Britney: Piece of Me

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Britney: Piece of Me
Tour di Britney Spears
Album Britney Jean, Femme Fatale, Circus, Blackout, In the Zone, Oops!... I Did It Again, ...Baby One More Time
Inizio Stati Uniti Las Vegas
27 dicembre 2013
Fine Stati Uniti Las Vegas
9 settembre 2015
Tappe 9
Spettacoli 114
Cronologia dei tour di Britney Spears
Femme Fatale Tour
(2011)
Britney Tour
(2016)
BSPOMTOURLOGO.JPG

Britney: Piece of Me è il residency show che la cantante statunitense Britney Spears sta tenendo al The AXIS Auditorium presso il Planet Hollywood di Las Vegas, Nevada. Il residency show è stato annunciato ufficialmente il 17 settembre 2013 durante una puntata del Good Morning America (anche se già da tempo molte voci facevano intendere l'imminente, e sempre più probabile, incarico presso la città del peccato)[1].

La premiere si è tenuta il 27 dicembre 2013 e i primi 4 show (27, 28, 30 e 31 dicembre) hanno registrato il tutto esaurito, facendo incassare un totale di 2 470 021 $ con 17 803 biglietti venduti. Anche le date della seconda leg (relativa ai mesi di gennaio e febbraio 2014) hanno registrato il tutto esaurito (con 53 798 biglietti venduti e un incasso di 8 011 280 $), confermando così l'evento come quello di maggior successo mai tenuto presso il Planet Hollywood. Le date della terza leg (relativa ai mesi di aprile e maggio 2014) hanno registrato 48,901 biglietti venduti e un incasso di 7 850 813 $.

Moltissime star sono accorse agli show: alla prima serata erano presenti Katy Perry, Adam Lambert, Mario López, Selena Gomez e Miley Cyrus. Nelle serate successive, erano presenti, tra gli altri, David Lucado (il suo ex compagno), che è stato invitato sul palco a prendere parte ad una coreografia, Paris Hilton, Nicole Richie, Fergie, Lance Bass, Bruno Mars, Lady Gaga, Shania Twain, Jennifer Lopez, Arnold Schwarzenegger, Steven Tyler, Melissa Joan Hart e molte altre star.

Céline Dion che già prima di lei si è esibita a Las Vegas con una residency pluriennale, le ha inviato un mazzo di fiori con un biglietto la prima sera, augurandole il meglio.

La durata iniziale del residency show era di due anni e conteneva 78 spettacoli che andavano dal 27 dicembre 2013 al 28 febbraio 2015. Nel 2014 sono state aggiunte altre due legs, cambiando la data della fine della residency, che si presume avverrà il 9 settembre 2015.

Setlist[modifica | modifica wikitesto]

"Intro" (Video d'introduzione, contiene tracce di "Work Bitch")
"Angel" (Video Interlude, contiene tracce di "Everytime")
"Hits" (Video Interlude, contiene tracce delle sue hits)
"Scream & Shout" (Video Interlude, a volte con Will.i.am)
  • "Boys"
  • "Perfume" (non in tutte le date)
  • "Alien" (non in tutte le date)
"Get Naked (I Got A Plan)" (Interlude)
Interlude
Interlude
Encore

Aspetti dello Show[modifica | modifica wikitesto]

  • Durante la prima leg degli show Spears indossava delle parrucche con vari tagli (più lungo o più corto, a seconda del numero) dalla prima all'ultima canzone. Man mano le parrucche sono state eliminate, e a partire dalla seconda leg la popstar appare sul palco con i suoi capelli naturali. Il 7 febbraio la cantante si è presentata con un nuovo colore di capelli, castano e questo colore ha subito, sempre nel mese di febbraio, un ulteriore cambiamento, presentando tonalità di rosso. Ad aprile, la Spears si presenta nuovamente con un nuovo look, questa volta con i capelli castani sfumati di biondo alle punte. Dal mese di maggio si è sempre esibita con una parrucca biondo platino.
  • Durante la performance di Me Against the Music Britney balla attorno a quattro pareti di legno, che rappresentano lo sfondo originale del video musicale.
  • Durante l'esibizione di Everytime la Spears interpreta un angelo. A canzone terminata la cantante tocca terra e si toglie il vestito da angelo per poi partire con l'esibizione di ...Baby One More Time.
  • L'esibizione di Boys è interpretata in un ambiente scuro con luci al neon ed il costume della Spears crea un effetto particolare con tali luci.
  • Durante la performance di Toxic la Spears appare su un maestoso albero da cui si lancia e atterra sul palco per poi continuare lo show.
  • A partire dalla quarta leg la Spears cambiò vestito per il primo atto.

Date show e incassi[modifica | modifica wikitesto]

La Spears durante l'esibizione di I'm a Slave 4 U
La Spears durante l'esibizione di Everytime
Data Biglietti venduti Incasso
Prima Leg[2]
27 dicembre 2013 17 803 / 17 803 (100%) 2 470 021 $
28 dicembre 2013
30 dicembre 2013
31 dicembre 2013
Seconda Leg[3]
29 gennaio 2014 53 798 / 53 798 (100%) $8 011 280
31 gennaio 2014
1 febbraio 2014
4 febbraio 2014
7 febbraio 2014
8 febbraio 2014
12 febbraio 2014
14 febbraio 2014
15 febbraio 2014
18 febbraio 2014
19 febbraio 2014
22 febbraio 2014
Terza Leg
25 aprile 2014 48 901 / 49 290 (99%) $7 850 813
26 aprile 2014
30 aprile 2014
2 maggio 2014
3 maggio 2014
7 maggio 2014
9 maggio 2014
10 maggio 2014
14 maggio 2014
16 maggio 2014
17 maggio 2014
Quarta Leg
15 agosto 2014 59 262 / 63 753 (93%) $8 757 082
16 agosto 2014
19 agosto 2014
20 agosto 2014
23 agosto 2014
24 agosto 2014
27 agosto 2014
30 agosto 2014
31 agosto 2014
3 settembre 2014
5 settembre 2014
6 settembre 2014
10 settembre 2014
Quinta Leg
3 ottobre 2014 N.D. N.D.
4 ottobre 2014
8 ottobre 2014
10 ottobre 2014
11 ottobre 2014
15 ottobre 2014
17 ottobre 2014
18 ottobre 2014
22 ottobre 2014
24 ottobre 2014
25 ottobre 2014
29 ottobre 2014
31 ottobre 2014
1 novembre 2014
5 novembre 2014
7 novembre 2014
8 novembre 2014
Sesta Leg
27 dicembre 2014 N.D. N.D.
28 dicembre 2014
30 dicembre 2014
31 dicembre 2014
Settima Leg
28 gennaio 2015 N.D. N.D.
30 gennaio 2015
31 gennaio 2015
4 febbraio 2015
6 febbraio 2015
7 febbraio 2015
11 febbraio 2015
13 febbraio 2015
14 febbraio 2015
17 febbraio 2015
18 febbraio 2015
20 febbraio 2015
21 febbraio 2015
25 febbraio 2015
27 febbraio 2015
28 febbraio 2015
179 764 / 184 644 (97%) 27 089 196 $

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Britney Spears Announces Las Vegas Show Live on ‘GMA’ - ABC News
  2. ^ Billboard Boxscore:Current Scores in Billboard, Prometheus Global Media, 25 gennaio 2014. URL consultato il 16 gennaio 2014.
  3. ^ Billboard Boxscore : Current Scores in Billboard, Prometheus Global Media, 26 febbraio 2014. URL consultato il 26 febbraio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]