Human Nature (Madonna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Human Nature
MadonnaHumanNature.jpg
Screenshot tratto dal videoclip del brano
Artista Madonna
Tipo album Singolo
Pubblicazione 6 giugno 1995
Durata 4 min : 51 s
Album di provenienza Bedtime Stories
Dischi 1
Genere Rhythm and blues
Pop
Etichetta Maverick Records, Warner Bros. Records
Produttore Madonna
Dave Hall
Registrazione 1994
Formati CD, 12", Cassetta
Madonna - cronologia
Singolo precedente
(1995)
Singolo successivo
(1995)
Logo
Logo del disco Human Nature

Human Nature è una canzone di Madonna. Il singolo, uscito nel luglio del 1995, è il quarto e ultimo estratto dall'album Bedtime Stories. Human Nature è incluso anche in GHV2.

La canzone[modifica | modifica sorgente]

Nel 1994, durante la registrazione dell'album "Bedtime stories", Madonna fu invitata ad una serata del David Letterman Show. La puntata, come di consueto ,andò in diretta. Madonna cominciò ad accusare David Letterman di essere lecchino con i suoi ospiti, si dichiarò offesa per quello che era stato detto di lei riguardo al libro "Sex" e cominciò a ripetere in quasi ogni frase le parole "cazzo", "merda" e "fottere". Alla fine dell'intervista Madonna si rifiuta di lasciare la poltrona dicendo "ma perché ci dobbiamo attenere sempre alle regole?, non possiamo rompere questi cazzo di schemi?". La polemica sui modi e sul linguaggio di Madonna si accese subito all'indomani dello show. Madonna scrive "Human nature" in risposta ai toni aspri e infuocati dell'intervista di Letterman, dice di non aver rimpianti per ciò che ha fatto precedentemente e ripete più volte di non volersi scusare, e che non sapeva non si potesse parlare di sesso, di lui (David Letterman) e di potersi esprimere. Anni dopo Madonna smentì le voci della lite con Letterman dicendo che l'intervista era stata tutta montata a tavolino, ma lo staff di Letterman smentì queste dichiarazioni. Il verso sussurrato nella canzone Express Yourself, Don't Repress Yourself (Esprimi te stesso, non reprimerti) è diventato una frase-manifesto di Madonna esibita anche sulle magliette. Il brano consiste l'ultima provocazione sessuale attuata dalla cantante.

Il singolo[modifica | modifica sorgente]

Il singolo Human Nature ha debuttato in 46ª posizione nella Billboard ed in 8ª posizione nella classifica inglese.

Il video[modifica | modifica sorgente]

Il videoclip di Human Nature è stato diretto da Jean-Baptiste Mondino ed è uno dei più iconici e rappresentativi della carriera della cantante: Madonna è vestita con una tuta in pelle nera aderente di gusto BDSM mentre canta e balla davanti a vari sfondi bianchi in forte contrasto. Il video ha ottenuto la nomination come miglior direzione artistica e miglior fotografia. Nel video scandisce chiaramente la frase «I have no regrets» ("Non ho rimpianti"). Nel corpo di ballo che accompagna la cantante c'è anche un giovane Luca Tommassini.

Esecuzioni dal vivo[modifica | modifica sorgente]

Madonna ha eseguito la canzone nel suo Drowned World Tour (in una versione tagliata) e nello Sticky & Sweet Tour in una versione rock, dove in questa circostanza la cantante Britney Spears ha partecipato nella realizzazione di un video trasmesso nei maxischermi alle spalle di Madonna. Britney Spears interpreta una ragazza intrappolata in un ascensore e alla fine della canzone quest'ultima intona la frase "It's Britney, B*tch" dalla sua canzone Gimme More. Nella tappa del 6 novembre a Los Angeles per l'esecuzione di questo brano Britney Spears è salita sul palco per un'esibizione live. Il brano è incluso anche nella setlist del MDNA Tour del 2012 dove viene eseguito nella versione originale dell'album.

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica (1995) Posizione
massima
Australia[1] 17
Canada[2] 9
Finlandia[1] 11
Germania[3] 50
Irlanda[1] 21
Italia[4] 10
Nuova Zelanda[1] 37
Svizzera[1] 17
Regno Unito[5] 8
Stati Uniti[6] 46

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e Hit Parade, Madonna — Human Nature (European Charts), hitparade.ch, 1995. URL consultato il 16 luglio 2008.
  2. ^ Top Singles - Volume 62, No. 1, August 14 1995
  3. ^ Charts-Surfer, German Singles Chart (Search), charts-surfer.de, 1995. URL consultato il 16 luglio 2008.
  4. ^ Madonna: Discografia Italiana, Federation of the Italian Music Industry, 1984-1999. URL consultato l'8 gennaio 2010.
  5. ^ Every Hit, UK Singles Chart (Search), everyhit.com, 1995. URL consultato il 16 luglio 2008.
  6. ^ Allmusic, Billboard Charts, allmusic.com, 1995. URL consultato il 16 luglio 2008.
Madonna Portale Madonna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Madonna