Boe Szyslak

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Boe Lester Szyslak
Simpson, Boe Szyslak.png
Universo I Simpson
Autore Matt Groening
1ª app. in Un Natale da cani
Voce orig. Hank Azaria
Voci italiane
Sesso Maschio
Professione Barista

Boe Szyslak (pronuncia /'sɪz.læk/) è un personaggio immaginario della serie animata I Simpson e la voce originale è di Hank Azaria. Benché il suo nome nella versione originale sia Moe (abbreviazione di Morris) Tonino Accolla ha deciso di cambiarne il nome in Boe perché a suo dire l'originale suonava come la parola mo' in napoletano o romano, risultando imbarazzante.[1]

Boe è il proprietario e oste della "Taverna di Boe", un bar di Springfield frequentato fra gli altri da Homer Simpson, Barney Gumble, Sam, Larry, Lenny Leonard e Carl Carlson (questi sono tra i suoi migliori clienti, in quanto passano gran parte del loro tempo libero nel locale, e Barney sembra praticamente viverci). Nella ventitreesima stagione sembra che il suo nome sia cambiato in Boh da come si deduce dalla nuova insegna del suo bar.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Boe Szyslak è nato nell'Indiana da genitori di origine polacca. Nella puntata "Alla faccia della bandiera" ha invece dichiarato di essere metà americano e metà olandese, lo si vede anche portare zoccoli. Nell'episodio Springfield Up Boe rivela a Declan Desmond che suo padre era un fenomeno da circo, ma Boe non l'avrebbe mai conosciuto; afferma infatti di essere cresciuto solo con la madre.

Da bambino recitò nella parte di "Smelly" (Puzzoncello), un duro di "Simpatiche canaglie" finché uccise l'Alfalfa originale, che gli aveva rubato una gag, e fu licenziato (non subi conseguenze legali dato che Alfalfa era un orfano di proprietà degli studios). I suoi genitori lo lasciarono ad un campo estivo, ma non tornarono più a riprenderselo.

In gioventù divenne un pugile professionista, combattendo con i nomi di: "Fusto Gagliardo", "Fusto Presentabile", "Fusto Raccapricciante", e "Fusto Forse." Boe crede che la sua carriera di pugile lo abbia fatto diventare brutto. Secondo lui la sua carriera terminò perché fu messo KO 40 volte di seguito ma soprattutto per motivi politici.[2] La sua bruttezza fu la causa del suo fallimento ai provini di "It Never Ends" (Non finisce mai), una soap opera. Ha "orecchie a sventola, labbra da lucertola, piccoli occhi da ratto, fronte da cavernicolo, e faccia di pesce", così è descritto in Pygmoelian. Dopo la scuola da barman alla Swigmore University (versione simpsoniana dello Swarthmore College) Boe aprì la sua taverna: "La Taverna di Boe"[3] Nella vita adulta Boe è il gestore della "Taverna di Boe" dove, tranne che nei pochi casi in cui si avvale di aiuti esterni, è il solo impiegato. Il suo cliente più affezionato è Barney Gumble, e tra i clienti abituali si trovano Homer Simpson, Lenny Leonard, Carl Carlson, Sam e Larry. Boe è avaro coi clienti, rifiutandosi di offrir loro da bere, o cacciandoli quando sono a corto di liquidi. Nessuna donna entra nel locale dal 1979.[2]

Boe generalmente serve birra Duff alla spina, avendo scarsa dimestichezza con altre bevande alcoliche, come liquori o vini; le bottiglie di liquore che si vedono dietro il bancone ci vengono dette essere "dipinte", e, in un caso, vediamo Boe vendere una bottiglia di Château Latour per pochi dollari. Essendo Boe particolarmente tirchio, e dal contesto, si capisce bene che lo fa non per generosità ma perché non conosce il reale valore della bottiglia. Egli abbandona più volte, con entusiasmo, il bar e tutti i suoi clienti ed amici, ogni qualvolta gli si presenta una occasione (che gli sembra) migliore, come il drink "The Flaming Moe", l'apertura del postmodern bar "M", e la conversione del suo locale in un ristorante per famiglie di cucina tipica chiamato Mangiatoia per famiglie dello zio Boe.

Una volta Boe serve ad Homer una birra Duff, mettendoci sopra i puntini sulla u, e facendo finta, così, che sia una birra europea d'importazione. Alla ragazza di Barney Gumble (divenuto temporaneamente una sorta di intellettuale fricchettone al tempo del Quartetto dei Re Acuti), evidente parodia di Yoko Ono, serve però del profumo in un cappello da uomo con una prugna che vi galleggia.

Per quanto riguarda la fede, lo si vede talvolta nella chiesa del "Ramo Occidentale della Riforma Americana Presbiluterana (The Western Branch of American Reform Presbylutheranism)" del reverendo Lovejoy (si tratta di una denominazione protestante immaginaria), tuttavia, nell'episodio 9F01, quando Homer lo invita a passare alla sua religione, lui, ringraziando, diniega affermando di essere nato addestratore di serpenti e di voler morire addestratore di serpenti. Però in un episodio ammette di aver fatto parte al matrimonio del reverendo Moon. Ciò fa pensare che sia discepolo della Chiesa dell'Unificazione. Tuttavia in un altro episodio Boe ammette di essere stato scomunicato.

Attività losche, clandestine ed illegali[modifica | modifica sorgente]

Boe è spesso impegnato in attività losche o illegali, usando spesso la sua taverna come copertura. Le attività losche ed illegali di Boe includono: commercio di panda, rapimento di un'orca, ospitare gare di roulette russa, far disputare incontri di boxe, tenere una bisca clandestina, servire alcolici senza licenza (la sua è scaduta nel 1973), vendere alcol durante il breve proibizionismo di Springfield - in una puntata si vedono addirittura gli occhi di un uomo sotto al bancone di Boe che chiede cibo e Boe lo copre con un piede - ed esercitare abusivamente l'attività di chirurgo nel suo bar (Boe è un chirurgo radiato dall'albo). In una puntata Boe convince Homer a rubargli la macchina e a distruggerla sui binari del treno per frodare l'assicurazione: ovviamente la truffa non va a buon fine.

In un'altra puntata, quando Homer gli dice che i suoi pantaloni sono italiani e costano seicento dollari, Boe gli punta un fucile in faccia nell'intento di rubarli dicendo che ha cambiato mestiere.

Carattere[modifica | modifica sorgente]

Il temperamento di Boe è caratterizzato da brevi quanto violenti scoppi d'ira, uniti a tendenze omicide e suicide, con una predisposizione verso i comportamenti ossessivo-compulsivi. Queste tendenze sono evidenziate dal suo comportamento, con frequenti tentativi di suicidio (compreso un vero tentativo natalizio e nell'episodio "Mommie Beerest", dove dopo la chiusura del locale da parte dell'ufficio d'igiene Boe chiama la hotline per suicidi scoprendo che il suo numero è bloccato). Boe ha una lista di nemici personali molto simile a quella di Richard Nixon ed assume ruoli di rilievo in tutte le sommosse a Springfield, ha rapito il cantante dei Talking Heads, David Byrne, ha sparato a Carl con un fucile a pompa, ha rubato pantaloni costosi ad Homer, ha tenuto Hans Moleman prigioniero nei sotterranei del bar per torturarlo, ha cercato di truffare le assicurazioni ("Dumbbell Indemnity"), ha usato come arma da difesa le sue doti di b-boy e perseguitando varie donne a Springfield. In una puntata Homer e Bart notano che Boe è più spiritoso e allegro del solito, e gli chiedono scherzosamente "Che ne hai fatto del vero Boe?" e tutti si mettono a ridere Boe compreso. Quello che non sanno è che il vero Boe è rinchiuso in uno stanzino sul retro del locale ed è legato ad una sedia ed imbavagliato.

Boe ha una vita sentimentale difficile a causa della sua volgarità verso le donne e del suo cattivo aspetto. Nonostante queste caratteristiche ha avuto diverse esperienze, fra cui andare a letto con la sua aiuto barman Colette, progettando una fuga amorosa con la maestra Caprapall, ottenendo un appuntamento con Renee, frequentando una donna di nome Betty, spassandosela con molte donne dopo un intervento di chirurgia plastica per rimediare al suo aspetto ripugnante.[4] E nelle ultime stagioni s'innamora di una donna nana di nome Maya. Ha avuto una lunga infatuazione per Marge Simpson (che egli chiama Midge) e in una occasione si è dichiarato ed ha tentato di portarla via ad Homer.[5] Le infatuazioni di Boe sono sfociate spesso in comportamenti criminali e scontri con la legge; ha importunato Maude Flanders e altre donne; è schedato come molestatore, ed ha ordini restrittivi vigenti sulla sua persona. Ad un certo punto lo vediamo ricoverarsi in una clinica ("V.D. Clinic").[6] Boe ha anche chiesto in matrimonio un mascotte della WNBA, pur sapendo che dentro la mascotte si nascondeva un uomo, Gil.

Occasionalmente, Boe esprime amore genuino e sentimenti sinceri. Ha un gatto di nome Mr. Marameo, cui è molto legato. Boe è molto gentile verso i ratti che abitano il locale. Tutti i mercoledì sera, legge per i senzatetto di una vicina mensa e fa lo stesso per dei bambini malati all'ospedale. Prima che andasse distrutto Boe era innamorato di un vaso di uova in salamoia. Ha estratto il proprietario del negozio di musica King Toot e sua moglie dalla loro auto in fiamme. Ha salvato la vita a Maggie Simpson e l'ha protetta. Si è impegnato in opere di beneficenza in Sud America ed in Africa, usando un paracadute ad elica per combattere incendi e consegnare attrezzatura medica agli alluvionati. Ha dimostrato conoscenza delle auto e del ballo.[7]

Anche se è un barista esperto, Boe è spesso avido e scontroso, oltre che di brutto aspetto, e tiene poco all'igiene del suo locale: il bagno delle donne viene convertito in ufficio quando lui diventa manager di un improbabile pugile Homer. Nonostante questo, ha un gruppo di clienti fedelissimi che gli è affezionato (Homer, i suoi colleghi Lenny e Carl, l'ubriacone a tempo pieno Barney Gumble e due personaggi onnipresenti: Sam, con occhiali e cappello, e Larry, con i capelli lunghi e radi). Le sue origini sono misteriose, probabilmente è un immigrato clandestino di nazionalità incerta (in una puntata dichiara di essere olandese, in un'altra invece parla dei suoi antenati baristi "alla corte dello Zar", in un'altra si sente il suo fanciullo interiore esclamare "mamma mia" con accento siculo, anche nella versione americana, ma il suo cognome fa pensare ad un'origine polacca).
Si sa comunque che è negli Stati Uniti sin dall'infanzia, poiché appare nel cast di "Piccole Canaglie". In un'altra puntata lo si vede come giovane inserviente presso il liceo di Marge e Homer. Della sua infanzia Boe rivela soltanto in una puntata di aver fatto parte del cast di Piccole canaglie in cui impersonava il bambino brutto, fino a quando non fu cacciato per aver ucciso l'Alfalfa originale, colpevole di avergli rubato la gag. Non ha dovuto subire conseguenze legali, poiché Alfalfa era un orfano di proprietà degli Studios. In una puntata, attribuirà a sé stesso l'invenzione del "Flambé Boe", cocktail inventato in realtà da Homer e guadagnerà molti dollari servendolo ai suoi clienti; pentitosi, è pronto a chiedere scusa ad Homer e a dividere con lui i guadagni della vendita della formula, quando Homer rivela l'ingrediente segreto: sciroppo per la tosse di Krusty. Spirito inquieto, desidera ardentemente ma segretamente una donna con cui condividere tutta la vita. È innamorato in segreto di Marge Simpson, a tal punto che, in una puntata della diciassettesima serie, dopo aver vinto per scommessa Homer l'album del suo matrimonio, lo si vede sostituire le foto di Homer con le proprie.Sempre in quella stessa puntata afferma che quando suda esce sangue. Contrabbanda animali in via d'estinzione come ad esempio Orche, Panda, ecc. In una puntata, in seguito ad una serie di interventi di chirurgia plastica, diventa un attore di soap opera. Trasforma, in molte puntate, la taverna in vari locali, uno su tutti "La Mangiatoia per Famiglie Dello Zio Boe", oppure durante il proibizionismo lo camuffa da negozio di animali; in una puntata con un trucco riesce a far partecipare il suo bar alla fiera di Springfield spacciandolo per un pub di lusso, fatto testimoniato anche dalla "Guida gay di Springfield". Inoltre ha ospitato il gioco della roulette russa nel suo bar e nella puntata in cui torna il Proibizionismo a Springfield contrabbanda l'alcool con l'aiuto di Homer e in un'altra della quinta stagione si accenna che in passato fosse un criminale col soprannome di "Gheddafino" (o un parente del leader libico Muhammar Gheddafi)

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Negli episodi della ventitreesima stagione, il suo nome viene cambiato in Boh.
  • Sempre in un episodio della stessa stagione, si scopre, alla fine, che Boe è figlio di uno yeti.

Scherzi telefonici[modifica | modifica sorgente]

« Bart: Buonasera, cerco il signor Faccio.

Boe: Faccio ha detto?
Bart: Sì, le iniziali sono P.P..
Boe (ad alta voce): Faccio PiPì! »

Nelle prime stagioni de I Simpsons, Boe era spesso vittima di Bart Simpson, con i suoi scherzi telefonici. Puntualmente Bart chiama la Taverna e chiede di parlare con qualcuno. Ma il nome richiesto, anche se Boe non se ne rende conto, è un doppio senso. Quando Boe chiama quel nome, sempre in un contesto che rende la burla ancora più feroce, e quindi divertente, gli avventori della Taverna, afferrando lo scherzo, scoppiano a ridere e Boe, realizzando, urla una serie di insulti e minacce al telefono. Per esempio: "Se ti metto le mani addosso, ti sbudello come un pesce, e poi mi bevo il tuo sangue!" oppure "Se ti prendo, ti strappo gli occhi e te li infilo giù per i pantaloni, così potrai guardarmi prenderti a calci nel culo, poi userò la tua lingua per pitturare la mia casa!"

Alcuni dei nomi usati da Bart nell'edizione italiana sono:

  • Mhor Dillow (Mordilo)
  • Mutan Dina (Mutandina)
  • Lou Cool (Lu cul)
  • Mucho Problem (Problemuccio)
  • Unghey Damare (Un Gay D'Amare)
  • Miss K Lorina (Mi scappa l'orina)
  • Gina Cande (Candeggina)
  • Franco Bollo (Francobollo)
  • Mile Von Hakaccola (Mi levo 'na caccola)
  • Coccolami Un Pho (Coccolami un po')
  • Homer Sessuale (Omosessuale)
  • Al Colizzato (Alcolizzato)
  • Gina Scorre (Scorreggina)
  • Caccola Sei una (Sei una caccola)

Solo una volta lo scherzo fallisce: quando chiede di Ego Centrico, effettivamente nel locale si trova un avventore occasionale che si ritiene egocentrico.

Nella versione inglese abbiamo i nomi:

  • Maya Buttreeks (my butt reeks; il mio sedere puzza)
  • Anita Bath (I need a bath; ho bisogno di un bagno)
  • I.P.Freely (I pee freely; faccio pipì liberamente)
  • Oliver Klozof (all of her clothes off; tutti i suoi vestiti tolti)
  • Ollie Tabooger (I'll eat a booger; mangerò una caccola)
  • Jacques Strappe (jock strap; sospensorio)
  • Seymour Butts (see more butts; guarda più sederi)
  • Homer Sexual (homosexual; omosessuale)
  • Mike Rotche (my crotch; il mio cavallo dei pantaloni)
  • Bea O'Problem (B.O. problem; problema di odore corporeo)
  • Amanda Huggenkiss (A man to hug and kiss; un uomo da abbracciare e baciare)
  • Hugh Jass (huge ass; grosso culo)
  • Ivana Tinkle (I wanna tinkle; voglio fare pipì)
  • Moe Lester (molester; molestatore)
  • Heywood U. Cuddleme (hey would you cuddle me?; hey, vorresti coccolarmi?)
  • Stu Piddiddiot (stupid idiot; stupido idiota)
  • Isobel Ringing (Is a bell ringing?; sta suonando una campana?)
  • Al Coholic (alcoholic; alcolizzato)
  • I. M. Adope (I am a dope, io sono un cretino).

In un'occasione, Homer ha chiamato Boe chiedendo di Eura Snotball (You're a snotball; tu sei una caccola). In un'altra il signor Burns chiama il locale e chiede di Smithers, e Boe pensando a uno scherzo lo minaccia. Si deduce da questo episodio che il numero telefonico di Boe è 76484377, in quanto Burns, non sapendo usare il telefono, per chiamare Smithers tenta di digitare sulla tastiera del telefono il suo nome S-M-I-T-H-E-R-S.

Origini del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Il personaggio Boe è nato basandosi sul proprietario del Tube Bar, Louis Deutsch detto "Red", e sul comico Rich Hall[8]. Hank Azaria disse che la voce di Boe era basata su quella di Al Pacino in Quel pomeriggio di un giorno da cani, con un tono aspro[9].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Intervista a Tonino Accolla. [collegamento interrotto]
  2. ^ a b I Simpson: episodio 8x3, Homer toro scatenato (The Homer They Fall).
  3. ^ Homer the Moe - Transcript. URL consultato il 27 maggio 2007.
  4. ^ Pygmoelian - Transcript. URL consultato il 27 maggio 2007.
  5. ^ Secrets of a Successful Marriage - Transcript. URL consultato il 27 maggio 2007.
  6. ^ Lost Our Lisa - Transcript.
  7. ^ Realty Bites - Transcript. URL consultato il 27 maggio 2007.
  8. ^ Ricardo Kaulessar, Joke on 'Simpsons' started in JC: Famed crank calls originated in Tube Bar in Jersey City Reporter, 8 ottobre 2005.
  9. ^ (EN) http://www.nndb.com/people/584/000023515/

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

I Simpson Portale I Simpson: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di I Simpson