Bedtime Stories (Madonna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bedtime Stories
Artista Madonna
Tipo album Studio
Pubblicazione 20 ottobre 1994
Durata 51 min : 50 s
Dischi 1
Tracce 11
Genere Rhythm and blues
Pop
Funk
Blues
Ballata
Techno
Etichetta Warner Bros./Wea
Produttore Madonna, Babyface, Nellee Hooper, Dallas Austin, Dave "Jam" Hall
Certificazioni
Dischi d'oro Argentina Argentina[1]
(Vendite: 30.000+)
Austria Austria[2]
(Vendite: 25.000+)
Francia Francia (2)[3]
(Vendite: 200.000+)
Svizzera Svizzera[4]
(Vendite: 25.000+)
Dischi di platino Brasile Brasile[5]
(Vendite: 250.000+)
Canada Canada (2)[6]
(Vendite: 200.000+)
Europa Europa (2)[7]
(Vendite: 2.000.000+)
Germania Germania[8]
(Vendite: 500.000+)
Giappone Giappone (2)
(Vendite: 400.000+)
Regno Unito Regno Unito[9]
(Vendite: 300.000+)
Spagna Spagna[10]
(Vendite: 100.000+)
Stati Uniti Stati Uniti (3)[11]
(Vendite: 3.000.000+)
Madonna - cronologia
Album precedente
(1992)
Album successivo
(1995)
Logo
Logo del disco Bedtime Stories
Singoli
  1. Secret
    Pubblicato: 28 settembre 1994
  2. Take a Bow
    Pubblicato: 6 dicembre 1994
  3. Bedtime Story
    Pubblicato: 13 febbraio 1995
  4. Human Nature
    Pubblicato: 6 giugno 1995

Bedtime Stories è un album discografico della cantante statunitense Madonna, pubblicato nel 1994 dalla Maverick Records e Sire Records.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Bedtime Stories è il sesto album registrato in studio da Madonna. Si discosta leggermente dagli ultimi lavori della cantante, presentando atmosfere glamour e sofisticate, meno dance e più romantiche. In questo frangente, Madonna conclude la "fase sex" per iniziare il periodo più elegante e soft della sua carriera, e che comprenderà anche la raccolta di ballate Something to Remember ed il film Evita.

La canzone che ha ispirato il titolo dell'album, Bedtime Story, è una ballata dark alternativo-sperimentale scritta in collaborazione con la celebre artista eclettica islandese Björk.

Bedtime Stories ha ricevuto una nomination ai Grammy senza però aggiudicarsi il premio.

L'album si piazzò terzo nella classifica statunitense dove venne certificato con 3 dischi di platino, secondo nella classifica del Regno Unito e in quella italiana e primo in Australia.

Bedtime Stories ben accolto dalla critica, ha venduto 9 milioni di copie in tutto il mondo e segna il ritorno di Madonna sulle scene musicali dopo il controverso e criticato album Erotica.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Survival – 3:31 (Madonna, Dallas Austin)
  2. Secret – 5:04 (Madonna, Dallas Austin, Shep Pettibone)
  3. I'd Rather Be Your Lover – 4:39 (Madonna, Dave Hall, Isley Brothers, Christopher Jasper)
  4. Don't Stop – 4:38 (Madonna, Dallas Austin, Colin Wolfe)
  5. Inside of Me – 4:11 (Madonna, Dave Hall, Nellee Hooper)
  6. Human Nature – 4:53 (Madonna, Dave Hall, Shawn McKenzie, Kevin McKenzie, Michael Deering)
  7. Forbidden Love – 4:09 (Babyface, Madonna)
  8. Love Tried to Welcome Me – 5:21 (Madonna, Dave Hall)
  9. Sanctuary – 5:03 (Madonna, Dallas Austin, Anne Preven, Scott Cutler, Herbie Hancock)
  10. Bedtime Story – 4:52 (Madonna, Björk, Marius De Vries, Nellee Hooper)
  11. Take a Bow – 5:21 (Babyface, Madonna)

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche (1994-95) Posizione
massima
Australia 1
Austria 7
Canada 7
Paesi Bassi 13
Europa 2
Francia 2
Germania 4
Giappone 9
Italia 2
Spagna 5
Svizzera 7
Regno Unito 2
Stati Uniti 3

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1994) Posizione
Canada[12] 48
Italia[13] 30

Tracce scartate[modifica | modifica wikitesto]

  • Your Honesty, successivamente pubblicata nell' EP Remixed & Revisited.
  • Freedom, inserita nella compilation Carnival! del 1997.
  • Love Won't Wait, regalata all'allora ex Take That, Gary Barlow, per il suo primo album solista, Open Road, del 1997.
  • Let Down Your Guard, pubblicata come b-side nel singolo Secret.

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Dall'album furono estratti quattro singoli ufficiali: Secret, Take a Bow, Bedtime Story e Human Nature, e due singoli promozionali: Forbidden Love e Don't Stop, mentre Survival e Sanctuary furono pubblicati come b-side di Bedtime Story e Human Nature.

Nel 1995, Madonna presentò in anteprima a Sanremo il singolo Take a Bow che ad oggi è il suo maggior successo negli Stati Uniti, e che rimase alla prima posizione della Billboard Hot 100 per ben 7 settimane consecutive.

Mancanza di un tour[modifica | modifica wikitesto]

Il disco è stato il primo lavoro inedito di Madonna a non essere stato supportato da un tour. Successivamente Human Nature e Secret sono stati inseriti nel Drowned World Tour, del 2001, che fu pensato per promuovere anche i brani di Ray of Light e di Music.

Nel Re-Invention Tour, del 2004, Madonna realizzò un video interlude con una versione di Bedtime Story remixata da Orbital.

Nello Sticky&Sweet, protrattosi tra il 2008 e il 2009, è stata eseguita Human Nature in una versione rock con un video backdrop dove compare Britney Spears e che prendendo un parlato da Gimme More, termina con il verso "It's Britney, Bitch!".

Nel MDNA Tour, del 2012, viene nuovamente eseguita Human Nature, questa volta in una versione molto simile a quella dell'album Bedtime Stories.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.capif.org.ar/Default.asp?PerDesde_MM=0&PerDesde_AA=0&PerHasta_MM=0&PerHasta_AA=0&interprete=Madonna&album=Bedtime+Stories&LanDesde_MM=0&LanDesde_AA=0&LanHasta_MM=0&LanHasta_AA=0&Galardon=O&Tipo=1&ACCION2=+Buscar+&ACCION=Buscar&CO=5&CODOP=ESOP
  2. ^ IFPI Austria - Verband der Österreichischen Musikwirtschaft
  3. ^ (FR) Les Certidications - Madonna, InfoDisc. URL consultato il 21 aprile 2012.
  4. ^ The Official Swiss Charts and Music Community
  5. ^ ABPD | Associação Brasileira de Produtores de Disco
  6. ^ Gold and Platinum Search
  7. ^ IFPI Platinum Europe Awards
  8. ^ Bundesverband Musikindustrie: Gold-/Platin-Datenbank
  9. ^ http://www.bpi.co.uk/certifiedawards/search.aspx
  10. ^ http://books.google.com/books?id=ZggEAAAAMBAJ&pg=PA45#v=onepage&q&f=false
  11. ^ RIAA - Recording Industry Association of America
  12. ^ [httphttp://www.collectionscanada.gc.ca/rpm/028020-119.01-e.php?brws_s=1&file_num=nlc008388.2686&type=1&interval=24&PHPSESSID=mhe12pta2k83e08udtq66ot062 RPM Year-End Top Albums 1994].
  13. ^ Hit Parade Italia - ALBUM 1994
Madonna Portale Madonna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Madonna