Sandro Riminucci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sandro Riminucci
Sandro Riminucci.jpg
Sandro Riminucci con la maglia della Simmenthal (1967)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 187 cm
Peso 80 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo ala
Ritirato 1970
Hall of fame Italia Basket Hall of Fame (2006)
Carriera
Squadre di club
Victoria Pesaro
1956-1970Olimpia Milano
Nazionale
1952-1963Italia Italia69 (542)
Palmarès
Gold medal mediterranean.svg Giochi del Mediterraneo
Argento Barcellona 1955
FISU International University Sport Federation.svg Universiadi
Argento Torino 1959
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Alessandro Riminucci, più noto con il diminutivo di Sandro (Tavoleto, 26 giugno 1935), è un ex cestista italiano, attivo tra gli anni cinquanta e sessanta del XX secolo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la sua attività sportiva presso il Club Scherma Pesaro per poi passare al basket. Soprannominato l'Angelo biondo per la sua capacità di "volare" a canestro e per la sua eccezionale elevazione da terra quando tirava in sospensione, viene ricordato per aver segnato in una partita del 1963 il record di 77 punti[1]. Militò dapprima con la Victoria Libertas Pesaro e dal 1957 con l'Olimpia Milano, con la quale vinse 9 scudetti e una Coppa dei Campioni. Si ritirò dal basket giocato nel 1970[2].

Viene considerato tra i più grandi giocatori della pallacanestro italiana di tutti i tempi, per il suo stile inconfondibile, la sua intelligenza di gioco, la sua precisione nel tiro, i suoi fondamentali "all'americana" tecnicamente perfetti.

In totale, ha realizzato 4427 punti in Serie A1[3].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Olimpia Milano: 1965-66
Olimpia Milano: 1956-57, 1957-58, 1958-59, 1959-60, 1961-62, 1962-63, 1964-65, 1965-66, 1966-67

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Almanacco illustrato del basket 1990. Panini, Modena, 1989, p. 26.
  2. ^ Sche su MarcheNelMondo.info Archiviato il 5 luglio 2008 in Internet Archive.
  3. ^ Almanacco illustrato del basket 1990. Panini, Modena, 1989, p. 25.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]