Darren Matthews

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Darren Matthews
Fotografia di {{{nome}}}
Nome Darren Kenneth Matthews
Ring name Steve Regal
Lord Steven Regal
Steven Regal
Steven William Regal
William Regal
Sir William Regal
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Nascita Codsall Wood
10 maggio 1968
Residenza Fayetteville
Altezza dichiarata 191 cm
Peso dichiarato 110 kg
Allenatore Marty Jones
Debutto 1983
Federazione WWE
Progetto Wrestling

Darren Kenneth Matthews (Codsall Wood, 10 maggio 1968) è un wrestler britannico.

È sotto contratto con la WWE, dove combatte occasionalmente con il ring name di William Regal.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Regal inizia la sua carriera da wrestler nella sua patria, per poi trasferirsi negli Stati Uniti d'America nel 1992.

World Championship Wrestling (1993-2000)[modifica | modifica sorgente]

L'anno successivo firmerà un contratto con la World Championship Wrestling, allora la seconda federazione al mondo di wrestling per importanza, dove lotterà col nome di Steven Regal. Qui diventerà 4 volte WCW Television Champion. Nel 1998 passerà alla WWE, allora World Wrestling Federation, dove debutterà nel mese di ottobre. Dopo una faida con X-Pac, verrà licenziato dalla WWF l'anno successivo, quindi riassunto dalla WCW, venendo licenziato di nuovo da essa nel febbraio 2000.

World Wrestling Federation/Entertainment (2000-presente)[modifica | modifica sorgente]

Commissioner (2000-2001)[modifica | modifica sorgente]

Ritornerà infine nella WWF, col nome di William Regal. Regal ri-debutta nella federazione di Stamford il settembre 2000, interpretando lo stereotipo dello snob inglese. Con questa nuova gimmick William Regal ebbe molto più successo, vincendo anche il WWF European Championship. Successivamente diventò il commissioner della WWF, avendo come aiutante Tajiri. Durante l'invasione in WWF degli atleti WCW ed ECW William Regal si schiera con questi ultimi. Quando la WWF sconfiggerà i rappresentanti delle federazioni nemiche, Regal perderà definitivamente il posto di commissioner.

Intercontinental e World Tag Team Champion (2002-2005)[modifica | modifica sorgente]

William Reagal.

Nel 2002 Regal riuscirà a vincere per la prima volta il WWE Intercontinental Championship, vinto contro Edge e perso poi contro Rob Van Dam, e il WWE Hardcore Title, quest'ultimo vinto per 5 volte.

In quest'anno la WWF cambia poi nome in WWE, e il roster della federazione viene diviso in due, Raw e SmackDown! Regal passa al roster di Raw, dove con Lance Storm, Christian e Test forma gli Un-Americans, un gruppo di wrestler canadesi antiamericani. Regal con Lance Storm vincerà per due volte il World Tag Team Championship. Regal starà fuori dalle scene per molto tempo a causa di problemi al cuore e allo stomaco.Dopo fu impegnato con un feud contro RVD

Tornerà solo due anni dopo, nel 2004, diventando il manager di Eugene, il nipote on-screen di Eric Bischoff, il General Manager di Raw. Regal dopo aver allenato Eugene, tornerà anche a combattere formando un tag team con lui. Eugene e William Regal vinceranno gli World Tag Team Titles durante un'edizione di Raw contro La Resistance, un tag team franco-canadese. A causa di un infortunio al ginocchio di Eugene a New Year's Revolution, i due perderanno i titoli di coppia, che Regal riconquisterà a febbraio 2005 con Tajiri sconfiggendo proprio La Resistance durante una speciale edizione di Raw in Giappone, terra natia di Tajiri. Perderanno poi i titoli a WWE Backlash in un Tag Team Turmoil match dove The Hurricane e Rosey diverranno i nuovi campioni.

SmackDown (2005-2006)[modifica | modifica sorgente]

Durante la Draft Lottery Regal passerà al roster di SmackDown Regal combatterà in singolo regalandoci un match stupendo contro Chris Benoit durante WWE Velocity, e dopo molti altri match nello show minore del roster di SmackDown, accoglierà sotto la sua ala protettrice il nuovo arrivato Paul Burchill, giovane wrestler britannico. I due tentano più volte di conquistare i titoli di coppia fallendo in ogni occasione. L'unica loro apparizione in pay per view come tag team avviene a WWE Armageddon, dove verranno sconfitti da un solo wrestler, ovvero Lashley. Il 3 febbraio 2006 Burchill decide di cambiare radicalmente il suo personaggio, diventando in tutto e per tutto un pirata. Regal non la prende naturalmente bene, e cerca di convincere Burchill di tornare nei suoi passi. Burchill però non vuole saperne e anzi sfida Regal nel suo primo match da pirata il 10 marzo durante un'edizione di SmackDown, sconfiggendolo. I due si riaffrontano il mese dopo, il 7 aprile, e anche stavolta Burchill trionfa. La stipulazione speciale del match rende il tutto più interessante, dato che Regal è costretto a vestirsi come una "ragazza formosa". Il 21 aprile a SmackDown Burchill e Regal affrontano i Gymini, e stavolta Regal è vestito come Burchill. Quest'ultimo lascia Regal da solo nel ring, facendo in modo che i Gymini battano Regal.

Dopo la vittoria di King Booker del torneo King of the Ring, William Regal è diventato uno dei suoi sudditi fedeli con il ruolo di banditore.

Raw General Manager e King of the Ring (2007-2009)[modifica | modifica sorgente]

Per effetto del roster draft 2007 Regal passò dal roster di SmackDown a quello di Raw. Il 6 agosto venne nominato nuovo General Manager di Raw. Regal conquistò tale carica vincendo una Battle Royal con in palio il titolo di GM indetta da Vince McMahon.

Il 30 agosto Matthews fu sospeso per trenta giorni per aver violato il Wellness Program della WWE. Matthews acquistò stanozolol, somatropine, genotropin ed anastrozole tra il novembre 2004 ed il novembre 2006.

Il 21 aprile 2008 a Raw vinse il titolo di King of the Ring; nell'occasione Regal fece uso dei privilegi che possiede in qualità di General Manager per spianarsi la strada verso la finale, dove batté CM Punk. Durante la puntata di Raw del 19 maggio Regal perse un Loser Gets Fired match contro Mr. Kennedy e fu costretto a lasciare la WWE. Prima che il match si disputasse, Vince McMahon e Ted DiBiase furono visti "discutere di affari" nell'ufficio di Regal; in seguito Theodore Long, dal venerdì precedente non più assistente del General Manager di SmackDown, fu visto uscire dall'ufficio di Regal. Il giorno seguente la WWE comunicò la sospensione per sessanta giorni del wrestler, reo di aver violato una seconda volta il Wellness Program della federazione.[1]

Regal è tornato a calcare i ring della WWE nel corso della puntata di Raw del 28 luglio, perdendo contro il World Heavyweight Champion CM Punk; in questo periodo è stato affiancato dalla Diva Layla. Nel corso dell'edizione di Raw del 10 novembre svoltasi in Inghilterra Regal vince per la 2ª volta il WWE Intercontinental Championship contro Santino Marella. Il 19 gennaio 2009 Regal è stato sconfitto da Cm Punk in un NO DQ Match, dopo che nelle settimane precedenti i due contendenti sono stati squalificati una volta ciascuno. Anche nel rematch è stato Punk a prevalere. È tornato a Raw il 4 maggio interferendo nel match fra Cody Rhodes e MVP costando la vittoria a quest'ultimo. Tenta così di conquistare il Titolo degli Stati Uniti, ma rimedia solo sconfitte contro i campioni, MVP prima e Kofi Kingston poi.

ECW (2009-2011)[modifica | modifica sorgente]

William Regal.

Regal viene spostato nel roster della ECW il 29 giugno 2009, con un Trade speciale sancito da Donald Trump. Fa il suo esordio nello show battendo in coppia con Vladimir Kozlov nel main event Tommy Dreamer e Christian. Viene in seguito nominato #1 Contender al titolo ECW appartenente a Christian. In seguito si allea con Vladimir Kozlov e Ezekiel Jackson, ma tuttavia viene sconfitto a SummerSlam dal campione ECW Christian in otto secondi. La puntata seguente riesce a battere Christian grazie alle interferenze di Kozlov e Jackson e ottiene un'altra shot al titolo ECW. La shot viene utilizzata nel PPV Breaking Point dove però non riesce a sconfiggere il campione ECW Christian. Nei mesi seguenti entra in conflitto con la General Manager della ECW Tiffany, che non vuole concedergli un'altra shot al titolo ECW e in molte puntate dello show insieme a Kozlov & Jackson attacca ripetutamente il campione Christian, Yoshi Tatsu e Zack Ryder. Regal riesce così ad ottenere la terza title shot al titolo ECW, che l'inglese decide di sfruttare a Sheffield in una puntata dello show ECW, ma nonostante ciò non riesce a battere Christian nemmeno in questa occasione.

Alle Survivor Series è nel Team capitanato da Randy Orton e viene eliminato da MVP che faceva parte del Team Kingston, che si aggiudicò la contesa. Nella puntata seguente della ECW rimedia l'ennesima sconfitta, stavolta contro Yoshi Tatsu, al termine del match Regal accusa Kozlov e Jackson di non averlo aiutato, quest'ultimo non ci sta e mette al tappeto sia Kozlov che lo stesso William Regal. Kozlov e Jackson nelle settimane successive continuano ad ostacolarsi, ma Regal li mantiene insieme fino al 15 dicembre, quando nel corso di un match fra Kozlov e Jackson Regal decide di tradire Kozlov e aiutare Ezekiel Jackson a vincere il match.

Dopo la chiusura della ECW, Regal tornerà a Raw. Torna a Raw perdendo gran parte dei suoi match. Decide poi di riformare il vecchio team ECW con Vladimir Kozlov. Il team non dura molto, perché durante una match tra Santino Marella ed Eve contro William Regal e Maryse, Kozlov attacca Regal sancendo la fine del team e facendo vincere il team opposto. Nel dark match di WWE Money in the Bank, viene sconfitto da Santino Marella. A WWE Superstars sconfigge sia Zack Ryder sia Darren Young. Nella puntata di Raw del 13 dicembre viene sconfitto dallo United States Champion Daniel Bryan. Nella puntata di WWE Superstars del 13 gennaio, viene sconfitto in un 8-man tag team match insieme agli Usos e Zack Ryder dalla squadra composta da David Hart Smith, Darren Young, Yoshi Tatsu e Primo. Partecipa alla Royal Rumble 2011 entrando col numero 5 ma viene eliminato da Ted DiBiase jr.. Nel dark match della puntata di Raw del 31 gennaio, sconfigge Johnny Curtis Nella puntata di Raw del 28 febbraio, avrebbe dovuto affrontare Daniel Bryan. Tuttavia, durante l'entrata del campione degli USA interferisce The Miz attaccandolo e non permettendogli di affrontare Regal. Nella puntata di Superstars del 3 marzo, viene sconfitto da R-Truth. Il 10 marzo, a Superstars, Regal viene sconfitto in un six-person mixed tag team match in squadra con Tyson Kidd e Melina dal team composto da Mark Henry, The Great Khali e Natalya. Con la Supplemental Draft passa a SmackDown!

NXT; commentatore (2011-presente)[modifica | modifica sorgente]

William Reagal in un match contro Cody Rhodes.

Nel 2011 commenta NXT Redemption nella quale esegue un turn face instaurando una faida con Jacob Novak. Nella supplemental Draft 2011 William Regal passa da Raw a SmackDown. Esordisce come Superstar dello show blu combattendo a NXT contro JTG, dove vince per squalifica dopo che il rookie di JTG, Jacob Novak lo attacca alle spalle. Nella puntata di NXT del 10 maggio, Regal sconfigge Jacob Novak sottomettendolo alla Regal Stretch. Nella puntata di SmackDown del 19 agosto, Regal partecipa alla battle royal per decretare lo sfidante di Randy Orton a WWE Night of Champions in un match valido per il World Heavyweight Championship ma viene eliminato. Nella puntata di NXT del 6 settembre, Regal combatte contro un altro esordiente, Darren Young, sconfiggendo anch'egli. Il 13 settembre, perde un tag team match in coppia con Matt Striker contro Darren Young e JTG. Il 14 ottobre, a SmackDown, partecipa alla Battle Royal promossa da Theodore Long e John Laurinaitis nella quale il vincitore avrebbe potuto sfidare un campione a sua scelta in un match titolato, ma viene eliminato. Ritorna a combattere nel corso della puntata di Superstars del 10 novembre, svoltasi a Liverpool dove perde contro il suo ex allievo Daniel Bryan. Dopodiché si è visto combattere sempre meno. Attualmente combatte dei Dark Match contro altri Wrestler meno noti dalla WWE.

Ad Over the Limit, partecipa ad una Battle Royal a 20 uomini, nella quale il vincitore avrebbe scelto un campione secondario da sfidare con la cintura in palio, ma viene eliminato da Christian. Ritorna nella puntata di RAW del 11 giugno nel backstage. A Saturday Morning Slam, torna sul ring per una sera, perdendo contro Zack Ryder. A Super SmackDown del 6 novembre, Regal viene messo in un match di coppia insieme a Sheamus contro Big Show e Wade Barrett, match che viene vinto da quest'ultimi. Nella puntata di Raw del 12 novembre, combatte ancora, ma viene sconfitto da Big Show. Nella puntata di WWE NXT del 10 aprile lotta contro Kassius Ohno,vincendo. A Raw il 22 aprile a Londra perde contro Fandango. A Raw del 17 giugno perde ancora contro Antonio Cesaro.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Matthews è mancino. Il suo accento reale è diverso da quello che mostra on screen. Dal novembre 1986 è sposato con Christina Beddoes. La coppia ha due figli, Daniel[2] e Bailey.[3] Ha un tatuaggio sulla gamba sinistra con scritto "Made In England" e uno sul braccio sinistro che raffigura una rosa con il nome di sua moglie. Ha inoltre partecipato all'episodio speciale dedicato alla WWF di "The Weakest Link",vincendo due round su tre e arrivando terzo, dopo aver affrontato in finale Triple H e Stephanie McMahon[4]. Ha una grande passione per gli animali e ha vari animali domestici: due serpenti, otto iguane, tre gatti e due cani. Scherzosamente dice che possiede tanti animali perché "Gli uomini mi disgustano. Creature vili".[5]

Nel 2003 gli fu mal diagnosticato un problema cardiaco, a causa del quale il lato destro del cuore non batteva in sincronia col sinistro. Ciò aveva permesso la formazione di una gran quantità di fluidi nel suo corpo.[6] Dopo una serie di trattamenti medici, tornò a combattere nell'aprile del 2004.[7] Durante la cura e la riabilitazione accumulò e poi perse 18 kg.[8]

Nel wrestling[modifica | modifica sorgente]

Mosse finali[modifica | modifica sorgente]
Mosse caratteristiche[modifica | modifica sorgente]
Soprannomi[modifica | modifica sorgente]
  • "Sir William Regal"
  • "The Evil Genius"
  • "The Sinister Mastermind"
  • "The Distinguish Gentleman"
Condotta in pay-per-view[modifica | modifica sorgente]

1998

2000

2001

2002

2003

2004

2005

2006

2008

2009

2011

  • Royal Rumble-Royal Rumble Match-Entrata Numero 5. Sconfitta

2012

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Memphis Championship Wrestling

Pro Wrestling Illustrated

  • 18° tra i 500 migliori wrestler singoli nella PWI 500 (1994)

World Championship Wrestling

World Wrestling Entertainment

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) William Regal suspended for 60 days, WWE.com, 20 maggio 2008. URL consultato il 20 maggio 2008.
  2. ^ "Walking a Golden Mile", p.67
  3. ^ "Walking a Golden Mile", p.163
  4. ^ Recap of WWF Weakest Link, Lordsofpain.net. URL consultato il 25 dicembre 2008 (archiviato dall'url originale il 9 ottobre 2008).
  5. ^ William with Neil Chandler Regal, Walking a golden mile, New York, Pocket Books, 2005, pp. 243–245, ISBN 0-7434-7634-4.
  6. ^ Eric Cohen, William Regal, About.com. URL consultato il 4 gennaio 2009.
  7. ^ William Regal Profile, Online World Of Wrestling. URL consultato il 28 marzo 2008.
  8. ^ Darren Matthews, Imdb.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 75735775

wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling