Arthur Rostron

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arthur Henry Rostron
Arthur Rostron nel 1912.
Arthur Rostron nel 1912.
14 maggio 1869 - 4 novembre 1940
Nato a Astley Bridge
Morto a Chippenham
Cause della morte Polmonite
Luogo di sepoltura Southampton, chiesa West End
Dati militari
Paese servito Regno Unito Regno Unito
Forza armata Naval Ensign of the United Kingdom.svg Royal Navy
Anni di servizio 1904 - 1919
Grado Capitano (Royal Naval Reserve)
Commodoro (Cunard Line)
Guerre Guerra russo-giapponese
Prima guerra mondiale
Campagne Campagna dei Dardanelli
Comandante di RMS Carpathia
RMS Carmania
RMS Lusitania
RMS Campania
RMS Aulania
RMS Mauretania
RMS Ivernia
RMS Andania
RMS Saxonia
SS Imperator
Decorazioni vedi "Onorificenze"
Pubblicazioni Home from the Sea

[senza fonte]

voci di militari presenti su Wikipedia

Sir Arthur Henry Rostron (Astley Bridge, 14 maggio 1869Chippenham, 4 novembre 1940) è stato un marinaio britannico. È noto soprattutto come il Capitano del Carpathia, la nave che trasse in salvo i superstiti del Titanic il 15 aprile 1912.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vita personale e primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Arthur Rostron nacque il 14 maggio 1869 a Astley Bridge, a nord di Bolton, da James e Nancy Rostron. Educato alla Bolton Grammar School nel 1882-1883 e al Bolton Church Institute nel 1884, Rostron poi aderì alla scuola navale HMS Conway come cadetto. Dopo due anni di addestramento fu apprendista alla Waverley Line a Liverpool sul veliero Cedric the Saxon.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1887 Rostron aderì al Red Gauntlet come secondo ufficiale. Poco dopo lasciò la Waverly Line e si unì alla Camphill. Nel dicembre 1894 servì a bordo del piroscafo Concord. Si unì alla Cunard Line nel gennaio 1895 e ottenne una posizione di quarto ufficiale a bordo del transatlantico Umbria. Negli anni successivi servì a bordo di diverse navi della compagnia, tra cui Aurania, Etruria, Servia, Cherbourg, Ultonia e Saxonia. Rostron fu il primo ufficiale del Lusitania nel 1907, ma è stato trasferito al Bresica e fatto capitano della nave il giorno prima del viaggio inaugurale del Lusitania. Sul Bresica e sulle navi successive servì la regione mediterranea, compresa la sua prima nave passeggeri, la Pennonia, della quale prese il comando nel 1911.

Come membro della Royal Naval Reserve, Rostron lasciò temporaneamente la Cunard Line per servire con la Royal Navy nel corso di un periodo di tensione internazionale causato dalla guerra russo-giapponese del 1904-1905. Successivamente tornò alla Cunard Line, che gli affidò il comando del Carpathia.

Al salvataggio del Titanic[modifica | modifica wikitesto]

Nella notte tra il 14 e il 15 aprile 1912, il Carpathia navigava lungo la rotta prestabilita da New York a Fiume. Il telegrafista Harold Cottam ricevette un segnale di soccorso proveniente dal transatlantico Titanic, in affondamento dopo una collisione contro un iceberg[1]. Rostron tracciò subito una rotta da percorrere a velocità massima (17 nodi, corrispondenti a 31 km/h) per l'ultima posizione nota del Titanic, circa 58 miglia (93 km) di distanza.

Arthur Rostron riceve la coppa d'argento da Margaret Brown.

Quando Rostron credette di essere abbastanza vicino al Titanic, ordinò di lanciare alcuni razzi per incoraggiare il Titanic se era ancora a galla, o i suoi superstiti se non lo era. Il Carpathia cominciò a raccogliere i superstiti alle 4:00, circa un'ora dopo l'avvistamento del primo razzo da coloro che si trovavano sulle scialuppe di salvataggio. Vennero recuperati solo 705 dei 2.223 passeggeri a bordo del Titanic[1]. Dopo essersi consultato con il superstite e amministratore delegato della White Star Line Joseph Bruce Ismay, Rostron decise di tornare a New York, dove giunse la mattina del 18 aprile.

Più tardi, Rostron testimoniò sugli eventi della notte del naufragio per entrambe le inchieste britanniche e americane. I sopravvissuti del Titanic, per gli sforzi compiuti dal Capitano quella notte, lo onorarono con una coppa d'argento (consegnatagli da Margaret Brown) e una medaglia d'oro. Inoltre fu ospite del Presidente Taft alla Casa Bianca, e ricevette la Medaglia d'oro del Congresso, il più alto riconoscimento civile conferito dal Congresso degli Stati Uniti, la Croce d'Onore Americana e altre due medaglie: la prima dalla "Shipwreck and Humane Society" di Liverpool; la seconda, d'oro, dalla "Shipwreck Society" di New York.

Prima guerra mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Rostron rimase comandante del Carpathia per un altro anno, prima di essere trasferito al Caronia. Successivamente, dal 1913 al 1914 assunse il comando delle navi Carmania, Campania e Lusitania. Rostron era il capitano della Aulania quando la prima guerra mondiale ebbe inizio, e la nave fu adattata al trasporto truppe. Nel 1915, Rostron e la Aulania furono coinvolti nella Campagna dei Dardanelli in Turchia.

Nel settembre 1915 Rostron divenne Capitano del Mauretania, e nell'aprile del 1916 dell'Ivernia, nel Mar Mediterraneo. Tornò al Mauretania nel 1917, prima di prendere il comando di Andania, Saxonia, Carmania e infine di nuovo Mauretania.

Ultimi anni[modifica | modifica wikitesto]

Nel dicembre del 1918 fu nominato Capitano della Royal Naval Reserve e, nel 1919, Capitano dell'Ordine dell'Impero Britannico.

Rostron continuò a comandare il Mauretania, dopodiché tornò al normale servizio passeggeri nel mese di giugno 1919. Nel 1926 fu nominato Cavaliere Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico. Nel luglio 1928 prese il comando del Berengaria, divenendo il Commodoro della flotta Cunard.

Dopo il suo ritiro nel maggio 1931, Rostron è stato membro e capitano del Southampton Master Mariner's Club. Quello stesso anno pubblicò la sua autobiografia, intitolata Home from the Sea.

Quando la sua ex-nave, la tanto amata Mauretania, ha navigato per la Scozia per il proprio pensionamento nel 1935, Rostron doveva essere presente, ma, sopraffatto dall'emozione, si rifiutò di salire a bordo, preferendo ricordare la nave come era quando la comandava e salutarla da terra.

Rostron morì di polmonite presso l'Ospedale Cottage, a Chippenham, il 4 novembre 1940. È sepolto nella chiesa West End a Southampton, accanto a sua moglie Ethel Minnie Rostron, che morì tre anni dopo. La città di Rostron Close, nel West End, fu chiamata così in suo onore[2].

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze britanniche[modifica | modifica wikitesto]

Decorazione per gli Ufficiali della Royal Naval Reserve - nastrino per uniforme ordinaria Decorazione per gli Ufficiali della Royal Naval Reserve
— 1918
Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico (classe militare) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico (classe militare)
— 1919
Cavaliere Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico (classe militare) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico (classe militare)
— 1926

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia d'oro del Congresso (Stati Uniti d'America) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro del Congresso (Stati Uniti d'America)
— 1912

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Carpathia's History
  2. ^ Keith Hamilton, Street tribute to hero who saved hundreds of Titanic lives in Daily Echo, Southampton, 19 dicembre 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]