leggera il New Daily, da 2,8 t a 7,0 t e con trazione 4x4. Nella gamma media, Eurocargo è disponibile da 7t a 19t e trazioni 4x2 e 4x4. Stralis e Trakker, da 19 t a 72 t, rappresentano la gamma dei veicoli pesanti con versioni a due, tre, quattro assi a trazione parziale e totale.[30]

Iveco Bus[modifica | modifica sorgente]

Iveco Bus (precedentemente Irisbus e Iveco-Irisbus[31]) è il marchio specializzato in veicoli per il trasporto passeggeri dai minibus ai bus per il trasporto urbano ed extra-urbano, fino agli autobus da turismo.[32]

Iveco Astra[modifica | modifica sorgente]

Iveco Astra è il marchio dedicato ai veicoli fuori strada per l'edilizia e l'industria estrattiva. Produce veicoli pesanti stradali, fuoristrada e trattori pesanti per il trasporto su strada e veicoli logistici (anche blindati) per la difesa. La società, fondata nel 1946, fa parte di Iveco dal 1986.[33]

Magirus[modifica | modifica sorgente]

Magirus è il marchio dedicato ai veicoli antincendio e ai loro allestimenti. Inoltre Magirus produce autoscale, settore nel quale ricopre il ruolo di leader mondiale. Fu fondata nel 1864 da Conrad Magirus, capo pompiere a Ulma (Germania), che è anche l’inventore delle scale per i veicoli antincendio.[34]

Defence Vehicles[modifica | modifica sorgente]

Defence Vehicles è il marchio specializzato nella produzione e vendita di veicoli militari e da difesa. Ha sede a Bolzano, dove viene prodotto il Lince, uno dei veicoli più noti del marchio e utilizzato da molti eserciti europei e non.[35]

Iveco Capital[modifica | modifica sorgente]

Iveco Capital è la divisione finanziaria di Iveco che supporta i clienti nell'acquisto dei mezzi.[36]

Stabilimenti principali[modifica | modifica sorgente]

Veicoli
Motori
  • Stabilimento "Sofim", Foggia (Puglia, Italia), stabilimento principale Iveco Motors, produzione motori serie 8100 e HPI (serie S);[46][47][48][49]
  • Stabilimento "Comprensorio SPA", Torino (Piemonte, Italia), produzione di motori VECTOR (V) e Tector-NEF (N) e FSC (F);[50]
  • Stabilimento "8000", Torino (Piemonte, Italia), produzione di motori e gruppi elettrogeni della serie 8000;
  • Stabilimento di Pregnana Milanese (Lombardia, Italia), produzione di motori marini e industriali (S, N e C)

L'azienda ha tuttavia 24 stabilimenti in 11 paesi, su tutti e 5 i continenti e ha 6 centri ricerca.[51]

Joint Venture[modifica | modifica sorgente]

mercato cinese:

  • Naveco, specializzata in veicoli leggeri e medi[52]
  • Saic-Iveco Hongyan (SIH), specializzata in veicoli pesanti[53]
  • Saic-Iveco FPT Hongyan (SFH), specializzata in motori per veicoli pesanti[54]

I marchi nel passato[modifica | modifica sorgente]

Iveco Aifo[modifica | modifica sorgente]

È il marchio dedicato alla produzione di motori marini entrobordo.

I dati di bilancio[modifica | modifica sorgente]

Nel 2011 Iveco ha avuto ricavi netti pari a 9,6 miliardi di Euro[55] con un incremento del 15,1% rispetto all'anno precedente[56]. L’utile di gestione ordinaria è stato pari a 490 milioni di Euro.[57]

Le consegne complessive di veicoli sono state pari a 153.384, in aumento del 18,3% rispetto al 2010.[56]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Anno Paese Prodotto Premio
2013 Stralis Hi-Way Truck of the Year 2013[58]
2012 Spagna New Daily Light Commercial Vehicle of the Year[59]
2012 Germania New Daily European Transport Sustainability Prize[60]
2011 Brasile “Top Ethanol” technology prize[61]
2010 Cina Genlyon Truck of the Year 2010[62]
2010 Italia “Prize of Prizes” for Innovation[63]
2009 Regno Unito Daily (alimentazione a gas) Green Van of the Year 2009 in the alternative fuel category at the Fleet Van Awards[64]
2009 Brasile Tector Truck of the Year 2010[65]
2008 Regno Unito Daily Best Light Truck 2008 in the Van Fleet World Honours[64]
2007 Spagna Daily Light Commercial Vehicle of the Year Award[64]
2007 Regno Unito Daily Best Light Truck 2007[64]
2007 Italia Performance Key Award[66]
2003 Stralis Truck of the Year 2003[58]
2000 Daily City Truck Range Van of the Year 2000[67]
1998 Australia Australian Truck of the Year 1998
1995 EuroClass HD International Coach of the Year[68]
1993 EuroTech Truck of the Year[69]
1992 EuroCargo Truck of the Year[69]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Fiat Industrial 2011 Annual Report http://www.fiatindustrial.com/en-US/investor_relations/financial_reports/bilanci/FiatDocuments/FI_Relazione_finanziaria_annuale_2011_FINALE_NIS_ENG.pdf - p. 19
  2. ^ Bonfiglioli Consulting: Il Lean Thinking dalla produzione alla progettazione. Pensare snello in ufficio tecnico per innovare la progettazione e diventare più competitivi. 5 casi italiani di successo, 2010: Milano – p. 103
  3. ^ Arthur Ingram: Trucks of the world highway, 1985: Blandford Press – p. 94
  4. ^ Massimo Condolo: IVECO 1975-2005, 2005 Fondazione Negri
  5. ^ Raffaele Sanguineti, Carlo Felice Zampini Salazar: IVECO Story. The world of Transport, 1994
  6. ^ Fiat Industrial 2011 Annual Report http://www.fiatindustrial.com/en-US/investor_relations/financial_reports/bilanci/FiatDocuments/FI_Relazione_finanziaria_annuale_2011_FINALE_NIS_ENG.pdf - p. 103
  7. ^ Massimo Condolo: IVECO 1975-2005, 2005 Fondazione Negri – p. 28 - 29
  8. ^ a b Raffaele Sanguineti, Carlo Felice Zampini Salazar: IVECO Story. The world of Transport, 1994 Norden Publishing House Ltd. – p. 188-193
  9. ^ Raffaele Sanguineti, Carlo Felice Zampini Salazar: IVECO Story. The world of Transport, 1994 Norden Publishing House Ltd. – p. 204
  10. ^ Raffaele Sanguineti, Carlo Felice Zampini Salazar: IVECO Story. The world of Transport, 1994 Norden Publishing House Ltd. – p. 202
  11. ^ Fiat Industrial Official website http://fiatindustrial.com/it-IT/group/history/iveco/Pagine/iveco_1985_1994.aspx
  12. ^ a b c John Carroll, Peter James Davies: The Complete Book of Tractor & Trucks, 2000 Lorenz Books – p. 408
  13. ^ Massimo Condolo: IVECO 1975-2005, 2005 Fondazione Negri – p. 11
  14. ^ Massimo Condolo: IVECO 1975-2005, 2005 Fondazione Negri – p. 128 - 129
  15. ^ Massimo Condolo: IVECO 1975-2005, 2005 Fondazione Negri – p. 146 - 147
  16. ^ a b Massimo Condolo: IVECO 1975-2005, 2005 Fondazione Negri – p. 10
  17. ^ Raffaele Sanguineti, Carlo Felice Zampini Salazar: IVECO Story. The world of Transport, 1994 Norden Publishing House Ltd. – p. 230
  18. ^ a b c Fiat Industrial Official website http://fiatindustrial.com/it-IT/group/history/iveco/Pagine/iveco_1995_2004.aspx
  19. ^ Massimo Condolo: IVECO 1975-2005, 2005 Fondazione Negri – p. 10
  20. ^ John Carroll, Peter James Davies: The Complete Book of Tractor & Trucks, 2000 Lorenz Books – p. 430
  21. ^ Petr Pavlinek: A Successful Transformation?: Restructuring of the Czech Automobile Industry, 2008: Springer – p. 151
  22. ^ http://www.fptindustrial.com/FPTPressReleases/IT-IT/2005-2008/SAIC_24luglio2006.pdf
  23. ^ http://www.fiatspa.com/en-US/media_center/FiatDocuments/2006/GENNAIO/01_12_2006_FIAT_E_LE_OLIMPIADI_comunicato_stampa.ing.pdf
  24. ^ Iveco & All Blacks, quando il gioco si fa duro - Motori - Repubblica.it
  25. ^ MotoGP Official site http://www.motogp.com/en/sponsors
  26. ^ Ferrari Official site http://www.ferrari.com/italian/formula1/partner/fornitori_ufficiali/Pages/fornitori-ufficiali.aspx
  27. ^ iat Industrial Official website http://fiatindustrial.com/it-IT/group/history/Pagine/la_storia.aspx
  28. ^ Fiat Industrial website http://www.fiatindustrial.com/it-IT/media_center/press_release/FiatDocuments/20110919_FIV_IT.pdf
  29. ^ Dakar Official Website http://www.dakar.com/dakar/2012/us/stage-14/rankings/overall-trucks.html
  30. ^ Sito Ufficiale Iveco www.iveco.com
  31. ^ Fiat Industrial: nasce il nuovo brand 'Iveco Bus'
  32. ^ Sito Ufficiale Iveco Bus
  33. ^ Sito Ufficiale Iveco Astra http://www.astraspa.com/
  34. ^ Sito Ufficiale Iveco Magirus http://www.iveco-magirus.de/
  35. ^ Army-technology.com website http://www.army-technology.com/contractors/vehicles/iveco/
  36. ^ Sito Ufficiale Iveco Capital http://www.iveco.com/ivecocapital/content/index_ivecocapital.html
  37. ^ suzzara, Iveco Daily. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  38. ^ Iveco investe 70 milioni a suzzara (lombardia). URL consultato l'8 febbraio 2014.
  39. ^ produzione Eurocargo a Brescia. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  40. ^ stralis hi way - truck of the year 2013. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  41. ^ prova stralis. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  42. ^ Iveco alla Dakar con il Trakker. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  43. ^ (EN) commissione secondaria Iveco Daily a Valladolid. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  44. ^ Lo stabilimento di Vittorio Veneto non è fra i 5 che chiudono nel 2013. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  45. ^ riferimenti stabilimento Astra di piacenza. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  46. ^ documentazione ref sofim. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  47. ^ motori diesel sofim. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  48. ^ nel 1998 la sofim festeggia la produzione di 2 milioni di motori. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  49. ^ nel 2013 fpt di foggia festeggia 6 milioni di motori. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  50. ^ mobilità sostenibile PSCL Iveco Torino. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  51. ^ iveco sedi impianti. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  52. ^ Fiat Industrial 2011 Annual Report http://www.fiatindustrial.com/en-US/investor_relations/financial_reports/bilanci/FiatDocuments/FI_Relazione_finanziaria_annuale_2011_FINALE_NIS_ENG.pdf - p.99
  53. ^ Fiat Industrial 2011 Annual Report http://www.fiatindustrial.com/en-US/investor_relations/financial_reports/bilanci/FiatDocuments/FI_Relazione_finanziaria_annuale_2011_FINALE_NIS_ENG.pdf - p. 99
  54. ^ Fiat Industrial 2011 Annual Report http://www.fiatindustrial.com/en-US/investor_relations/financial_reports/bilanci/FiatDocuments/FI_Relazione_finanziaria_annuale_2011_FINALE_NIS_ENG.pdf - p. 111
  55. ^ Fiat Industrial 2011 Annual Report http://www.fiatindustrial.com/en-US/investor_relations/financial_reports/bilanci/FiatDocuments/FI_Relazione_finanziaria_annuale_2011_FINALE_NIS_ENG.pdf - p. 43
  56. ^ a b Fiat Industrial 2011 Annual Report http://www.fiatindustrial.com/en-US/investor_relations/financial_reports/bilanci/FiatDocuments/FI_Relazione_finanziaria_annuale_2011_FINALE_NIS_ENG.pdf - p. 66
  57. ^ Fiat Industrial 2011 Annual Report http://www.fiatindustrial.com/en-US/investor_relations/financial_reports/bilanci/FiatDocuments/FI_Relazione_finanziaria_annuale_2011_FINALE_NIS_ENG.pdf - p. 67
  58. ^ a b Truck of the Year Official website http://www.truck-of-the-year.com/
  59. ^ Iveco Official website http://web.iveco.com/en-us/press-room/release/Pages/Dailypremi.aspx
  60. ^ Iveco
  61. ^ Fiat Industrial 2011 Sustainability Report http://www.fiatindustrial.com/en-US/sustainability/Documents/files/fi_eng_sostenibilita_sfogliabile_ott.pdf – p. 80
  62. ^ Truck of the Year Official Website http://www.truck-of-the-year.com/winners.html
  63. ^ Iveco
  64. ^ a b c d Bonfiglioli Consulting: Il Lean Thinking dalla produzione alla progettazione. Pensare snello in ufficio tecnico per innovare la progettazione e diventare più competitivi. 5 casi italiani di successo, 2010: Milano – p. 104
  65. ^ Iveco Official website http://web.iveco.com/en-us/press-room/release/Pages/IvecoTectorisBrazilian%E2%80%9CTruckoftheYear%E2%80%9D.aspx
  66. ^ Fiat Industrial Official website http://www.fiatindustrial.com/it-IT/group/awards/Documents/Fiatindustrial_Iveco_ITA.pdf
  67. ^ Van of the year website http://van-of-the-year.com/winners.html
  68. ^ Fiat Industrial Official website http://fiatindustrial.com/it-IT/group/history/iveco/Pagine/iveco_1985_1994.aspx
  69. ^ a b Truck of the Year website http://www.truck-of-the-year.com/winners.html

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]