Akim Tamiroff

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Akim Tamiroff nel film L'infernale Quinlan (1958)

Akim Tamiroff (Tbilisi, 29 ottobre 1899Palm Springs, 17 settembre 1972) è stato un attore statunitense di origini armene.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver studiato alla scuola teatrale del Teatro d'Arte di Mosca, nel 1923 giunse negli USA in tournée con un gruppo di attori e decise di rimanervi.

A Hollywood[modifica | modifica sorgente]

Tamiroff ebbe una carriera di attore ad Hollywood, nonostante il suo accento russo.

Debuttò nel 1932 in La scomparsa di miss Drake (1932), tuttavia non fu accreditato nei titoli di testa. Egli recitò in diversi ruoli senza essere accreditato fino al 1935, quando fu coprotagonista in I lancieri del Bengala (1935). L'anno successivo ebbe il ruolo principale in Il generale morì all'alba (1936), per cui ebbe una nomination per l'Oscar. Apparve successivamente nel musical Sorgenti d'oro (1937).

Dalla seconda metà degli anni trenta lavorò intensamente quale caratterista in film come Michele Strogoff (1937), I filibustieri (1938), Union Pacific (1939), Giubbe rosse (1940), Il grande McGinty (1940), I vendicatori (1941), Gente allegra (1942), I cinque segreti del deserto (1943), Per chi suona la campana (1943), per cui ottenne un'altra nomination all'Oscar, Il ponte di San Luis Rey (1944), e Il miracolo del villaggio (1944).

In anni più recenti Tamiroff recitò ne L'infernale Quinlan (1958) di Orson Welles, nella commedia Colpo grosso (1960), in Topkapi (1964) e in Caccia alla volpe (1966).

Morì di cancro il 17 settembre 1972.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 22334114 LCCN: n85376934