Valerio Bianchini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Valerio Bianchini
Valerio Bianchini.jpg
Valerio Bianchini nel 2014
Nazionalità Italia Italia
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Allenatore
Hall of fame Italia Basket Hall of Fame (2013)
Carriera
Carriera da allenatore
1974-1979 Stella Azzurra 56-62
1979-1982 Pall. Cantù 98-44
1982-1985 Virtus Roma 60-30
1985-1987 Italia Italia 26-11
1987-1989 V.L. Pesaro 39-21
1989-1991 Virtus Roma 38-31
1992-1993 Mens Sana Siena 18-12
1993-1996 V.L. Pesaro 57-37
1996-1998 Fortitudo Bologna 31-10
1999 Virtus Roma 2-7
1999-2000 Varese 9-6
2000 Olimpia Milano 1-9
2002-2003 Virtus Bologna 6-14
2005-2006 Blue Stars Beirut
2007-2008 Varese 6-17
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Valerio Bianchini (Torre Pallavicina, 22 luglio 1943) è un allenatore di pallacanestro italiano.

È stato il primo allenatore, nella storia della pallacanestro italiana, a vincere tre scudetti con tre squadre diverse (Pallacanestro Cantù, Virtus Roma, Victoria Libertas Pesaro). È soprannominato "il vate".

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ha guidato la Nazionale italiana in occasione dei Mondiali di Madrid del 1986 e degli Europei di Atene del 1987, ma i suoi maggiori successi sono stati ottenuti alla guida di squadre di club.

Negli anni '80 le squadre da lui allenate rivaleggiano spesso per il primato con l'Olimpia Milano, alimentando la sua rivalità sportiva con Dan Peterson, l'altro grande allenatore di quel decennio del campionato italiano.

Nel suo palmarès sono presenti numerosi altri trofei: la Coppa delle Coppe 1981 e la Coppa dei Campioni 1982 con la Pallacanestro Cantù, la Coppa dei Campioni e la Coppa Intercontinentale 1984 con la Virtus Roma, la Coppa Italia 1998 con la Fortitudo Bologna.

Una volta conclusa la carriera di allenatore, si è dedicato a numerose attività al di fuori del mondo della pallacanestro, come quella di scrittore, e all'apertura di una libreria a Roma. Il 28 novembre 2007 accetta la proposta del presidente Claudio Maria Castiglioni di diventare capo allenatore della Pallacanestro Varese, complice un pessimo inizio di stagione della squadra biancorossa (appena 2 vittorie nelle prime 11 partite).

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Titoli nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Pall. Cantù: 1980-1981
Virtus Roma: 1982-1983
Pesaro: 1987-1988
Fortitudo Bologna: 1998

Titoli internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Pall. Cantù: 1980-1981
Pall. Cantù: 1981-1982
Virtus Roma: 1983-1984
Virtus Roma: 1984

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del basket '90. Modena, Panini, 1989.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]