Telephone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Telephone
Gaga Telephone.jpg
Screenshot del video
Artista Lady Gaga
Featuring Beyoncé
Tipo album Singolo
Pubblicazione 15 febbraio 2010
Durata 3 min : 41 s
Album di provenienza The Fame Monster
Genere Elettropop
Dance pop
Disco
Etichetta Interscope Records
Produttore Darkchild
Registrazione 2009, Darkchild Studios
Formati Digital download, CD, vinile
Certificazioni
Dischi d'oro Belgio Belgio[1]
(Vendite: 15.000+)

Francia Francia[2]
(Vendite: 150.000+)
Germania Germania[3]
(Vendite: 150.000+)
Giappone Giappone[4]
(Vendite: 100.000+)

Svizzera Svizzera[5]
(Vendite: 10.000+)
Dischi di platino Australia Australia (3)[6]
(Vendite: 210.000+)

Canada Canada (3)[7]
(Vendite: 240.000+)
Danimarca Danimarca[8]
(vendite: 30 000+)
Italia Italia[9]
(Vendite: 30.000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[10]
(Vendite: 15.000+)
Spagna Spagna[11]
(Vendite: 40.000+)
Regno Unito Regno Unito[12]
(vendite: 600 000+)

Stati Uniti Stati Uniti (3)[13]
(Vendite: 3.268.000+)
Lady GaGa - cronologia
Singolo precedente
(2009)
Singolo successivo
(2010)
Beyoncé Knowles - cronologia
Singolo precedente
(2009)
Singolo successivo
(2010)
Logo
Logo del disco Telephone

Telephone è un brano musicale della cantautrice americana Lady Gaga, cantato in coppia con Beyoncé ed estratto come secondo singolo dall'EP The Fame Monster. Il brano è stato scritto dalla stessa Gaga insieme a Rodney Jerkins. Ispirato alla paura di essere incapace di divertirsi per essersi dedicata alla propria carriera, Gaga ha affermato che il testo la descrive scegliere di ballare in discoteca piuttosto che rispondere alla chiamata del suo ammiratore che, secondo lei, rievocherebbe una persona che le chiede di continuare a lavorare.

Dal lato musicale, Telephone si articola in un bridge espanso, un verso rap e un epilogo in cui la voce di un operatore annuncia che il numero della persona non è raggiungibile. In Italia il singolo è stato trasmesso dalle radio a partire dal 12 febbraio 2010. Il brano ha riscontrato un proficuo successo particolarmente in Europa e ha raggiunto il primo posto nelle classifiche in Belgio, Danimarca, Irlanda, Norvegia, Paesi Bassi, Regno Unito e Ungheria. Grazie alle fortissime vendite digitali la canzone è stata pubblicata, in alcuni paesi, a fine 2009.

Il brano frutta a Lady Gaga una nomina ai Grammy Awards 2011 come Miglior collaborazione vocale pop.

Il singolo ha venduto circa 7.4 milioni di copie (di cui 3 268 000 copie negli Stati Uniti)[14], diventando il quarto singolo più venduto a livello mondiale e il 18° in Italia nel 2010.[15] Il video musicale che l'accompagna è il seguito del video del brano Paparazzi nel 2009, ed è stato filmato come un cortometraggio. Dopo essere evasa dal carcere con il soccorso di Beyoncé, lei e Lady Gaga si recano in un ristorante in cui avvelenano i clienti che sono lì per rifocillarsi. Datesi alla fuga, le due chiudono il racconto fuggendo agli elicotteri della polizia. Il video riecheggia Quentin Tarantino e i suoi film Kill Bill vol. 1 e Pulp Fiction. Molti critici hanno esaltato il video, ma alcuni hanno criticato la sua violenza e i temi. In memoria di Alexander McQueen, Gaga ha cantato una resa acustica di Telephone mixata con Dance in the Dark ai BRIT Awards 2010.

La canzone[modifica | modifica sorgente]

Testo[modifica | modifica sorgente]

Il testo della canzone è basato sulla negazione della realtà. Gaga, dopo aver ricevuto una chiamata dal suo fidanzato, intento a dar fine alla loro relazione, cerca di trovare scuse per far finta di non aver sentito, in modo che la loro relazione non finisca.

Composizione[modifica | modifica sorgente]

Lady Gaga ha scritto Telephone, con Rodney Jerkins, per Britney Spears. Fu inizialmente offerto a Britney Spears per far parte del suo ultimo album di inediti, Circus. Tuttavia l'etichetta discografica della popstar, dopo aver registrato una demo della canzone, la scartò e la restituì a Lady Gaga. La cantante ha scelto di tenerlo per sé e di interpretarlo insieme a Beyoncé per il suo secondo album, The Fame Monster. Gaga ribatté: «La scrissi per lei qualche tempo fa e non la usò per il suo album. È grandioso perché amo questa canzone e ora potrò cantarla io». Inoltre il ruolo della cantante ospite sarebbe andato alla stessa Britney, ma Lady Gaga si decise infine per Beyoncé. La principale fonte del brano è stata la paura di Gaga dell'asfissia che coincide nel non sentirsi capace di concedersi un po' di tempo per lasciarsi andare e divertirsi. Ha poi chiarito:

Paura di soffocare—una sorta di paura che ho è di non riuscire mai a divertirmi, ... Perché io adoro il mio lavoro, per cui mi è difficilissimo uscirne e svagarmi. ... Non vado nei nightclub, ... Non avete visto mai foto in cui mi sento male ubriacandomi in un locale. Non ci vado—ed è per questo che di solito vado e poi dopo, lo sai, un whiskey e sto mezz'ora, devo tornare a lavorare.[16]

Nel maggio 2010, è comparsa nel web la demo della Spears.

Struttura musicale[modifica | modifica sorgente]

Telephone è stata scritta da Lady Gaga, Rodney Jerkins, LaShawn Daniels, Lazonate Franklin e Beyoncé.[17] Il brano è costruito in forma di duetto, con una parte cantata da Beyoncé a metà canzone dopo un breve intervallo, che d'ora in poi accompagnerà il ritornello nel resto del brano.[18] Telephone ha un inizio delicato, con Lady Gaga che canta con voce solenne accompagnata da una melodia ad arpa, ma il tutto è improvvisamente interrotto dall'infiltrazione di un ritmo martellante.[19]

Telephone è costituito da un bridge dilatato, una strofa rap e un epilogo nel quale una voce annuncia che il numero selezionato non è raggiungibile.[18]

Critica[modifica | modifica sorgente]

Lady Gaga canta Telephone al Born This Way Ball Tour

Telephone ha un ottenuto un buon riscontro da parte di critici ed esperti musicali. Michael Hubbard del sito web MusicOMH ha scritto: «È probabilmente la miglior canzone dell'album. Contiene un perfetto bridge, il middle 8, mentre la parte in cui il chiamante rilascia il messaggio telefonico è straordinariamente strepitosa».[18] Il sito Popjustice ha assegnato sette stelle su otto al brano, aggiungendo: «Suona un po' come What You Waiting For? di Gwen Stefani combinata con The Way I Are di Timbaland o con altre cinquanta canzoni... La struttura è piuttosto intrigante [...] e c'è un qualcosa di terribilmente favoloso nella performance di Beyoncé che ha reso il pezzo bellissimo, come se fosse questa lo scopo di tutto.»[20] Evan Sawdey di PopMatters scrive: «La chiacchieratissima collaborazione di Beyoncé in Telephone che - con il suo ritmo accelerato e le rapidissime strofe - si rivela una delle canzoni più cariche di adrenalina che Gaga abbia mai creato, nel complesso è un tentativo di distaccarsi da altri brani grazie semplicemente alla frenetica concitazione condivisa dalle due dive, trasformandosi semplicemente nell'indiscusso piatto forte di The Fame Monster[21] Bill Lamb di About.com ha posizionato il brano in vetta alle altre canzoni dell'album e ha scritto: «La partecipazione di Beyoncé in Telephone è una mazza calpestatrice che avvicinerà anche i fans R&B e Hip Hop alla radio.»[22] In una recensione a parte, Lamb ha accostato Telephone al brano Just Dance, commentando: «È un brano insolito per diverse ragioni. Per il contenuto, è un proseguimento di Just Dance. Il testo vede Lady Gaga esprimere il suo disappunto verso l'uso del cellulare in un pub. L'inclusione di una canzone di questo tipo, quando questa suona in maniera simile a Just Dance, un brano vecchio di un anno ed appartenente ad un'altra Gaga, è un po' inopportuna. Soprattutto se si tratta di un singolo programmato... È piacevole e commerciabile ma ci sarebbero state molte altre canzoni di The Fame Monster da offrire come singoli.»[23]

Mikael Woods del Los Angeles Times ha scritto che Telephone è «un'accurata riflessione su come sia assillante l'essere chiamati continuamente da un tizio mentre si è impegnati a divertirsi in un locale.»[24] Nicki Escuerdo dal Phoenix New Times ha incluso Telephone tra le canzoni di maggiore efficacia dell'album.[25] Sarah Hajhbagheri del The Times non si dichiara colpita dalla canzone e scrive: «L'accostamento vocale di Beyoncé alle suonerie di Telephone contribuisce al senso di completo disordine».[26] Melanie Bertoldi della rivista Billboard assegna un giudizio positivo al brano, commentando: «In maniera simile a Blah Blah Blah di Kesha, Telephone si riferisce agli spauracchi repressi, con i quali la cantante ospite, Beyoncé, ha troppa dimestichezza. [...] Per un momento Telephone si agita attraverso una serie di squilli telefonici per poi tornare alla sua semplice introduzione; Gaga e Beyoncé hanno imposto all'ascoltatore una sola alternativa: cedere alla pista da ballo.»[27]

Video musicale[modifica | modifica sorgente]

« In Paparazzi creammo la stessa fantastica qualità di questo video, in cui si nota lo stesso tipo di pura qualità di musica pop, ma allo stesso tempo commenta la cultura della fama... In questo video ho voluto ricreare le stesse cose... Abbiamo certamente una trama ispirata a Tarantino nel video... Il suo diretto intervento sulle riprese è stato dettato dal prestito del Pussy Wagon... Un giorno mentre pranzavamo insieme a Los Angeles, gli raccontai la trama del mio video e a lui piacque tanto al punto che mi disse: "Userai il Pussy Wagon". »
(Lady Gaga in un'intervista concessa ad E! Online)

Le riprese sono iniziate il 28 gennaio 2010 ed effettuate dal regista Jonas Åkerlund che aveva già lavorato con Lady Gaga nel video di Paparazzi.[28][29] La rivista New York ha riportato che la trama del video avrebbe coinvolto Beyoncé che scarcerava Gaga. Nelle foto pubblicate dal set, Gaga e Beyoncé erano state filmate in una vettura, chiamata "Pussy Wagon", che il personaggio di Uma Thurman aveva guidato in Kill Bill vol. 1, film di Quentin Tarantino nel 2003. Altri concetti del video coinvolgevano alcune scene in un ristorante, un cameo del cantante Tyrese Gibson e una scena in un carcere. Gaga e Beyoncé vestivano "un paio di sai distrutti", disegnati da Frank Fernández e Oscar Olima.[30]

Prevista inizialmente per febbraio 2010,[31] l'uscita del videoclip è stata rimandata all'11 marzo, in anteprima assoluta alle ore 23:30 sul canale E! News.[32][33]

Il video, di durata 9:34 minuti, è il seguito di Paparazzi. Il 5 febbraio 2010 Lady Gaga fu intervistata da Ryan Seacrest nel programma KIIS-FM e disse: «Il bello è che un vero momento pop e quando ero più piccola andavo di testa appena inscenavano un grandioso spettacolo nella musica pop, ed è la stessa cosa che io ho voluto creare».

Nel video musicale compaiono anche le contract girl della Wiked Pictures Jessica Drake e Alektra Blue

Sinossi[modifica | modifica sorgente]

«Let's Make a Sandwich», iscrizione dal video di Telephone.

Il video inizia con Lady Gaga portata in un carcere femminile per aver avvelenato il suo ragazzo e successivamente viene spogliata brutalmente da due poliziotte in tenuta sadomaso (con questa scena l'artista ha voluto smentire le voci di un suo presunto ermafroditismo). Quando Gaga è fuori in cortile, insieme alle altre carcerate, porta degli occhiali fatti da sigarette accese; qui viene baciata a lungo da una donna dagli atteggiamenti molto maschili. La scena si sposta nella mensa: dopo una rissa Lady Gaga, con un'acconciatura sostenuta da alcune lattine, risponde al telefono e inizia a cantare il brano, quindi, quasi nuda, balla con altre detenute nel corridoio tra le celle. Dopo essere stata rilasciata, entra in un'auto dove l'attende Beyoncè detta Honey Bee, che la rimprovera di essere stata una cattiva ragazza. Le due insieme, si dirigono verso un fast food e uccidono tutti i clienti, poiché Lady Gaga, travestitasi da cameriera, ne ha avvelenato i pasti. Con lo sfondo del locale disseminato di corpi esanimi si svolge il balletto in cui Lady Gaga e Beyonce portano un mini abito composto dai colori della bandiera a stelle e strisce. Successivamente le due, coperte di veli, scappano con la Pussy Wagon di Kill Bill in cui si promettono che fuggiranno molto lontano e che non torneranno più. Le due si stringono la mano e il video termina con la scritta "To Be Continued..."

Premi[modifica | modifica sorgente]

Il 3 agosto 2010 sono state annunciate le nomination agli MTV Video Music Awards 2010 e il video di Telephone se ne è guadagnate tre nelle categorie Video dell'anno, Miglior collaborazione e Miglior coreografia. Lady Gaga si è aggiudicata il secondo premio, condiviso con Beyoncé, senza contare i ben otto trofei portati a casa grazie al video di Bad Romance.

Ha riportato anche una nomination agli MTV Europe Music Awards 2010 come Miglior video, senza riuscire a conquistarlo.

Il video ha ottenuto la certificazione Vevo.

Critica[modifica | modifica sorgente]

Il 15 febbraio 2010, sono stati posti tre scatti fotografici dal video musicale sul sito ufficiale di Gaga. Gli scorci delineavano Gaga in tre scene distinte: una in cucina in cui Gaga indossa un abito da cuoca in plastica e un cappello che ha forme di un telefono, una in un ristorante con i ballerini mentre veste una bandiera americana modellata a bikini e una bandana, e una in bianco e nero in cui Gaga porta un cappello con molteplici triangoli e fili telefonici.[34]

A proposito del video, James Montogomery di MTV ha commentato: «Con Telephone, Gaga si è inserita in una delle più eccezionali stratosfere del pop, lassù con quelle di Madonna e Michael Jackson».[35] Matt Donnelly del Los Angeles Times ha definito il video musicale di Telephone «una festa per gli occhi, strapieno di moda fantastica, lotte tra ragazze, cibo da ristorante avvelenato, copricapi stravaganti e frammenti della bellezza di Gaga».[36] Amy Odell della rivista New York ha scritto: «Questo è il video di Gaga, ma Beyoncé è la parte migliore: effettivamente nel video mostra il suo lato furioso e instabile che noi sapevamo nascondeva sotto la sua apparenza da perfettina».[37] Monica Herrera di Billboard ha scritto: «[Il video] va oltre le misure sino all'inganno. [...] il clip di 'Telephone' è pieno zeppo di intrighi, risse in prigione, scene sorprendenti, avvelenamenti di massa oltre che di abbondanti nudi che potreste definire 'dotazioni'».[38] Tanner Stransky di Entertainment Weekly ha commentato: «È bello come l'epico video di Bad Romance? Purtroppo, penso di no. Ma è meglio di qualsiasi altro video mai uscito».[39]

Esecuzioni dal vivo[modifica | modifica sorgente]

Lady Gaga esegue Telephone in un concerto del Monster Ball Tour.

Lady Gaga ha eseguito Telephone per la prima volta in occasione dei BRIT Awards 2010 il 16 febbraio 2010, presso l'Earls Court Exhibition Centre di Londra. Poco prima dello spettacolo, la cantante aveva pubblicato un messaggio sulla sua pagina di Twitter con scritto: «L'esibizione di stasera è dedicata ad un nostro amico. Maschera di Phillip Treacy, statua di Nick Knight, musica di Lady Gaga. Mi mancate».[40] Per l'occasione, la cantante si è presentata con un abito di pizzo bianco, una maschera e un'acconciatura molto elaborata.[41] Lady Gaga ha cantato il brano in versione acustica, seduta ad un pianoforte ricoperto da un velo; interrompendo per un attimo l'esecuzione, ha dichiarato che la performance era un omaggio allo stilista inglese Alexander McQueen, morto suicida solo cinque giorni prima.[42] Nel corso dello spettacolo, il palco è stato sovrastato dalla grande statua che raffigurava la cantante con un caschetto e le famose scarpe Armadillo, disegnate per lei dallo stesso McQueen.

Gaga ha aggiunto il brano alla scaletta del Monster Ball Tour dopo la rivisitazione dello show, il brano veniva usato come ponte tra il secondo e il terzo atto. La canzone fu interpretata anche durante lo show inglese, Friday Night with Jonathan Ross, il 3 marzo 2010. L'episodio andò in onda due giorni dopo.[43] Gaga ha cantato Telephone durante lo show musicale giapponese Music Station il 16 aprile 2010. Per l'esibizione Gaga ha indossato una tuta di pizzo nero molto aderente, con delle spalline in plastica dalla forma simile a ali di un vampiro, disegnati per lei da Somarta e Yuima Nakazato .[44] Nel maggio 2011, Gaga ha cantato il brano durante il Radio 1's Big Weekend a Carlisle.[45] Beyoncé ha cantato il brano il 26 giugno 2011, durante il Glastonbury Festival davanti a più di 175,000 persone.[46] Durante la performance, Beyoncé ha indossato una giacca marrone, tempestata di piccole pietre dorate, con colletto nero e scollatura sul davanti, ai piedi portava due stivali scuri, e indossava dei pantaloncini corti. Gaga ha cantato il brano anche durante il suo terzo tour, The Born This Way Ball Tour con la coreografia originale.[47] Nel 2014 la canzone era parte della scalette degli spettacoli dell'Artpop Ball Tour, il quarto tour mondiale di Lady Gaga.[48]

Tracce[modifica | modifica sorgente]

CD singolo Regno Unito[49]
  1. Telephone (feat. Beyoncé) – 3:40
  2. Telephone (Alphabeat Remix Edit) – 4:51
Singolo digitale iTunes Regno Unito[50]
  1. Telephone (feat. Beyoncé) – 3:40
  2. Telephone (Video musicale) – 9:27
Download digitale Francia, Italia e Regno Unito
  1. Telephone (Alphabeat Extended Remix) – 6:00
  2. Telephone (Crookers Vocal Remix) – 4:00
  3. Telephone (DJ Dan Extended Vocal Remix - solo Regno unito) – 5:00
  4. Telephone (Electrolightz Remix) – 4:00
  5. Telephone (Kaskade Extended Remix) – 5:00
  6. Telephone (Ming Extended Remix) – 4:00
  7. Telephone (Passion Pit Remix) – 5:00
  8. Telephone (Tom Neville's Ear Ringer Radio Remix) – 4:00
Vinile 7" Regno Unito[59]
  1. Telephone (feat. Beyoncé) – 3:00
  2. Telephone (feat. Beyoncé) (Passion Pit Remix) – 5:13
Remix EP AUS/U.S.[60]
  1. Telephone (Alphabeat Extended Remix) – 6:41
  2. Telephone (Crookers Vocal Remix) – 4:50
  3. Telephone (DJ Dan Extended Vocal Remix) – 5:59
  4. Telephone (DJ Dan Vocal Remix - solo digitale[61]) – 3:28
  5. Telephone (Dr. Rosen Main Remix) – 6:25
  6. Telephone (Electrolightz Remix) – 4:26
  7. Telephone (Kaskade Extended Remix) – 5:04
  8. Telephone (Ming Extended Remix) – 4:31
  9. Telephone (Passion Pit Remix) – 5:13
  10. Telephone (Tom Neville's Ear Ringer Remix) – 7:14
EP digitale The DJ Remixes;[62]
  1. Telephone (Alphabeat Remix Edit) – 4:49
  2. Telephone (Crookers Dub Remix) – 5:08
  3. Telephone (DJ Dan Dub Remix) – 6:22
  4. Telephone (Kaskade Dub Remix) – 4:40
  5. Telephone (Kaskade Radio Remix) – 3:43
  6. Telephone (Ming Dub Remix) – 4:03
  7. Telephone (Ming Radio Remix) – 3:12
  8. Telephone (Tom Neville's Ear Ringer Radio Remix) – 4:18
  9. Bad Romance (DJ Paulo's Gaga Oh La-La Remix) – 9:41

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Classifiche di fine anno[modifica | modifica sorgente]

Classifica (2010) Posizione
Australia[84] 20
Austria[85] 36
Belgio (Fiandre)[86] 11
Belgio (Vallonia)[87] 9
Canada[88] 15
Danimarca[89] 23
Europa[90] 12
Germania[91] 50
Giappone[92] 87
Italia[93] 18
Paesi Bassi[94] 45
Regno Unito[95] 15
Romania[96] 61
Spagna[97] 20
Stati Uniti[98] 16
Stati Uniti (Dance)[99] 38
Stati Uniti (Pop)[100] 11
Svizzera[101] 44

Pubblicazione[modifica | modifica sorgente]

Nazione Data Formato
Stati Uniti 26 gennaio 2010[102][103]
(Radio)
Mainstream
Rhythmic
Urban
Hot AC
Francia 15 febbraio 2010[104] Digital download
Stati Uniti 2 marzo 2010[105] Digital download - The Remixes
30 marzo 2010[106] CD Single - The Remixes
Regno Unito 15 marzo 2010[107][108] CD single, 7"[108][109]
Germania 26 marzo 2010[110] CD single

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ ultratop.be - ULTRATOP BELGIAN CHARTS
  2. ^ Disque en France
  3. ^ Bundesverband Musikindustrie: Gold-/Platin-Datenbank
  4. ^ 一般社団法人 日本レコード協会|各種統計
  5. ^ The Official Swiss Charts and Music Community
  6. ^ http://www.aria.com.au/pages/httpwww.aria.com.auSINGLEaccreds2011.htm
  7. ^ Canadian Recording Industry Association (CRIA): Gold & Platinum - January 2005
  8. ^ (DA) Certificazione Danimarca. URL consultato il 13 giugno 2013.
  9. ^ FIMI - Federazione Industria Musicale Italiana - Benvenuto!
  10. ^ http://www.radioscope.net.nz/index.php?option=com_content&task=view&id=77&Itemid=63
  11. ^ http://www.promusicae.es/files/listastonos/historial/TOP%2050%20CANCIONES%2010_52.pdf
  12. ^ Certifield Awards - BPI.
  13. ^ Telephone 3x Platinum. URL consultato il 27 novembre 2012.
  14. ^ (EN) Ask Billboard: Who's Sold More, Katy Perry Or Lady Gaga?. URL consultato il 27 agosto 2013.
  15. ^ http://www.ifpi.org/content/library/DMR2011.pdf
  16. ^ Jocelyn Vena e Sway Calloway, Lady Gaga Explains Inspiration Behind Beyoncé Collabo, 'Telephone' in MTV, MTV Networks, 25 novembre 2009. URL consultato il 1º dicembre 2009.
  17. ^ Lady Gaga, The Fame Monster (Liner Notes) Interscope Records (2009)
  18. ^ a b c (EN) Michael Hubbard, Lady Gaga: The Fame Monster, track-by-track, MusicOMH, 23 novembre 2009. URL consultato il 9 marzo 2010.
  19. ^ Single review: Lady Gaga – Telephone (feat. Beyoncé) in BBC, BBC Online, 15 marzo 2010. URL consultato il 30 giugno 2010.
  20. ^ (EN) «Lady Gaga's 'Fame Monster' - it's a proper album», Popjustice, 26 ottobre 2009. URL consultato il 9 marzo 2010.
  21. ^ (EN) Evan Sawdey, Music > Reviews > Lady GaGa, PopMatters, 23 novembre 2009. URL consultato il 10 marzo 2010.
  22. ^ (EN) Bill Lamb, «A Real Work of Pop Art - Not a Stopgap Release», About.com (The New York Times Company), 23 novembre 2009. URL consultato l'11 marzo 2010.
  23. ^ (EN) «Lady Gaga - 'The Fame Monster'», About.com (The New York Times Company). URL consultato l'11 marzo 2010.
  24. ^ (EN) Mikael Woods, «Album review: Lady Gaga's 'The Fame Monster'», Los Angeles Times. URL consultato l'11 marzo 2010.
  25. ^ (EN) Nicki Escuerdo, «Lady Gaga Sexy, Vulnerable on 'The Fame Monster'», Phoenix New Times. URL consultato l'11 marzo 2010.
  26. ^ (EN) Sarah Hajhbagheri, «Lady GaGa: The Fame Monster», The Times, 21 novembre 2009. URL consultato l'11 marzo 2010.
  27. ^ (EN) Melanie Bertoldi, «Lady Gaga featuring Beyonce, "Telephone", Billboard (Nielsen Business Media, Inc). URL consultato il 29 marzo 2010.
  28. ^ (ES) Parceria com Alicia Keys e Lady GaGa: Beyoncé grava dois clipes nessa semana, MTV (MTV Networks). URL consultato il 5 marzo 2010.
  29. ^ (EN) Gil Kaufman, Lady Gaga Says She Raised $500,000 For Haiti Relief, MTV (MTV Networks). URL consultato il 5 marzo 2010.
  30. ^ (EN) Amy Odell, Beyoncé Will Reportedly Rescue Lady Gaga in ‘Telephone’ Video in New York. URL consultato il 2 febbraio 2010.
  31. ^ (EN) Lady Gaga says 'Telephone' video will top 'Bad Romance', Rap-Up (Devin Lazerine), 2 febbraio 2010. URL consultato il 5 marzo 2010.
  32. ^ (EN) Lady Gaga's 'Monster Ball' invades Liverpool, Rap-Up (Devin Lazerine), 24 febbraio 2010. URL consultato il 5 marzo 2010.
  33. ^ (EN) Jason Shawhan, Lady Gaga gets on the Telephone for new music video, Metro (Associated Metro Limited). URL consultato il 5 marzo 2010.
  34. ^ (EN) Lady Gaga: Telephone Video pics in Ladygaga.com. URL consultato il 15 febbraio 2010.
  35. ^ (EN) James Montogomery, Lady Gaga Premieres Epic, Outrageous 'Telephone' Video, MTV, 11 marzo 2010. URL consultato il 25 maggio 2010.
  36. ^ (EN) Matt Donnelly, Lady Gaga, Beyoncé world premiere their 'Telephone' video in Los Angeles Times, Tribune Company, 11 marzo 2010. URL consultato il 3 giugno 2010.
  37. ^ (EN) Amy Odell, The Ten Best Things About Lady Gaga and Beyoncé’s ‘Telephone’ Video in New York, (New York Media Holdings), 11 marzo 2010. URL consultato il 3 giugno 2010.
  38. ^ (EN) Monica Herrera, Lady Gaga's Hot New Video Goes To Prison in Billboard, Nielsen Business Media, Inc, 14 marzo 2010. URL consultato il 3 giugno 2010.
  39. ^ (EN) Tanner Stransky, Lady Gaga and Beyoncé's 'Telephone' video: Beautiful cigarette sunglasses, Honey Buns, and sandwich-making in Entertainment Weekly, Time Inc., 12 marzo 2010. URL consultato il 3 giugno 2010.
  40. ^ Jocelyn Vena, Lady Gaga tribut a Alexander McQueen - Brit Awards in MTV, MTV Networks, 16 febbraio 2010. URL consultato il 17 febbraio 2010.
  41. ^ Chris Johnson e Simon Cable, Brit Awards 2010 in Daily Mail, Associated Newspapers, 17 febbraio 2010. URL consultato il 17 febbraio 2010.
  42. ^ WSJ Staff, Lady Gaga canta "Telephone," "Dance in the Dark" e fa un tributo ad Alexander McQueen ai Brit Awards in The Wall Street Journal, Dow Jones & Company, 16 febbraio 2010. URL consultato il 17 febbraio 2010.
  43. ^ Liz Thomas, Lady Gaga "Friday Night with Jonathan Ross" in Daily Mail, Associated Newspapers, 4 marzo 2010. URL consultato il 4 marzo 2010.
  44. ^ Daily Mail Reporter, Lady Pipistrello in Daily Mail, Associated Newspapers, 17 aprile 2010. URL consultato il 19 aprile 2010.
  45. ^ Daniel Sperling, Lady GaGa chiude il Radio 1's Big Weekend, Digital Spy. Hachette Filipacchi Médias, 16 maggio 2011. URL consultato il 16 maggio 2011.
  46. ^ Beyonce al Glastonbury in NME, IPC Media (Time Warner), 27 giugno 2011. URL consultato il 5 settembre 2011.
  47. ^ Dense Shepard, Lady Gaga cancella il suo Born This Way Ball in Nord America in Rolling Stone, Wenner Media, 12 gennaio 2013. URL consultato il 12 gennaio 2013.
  48. ^ Candice Barnes, Lady Gaga review: 'Mother monster' delivers a show fit for Queen in The Sydney Morning Herald, Fairfax Media, 21 agosto 2014. URL consultato il 21 agosto 2014.
  49. ^ Lady Gaga – Telephone – UK CD Single, EIL.com. URL consultato il 4 ottobre 2012.
  50. ^ Telephone (feat. Beyoncé) – Single by Lady GaGa, iTunes (UK). URL consultato il 4 ottobre 2012.
  51. ^ Telephone Feat. Beyoncé Knowles (Alphabeat Extended Remix), Amazon.co.uk. URL consultato il 4 ottobre 2012.
  52. ^ Telephone (Crookers Vocal Remix) - Singolo di Lady GaGa & Beyoncé -, iTunes. URL consultato il 4 ottobre 2012.
  53. ^ Telephone Feat. Beyoncé Knowles (DJ Dan Extended Vocal Remix), Amazon.co.uk. URL consultato il 4 ottobre 2012.
  54. ^ Telephone (Electrolightz Remix) - Singolo di Lady GaGa & Beyoncé, iTunes. URL consultato il 4 ottobre 2012.
  55. ^ Telephone (Kaskade Extended Remix) - Singolo di Lady GaGa & Beyoncé -, iTunes. URL consultato il 4 ottobre 2012.
  56. ^ Telephone (Ming Extended Remix) - Singolo de Lady GaGa & Beyoncé, iTunes. URL consultato il 4 ottobre 2012.
  57. ^ Telephone (Passion Pit Remix) - Singolo di Lady GaGa & Beyoncé, iTunes. URL consultato il 4 ottobre 2012.
  58. ^ Telephone (Tom Neville's Ear Ringer Radio Remix) - Singolo di Lady GaGa & Beyoncé, iTunes. URL consultato il 4 ottobre 2012.
  59. ^ Lady Gaga – Telephone – UK 7 Vinyl, EIL.com. URL consultato il 4 ottobre 2012.
  60. ^ US Remixes EP – Lady Gaga – Telephone, Amazon.com. URL consultato il 4 ottobre 2012.
  61. ^ Telephone (The Remixes): Lady Gaga: MP3 Downloads, Amazon.com. URL consultato il 4 ottobre 2012.
  62. ^ Telephone (The DJ Remixes), Masterbeat.com. URL consultato il 4 ottobre 2012.
  63. ^ a b c d e Telephone su italiancharts.com. URL consultato l'11 febbraio 2010.
  64. ^ (DE) Lady Gaga feat. Beyoncé - Telephone - Austrian Charts, austriancharts.at. URL consultato il 15 aprile 2010.
  65. ^ ultratop.be - ULTRATOP BELGIAN CHARTS
  66. ^ ultratop.be - ULTRATOP BELGIAN CHARTS
  67. ^ http://www.bamp-bg.org/en/2009-07-08-09-48-53/nmc-charts/220-week21-2405-30052010.html
  68. ^ Billboard.com, Andamento nelle classifiche Billboard. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  69. ^ Hitlisten.NU
  70. ^ Raadio Uuno
  71. ^ a b (EN) Lady Gaga - Telephone - Song Information, Billboard. URL consultato il 22 febbraio 2010.
  72. ^ finnishcharts.com - Lady GaGa feat. Beyoncé - Telephone
  73. ^ Meilleures ventes de Singles et Titres en France (Top Singles)
  74. ^ Die ganze Musik im Internet: Charts, News, Neuerscheinungen, Tickets, Genres, Genresuche, Genrelexikon, Künstler-Suche, Musik-Suche, Track-Suche, Ticket-Suche - musicline.de
  75. ^ FIMI - Federazione Industria Musicale Italiana - Classifiche
  76. ^ Čns Ifpi
  77. ^ Основные параметры ротации трека на радиостанциях, работающих в системе TOPHIT.RU
  78. ^ Sns Ifpi
  79. ^ (EN) Productores de Música de España, Lady Gaga feat. Beyoncé - Telephone, spanishcharts.com. URL consultato il 27 marzo 2010.
  80. ^ http://www.promusicae.es/files/listastonos/Top%2050%20Canciones%20(PUBLICAR)_w18.2010.pdf
  81. ^ ÔÄÐ - ×àðòè - ÔÄÐ ÒÎÏ 40
  82. ^ http://www.mahasz.hu/m/?menu=slagerlistak&menu2=archivum&lista=kislemez&ev=2009&het=52&submit_=Keresés
  83. ^ Billboard.com, Andamento nelle classifiche Billboard. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  84. ^ ARIA Charts – End Of Year Charts – Top 100 Singles, Australian Recording Industry Association. URL consultato l'11 gennaio 2011.
  85. ^ (DE) Jahreshitparade 2010 in Hitradio Ö3, Hung Medien. URL consultato il 2 gennaio 2011.
  86. ^ (NL) Jaaroverzichten 2010 (Flanders), Ultratop. Hung Medien. URL consultato il 26 dicembre 2010.
  87. ^ (FR) Rapports annuels 2010 - Singles, Ultratop. URL consultato il 26 dicembre 2010.
  88. ^ 2010 Year-End Canadian Hot 100 Songs in Billboard, Nielsen Business Media, Inc, 9 dicembre 2009. URL consultato il 9 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 2011-11-28).
  89. ^ (DA) Track 2010 Top-50 in Tracklisten, Nielsen Music Control, 2010. (archiviato dall'url originale il 22 gennaio 2010).
  90. ^ 2010 Year-End European Hot 100 Songs in Billboard, Nielsen Business Media, Inc. URL consultato il 9 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 2011-11-28).
  91. ^ (DE) 2010 Year-End German Charts, Media Control Charts. Viva.tv. URL consultato il 7 gennaio 2011.
  92. ^ 2010 Year-End Japan Hot 100 Songs in Billboard, Nielsen Business Media, Inc. URL consultato il 9 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 2011-11-28).
  93. ^ FIMI - Federazione Industria Musicale Italiana - Ricerche e dati di mercato
  94. ^ (NL) 2010 Dutch Year-end chart, MegaCharts. Hung Medien. URL consultato il 26 dicembre 2010.
  95. ^ 2010 Year-end UK Singles, BBC (BBC Online), 26 dicembre 2010. URL consultato il 26 dicembre 2010.
  96. ^ (RO) Topul celor mai difuzate piese în România în 2010, România Liberă. URL consultato il 21 gennaio 2011.
  97. ^ WebCite query result
  98. ^ 2010 Year-End Hot 100 Songs in Billboard, Nielsen Business Media, Inc. URL consultato il 9 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 2012-11-10).
  99. ^ 2010 Year-End Hot Dance Club Songs in Billboard, Prometheus Global Media, 9 dicembre 2009. URL consultato il 9 dicembre 2010.
  100. ^ 2010 Year-End Pop Songs in Billboard, Nielsen Business Media, Inc. URL consultato il 9 dicembre 2010.
  101. ^ 2010 Year End Swiss Singles Chart, Swiss Music Charts, 2011. URL consultato il 12 gennaio 2011.
  102. ^ Telephone Radio adds date, FMQB. URL consultato il 4 marzo 2010.
  103. ^ R&R, Going for Adds:: Urban, Radio & Records. URL consultato il 4 marzo 2010.
  104. ^ Telephone (feat. Beyoncé) - Single Lady GaGa - France digital release, iTunes, 15 febbraio 2010. URL consultato il 4 marzo 2010.
  105. ^ The New York Times Company, Lady Gaga's Telephone Remixes and Video Expected Next Week, About.com. URL consultato il 4 marzo 2010.
  106. ^ Telephone US Remixes, Amazon.com. URL consultato il 4 marzo 2010.
  107. ^ Nick Levine, Music - Single Reviews, Digital Spy, 25 gennaio 2010. URL consultato il 4 marzo 2010.
  108. ^ a b Lady Gaga - Telephone (Feat Beyonce) - CD Single, La voce del padrone website. URL consultato il 13 febbraio 2010.
  109. ^ Lady Gaga - Telephone (Feat Beyonce)-(2010), La voce del padrone website. URL consultato il 4 marzo 2010.
  110. ^ Lady Gaga - Product details - Telephone feat. Beyoncé, Official Lady Gaga German website. URL consultato il 4 marzo 2010.
Predecessore Primo posto nel Regno Unito Regno Unito Successore G-clef.svg
Pass Out - Tinie Tempah 13 marzo 2010 - 26 marzo 2010 This Ain't a Love Song - Scouting for Girls
musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica