Ivan Bisson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ivan Bisson
Ivan Bisson.jpg
Bisson con la maglia di Varese
Nazionalità Italia Italia
Altezza 200 cm
Peso 94 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala grande
Ritirato 1978
Hall of fame Italia Basket Hall of Fame (2015)
Carriera
Squadre di club
1970-1978Varese97+
Nazionale
1969-1976 Italia Italia153 (1.182)
Palmarès
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Bronzo Germania Ovest 1971
Bronzo Jugoslavia 1975
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ivan Bisson, detto anche Iwan[1] (Macerata, 21 aprile 1946), è un ex cestista e dirigente sportivo italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore della Snaidero Udine e della Ignis prima e "Mobilgirgi Varese" poi in Serie A negli anni settanta[2]. Con la nazionale di pallacanestro dell'Italia ha partecipato a due giochi olimpici (Monaco 1972 e Montreal 1976)[3].

Ha segnato un totale di 3.884 punti in Serie A[4].

Nel 1978 e fino all'anno seguente ricopre il ruolo di presidente del Varese, squadra di calcio del capoluogo lombardo.

Nel febbraio del 2016 viene inserito dalla Federazione Italiana Pallacanestro nella Italia Basket Hall of Fame.[5]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Pall. Varese: 1970-71, 1972-73, 1973-74, 1976-77, 1977-78
Pall. Varese: 1970-71, 1973

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Pall. Varese: 1971-72, 1972-73, 1974-75, 1975-76
Pall. Varese: 1970, 1973

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Germania Ovest 1971, Jugoslavia 1975

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Campioni Iwan Bisson: Il basket tra passato, presente e futuro, su roseto.com. URL consultato il 4 febbraio 2016.
  2. ^ Scheda Lega basket Serie A
  3. ^ (EN) Profilo su Sports-reference.com
  4. ^ Almanacco illustrato del basket 1990. Panini, Modena, 1989, p. 26.
  5. ^ La Grande Ignis e Ivan Bisson inseriti nella “Hall of Fame” italiana, su varesenews.it. URL consultato il 2 febbraio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]