Polisportiva Olympia Agnonese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Polisportiva Olympia Agnonese
Calcio Football pictogram.svg
I Granata
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Granata.png Granata
Inno Olympia Agnone Alè
Tabula Osca
Dati societari
Città Agnone (IS)
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Serie D
Fondazione 1967
Presidente Italia Marco Colazzo & Giampiero Colaizzo
Allenatore Italia Giuseppe Di Meo
Stadio Civitelle
(3000 posti)
Sito web www.olympiaagnonese.it
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

La Polisportiva Olympia Agnonese, nota semplicemente come Olympia Agnonese o Agnonese, è una società calcistica italiana con sede nella città di Agnone . Nella stagione calcistica 2017-2018 milita in Serie D nel girone F

La rosa 2017/18[modifica | modifica wikitesto]

Portieri[modifica | modifica wikitesto]

Italia Francesco Faiella (1997)

Italia Simone Venturini (1998)

Difensori[modifica | modifica wikitesto]

Italia Matteo Corbo (1998)

Italia Daniele Fabrotta (1993)

Italia Luca Cassese (1992)

Italia Erminio Rullo (1984)

Italia Pierluigi Litterio (1989)

Italia Ivano D’Aversa (1998)

Italia Rocco La Bua (1999)

Centrocampisti[modifica | modifica wikitesto]

Italia Lucio Boris Di Lollo (1993)

Italia Agnello Ferraro (1997)

Nigeria Algasim Nyang (2000)

Italia Vincenzo Ciotoli (2000)

Italia Pietro lo Destro (1999)

Italia Alessio Cerace (1999)

Marocco Abonckelet Mady (1998)

Italia Walter Guerra (1992)

Attaccanti[modifica | modifica wikitesto]

Italia Domenico Santoro (1995)

Italia Antonio Giglio (1988)

Italia Carmine De Stefano (1992)

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le origini[modifica | modifica wikitesto]

Il calcio ad Agnone muove i suoi primi passi nei primi anni del 1900 come "Associazione Sportiva Agnone" grazie ad un gruppo di appassionati dell'epoca. Testimonianza di spicco di quegli anni è una memorabile amichevole disputata nel 1930 tra l'Associazione Sportiva Agnone e il Napoli.

Il dopoguerra e la fusione tra società calcistiche[modifica | modifica wikitesto]

Gli anni a seguire dal dopoguerra sono un continuo proliferare di nuove società, squadre e calciatori. Negli anni 60 in particolare, si contrappongono due società del territorio, il Polagno e l'Olympia Serafica, che lottano per il vertice del campionato e per la supremazia cittadina. Dall'unione di queste due formazioni nasce ufficialmente il 2 marzo 1967 la Polisportiva Olympia Agnonese, attraverso l'iscrizione al campionato di terza categoria presentata presso la delegazione provinciale della FIGC di Campobasso dal Presidente Francesco D'Onofrio. All'epoca, non essendo ancora costituito il comitato regionale Molise della FIGC (tutte le società molisane erano sparse tra i vari comitati regionali limitrofi), l'Olympia Agnonese viene aggregata al Comitato Regionale Campano, partecipando al suddetto torneo regionale e scalando tutte le categorie fino ad arrivare al campionato regionale campano di promozione (stagione 1987-1988).

Gli anni 90 e la creazione del comitato FIGC molisano[modifica | modifica wikitesto]

A partire dalla creazione del comitato regionale molisano nel 1993, l'Olympia Agnonese partecipa sempre al campionato di Eccellenza molisano, alternando annate eccellenti a prestazioni sottotono (vedasi retrocessione in Promozione del 2001, scongiurata a seguito ripescaggio della squadra).

Gli anni 2000 e la storica promozione in Serie D[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni 2000 l'Olympia Agnonese partecipa stabilmente al torneo di Eccellenza e nell'anno 2007 (quarantesimo anniversario della società) conquista la vittoria del campionato riuscendo a salire per la prima volta in Serie D. La squadra ottiene nel primo anno disputato tra i professionisti, risultati positivi nel campionato interregionale, salvandosi ai playout contro la Narnese. Nel torneo 2014-2015 retrocede ma viene in seguito ripescata.

Nel 2016-2017 celebra la decima partecipazione consecutiva nella massima serie dilettantistica e grazie al contributo della squadra e dell'allenatore Alessandro Del Grosso chiude il campionato con il miglior risultato della sua storia, centrando il quinto posto finale che vale la qualificazione ai play-off utili per i ripescaggi in Lega Pro. Nella semifinale playoff affronta e batte in trasferta, con il risultato di 1-3, il Matelica qualificandosi per la finale che la vedrà contrapposta alla Vis Pesaro. Contro i biancorossi marchigiani i molisani conquisteranno un pareggio per 1-1 dopo i tempi supplementari ma verranno eliminati a causa del peggior piazzamento in classifica durante la stagione regolare.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria della Polisportiva Olympia Agnonese
  • 1967 - Fondazione della Polisportiva Olympia Agnonese dalla fusione di Olympia Serafica e Polagno.
  • 1991-1992 - nel girone Molisano di Promozione Campania.
  • 1992-1993 - 4° in Eccellenza Molise.
  • 1993-1994 - 10° in Eccellenza Molise.
  • 1994-1995 - 9° in Eccellenza Molise.
  • 1995-1996 - 10° in Eccellenza Molise.
  • 1996-1997 - 13° in Eccellenza Molise.
  • 1997-1998 - 12° in Eccellenza Molise.
  • 1998-1999 - 10° in Eccellenza Molise.
  • 1999-2000 - 9° in Eccellenza Molise.
  • 2000-2001 - 14° in Eccellenza Molise. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Promozione viene in seguito Arrow Blue Up 001.svg ripescata in Eccellenza.
  • 2001-2002 - 7° in Eccellenza Molise.
  • 2002-2003 - 8° in Eccellenza Molise.
  • 2003-2004 - 8° in Eccellenza Molise.
  • 2004-2005 - 4° in Eccellenza Molise, perde la semifinale playoff contro il Montenero.
  • 2005-2006 - 3° in Eccellenza Molise. Vince i playoff regionali, perde la semifinale dei playoff nazionali contro l'Acicatena.
  • 2006-2007 - 1° in Eccellenza Molise. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie D.
  • 2007-2008 - 14° nel girone F di Serie D, salva dopo playout vinti contro la Narnese.
  • 2008-2009 - 6° nel girone F di Serie D.
  • 2009-2010 - 8° nel girone F di Serie D.
  • 2010-2011 - 14° nel girone F di Serie D.
  • 2011-2012 - 8° nel girone F di Serie D.
  • 2012-2013 - 6° nel girone F di Serie D.
  • 2013-2014 - 13° nel girone F di Serie D.
  • 2014-2015 - 16° nel girone F di Serie D dopo spareggio perso contro il Castelfidardo. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Eccellenza viene in seguito Arrow Blue Up 001.svg ripescato in Serie D.
  • 2015-2016 - 13° nel girone F di Serie D.
  • 2016-2017 - 5° nel girone F di Serie D. Perde la finale playoff contro la Vis Pesaro.

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

Colori[modifica | modifica wikitesto]

I colori sociali della squadra sono il granata ed il bianco (di solito utilizzato per le partite fuori casa). La squadra adotta del primo anna dalla sua nascita i colori rosso e nero salvo poi cambiare dalla stagione successiva nell'attuale colore granata derivante dal gonfalone cittadino, donato dagli emigrati Agnonesi in Argentina.

Simboli ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma riprende il simbolo ufficiale della città, il Grifone, figura immaginaria ispirata dalla sua raffigurazione mitologica e simboleggiante la perfezione e la potenza.

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Fiore all'occhiello della società è lo stadio Civitelle, terreno di gioco sintetico ma che si contraddistingue per essere uno dei primi in Italia ad essere senza barriere tra la tribuna e il campo di gioco. Lo stadio è stato inaugurato nel novembre 2005 con la presenza dell'allora presidente del CONI Gianni Petrucci, del presidente della FIGC Giancarlo Abete e di quello della LND Carlo Tavecchio.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]