Taverna (locale pubblico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La taverna è un locale pubblico nel quale il cliente può ordinare da bere e da mangiare. La sua caratteristica peculiare è l'arredamento di tipo rustico, quindi semplice e fatto con materiali non molto elaborati[1].

La taverna può concentrarsi maggiormente sul bere - come l'osteria - o sul mangiare - come la trattoria: quello che la differenzia da queste è proprio l'arredamento più semplice e rustico.[2].
Le taverne si differenziano inoltre dai bar perché, solitamente, il loro orario di esercizio è prettamente serale e possono servire pasti completi.
Le taverne possono quindi essere equiparate alle trattorie o alle osterie, ma con un carattere rustico ancora più accentuato.

Origini ed etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Derivano dalle tabernae dell'antica Roma, cioè negozi alimentari che offrivano la possibilità di consumare cibi e bevande in loco e, in alcuni casi, perfino di alloggiare[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Grande Dizionario di Italiano HOEPLI: taverna.
  2. ^ Vocabolario di Italiano Devoto-Oli (ed. 2014): taverna.
  3. ^ Grande Dizionario Enciclopedico, Utet 1990, vol. XVII alla voce Ristoro, edifici per il

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina