Ervin Zukanović

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ervin Zukanović
Zuka87.jpg
Zukanovic nel 2014
Dati biografici
Nazionalità Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
Altezza 190 cm
Peso 85 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Squadra Chievo Chievo
Carriera
Squadre di club1
2005-2006 Zeljezničar Željezničar 7 (0)
2006-2007 Austria Lustenau Austria Lustenau 20 (0)
2007-2008 Velez Mostar Velež Mostar  ? (?)
2008-2009 Uerdingen 05 Uerdingen 05  ? (?)
2009-2010 Dender Dender 47 (2)
2010-2011 Eupen Eupen 33 (4)
2011-2013 Kortrijk Kortrijk 56 (8)
2013-2014 Gent Gent 37 (2)
2014- Chievo Chievo 18 (2)
Nazionale
2012- Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 6 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 15 febbraio 2015

Ervin Zukanović (Sarajevo, 11 febbraio 1987) è un calciatore bosniaco, difensore del Chievo.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante il ruolo di difensore centrale può giocare anche come terzino sinistro è un giocatore molto abile nel tirare i calci di punizione. Dotato anche di buona prestanza fisica e di un ottimo colpo di testa.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Ad inizio carriera giocò prevalentemente in patria, prima al FK Zeljeznicar, poi al Velez Mostar; in mezzo una breve esperienza all'Austria Lustenau.

Nel 2010 viene acquistato dalla squadra belga dell'Eupen, dimostrando fin dall'inizio il fiuto del goal. La stagione successiva passò al Kortrijk, club in cui realizzò 8 goal in due anni, e nell'estate 2013 si trasferì al Gent, siglando due reti in 37 presenze.

Chievo[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 giugno 2014 passa al Chievo Verona. [1] Esordisce in Serie A nella partita persa 2-1 a Genova contro la Sampdoria; il 26 ottobre realizza il primo goal con la casacca gialloblù in occasione della partita in casa contro il Genoa. L'11 febbraio al Tardini contro il Parma realizza una rete favolosa, grazie ad un calcio di punizione da 25 metri tirato alla perfezione, che vale la vittoria per Chievo e la sua seconda rete in campionato nel giorno del suo ventottesimo compleanno.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Viene convocato dalla Nazionale bosniaca il 16 ottobre 2012 debuttando al minuto 75 contro la Lituania.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 15 febbraio 2015.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continenatli Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2010-2011 Belgio Eupen JL 33 4 CB 1 0 - - - - - - 34 4
2011-2012 Belgio Kortrijk JL 35 3 CB 7 1 - - - - - - 42 4
2012-gen. 2013 JL 21 5 CB 2 0 - - - - - - 24 5
Totale Kortrijk 56 8 9 1 - - - - 65 9
gen.-giu. 2013 Belgio Gent JL 15 0 CB 1 0 - - - - - - 16 0
2013-2014 JL 19 2 CB 1 0 - - - - - - 20 2
Totale Gent 34 2 2 0 - - - - 36 2
2014-2015 Italia Chievo A 18 2 CI 0 0 - - - - - - 18 2
Totale carriera 141 16 12 1 0 0 0 0 153 17

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
16-10-2012 Zenica Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 3 – 0 Lituania Lituania Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 75’ 75’
14-11-2012 Algeri Algeria Algeria 0 – 1 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Amichevole -
06-02-2013 Capodistria Slovenia Slovenia 0 – 3 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Amichevole -
22-03-2013 Zenica Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 3 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2014 -
07-06-2013 Riga Lettonia Lettonia 0 – 5 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2014 -
14-08-2013 Sarajevo Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 3 – 4 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole - Uscita al 63’ 63’
Totale Presenze 6 Reti 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ervin Zukanovic uitgeleend aan Chievo, kaagent.be. URL consultato l'8 luglio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]