William McMaster Murdoch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
William "Will" McMaster Murdoch

William "Will" McMaster Murdoch (Dalbeattie, 28 febbraio 1873Oceano Atlantico, 15 aprile 1912) è stato un marinaio scozzese. Come impiegato dalla White Star Line, fu il primo ufficiale responsabile del ponte del transatlantico Titanic, che affondò dopo la collisione con un iceberg nell'Oceano Atlantico.

Vita e carriera[modifica | modifica sorgente]

Murdoch nacque a Dalbeattie, nella regione scozzese del Dumfries e Galloway e fu il quarto su sei figli del capitano Samuel Murdoch e Jane Muirhead. I Murdoch furono una famiglia legata per tradizione al mare, nonché grandi viaggiatori; già a partire dal XIX secolo, il padre di William e suo nonno erano entrambi capitani, compresi anche i quattro fratelli del nonno.

Murdoch studiò prima alle scuole elementari di Dalbeattie, nella High Street e poi presso le scuole superiori ad Alpine Street, finché conseguì il diploma nel 1887. Infine Murdoch studiò per diventare marinaio e dopo cinque anni di apprendimento sulla William Joyce & Coy a Liverpool, fu competente per passare al secondo grado di ufficiale.

Servì in seguito sulla Charles Cosworth, sempre a Liverpool e con essa fece una serie di viaggi sulla costa occidentale del Sud America. Da maggio del 1895 divenne Primo ufficiale di coperta sul Saint Cuthbert, nave che affondò per via di un uragano al largo dell'Uruguay, nel 1897. Murdoch guadagnò un certificato di Extra Master a Liverpool, nel 1896, all'età di 23 anni. Dal 1897-1899, fu il primo ufficiale a bordo della J.Joyce & Co., nave in acciaio a quattro alberi per un peso di 2.534 tonnellate, con la quale viaggiò da New York a Shanghai.

Dal 1900-1912, Murdoch venne gradualmente progredito da secondo a primo ufficiale una volta arrivato al servizio della White Star Line; la Medic (nel 1900, insieme a Charles Lightoller, il secondo ufficiale del Titanic), la Runic (1901-1903), l' Arabic (1903), la Celtic (1904), la Germanic (1904), l'Oceanic (1905), la Cedric (1906), l' Adriatic (1907-1911) e l' Olympic (1911-1912).

Nel 1903, Murdoch conobbe un'insegnante neozelandese di 29 anni di scuola di nome Ada Florence Banche in viaggio per l'Inghilterra; i due, il 2 settembre 1907, si sposarono a Southampton, nella Chiesa di St Deny's.

Sempre nel 1903, Murdoch raggiunse il grado di secondo ufficiale a bordo dell'Arabic, durante uno dei viaggi a Nord dell'Atlantico, dove riuscì ad evitare una collisione con un'altra nave in una situazione di quasi totale buio. In pratica, fu costretto a violare gli ordini del suo superiore, l'Ufficiale Fox, correndo verso la timoneria e a scostare il timoniere; con questo gesto, le due navi passarono a pochi centimetri l'una dall'altra.

La fase finale della carriera di Murdoch cominciò nel maggio 1911, quando si unì all'equipaggio dell' Olympic; questa nave era destinata a surclassare le navi della Cunard Line, con a capo il capitano Edward Smith, insieme ad un equipaggio che comprendeva il capo ufficiale Henry Wilde, William Murdoch come Primo Ufficiale e Purser Henry W. McElroy. Il 14 giugno 1911 l'Olympic fece il suo viaggio inaugurale a New York.

Il 20 settembre di quell'anno, l' Olympic fu protagonista di una collisione che danneggiò gravemente l'incrociatore, della Royal Navy, HMS Hawke. Murdoch si trovava a poppa della nave nel corso di questo scontro; tale inconveniente si trasformò in un disastro finanziario per la White Star Line a favore della Royal Navy, al quale si aggiunsero anche le spese per le riparazioni a Belfast, che lasciarono ferma l' Olympic per ben sei settimane. Murdoch si riunì alla White Star Line l'11 dicembre 1911, dove fu a sorpresa nominato Ufficiale Capo del Titanic.

RMS Titanic[modifica | modifica sorgente]

Murdoch, con un "certificato di uomo abile ed affidabile", scalò la classifica della White Star Line e divenne uno dei funzionari più anziani. Sul Titanic, il capitano Edward Smith portò Henry Tingle Wilde al grado di Capo Ufficiale, Murdoch a primo ufficiale e Charles Lightoller a secondo.

Murdoch fu l'ufficiale responsabile presso il ponte e fu uno dei pochi che vide l'iceberg contro il quale il Titanic impattò a forte velocità la notte del 14 aprile 1912. Secondo alcuni, fu proprio Murdoch a tentare di evitare la collisione, ruotando tutta la barra del timone a sinistra, lasciando così tutto il lato destro del transatlantico ad essere aperto dall'immenso blocco di ghiaccio spesso.

Dopo la collisione, venne assegnato a Murdoch di far evacuare i passeggeri, supervisionando il caricamento delle scialuppe del lato destro della nave. Murdoch fece salire sulle scialuppe indistintamente sia uomini che donne, al contrario degli ufficiali incaricati del lato sinistro del transatlantico che seguirono invece la regola del "prima donne e bambini" e lasciarono molte scialuppe mezze vuote. Si può quindi affermare che circa i 2/3 dei sopravvissuti alla tragedia debbano la loro vita a Murdoch[senza fonte]. Alcuni hanno testimoniato di aver visto Murdoch, una volta esaurite le scialuppe, gettarsi direttamente in acqua con il suo salvagente, dopodiché non si ebbero più tracce di lui. Il suo corpo, anche se recuperato, non fu mai identificato. Pochi giorni dopo il disastro, altri membri dell'equipaggio e dei passeggeri cominciarono a parlare di un possibile suicidio di Murdoch, avvenuto proprio durante l'affondamento del Titanic. Nella sua città natale di Dalbeattie vi è stato eretto un monumento per il suo eroismo e un premio di beneficenza venne istituito a suo nome. Il premio di beneficenza venne poi dato al regista James Cameron dopo la realizzazione del film Titanic e molti residenti di Dalbeattie protestarono per questa decisione.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

William McMaster Murdoch è stato ritratto da diversi attori nei diversi film dedicati al disastro del Titanic.

Nei film del 1996 e 1997 si vede Murdoch morire suicidandosi, nel tentativo di trattenere una folla impazzita.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie