Roulette russa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Alcuni dei contenuti qui riportati potrebbero non essere legalmente accurati, corretti, aggiornati o potrebbero essere illegali in alcuni paesi. Le informazioni hanno solo un fine illustrativo, non didattico. Wikipedia non dà consigli legali: leggi le avvertenze.
Una rivoltella S&W, modello 19.

La roulette russa è un gioco d'azzardo potenzialmente letale che consiste nel posizionare un solo proiettile in una rivoltella, ruotare velocemente il tamburo, chiudere l'arma da fuoco senza guardare, puntarla verso la propria testa e premere il grilletto.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'origine del nome deriva dalla similitudine col gioco d'azzardo della roulette, in cui si fa girare una ruota, e si scommette su quello che sarà il risultato.

L'aggettivo "russa", probabilmente, è dovuto al fatto che la prima descrizione di una simile pratica è resa dallo scrittore russo Mikhail Lermontov, nel racconto Il fatalista, contenuto nel romanzo Un eroe del nostro tempo del 1840. Lermontov narra la storia del sottotenente Vulič, ufficiale di origini serbe dell'esercito zarista, che per dimostrare la propria fiducia nell'immutabilità del destino, impugna una pistola presa in camerata e la punta alla propria testa. Poi lancia una carta da gioco in aria e, appena questa cade al suolo, preme il grilletto.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Il gioco consiste nel far ruotare la pistola e la persona che la punta e deve premere il grilletto alla testa. Se il colpo è vuoto, la pistola continua il giro in senso orario (in cerchio) finché il colpo va in canna; quando il colpo è stato sparato si fa girare di nuovo la pistola; un'alternativa consiste nel far girare il tamburo ad ogni tentativo.

Il numero di proiettili nella rivoltella può variare, a patto che ci sia sempre almeno una camera vuota nel tamburo. Nel "gioco" vengono spesso usate pistole giocattolo per simulare questa pratica.

Nel cinema[modifica | modifica sorgente]

Una famosa scena di roulette russa è presente nel film Il cacciatore con Robert De Niro e diretto da Michael Cimino. Il gioco, inoltre, ha ispirato i film 13 Tzameti di Géla Babluani (2005) e Live! (2007). Una scena con la roulette russa è presente nel film Per un pugno nell'occhio del 1965 di Franco e Ciccio ed in Intacto, film spagnolo del 2001.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]