Renato Villalta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Renato Villalta
Renato Villalta (Virtus Bologna).jpg
Villalta con la maglia della Virtus Bologna a metà anni ottanta.
Nazionalità Italia Italia
Altezza 204 cm
Peso 102 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala grande / centro
Ritirato 1991
Hall of fame Italia Basket Hall of Fame (2013)
Carriera
Giovanili
1969-1971Basket Mestre
Squadre di club
1971-1976Basket Mestre110+
1976-1989Virtus Bologna 449 (7 306)
1989-1991Treviso34 (204)
Nazionale
1975-1987Italia Italia 206 (2 277)
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Argento Mosca 1980
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Oro Francia 1983
Bronzo Jugoslavia 1975
Bronzo Germania Ovest 1985
Gold medal mediterranean.svg Giochi del Mediterraneo
Argento Casablanca 1983
Bronzo Algeri 1975
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 febbraio 2018

Renato Villalta (Maserada sul Piave, 3 febbraio 1955) è un ex cestista e dirigente sportivo italiano.

Ala grande di 204 cm, ha giocato per quindici stagioni nella massima serie del campionato italiano e nella Nazionale italiana.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Alto 2,04 m, introdotto al basket da Augusto Giomo, è cresciuto cestisticamente nelle giovanili del Basket Mestre, squadra con la quale debutta sedicenne in serie B (2ª serie) nel 1971-72 (segnando 187 punti) e con la quale appena diciottenne (nel ruolo di pivot) raggiunge la promozione in serie A nel 1973-74 (segnando 536 punti).

Esordì in Serie A1 nel 1974, ricoprendo il ruolo di ala-pivot, con la maglia della Duco Mestre dove rimane fino al 1976 (fu ceduto, appena ventunenne, per la stratosferica cifra - all'epoca - di 400.000.000 di lire, da cui fu chiamato "mister 400 milioni"), successivamente ha disputato 13 stagioni consecutive con la Virtus Pallacanestro Bologna, fino all'1988-1989, conquistando tre scudetti e due coppe Italia, diventandone per questo uno degli uomini-simbolo della sua storia.

Villalta, Ćosić e McMillian festeggiano lo scudetto del 1980

In casacca bianconera detiene il record assoluto di realizzazioni a quota 7306 (il migliore di sempre in carriera per un giocatore italiano) e di rimbalzi catturati con 3133, viaggiando ad una media di 15,5 punti e 6,6 rimbalzi di media a partita ed il 50,3% nei tiri da 2[1].

Ha terminato la sua carriera nella Benetton Treviso, con cui ha giocato due campionati, nel 1989-1990 e nel 1990-1991, peraltro nella fase discendente della sua carriera.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la nazionale ha disputato 207 partite, al 7º posto nella classifica delle presenze[2] e realizzato 2265 punti, 3° assoluto fra i marcatori; ha partecipato alle Olimpiadi di Mosca del 1980, vincendo la medaglia d'argento, dopo la sconfitta in finale 77-86 con la Jugoslavia. Nel 1983 in Francia, a Limoges, ancora con la Nazionale conquista la medaglia d'oro ai campionati Europei e la medaglia d'argento ai Giochi del Mediterraneo. Nel 1984 si classifica al 5º posto, insieme ai compagni di Nazionale, alle Olimpiadi di Los Angeles. Nel 1985 guadagna ancora una medaglia ai campionati Europei di Germania: vince infatti il bronzo dietro URSS e Cecoslovacchia. L'anno seguente, ai mondiali di Spagna, si piazza al sesto posto.

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente Renato Villalta collabora con il gruppo Unipol Banca nell'ambito delle relazioni esterne e presso Assicoop svolge un lavoro di consulente presso il gruppo Unipol Assicurazioni.[2]

È stato per alcuni anni vice presidente della SEF Virtus Bologna e vice presidente della Virtus 1871 Spa. Dal 6 maggio 2013 al 13 ottobre 2015 è stato presidente della Virtus Pallacanestro Bologna.[2][3]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

[4]

Stagione Squadra Campion. Partite Statistiche tiro Altre statistiche
Pres. Titol. Minuti Tiri da 2 Tiri da 3 Liberi Rimb. Assist Rubate Stopp. Punti
1971-1972 Italia Fluobrene Mestre Serie B 22 ? 187
1972-1973 Italia Fluobrene Mestre Serie B 22
1973-1974 Italia Duco Mestre Serie B 32 536
1974-1975 Italia Duco Mestre Serie A1 42
1975-1976 Italia Duco Mestre Serie A2 36
1976-1977 Italia Sinudyne Bologna Serie A1 33 14/310 71/127 221 6 26 5 365
1977-1978 Italia Sinudyne Bologna Serie A1 32 202/390 64/89 257 15 56 5 468
1978-1979 Italia Sinudyne Bologna Serie A1 34 1329 281/538 103/141 319 8 36 11 665
1979-1980 Italia Sinudyne Bologna Serie A1 34 1227 259/501 82/113 304 10 38 12 600
1980-1981 Italia Sinudyne Bologna Serie A1 40 1521 371/713 95/126 228 21 62 16 837
1981-1982 Italia Sinudyne Bologna Serie A1 40 1463 259/568 59/73 318 13 58 11 577
1982-1983 Italia Sinudyne Bologna Serie A1 35 1273 255/537 65/73 303 21 48 6 575
1983-1984 Italia Granarolo Bologna Serie A1 38 1370 291/589 77/97 246 26 52 2 659
1984-1985 Italia Granarolo Bologna Serie A1 33 33 1170 269/515 4/9 80/98 224 33 45 10 630
1985-1986 Italia Granarolo Bologna Serie A1 32 32 1125 250/485 0/1 107/132 230 22 45 2 607
1986-1987 Italia Dietor Bologna Serie A1 31 31 1006 194/388 13/25 71/86 186 23 41 7 498
1987-1988 Italia Dietor Bologna Serie A1 32 32 1034 159/313 28/86 59/69 169 40 34 2 461
1988-1989 Italia Knorr Bologna Serie A1 35 35 902 123/226 28/76 34/42 128 12 17 2 364
1989-1990 Italia Benetton Treviso Serie A1 19 7 347 50/111 6/15 30/32 55 10 6 0 148
1990-1991 Italia Benetton Treviso Serie A1 15 0 185 23/47 2/4 4/4 19 0 5 0 56
Totale carriera

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Bilostinnyj marca Villalta in Italia-URSS (87-85), 26 luglio 1980.

Club[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]