Antonio Inoki

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Antonio Inoki
Fotografia di {{{nome}}}
Nome Kanji Inoki
Ring name Antonio Inoki
Nazionalità Giappone Giappone
Nascita Yokohama
20 febbraio 1943
Altezza 191 cm
Peso 102 kg
Progetto Wrestling

Antonio Inoki, (アントニオ猪木) pseudonimo di Kanji Inoki (猪木寛至 Inoki Kanji?) (Yokohama, 20 febbraio 1943), è un ex wrestler e politico giapponese. È stato anche un grande atleta di arti marziali miste.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Proveniente da una famiglia benestante di Yokohama ridotta sul lastrico dopo la Seconda guerra mondiale, nel 1957 a 14 anni si trasferì in Brasile con il nonno, la madre ed i fratelli, dove apprese diversi sport, soprattutto il karate.
Nel 1960 all'età di 17 anni, dopo l'incontro con Rikidozan che lo prese come allievo, cominciò ad interessarsi al wrestling professionistico.

Inoki prese ispirazione per il suo nome d'arte del wrestler italiano Antonino Rocca. Dopo aver lottato alternativamente in America e in Giappone, Inoki torna nella Japanese Wrestling Association dove acquista sempre più fama diventando il tag team partner di Shohei Baba. Nel 1972 si stacca dalla JWA e forma una federazione propria, la New Japan Pro Wrestling, destinata a diventare una delle più grandi federazioni di puroresu. Nel primo show della federazione lottò contro la leggenda del wrestling Karl Gotch.

Nel 1976 Inoki prende parte al match più famoso della sua carriera: un incontro con il pugile Muhammad Ali. L'incontro viene definito come il primo match delle MMA moderne, infatti nelle regole stipulate si poteva usare qualsiasi tipo di colpo. Tuttavia, per gran parte del match Inoki stese al tappeto a colpire con dei calci le gambe di Ali (per evitare i suoi pugni devastanti), e l'incontro risultò molto noioso e deludente: si concluse con un pareggio.

Nel 1979 Inoki sconfisse l'allora WWF Champion Bob Backlund, in Giappone, e vinse il titolo. In seguito Backlund vinse il re-match, ma per le interferenze di Tiger Jeet Singh il match fu dichiarato no-contest. Tuttavia Inoki rifiutò il titolo e questo fu reso vacante; la WWE comunque non ha mai reso ufficiale il regno di Inoki.

Nel 1995 Inoki lotta contro Ric Flair in uno dei match con più hype della storia; infatti, per il main event del PPV Collision in Korea, lo show di wrestling con più affluenza di sempre, vennero ben 150.000 persone. Il match comunque durò meno di venti minuti e Inoki ne uscì vincitore.

Ad oggi Inoki non ha più nessuna influenza nella NJPW e ha fondato, nel 2007, un'altra federazione, la Inoki Genome Federation. Nel 2010 è stato introdotto nella WWE Hall of Fame.

All'età di 70 anni, Inoki è stato eletto senatore per il "Partito della Restaurazione Giapponese" alle elezioni di rinnovo parziale della Camera Alta.

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il suo ritiro Inoki creò nel 1989 il "Partito dello sport e della pace" (スポーツ平和党 Supōtsu heiwa tō?). Fu eletto nella Camera dei Consiglieri della Dieta Nazionale del Giappone. Inoki fu il primo wrestler al mondo ad essere eletto a legislatore di una nazione. Nel corso della sua legislatura, continuò a lottare e ad organizzare show. Nel 1995 non venne rieletto ed abbandonò la scena politica.

Inoki incontrò Saddam Hussein per il rilascio di alcuni prigionieri in Iraq prima dello scoppio della Guerra del Golfo. Come regalo tradizionale per i capi di stato, Saddam donò ad Inoki una coppia di spade dorate.

Tra il 2011 e il 2012 si è impegnato mediante incontri con importanti esponenti politici nel tentativo di migliorare i rapporti diplomatici tra il Giappone e le due Coree.

Nel luglio 2013 rientra in Parlamento (Camera Alta), eletto come Senatore per il Restoration Party[1].

Valore[modifica | modifica wikitesto]

Inoki ha sempre difeso il lato sportivo del wrestling e spesso nei suoi match agiva in modo shoot, prendendo ispirazione da Karl Gotch. Ha combattuto contro pugili, judoka, karateka, esperti di kung fu, lottatori di sumo e catcher, facendo di lui uno dei precursori delle moderne MMA. Tuttavia molti di questi incontri erano truccati, il finale era concordato prima e Inoki ne risultava quasi sempre vincitore. Ad ogni modo ad Inoki va il merito di aver fatto diventare il puroresu famoso in tutto il mondo, grazie ai suoi incontri con Alì, Billy Robinson, Ric Flair, Hulk Hogan, André the Giant e Tiger Mask, essendo riconosciuto così come una delle più grandi leggende del wrestling giapponese.

Inoki nei media[modifica | modifica wikitesto]

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

All Japan Pro Wrestling

New Japan Pro Wrestling

World Championship Wrestling

World Wrestling Entertaiment

World Class Championship Wrestling

Pro Wrestling Illustrated

  • 34° tra i 500 migliori wrestler singoli nella PWI 500 (1991)
  • miglior wrestler singolo attivo nel periodo 1972-2003.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Inoki, l’ex stella del wrestling entra nel ring della politica, lastampa.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 258962556 LCCN: nr91026731