Circus (album Britney Spears)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Circus
BritneyCircusVideo.jpg
Britney Spears nel video di Circus
Artista Britney Spears
Tipo album Studio
Pubblicazione 28 novembre 2008
Durata 46:20 (Standard Edition)
53:09 (Deluxe Edition CD)
15:19 (Deluxe Edition DVD)
Dischi 1
Tracce 13
Genere Elettropop
Dance pop
Etichetta Jive/Zomba/Sony BMG
Produttore Britney Spears, Bloodshy & Avant, Benny Blanco, Nate "Danja" Hills, Dr. Luke, Guy Sigsworth, Jim Beanz, Kelly Claude, Let's Go To War, Max Martin, Nicole Morier, The Outsyders, The Underdogs
Registrazione marzo-ottobre 2008
Certificazioni
Dischi d'oro Argentina Argentina[1]
(Vendite: 20.000+)
Belgio Belgio[2]
(Vendite: 15.000+)
Francia Francia[3]
(Vendite: 150.000+)
Germania Germania[4]
(Vendite: 150.000+)
Giappone Giappone[5]
(Vendite: 100.000+)
Grecia Grecia[3]
(Vendite: 3.000+)
Italia Italia[6]
(vendite: 40 000+)
Messico Messico[7]
(Vendite: 30.000+)
Polonia Polonia[8]
(Vendite: 10.000+)
Svizzera Svizzera[9]
(Vendite: 15.000+)
Ungheria Ungheria[10]
(Vendite: 3.000+)
Dischi di platino Australia Australia (2)[11]
(Vendite: 140.000+)
Brasile Brasile[12]
(Vendite: 100.000+)
Canada Canada (3)[13]
(Vendite: 240.000+)
Irlanda Irlanda[14]
(Vendite: 15.000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[15]
(Vendite: 15.000+)
Russia Russia (2)[16]
(Vendite: 20.000+)
Regno Unito Regno Unito[17]
(Vendite: 300.000+)
Stati Uniti Stati Uniti[18]
(Vendite: 1.000.000+)
Britney Spears - cronologia
Album precedente
(2007)
Album successivo
(2009)
Logo
Logo del disco Circus
Singoli
  1. Womanizer
    Pubblicato: 26 settembre 2008
  2. Circus
    Pubblicato: 2 dicembre 2008
  3. If U Seek Amy
    Pubblicato: 13 marzo 2009
  4. Radar
    Pubblicato: 24 giugno 2009
  5. Unusual You
    Pubblicato: 15 settembre 2009

Circus[19] è il sesto album in studio della cantante statunitense Britney Spears. L'album è stato annunciato il 15 settembre dalla Jive Records ed è uscito in America il 2 dicembre, giorno del 27º compleanno della Spears, mentre in Italia era disponibile già quattro giorni prima, il 28 novembre 2008.[20]. Come produttori esecutivi ha scelto Max Martin e Danja. Al momento dell'uscita dell'album, questo è stato accolto in modo favorevole dalla critica musicale. L'album ha debuttato in cima alla US Bilboard 200 con 505.000 copie vendute, ed in cima alle classifiche in altre nove paesi. L'album nel mondo ha venduto circa 5 milioni di copie a cui si aggiungono i circa 16 milioni di singoli venduti digitalmente, diventando così l'album più venduto della cantante dai tempi di "In the Zone". Il progetto è stato promosso da una serie di apparizioni televisive e dal "The Circus: Starring Britney Spears"

Storia dell'album[modifica | modifica wikitesto]

Britney Speasr esegue Womanizer durante il The Circus Starring: Britnney Spears

È stato confermato nel maggio 2008 che la Spears era in studio per cominciare la registrazione del nuovo album, il sesto di inediti.[21] Larry Rudolph, il manager della Spears ha annunciato nel luglio 2008 che Britney avrebbe "trascorso la sua estate in studio, lavorando ad un nuovo album [...] con un team di scrittori e produttori, e siamo veramente molto eccitati di quello che è venuto fuori fino ad ora". In un'intervista ad OK! Magazine nell'agosto 2008, Britney ha detto che l'album è "molto più urban. Sto lavorando con dei produttori che sono semplicemente fantastici [...]. C'è questa nuova e fresca energia... Sto scrivendo ogni giorno, proprio qui, su questo pianoforte in questo salotto... Questo è il mio miglior lavoro di sempre".[22] Il Rolling Stone ha scritto che Britney "ha registrato circa 30 tracce per il suo sesto album". La Spears ha detto "Sono andata in studio perché avevo del tempo libero, ma quando ho cominciato a lavorare, ho detto «È fantastico! È semplicemente successo ciò»".[23]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Danja e Bloodshy & Avant, che hanno prodotto la maggior parte di Blackout, hanno annunciato che stavano registrando nuovamente con la Spears.[24] Il produttore Jim Beanz ha detto ad Us Weekly che anche lui era stato in studio con la Spears.[25] In un'intervista rilasciata ad OK! Magazine, Britney Spears ha annunciato che stava lavorando con Harvey Mason dei The Underdogs.[26] La Spears ha commentato: "Volevo sperimentare coi produttori con cui non avevo lavorato molto prima, come gli The Underdogs, che hanno un sound molto simile a quello di Timbaland.[23] Secondo il Los Angeles Times, Guy Sigsworth è entrato in studio con la cantante.[27] Max Martin, che ha scritto il singolo che ha reso famosa Britney, ...Baby One More Time, ha prodotto per questo album il suo "miglior lavoro di sempre".[28] Dr. Luke (che attualmente collabora con Martin) ha prodotto alcune canzoni per l'album, tra cui Circus,[29] con il produttore Benny Blanco.[30] Un'altra collaborazione è coi The Outsyders, un team di produttori di Atlanta, che hanno prodotto il primo singolo dell'album.[29]

Stili musicali e temi[modifica | modifica wikitesto]

In un'intervista radiofonica, Britney Spears, parlando dell'album, ha descritto Circus come "il suo album migliore", dicendo di essersi ispirata ad artisti come Madonna, Prince, Elton John e Whitney Houston.[31]

Circus si apre con Womanizer, primo singolo estratto dall'album, che ha debuttato direttamente alla #1 di 9 paesi fra cui gli Stati Uniti. La canzone è una sorta di inno al femminismo e parla di un donnaiolo dal quale Britney cerca di stare alla larga. Il secondo brano dell'album è il secondo singolo estratto Circus, che è arrivato alla #3 della Billboard Chart divenendo il miglior singolo del 2009 in fatto di vendite. La canzone parla delle sensazioni che prova la cantante quando è sul palco, descrivendole come un quando si è in un circo. La terza traccia dell'album è Out From Under. Intenzionalmente pensato come terzo singolo ma poi rimpiazzato da If U Seek Amy, il singolo è stato solo estratto come singolo promozionale radiofonico in Svezia. La canzone parla delle illusioni di una ragazza dopo la fine di una storia d'amore. Segue Kill The Lights, che parla dell'accanimento dei fotografi e dei media verso la cantante. Del brano è stato fatto un video promozionale in versione cartoon. Il quarto pezzo è Shattered Glass, estratto come singolo radiofonico in Australia e Nuova Zelanda; parla in maniera vendicativa si una storia finita male. Nonostante il brano non sia mai stato estratto come singolo è arrivato alla posizione #70 della classifica Billboard e alla #75 in Canada.[32] If U Seek Amy,sesta traccia dell'album,è il terzo singolo estratto dall'album. La canzone ha debuttato alla posizione #19 della classifica Billboard ed ha suscitato scandalo negli Stati Uniti per il gioco di parole contenuto nel titolo,che suona allo stesso modo dello spelling di 'Fuck Me'. La settima traccia è la ballad mistica Unusual You,che narra di una ragazza che trova un amore 'inaspettato e inusuale'. Il brano è stato estratto come quarto singolo in Australia e Nuova Zelanda. Segue Blur,che parla della mattinata seguente alla notte trascorsa in un party,di cui Britney ricorda poco. La nona traccia è Mmm Papi co-scritta da Britney Spears e con influenze Latin Pop. La traccia seguente è Mannequin, che inizialmente doveva essere il primo singolo estratto dall'album. Segue Lace And Leather eseguita anche nel The Femme Fatale Tour 3 anni dopo. Nei cori della canzone ha partecipato anche la cantante Ke$ha. L'album si chiude con la ballad My Baby. La traccia si presenta come una dolce ninna-nanna scritta da Britney e dedicata al secondogenito Jayden James Federline. Britney aveva già dedicato una canzone al primogenito Sean Preston Federline in passato. Nelle varie versioni Deluxe dell'album troviamo le tracce bonus Radar - quarto singolo estratto contenuto già nell'album Blackout - Amnesia, Phonography, Rock Boy, Quicksand scritta dalla popstar Lady GaGa e Trouble che contiene un sample del brano Get Together di Madonna.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Rivista Valutazione
Allmusic 3 stars.svg 2008
Entertainmen Weekly B link
The Guardian 3.5 stars.svg 2008
Rolling Stone 3.5 stars.svg 2008
USA today 3 stars.svg link
The Daily Telegraph Positivo 2008
Us Weekly 3.5 stars.svg 2008

Le critiche a "Circus" furono generalmente positive, ottenendo un punteggio di 64 su 100 da Metacritic.[33] Billboard riportò che l'album "dà un nuovo significato al pop di Brit", e quando lavora con i giusti produttori, "lei crea un genere tutto suo".[34] Sputnikmusic lo definì un "album pop da vetta delle classifiche" che può far concorrenza ai suoi primi due album in termini di singoli, con la sola differenza che "Circus" non ha nessun "tappabuco". La recensione continua, affermando che l'album ha la semplicità dei suoi primi album e che "è il disco pop rock più lineare che lei abbia pubblicato negli anni".[35] Il 3 marzo del 2010, "Circus" fu nominato ai "Juno Award" nella categoria "International Album of the Year".[36]

Il sito canadese "Jam!" lo definì "banale e prevedibile come il suo titolo". Il giornale scandalistico "The Sun" espresse l'opinione che l'album avesse alcuni aspetti comune a Hard Candy di Madonna.[37] Anche Slant Magazine diede una recensione negativa, scrivendo che Circus "non sembra un ritorno".[38]

Rossella Rambaldi di Musica & Dischi assegnò all'album tre stelle, scrivendo: "Quello che non si capisce è perché quell’aria candida in copertina, se poi i contenuti dei pezzi risultano tanto triviali, e perfino a rischio censura negli States. [...] Quanto alla musica, elettronica e sintetizzatori a go-go più qualche ballata anemica, fanno di questo album la brutta copia del precedente Blackout, purtroppo eclissato dalle follie di Britney".[39]

L'album fu anche pesantemente paragonato al precedente album della Spears, Blackout. The Guardian commentò come Circus non fosse un brutto album, ma "molto meno spigoloso ed emozionante del suo predecessore".[40] In accordo con Nick Levine di Digital Spy, ha molti aspetti comuni all'album precedente, anche se in questo lei è più sicura di sé e c'è meno ricorso al computer.[41] Il magazine Vibe e Jam! furono d'accordo e aggiunsero che la Spears era più impegnata nel progetto.[42] Allmusic fu di un giudizion simile a quello del The Guardian, scrivendo che l'album "non è innovativo come i suoi predecessori".[43]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Per promuovere l'album, la Jive Records aveva creato la linea (310) 341-4438, con cui era possibile lasciare un messaggio a Britney, mentre alcuni di quelli che hanno chiamato hanno ricevuto una telefonata pre-registrata di Britney Spears. Alcuni possono mandare un messaggio all'80888. Il servizio era attivo solo in America.[44] Inoltre MTV ha trasmesso un documentario dalla durata di 90 minuti intitolato Britney: For the Record il 30 novembre 2008, che tratta il ritorno della popstar sotto i riflettori della musica.[45] La Spears ha presenziato anche alla cerimonia del Rockfeller che si tiene ogni anno nel periodo natalizio a New York[46] e ai Teen Choice Awards ha ricevuto il premio "The Ultimate Choice Award", il più grande riconoscimento mai ottenuto da un’artista all’interno dello show.

Esibizioni dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

Britney esegue Circus nel suo The Circus Starring:Britney Spears

Il 6 novembre 2008 la Spears si è esibita insieme a Madonna col brano "Human Nature" nella tappa di Los Angeles dello "Sticky & Sweet Tour".[47][48] Il 27 novembre 2008, ha eseguito il primo singolo dell'album, Womanizer, ai Bambi Awards in Düsseldorf, Germania.[49], e il 28 novembre 2008 in Francia nella trasmissione televisiva Star Academy, riscuotendo un successo enorme e conquistando ancora una volta l'Europa. Sempre lo stesso singolo è stato eseguito anche nella versione inglese di X factor[50][51], segnando il ritorno in Gran Bretagna per la prima volta dopo il The Onyx Hotel Tour.[52] Britney ha eseguito per la prima volta il suo secondo singolo Circus, pubblicato quel giorno stesso, e poi Womanizer nello show che si è tenuto martedì 2 dicembre in occasione del suo compleanno. Britney ha eseguito Womanizer anche in Giappone, al programma "Hey,Hey,Hey!" e agli NTV BEST ARTIST. L'album ha ricevuto un'ulteriore promozione dal tour mondiale, il The Circus Starring: Britney Spears, il primo tour della Spears in cinque anni, iniziato a New Orleans il 3 marzo 2009.[53] Il tour ha raggiunto Nord America ed Europa, ed è il primo tour di Britney a recarsi in Australia. È stato il terzo tour ad aver avuto gli incassi maggiori nel 2009.[54]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • Womanizer, il primo singolo viene pubblicato il 26 settembre 2008 (airplay mondiale), (download digitale europeo), 7 ottobre (download digitale statunitense), 9 novembre (download digitale britannico), 14 novembre (cd singolo europeo) e il 24 novembre (cd singolo britannico). Raggiunge la vetta in Belgio (Fiandre), Canada, Danimarca, Europa, Finlandia, Francia, Norvegia, Svezia, Stati Uniti, Stati Uniti (pop chart), Stati Uniti (digital chart). Vince un disco d'oro in Belgio, vendendo 15.000 copie, in Francia, vendendo 18.319 copie nei primi due giorni, in Finlandia, vendendo 5.868 copie, in Italia, vendendo 14.875 copie, in Nuova Zelanda, vendendo 7.500 copie, in Regno Unito, vendendo 400.000 copie, in Spagna, vendendo 20.000 copie in Svezia, vendendo 10.000 copie. Vince anche un disco di platino in Australia, vendendo 70.000 copie, in Danimarca, vendendo 30.000 copie e negli Stati Uniti (3), vendendo 3.200.000 copie
  • Circus è stato estratto come secondo singolo mondiale il 2 dicembre 2008. Raggiunge la vetta in Turchia. Vince un disco d'argento in Regno Unito, vendendo 210.000 copie, un disco d'oro in Danimarca, vendendo 15.000 copie e in Nuova Zelanda, vendendo 7.500 copie e anche un disco di platino in Australia, vendendo 70.000 copie e negli Stati Uniti (2), vendendo 2.812.582 copie.
  • If U Seek Amy è stato estratto come terzo singolo mondiale il 10 marzo 2009. Vince un disco d'oro in Australia, vendendo 35.000 copie e un disco di platino negli Stati Uniti, vendendo 1.184.000 copie.
  • Radar è stato estratto come quarto singolo il 23 giugno 2009.
  • Shattered Glass è stato estratto come singolo solo radiofonico in Australia e Nuova Zelanda al posto di Radar
  • Out from Under è stato estratto come singolo solo radiofonico in Svezia al posto di Radar
  • "Unusual You" è il quinto singolo estratto per l'America e la Turchia.

Venne fatto un cd singolo contenente l'altro singolo " Shattered Glass".

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Womanizer – 3:44 (Nikesha Briscoe, Rafael Akinyemi)
  2. Circus – 3:12 (Lukasz Gottwald, Claude Kelly, Benjamin Levin)
  3. Out from Under – 3:53 (Shelly Peiken, Arnthor Birgisson, Wayne Hector)
  4. Kill the Lights – 3:59 (Nathaniel Hills, James Washington, Luke Boyd, Marcella Araica)
  5. Shattered Glass – 2:52 (Lukasz Gottwald, Claude Kelly, Benjamin Levin)
  6. If U Seek Amy – 3:36 (Max Martin, Shellback, Sevan Kotecha, Alexander Kronlund)
  7. Unusual You – 4:21 (Christian Karlsson, Pontus Winnberg, Henrik Jonback, Kasia Livingston)
  8. Blur – 3:07 (Nathaniel Hills, Stacy Barthe, Marcella Araica)
  9. Mmm Papi – 3:21 (Britney Spears, Henry Walter, Adrien Gough, Peter-John Kerr, Nicole Morier)
  10. Mannequin – 4:06 (Britney Spears, Harvey Mason, Jr., Rob Knox, James Fauntleroy II)
  11. Lace and Leather – 2:47 (Lukasz Gottwald, Benjamin Levin, Frankie Storm, Ronnie Jackson)
  12. My Baby – 3:18 (Britney Spears, Sigworth)
  13. Radar – 3:48 (Christian Karsson, Winnberg, Jonback, Balewa Muhammad, Candice Nelson)
Edizione UK e Giappone
  1. Amnesia – 3:56 (Fernando Garibay, Kasia Livingston)
Tracce Bonus iTunes
  1. Trouble – 3:35 (Karlsson, Winnberg, Jonback, Muhammad, Nelson, Lewis, Smith, L.A. Zaldaña)
  2. Quicksand – 4:05 (Lady Gaga, Fernando Garibay)
Edizione digitale
  1. Rock Boy – 3:23 (Tina Parol, N. Hills, M. Araica Michael Shimshack)
Edizione Premium
  1. Phonography – 3:34 (Karlsson, Winnberg, Jonback, Muhammad, Nelson, Lewis, Smith, L.A. Zaldaña)
  2. Amnesia – 3:56 (Fernando Garibay, Kasia Livingston)
  3. Womanizer(Kaskade Radio Edit #2) – 3:12 (Nikesha Briscoe, Rafael Akinyemi)
  4. Womanizer(Junior Vasquez Superstar Mix) – 7:29 (Nikesha Briscoe, Rafael Akinyemi)

Versione deluxe[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 dicembre 2008 fu pubblicata, negli Stati Uniti, insieme alla versione standard dell'album, una versione deluxe. Questa versione conteneva due tracce aggiuntive, Rock Me In e Phonography e un DVD. In Europa è stata pubblicata il 28 novembre, il 29 dello stesso mese in Australia e nelle Filippine e il 1º dicembre nel Regno Unito.


  1. Rock Me In – 3:17 (Britney Spears, Greg Kurstin, Morier)
  2. Phonography – 3:34 (Karlsson, Winnberg, Jonback, Muhammad, Nelson, Lewis, Smith)
Edizione Deluxe dvd[55]
  1. Making of the Album – 9:33
  2. Womanizer (Director's Cut) (Video musicale) – 3:45
  3. Photo Gallery – 2:00
  4. Making of "Circus" (Video musicale) – 3:20 – (Japanese bonus video)
  5. Circus (Video musicale) – 3:34 – (Japanese bonus video)
Taiwan Remix Promo CD
  1. Womanizer(Sodaboys Remix) – 3:57
  2. Womanizer(Benny Benassi Extended Mix) – 6:16
  3. Womanizer(Tonal Extended Mix) – 5:30
  4. Circus (singolo Britney Spears)(Linus Loves Remix) – 4:39
  5. Circus (singolo Britney Spears)(Villains Remix) – 5:15
  6. Circus(Joe Bermudez Radio Remix) – 4:40
  7. If U Seek Amy(Mike Rizzo Funk Generation Radio Remix) – 3:00
  8. If U Seek Amy(Weird Tapes Radio Mix) – 5:15
  9. Radar(Tonal Radio Remix) – 4:00
  10. Radar(Bloodshy & Avant Remix) – 5:44

Classifiche e certificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2008/2009) Posizione
massima
Argentina[56] 2
Australia[57] 3
Austria[58] 9
Belgio (Fiandre)[59] 7
Belgio (Vallonia)[60] 4
Canada[61] 1
Repubblica Ceca[62] 20
Danimarca[63] 4
Olanda[64] 10
Europa[65] 1
Finlandia[66] 9
Francia[67] 3
Germania 9
Grecia[68] 1
Ungheria[69] 2
Irlanda[64] 2
Italia[70] 9
Giappone[71] 5
Giappone (Internazionale)[71] 1
Messico 3
Nuova Zelanda[72] 6
Norvegia[73] 14
Portogallo[74] 28
Polonia[75] 32
Russia[76] 1
Spagna[77] 10
Svezia[78] 19
Svizzera[79] 1
Regno Unito[80] 4
U.S. Billboard 200[81] 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.capif.org.ar/Default.asp?PerDesde_MM=0&PerDesde_AA=0&PerHasta_MM=0&PerHasta_AA=0&interprete=Britney+Spears&album=Circus&LanDesde_MM=0&LanDesde_AA=0&LanHasta_MM=0&LanHasta_AA=0&Galardon=O&Tipo=1&ACCION2=+Buscar+&ACCION=Buscar&CO=5&CODOP=ESOP
  2. ^ ultratop.be - ULTRATOP BELGIAN CHARTS
  3. ^ a b Snepmusique.com, le site du Snep
  4. ^ Bundesverband Musikindustrie: Gold-/Platin-Datenbank
  5. ^ 一般社団法人 日本レコード協会|各種統計
  6. ^ Le cifre degli album più venduti nel 2008, Musica e Dischi, 11 febbraio 2009. URL consultato il 12 agosto 2014.
  7. ^ Certificaciones
  8. ^ Listy bestsellerów, wyróżnienia :: Związek Producentów Audio-Video
  9. ^ The Official Swiss Charts and Music Community
  10. ^ Adatbázis - Arany- és platinalemezek - MAHASZ - Magyar Hangfelvétel-kiadók Szövetsége
  11. ^ http://www.aria.com.au/pages/ARIACharts-Accreditations-2009Albums.htm
  12. ^ ABPD | Associaусo Brasileira de Produtores de Disco
  13. ^ Gold and Platinum Search
  14. ^ The Irish Charts - All there is to know
  15. ^ http://www.radioscope.net.nz/index.php?option=com_content&task=view&id=79
  16. ^ «2M» - Золотой и платиновый альбом в России - International 2008
  17. ^ http://www.bpi.co.uk/certifiedawards/search.aspx
  18. ^ RIAA - Recording Industry Association of America
  19. ^ Jonathan Cohen, Britney Makes December Date For 'Circus', Billboard, 15 settembre 2008. URL consultato il 15 settembre 2008.
  20. ^ Britney Spears Announces New Album 'Circus' for Worldwide Release December 2nd, Yahoo!, 15 settembre 2008. URL consultato il 15 settembre 2008.
  21. ^ Marisa Laudadio, Producer: Britney is 'really shaping up' in People.com, Time Inc., 21 maggio 2008. URL consultato il 2 luglio 2008.
  22. ^ Natasha Stoynoff and Bryan Alexander, Britney Spears working and 'having fun' on new album in People, Time Inc., 16 luglio 2008. URL consultato il 16 luglio 2008.
  23. ^ a b The Killers, AC/DC, Britney Spears, 50 Cent, Bob Dylan: 50 of the Season's Biggest Records in Rolling Stone, Wenner Media, 20 settembre 2008. URL consultato il 22 settembre 2008.
  24. ^ Jonathan Cohen, Britney Spears spending summer in studio in Billboard.com, Nielsen Company, 16 luglio 2008. URL consultato il 18 luglio 2008.
  25. ^ Britney Spears recording new album in Us Weekly, Wenner Media, 20 giugno 2008. URL consultato il 2 luglio 2008.
  26. ^ Lorena Blas, Now Britney's all about being a mom, making an album in USA Today, Gannett Company, 13 agosto 2008. URL consultato il 16 agosto 2008.
  27. ^ Richard Cromelin, Korn's Davis ready to stretch with Britney's old producer? in Los Angeles Times, Tribune Company, 5 giugno 2008. URL consultato il 2 luglio 2008.
  28. ^ Max Martin Works on Best Song Ever for Britney in Homo Xtra, 27 settembre 2008. URL consultato il 1º ottobre 2008.
  29. ^ a b Jennifer Vineyard, Britney Spears's new album slated for December 2 in MTV News, MTV, 15 settembre 2008. URL consultato il 16 settembre 2008.
  30. ^ Britney Spears's 'Circus' in stores December 2nd in Yahoo! Biz, Yahoo!, 31 ottobre 2008. URL consultato il 1º novembre 2008.
  31. ^ http://www.zshare.net/audio/506495336c88ebe7/
  32. ^ Shattered Glass - Britney Spears | Billboard.com
  33. ^ Circus Reviews, Ratings, Credits, and More at Metacritic
  34. ^ Circus
  35. ^ http://www.sputnikmusic.com/album.php?reviewid=28180
  36. ^ Nominees Test | The JUNO Awards
  37. ^ World exclusive review of Britney Spears' new album Circus | Stunning new tracks include If You Seek Amy and Kill The Lights | The Sun |Showbiz|Bizarre
  38. ^ Music | Slant Magazine
  39. ^ http://www.musicaedischi.it/recensioni.php?genere=0&id=5182
  40. ^ CD review: Britney Spears: Circus | Music | The Guardian
  41. ^ Notes on the new Britney album - Music The Sound - Digital Spy
  42. ^ CANOE - JAM! Music - Artists - Album Review: CIRCUS
  43. ^ Circus - Britney Spears | AllMusic
  44. ^ Britney Spears Ringtones, Britney News Alerts and More | Britney.com
  45. ^ Britney Spears 'Sets The Record Straight' In Documentary Airing November 30 On MTV - Check Out A Preview Here! - Music, Celebrity, Artist News | MTV
  46. ^ Source: Britney to Light Rock Center Tree, OK! Magazine, 17 novembre 2008. URL consultato il 17 novembre 2008.
  47. ^ Keith Caulfield, Britney, Justin join Madonna in Los Angeles in Billboard, Nielsen Company, 7 novembre 2008. URL consultato il 7 novembre 2008.
  48. ^ Britney joins Madonna on US stage =BBC, 7 novembre 2008. URL consultato il 7 novembre 2008.
  49. ^ Britney Spears to perform live at Bambi Awards, Germany | thetelegraph.com.au
  50. ^ Erica Powell, Britney Spears To Perform On X Factor! in MTV UK, 18 settembre 2008. URL consultato il 1º ottobre 2008.
  51. ^ Britney to appear on Simon’s ‘X-Factor’ in MSNBC, 18 settembre 2008. URL consultato il 1º ottobre 2008.
  52. ^ Sarah Tetteh, Britney Spears exclusive pictures: Singer prepares raunchy routine for X Factor in Mirror.co.uk, 22 ottobre 2008. URL consultato il 22 ottobre 2008.
  53. ^ Britney Spears Celebrates 27th Birthday Under the Big Top - Music News, Britney Spears : People.com
  54. ^ Britney’s #1 In North America While AC/DC Conquers The World | Pollstar
  55. ^ sonybmg.de - de beste bron van informatie over sonybmg
  56. ^ Representando a la Industria Argentina de la Música, CAPIF, 14 marzo 2009. URL consultato il 22 marzo 2009.
  57. ^ ARIA Albums Chart
  58. ^ acharts
  59. ^ Ultratop Belgian Charts, ultratop.be. URL consultato il 22 marzo 2009.
  60. ^ Ultratop Belgian Charts, ultratop.be. URL consultato il 22 marzo 2009.
  61. ^ John Williams, CANOE - JAM! Music - Artists - Spears, Britney: Britney returns to No. 1, Jam.canoe.ca, 10 dicembre 2008. URL consultato il 22 marzo 2009.
  62. ^ Czech Republic Album Chart IFPI. Retrieved November 5, 2008.
  63. ^ Steffen Hung, Danish charts portal, danishcharts.com, 13 marzo 2009. URL consultato il 22 marzo 2009.
  64. ^ a b Britney Spears - Circus - Music Charts, aCharts. URL consultato il 5 dicembre 2008.
  65. ^ Information Not Found | Billboard.com
  66. ^ Finland Albums chart.
  67. ^ Tops : Britney Spears on French charts, lescharts.com. URL consultato il 22 marzo 2009.
  68. ^ Ελληνικό Chart, Ifpi.gr. URL consultato il 22 marzo 2009.
  69. ^ [1]
  70. ^ FIMI - Archivie 24-11-08, 30-11-08. URL consultato il 31 gennaio 2009.
  71. ^ a b (JA) Japanese Oricon Top 30 Albums in Oricon. URL consultato il 1º dicembre 2008.
  72. ^ New Zealand albums chart!
  73. ^ Britney Spears: Circus-Deluxe Version - VG-lista. Offisielle hitlister fra og med 1958, Lista.vg.no, 1º giugno 2006. URL consultato il 31 dicembre 2009.
  74. ^ Portugal Albums Chart - Year 2008, Week 50
  75. ^ Polish albums chart!
  76. ^ Russian Albums Chart
  77. ^ Spanish Albums Chart
  78. ^ Steffen Hung, Britney Spears - Circus, swedishcharts.com. URL consultato il 22 marzo 2009.
  79. ^ Swiss albums chart
  80. ^ UK Albums Chart
  81. ^ Britney Spears' Circus Act Tops the Charts, E! Online. URL consultato il 22 marzo 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Britney Spears Portale Britney Spears: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Britney Spears