Associazione Sportiva Dilettantistica Narnese Calcio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
ASD Narnese Calcio
Calcio Football pictogram.svg
Uppene
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Rosso e Blu diagonale.png Rosso-blu
Simboli Grifo
Dati societari
Città Narni
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Eccellenza Umbria
Fondazione 1926
Presidente Italia Paolo Garofoli
Allenatore Italia Marco Sabatini
Stadio Comunale Moreno Gubbiotti
(2.649 posti)
Sito web www.asdnarnese.com
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Sportiva Dilettantistica Narnese Calcio, meglio conosciuta come Narnese, è una società calcistica italiana con sede nella città di Narni, in provincia di Terni. Fondata nel 1926, la squadra sfoggia come colori sociali il rosso e il blu, e disputa le gare interne allo stadio Moreno Gubbiotti.

Fra le società dilettantistiche umbre, è l'unica ad aver sempre partecipato, dal secondo dopoguerra a oggi, al principale campionato dilettantistico nazionale o al massimo livello dilettantistico regionale; la squadra milita in Eccellenza Umbria.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dalle origini agli anni 1940[modifica | modifica wikitesto]

Il Narni vincitore del campionato di Prima Divisione Umbria 1939-40.

Fondata nel 1926 con il nome di Unione Polisportiva Narnese, svolge attività episodica fino al 1930, quando si iscrive al campionato U.L.I.C., laureandosi campione regionale nel 1933-34. Dopo aver assunto la denominazione di Associazione Sportiva Fascista Narni, nel 1936-37 si iscrive alla Seconda Divisione Umbra. Promossa in Serie C con la vittoria nella Prima Divisione Umbra 1939-40, è costretta a rinunciare al salto di categoria a causa di problemi economici. L'attività della società prosegue fino alla metà della stagione 1941-42, quando il Narni è costretto a ritirarsi dal campionato. Nel periodo interbellico le gare casalinghe sono state disputate al Campo del Littorio, ubicato nella zona del tiro a segno.

Dal secondo dopoguerra agli anni 1970[modifica | modifica wikitesto]

Nel secondo dopoguerra viene ripristinata l'originaria denominazione di Unione Polisportiva Narnese e inaugurato il nuovo campo di gioco: lo stadio San Girolamo. Nel 1945-46 la troviamo ancora in Prima Divisione Umbra, dove nella stagione successiva riesce a qualificarsi per il girone finale valido per la promozione. Milita in Prima Divisione fino al 1951-52, quando viene introdotto al vertice del dilettantismo regionale il nuovo campionato di Promozione, a cui la Narnese partecipa fino alla sua sostituzione con il Campionato Dilettanti Umbria nel 1957-58 e con la Prima Categoria due anni dopo. I risultati più rilevanti di questo periodo sono due quarti posti nel 1958-59 e nel 1959-60.

Una formazione della Narnese che nel 1961-62 è stata promossa per la prima volta in Serie D, grazie alla vittoria nel campionato di Prima Categoria Umbria, dove ha totalizzato 50 punti su 60 disponibili.

Nel 1961-62 ottiene la sua prima promozione in Serie D, subito retrocessa, vi fa ritorno vincendo imbattuta il campionato 1963-64. La stagione successiva consegue il terzo posto nel girone C della Serie D, rimanendo in corsa per la vittoria finale fino all'ultima giornata. Ancora due stagioni in Serie D, prima di una nuova discesa fra i dilettanti. Tornata in Prima Categoria, tenta inutilmente la scalata nella serie superiore, classificandosi tre volte al secondo e tre volte al terzo posto tra il 1970 e il 1975. Con il sesto posto del 1975-76 si assicura la partecipazione al ricostituito campionato di Promozione, che in Umbria viene reintrodotto a partire dalla stagione successiva. La seconda parte del decennio sarà poi caratterizzata da tranquilli campionati di centro-classifica.

Gli anni 1980 e 1990[modifica | modifica wikitesto]

La Narnese tornata dopo 19 anni in Interregionale con la vittoria nel campionato di Promozione Umbria 1985-86.

La prima metà degli anni 1980 vede la Narnese partecipare ancora al campionato di Promozione, dove però, non ottiene risultati di rilievo. Nel luglio del 1983 si fonde con l'UDA Sport Narni e assume la denominazione di Associazione Sportiva Narnese Calcio, mentre dal 1984 al 1986 disputa le gare interne allo stadio Sant'Anna, causa lavori di rifacimento dello stadio San Girolamo. Nel 1985-86 arriva la promozione in Interregionale, dove resta fino al 1991-92, ottenendo due terzi posti consecutivi nel 1988-89 e nel 1989-90.

Rimane in Eccellenza una sola stagione, al termine della quale viene ripescata nel Campionato Nazionale Dilettanti. Al suo ritorno nella serie superiore (1993-1994) la Narnese sfiora la promozione in Serie C2, classificandosi seconda dietro al Teramo, in un girone che comprendeva anche la più blasonata Ternana giunta terza. Due anni dopo, nel 1995-1996, arriva un altro secondo posto, in questa circostanza a precedere i rossoblù di un solo punto sarà la Maceratese. Dopo la terza piazza del 1997-1998, arriva nella stagione successiva un'altra retrocessione.

Gli anni 2000 e 2010[modifica | modifica wikitesto]

La Narnese che nel 2004-05 è salita in Serie D, centrando l'accoppiata Eccellenza Umbria-Coppa Italia Dilettanti Umbria.

Relegata nuovamente in Eccellenza, la Narnese viene eliminata al primo turno dei play off nazionali (a cui si era qualificata dopo il secondo posto in campionato) e per due volte nel 2001-02 e nel 2003-04 nella semifinale dei play-off regionali. Quindi nel 2004-05 riesce a vincere il campionato di Eccellenza (insieme alla Coppa Italia Dilettanti Umbria) e a salire in Serie D, dove resta per tre stagioni. Tornata nella massima serie regionale, ottiene due qualificazioni ai play-off regionali tra il 2009 e il 2012 (sempre eliminata in semifinale), prima di una nuova promozione in Serie D nel 2012-13. Dopo un solo anno retrocede in Eccellenza, dove milita da allora. Nel giugno del 2018 la società è sconvolta da un grave lutto: la scomparsa del co-presidente Moreno Gubbiotti, che da 20 anni era alla guida del club.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Narnese Calcio
  • 1926 - Fondazione dell'Unione Polisportiva Narnese.
  • 1927-1930 - Attività episodica.

  • 1930 - Assume la denominazione di Associazione Calcistica Narni.
  • 1930-1931 - Campionato ULIC
  • 1931-1932 - Inattiva.
  • 1932 - Assume la denominazione di Associazione Sportiva Fascista Narni e adotta i colori nerazzurri.
  • 1932-1933 - Campionato ULIC.
  • 1933-1934 - Campionato ULIC. Vince il titolo provinciale e si laurea campione regionale.
  • 1934-1935 - Campionato Sezione Propaganda. Vince il titolo provinciale e perde la finale regionale con il Foligno.
  • 1935-1936 - Campionato Sezione Propaganda. Perde la finale provinciale.
  • 1936-1937 - 5° in Seconda Divisione Umbria.
  • 1937 - Il club ritorna ad indossare i colori sociali rossoblù.
  • 1937-1938 - 4° in Prima Divisione Umbria.
1º turno di Coppa dell'Italia Centrale.
1º turno di Coppa dell'Italia Centrale.

  • 1940-1941 - 5° in Prima Divisione Umbria.
  • 1941 - Assume la denominazione di Associazione Sportiva Fascista Costante Martellotti.
  • 1941-1942 - Ritirata alla fine del girone di andata dalla Prima Divisione Umbria.
  • 1942-1945 - Inattiva.
  • 1945 - Partecipa al Campionato Regionale Umbro. Ripristina l'originaria denominazione di Unione Polisportiva Narnese.
  • 1945-1946 - 2° nel girone D della Prima Divisione Umbria, 3° nel girone A di semifinale.
  • 1946-1947 - 2° nel girone B della Prima Divisione Umbria, si qualifica al girone finale dove prevale l'Orvietana.
  • 1947-1948 - Partecipa alla Prima Divisione Umbria.
  • 1948-1949 - 5° in Prima Divisione Umbria.
  • 1949-1950 - 8° in Prima Divisione Umbria.


Vince la Coppa Umbra (1º titolo).
Quarti di finale della fase interregionale del Campionato Italiano Dilettanti.
Vince la Coppa Umbra (2º titolo).

Sedicesimi di finale di Coppa Italia Dilettanti.
3º turno di Coppa Italia Dilettanti.
1º turno di Coppa Italia Dilettanti.
1º turno di Coppa Italia Dilettanti.
1º turno di Coppa Italia Dilettanti.
1º turno di Coppa Italia Dilettanti.
1º turno di Coppa Italia Dilettanti.
1º turno di Coppa Italia Dilettanti.

1º turno di Coppa Italia Dilettanti.
2º turno di Coppa Italia Dilettanti.
  • 1982-1983 - 10° in Promozione Umbria.
  • 1983 - Si fonde con l'U.D.A. Sport Narni ed assume la denominazione di Associazione Sportiva Narnese Calcio.
  • 1983-1984 - 6° in Promozione Umbria.
2º turno di Coppa Italia Dilettanti.
Quarti di finale di Coppa Italia Dilettanti.
Trentaduesimi di finale di Coppa Italia Dilettanti.
  • 1986-1987 - 9° nel girone F del Campionato Interregionale.
  • 1987-1988 - 8° nel girone F del Campionato Interregionale.
2º turno di Coppa Italia Dilettanti.
  • 1988-1989 - 3° nel girone F del Campionato Interregionale.
2º turno di Coppa Italia Dilettanti.
  • 1989-1990 - 3° nel girone F del Campionato Interregionale.
1º turno di Coppa Italia Dilettanti.

  • 1990-1991 - 6° nel girone F del Campionato Interregionale.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia Dilettanti.
1º turno di Coppa Italia Dilettanti (Fase Interregionale).
Finale di Coppa Italia Dilettanti Umbria.
  • 1993-1994 - 2° nel girone F del Campionato Nazionale Dilettanti.
3º turno di Coppa Italia Dilettanti (Fase C.N.D.).
  • 1994-1995 - 9° nel girone E del Campionato Nazionale Dilettanti.
1º turno di Coppa Italia Dilettanti (Fase C.N.D.).
  • 1995-1996 - 2° nel girone F del Campionato Nazionale Dilettanti.
Ottavi di finale di Coppa Italia Dilettanti (Fase C.N.D.).
  • 1996-1997 - 6° nel girone F del Campionato Nazionale Dilettanti.
Quarti di finale di Coppa Italia Dilettanti (Fase C.N.D.).
  • 1997-1998 - 3° nel girone E del Campionato Nazionale Dilettanti.
1º turno di Coppa Italia Dilettanti (Fase C.N.D.).
1º turno di Coppa Italia Dilettanti (Fase C.N.D.).
Ottavi di finale di Coppa Italia Dilettanti Umbria.

Semifinale di Coppa Italia Dilettanti Umbria.
  • 2001-2002 - 3° in Eccellenza Umbria, perde la semifinale play-off con l'Arrone.
Ottavi di finale di Coppa Italia Dilettanti Umbria.
Quarti di finale di Coppa Italia Dilettanti Umbria.
Fase a gironi di Coppa Italia Dilettanti Umbria.
  • 2004 - Cambia denominazione in Associazione Sportiva Dilettantistica Narnese Calcio.[1]
  • 2004-2005 - 1° in Eccellenza Umbria. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie D.
Vince la Coppa Italia Dilettanti Umbria (1º titolo).
1º turno di Coppa Italia Dilettanti.
  • 2005-2006 - 16° nel girone E di Serie D, perde i play-out con la Lavagnese, ma beneficiando di un ripescaggio è riammessa in Serie D.
1º turno di Coppa Italia Serie D.
3º turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2008-2009 - 6° in Eccellenza Umbria, perde la semifinale play-off con il Todi.
Girone di semifinale di Coppa Italia Dilettanti Umbria.
Girone di semifinale di Coppa Italia Dilettanti Umbria.

Fase a gironi di Coppa Italia Dilettanti Umbria.
  • 2011-2012 - 3° in Eccellenza Umbria, perde la semifinale play-off con il San Sisto.
Fase a gironi di Coppa Italia Dilettanti Umbria.
Fase a gironi di Coppa Italia Dilettanti Umbria.
1º turno di Coppa Italia Serie D.
Semifinale di Coppa Italia Dilettanti Umbria.
Semifinale di Coppa Italia Dilettanti Umbria.
Semifinale di Coppa Italia Dilettanti Umbria.
Fase a gironi di Coppa Italia Dilettanti Umbria
Fase a gironi di Coppa Italia Dilettanti Umbria

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

Colori[modifica | modifica wikitesto]

I colori sociali della Narnese sono il rosso ed il blu. La divisa da gioco tradizionale è formata da maglia a strisce verticali rosso-blu, calzoncini blu e calzettoni blu con bordi rossi. La seconda divisa è invece interamente bianca, mentre per la terza vengono utilizzati dei completi di colore verde o blu. Per tre anni dal 1933 al 1936 sono state utilizzate maglie a strisce verticali nero-azzurre, avute in contributo dall'Ambrosiana-Inter di Milano.

Simboli ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Il simbolo della compagine umbra è lo stesso della città, il grifo.

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

La tribuna del vecchio San Girolamo.
La gradinata del vecchio San Girolamo in un'immagine dei primi anni ottanta.
L'impianto attuale visto dalla Curva Sud (settore ospiti), si vedono sulla sx la Gradinata, al centro la Curva Nord e sulla dx la Tribuna Coperta.

Originariamente noto come San Girolamo, dopo la morte del presidente Moreno Gubbiotti, il Comune di Narni ha deliberato di intitolare a questi lo stadio, ufficializzando la cosa durante una cerimonia tenutasi il 7 ottobre 2018, prima della gara di campionato Narnese-Lama.[2]

Sorto sulle ceneri del vecchio campo rimasto in uso per quasi quarant'anni dal 1945 al 1984, ha avuto la luce dopo due anni di lavori nel 1986.

L'impianto che ha una capienza di 2649 posti a sedere, è strutturato in quattro settori, uno per ogni lato del campo: tribuna coperta (224 posti), gradinata (832 posti), curva nord (al cui interno sono ospitati spogliatoi, infermeria, sala stampa e magazzino, 840 posti) e curva sud (destinata ai tifosi ospiti, 753 posti).

Il 25 novembre 1987 è stato teatro dell'amichevole internazionale fra le rappresentative dilettanti di Italia ed Olanda, gara terminata con il risultato di 0-0[3]

Centro di allenamento[modifica | modifica wikitesto]

Attiguo allo stadio si trova l'antistadio con fondo in terra battuta e tribuna di circa 2200 posti, utilizzato per gli allenamenti e per le gare del settore giovanile.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Dirigenti dell'A.S.D. Narnese Calcio
  • Uno dei dirigenti più noti della Narnese è stato Elio Giulivi[4], presidente della Lega Nazionale Dilettanti dal 1987 al 1998, il quale in precedenza negli anni 1960 aveva ricoperto la carica di segretario del club.
Staff amministrativo e tecnico
  • Italia Paolo Garofoli - Presidente
  • Italia Danilo Valenti - Vicepresidente
  • Italia Sergio Ceccarelli - Consigliere
  • Italia Alessandro Rossi - Consigliere
  • Italia Elvio Di Pietro - Direttore generale
  • Italia Maurizio Rosati - Segretario generale
  • Italia Mauro Di Domenico - Segretario area agonistica e responsabile settore giovanile
  • Italia Orfeo Di Pietro - Responsabile amministrativo e manutenzione impianti
  • Italia Valerio Zafferani - Responsabile marketing
  • Italia Fabrizio Chiani - Capo ufficio stampa e sito web
  • Italia Sergio Pei - Speaker
  • Italia Gianluca Gambini - Direttore Sportivo
  • Italia Sandro Beloni - Club Manager
  • Italia Tommaso Garofoli - Team Manager
  • Italia Marco Sabatini - Allenatore
  • Italia Giuliano Trastulli - Preparatore atletico
  • Italia Sandro Paterni - Allenatore dei portieri
  • Italia Consuelo Luna - Magazziniere
  • Italia Alessandro Rossi - Medico
  • Italia Gianluca Ciotti - Massagiatore

Settore giovanile[modifica | modifica wikitesto]

Il settore giovanile della Narnese, che la società rosso-blu gestisce in collaborazione con il Gruppo Sportivo Narnia 2014[5], comprende due squadre partecipanti ai campionati regionali A1 (Juniores Under 19 ed Under 17), due ai campionati provinciali (entrambi appartenenti alla categoria dei Giovanissimi: nella fattispecie Giovanissimi Terni e Giovanissimi fuori classifica Terni) ed una rappresentativa di Esordienti.

Allenatori e presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori dell'A.S.D. Narnese Calcio
Allenatori
  • 1936-1937 Italia Aleramo Garibaldi[6]
  • 1937-1938 Italia Alfredo Lo Moro[6]
  • 1938-1939 Italia De Giuli
  • 1939-1947 Italia Galileo Ciarletti
  • 1947-1948 Italia Leopoldo Riccini
  • 1948-1949 Italia De Giuli
  • 1949-1950 Italia Ireneo Salvini
  • 1950-1951 Italia Ireneo Salvini
  • 1951-1952 Italia Oreste Cioni[6]
  • 1952-1953 Italia Giovanni Degni (1ª-9ª)
    Italia Mario Piselli (10ª-22ª)
  • 1953-1954 Italia Giovanni Degni (1ª-19ª)
    Italia Edoardo Mandich[6] (20ª-26ª)
  • 1954-1955 Italia Ampelio Cabiati (1ª-24ª)
    Italia Ireneo Salvini (25ª-26ª)
  • 1955-1956 Italia Ireneo Salvini
  • 1956-1957 Italia Oreste Cioni
  • 1957-1958 Italia Costantino Paparelli (1ª-20ª)
    Italia Ercole Serpetti (21ª-22ª)
  • 1958-1959 Italia Galileo Ciarletti e Italia Costantino Paparelli
  • 1959-1962 Italia Giorgio De Bonis
  • 1962-1963 Italia Giovanni Degni (1ª-3ª)
    Italia Giorgio De Bonis (4ª-15ª)
    Italia Oreste Cioni (16ª-34ª)
  • 1963-1964 Italia Franco Moretti
  • 1964-1967 Italia Romano Magherini[6]
  • 1967-1968 Italia Giorgio De Bonis (1ª-4ª)
    Italia Antonelli (5ª-7ª)
    Italia Umbro Chieruzzi[6] (8ª)
    Italia Emilio Benè (9ª-15ª)
    Italia Lamberti (16ª-27ª)
    Italia Rino Spinelli[6] (28ª-34ª)
  • 1968-1969 Italia Umbro Chieruzzi[6]
  • 1969-1970 Italia Carlo Novelli[6]
  • 1970-1971 Italia Corrado Perli[6]
  • 1971-1972 Italia Franco Nicolini
  • 1972-1973 Italia Furio Menciotti ed Italia Ireneo Salvini (1ª-5ª)
    Italia Franco Nicolini (6ª-30ª)
  • 1973-1974 Italia Corrado Perli[6]
  • 1974-1975 Italia Romano Sciarretta[6]
  • 1975-1976 Italia Giorgio Cavalli (1ª-14ª)
    Italia Edoardo Proietti (15ª-34ª)
  • 1976-1977 Italia Edoardo Proietti
  • 1977-1978 Italia Corrado Perli[6] (1ª-23ª)
    Italia Renato Ratini (24ª-30ª)
  • 1978-1979 Italia Renato Ratini (1ª-14ª)
    Italia Franco Nicolini (15ª-30ª)
  • 1979-1982 Italia Franco Nicolini
  • 1982-1983 Italia Franco Nicolini (1ª-8ª)
    Italia Gianfranco Zeli (9ª-30ª)
  • 1983-1984 Italia Danilo Pace
  • 1984-1987 Italia Edoardo Proietti
  • 1987-1988 Italia Nicola Traini
  • 1988-1991 Italia Paolo Berrettini
  • 1991-1992 Italia Omero Andreani (1ª-11ª)
    Italia Giovanni Masiello (12ª)
    Italia Gaetano Castaldo (13ª-19ª)
    Italia Giovanni Masiello (20ª)
    Italia Feliciano Orazi (21ª-34ª)
  • 1992-1993 Italia Feliciano Orazi
  • 1993-1994 Italia Alberto Favilla
  • 1994-1997 Italia Roberto Sesena
  • 1997-1998 Italia Claudio Tobia (1ª-19ª)
    Italia Marco Cari (20ª-34ª)
  • 1998-1999 Italia Rosolino Puccica (1ª-18ª)
    Italia Danilo Pace (19ª-34ª)
  • 1999-2000 Italia Danilo Pace (1ª-7ª)
    Italia Roberto Borrello[6] (8ª-30ª)
  • 2000-2001 Italia Roberto Borrello[6]
  • 2001-2002 Italia Luciano Marini (1ª-18ª)
    Italia Edoardo Proietti (19ª-30ª)
  • 2002-2003 Italia Silvano Sini ed Italia Edoardo Proietti (Direttore Tecnico)
  • 2003-2004 Italia Roberto Sesena (1ª-6ª)
    Italia Silvano Sini (7ª)
    Italia Silvano Sini e Italia Marco Schenardi[6] (8ª-30ª)
  • 2004-2006 Italia Marco Schenardi[6]
  • 2006-2007 Italia Guido Poponi
  • 2007-2008 Italia Guido Poponi (1ª-23ª)
    Italia Otello Trippini (24ª-34ª)
  • 2008-2014 Italia Otello Trippini
  • 2014-2018 Italia Marco Sabatini
  • 2018-2019 Italia Luciano Proietti (1ª-21ª)
    Italia Marco Sabatini (22ª-)
Presidenti
  • 1926-1930 Italia Ugo Rosignoli
  • 1930-1932 Italia A. Eroli
  • 1932-1937 Italia Antonio Francescangeli
  • 1937-1942 Italia Antonio Modoni
  • 1945-1947 Italia Moroni
  • 1947-1951 Italia Renato Pace
  • 1951-1954 Italia Giovanni Mazzatosta
  • 1954-1956 Italia Giuseppe Bravi
  • 1956-1958 Italia Giulio Ratini
  • 1958-1959 Italia Giuffrè
  • 1959-1960 Italia Labia
  • 1960-1967 Italia Paolo Grassi
  • 1967 Italia Giuseppe Bravi[7]
  • 1967-1969 Italia Elvio Daniele
  • 1969-1971 Italia Renato Pace
  • 1971-1974 Italia Turreno Bianchi
  • 1974-1975 Italia Massimo Carignani[8]
  • 1975-1985 Italia Santino Romani
  • 1985-1986 Italia Vincenzo De Rosa e Italia Santino Romani
  • 1985-1990 Italia Vincenzo De Rosa
  • 1990-1992 Italia Giorgio Ciccarelli
  • 1992-1994 Italia Giacomo Carbone
  • 1994-1997 Italia Roberto Conca[9]
  • 1997-1998 Italia Giacomo Carbone
  • 1998-2003 Italia Giorgio Ciccarelli e Italia Moreno Gubbiotti
  • 2003-2018 Italia Paolo Garofoli e Italia Moreno Gubbiotti
  • 2018- Italia Paolo Garofoli


Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori dell'A.S.D. Narnese Calcio
  • Tra i calciatori di maggior rilievo cresciuti nella Narnese ci sono i difensori Mario Magaldi, poi vincitore con la Lazio del Campionato Riserve 1952-1953, e Marco Di Loreto, poi protagonista in Serie A negli anni 2000 con le maglie di Perugia, Fiorentina e Torino.
  • L'attaccante Michele Virgilio, che ha indossato la maglia rossoblu per tre stagioni dal 2010 al 2012, è riuscito nell'impresa di realizzare uno dei gol più veloci della storia del calcio, andando in rete dopo 3"9 dal fischio d'inizio della gara Narnese-Vis Casa del Diavolo (risultato finale 3-1), valevole per la 25ª giornata dell'Eccellenza Umbria 2010-11.[10]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

La Narnese che è salita in Serie D nel 2012-13, imponendosi per la seconda volta nella sua storia nel campionato di Eccellenza Umbria.

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai campionati[modifica | modifica wikitesto]

A partire dall'esordio nel 1936-37, in 81 stagioni sportive, la Narnese ha partecipato a 80 campionati (21 dei quali nazionali e tutti equivalenti all'attuale Serie D), rimanendo inattiva soltanto nel 1942-43, mentre nel 1941-42 si è ritirata a metà campionato. Nel 1945 ha disputato il Campionato Regionale Umbro.

Partecipazione ai campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie D 5 1962-1963 1967-1968 5
Campionato Interregionale 6 1986-1987 1991-1992 16
Campionato Nazionale Dilettanti 6 1993-1994 1998-1999
Serie D 4 2005-2006 2013-2014

Partecipazione ai campionati regionali[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Seconda Divisione 1 1936-1937 59
Prima Divisione 12 1937-1938 1951-1952
Promozione 15 1952-1953 1985-1986
Campionato Dilettanti Umbria 2 1957-1958 1958-1959
Prima Categoria 12 1959-1960 1975-1976
Eccellenza 17 1992-1993 2018-2019

Partecipazione alle coppe[modifica | modifica wikitesto]

La Narnese ha partecipato a 30 competizioni nazionali fra Coppa Italia Dilettanti (migliore risultato raggiunto: quarti di finale nel 1984-85 e 1996-1997), Coppa Italia Serie D (massimo risultato il 3º turno ottenuto nel 2007-08) e Coppa dell'Italia Centrale (sempre eliminata al 1º turno). Mentre in ambito regionale conta 17 presenze in Coppa Italia Dilettanti Umbria, dove vanta un successo nel 2004-2005 ed è stata finalista nel 1992-93.

Competizione Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Coppa Italia Dilettanti 25 1970-71 2004-05 30
Coppa Italia Serie D 3 2005-06 2013-14
Coppa dell'Italia Centrale 2 1937-38 1938-39

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]


Serie D
  • Maggior numero di punti realizzati in una stagione:
49 (1993-94, 34 gare, 2 punti a vittoria)
67 (1995-96, 34 gare, 3 punti a vittoria)
29 (1987-88, 30 gare, 2 punti a vittoria)
  • Minor numero di punti realizzati in una stagione:
17 (1967-68, 34 gare, 2 punti a vittoria)
21 (2013-14, 34 gare, 3 punti a vittoria)
28 (1986-87, 30 gare, 2 punti a vittoria)
  • Maggior numero di vittorie in una stagione:
19 (1993-94, 34 gare)
10 (1986-87, 30 gare)
  • Minor numero di vittorie in una stagione:
2 (1967-68, 34 gare)
7 (1987-88, 30 gare)
  • Minor numero di sconfitte in una stagione:
3 (1995-96, 34 gare)
8 (1987-88, 30 gare)
  • Maggior numero di sconfitte in una stagione:
21 (2013-14, 34 gare)
12 (1986-87, 30 gare)
  • Maggior numero di pareggi in una stagione:
14 (1964-65, 34 gare)
15 (1987-88, 30 gare)
  • Minor numero di pareggi in una stagione:
7 (1991-92, 34 gare)
8 (1986-87, 30 gare)
  • Maggior numero di gol segnati in una stagione:
53 (1988-89, 34 gare)
35 (1987-88, 30 gare)
  • Minor numero di gol segnati in una stagione:
19 (1967-68, 34 gare)
23 (1986-87, 30 gare)
  • Minor numero di gol subiti in una stagione:
20 (1993-94 e 1995-96, 34 gare)
30 (1986-87, 30 gare)
  • Maggior numero di gol subiti in una stagione:
62 (2013-14, 34 gare)
39 (1987-88, 30 gare)
  • Maggior numero di vittorie consecutive: 7 (1997-98)
  • Maggior numero di sconfitte consecutive: 6 (2013-14)
  • Maggior numero di risultati utili consecutivi: 19 (1995-96)
  • Maggior numero di gare consecutive senza vittoria: 26 (1967-68)
  • Portiere con la striscia d'imbattibilità più lunga in campionato:
Andrea Cano e Danilo Mercadante con 705 minuti (1995-96)
  • Vittoria più larga in casa:
Narnese-Imola 5-0 (1964-65)
Narnese-Sorso 6-1 (1965-66)
Narnese-Durantina 6-1 (1988-89)
  • Vittoria più larga in trasferta:
Guastalla-Narnese 0-3 (1966-67)
Sangimignano-Narnese 0-3 (2005-06)
  • Sconfitta più larga in casa:
Narnese-Sangimignano 0-5 (1998-99)
  • Sconfitta più larga in trasferta:
Grosseto-Narnese 5-0 (1967-68)
Quarrata-Narnese 5-0 (1967-68)
  • Gara con più reti:
Sangiovannese-Narnese 6-2 (1998-99)
Massimo Livello Regionale[12]
  • Maggior numero di punti realizzati in una stagione:
50 (1961-62, 30 gare, 2 punti a vittoria)
60 (2012-13, 30 gare, 3 punti a vittoria)
40 (1976-77, 34 gare, 2 punti a vittoria)
53 (2009-10, 34 gare, 3 punti a vittoria)
  • Minor numero di punti in una stagione:
27 (1982-83, 30 gare, 2 punti a vittoria)
34 (2015-16, 30 gare, 3 punti a vittoria)
27 (1968-69, 32 gare, 2 punti a vittoria)
39 (1975-76, 34 gare, 2 punti a vittoria)
52 (2008-09, 34 gare, 3 punti a vittoria)
  • Maggior numero di vittorie in una stagione:
23 (1961-62, 30 gare)
15 (1975-76, 34 gare)
  • Minor numero di vittorie in una stagione :
7 (1977-78, 1981-82 e 2015-16, 30 gare)
7 (1968-69, 32 gare)
13 (1976-77, 2008-09 e 2009-10, 34 gare)
  • Minor numero di sconfitte in una stagione:
1 (1973-74, 30 gare)
7 (1976-77 e 2009-10, 34 gare)
  • Maggior numero di sconfitte in una stagione:
12 (1978-79 e 1982-83, 30 gare)
12 (1968-69, 32 gare)
10 (1975-76, 34 gare)
  • Maggior numero di pareggi in una stagione:
15 (1999-00 e 2000-01, 30 gare)
14 (1976-77 e 2009-10, 34 gare)
  • Minor numero di pareggi in una stagione:
4 (1961-62, 30 gare)
13 (2008-09, 34 gare)
  • Maggior numero di gol segnati in una stagione:
74 (1961-62, 30 gare)
51 (1976-77, 34 gare)
  • Minor numero di gol segnati in una stagione:
23 (1981-82)
27 (1968-69, 32 gare)
41 (2008-09, 34 gare)
  • Minor numero di gol subiti in una stagione:
13 (1992-93, 30 gare)
33 (1976-77, 34 gare)
  • Maggior numero di gol subiti in una stagione:
35 (2015-16, 30 gare)
39 (1975-76, 34 gare)
  • Maggior numero di vittorie consecutive: 8 (1961-62 e 1971-72)
  • Maggior numero di sconfitte consecutive: 5 (1981-82)
  • Maggior numero di risultati utili consecutivi: 19 (1961-62)
  • Maggior numero di gare consecutive senza vittoria: 13 (1981-82 e (2015-16)
  • Portiere con la striscia d'imbattibilità più lunga in campionato:
Roberto Saccodossi con 987 minuti (1961-62)
  • Vittoria più larga in casa:
Narnese-Castiglionese 9-0 (1976-77)
  • Vittoria più larga in trasferta:
Libertas Terni-Narnese 0-8 (1951-52)
  • Sconfitta più larga in casa:
Costante Martellotti Narni-Diavoli Azzuri Orvieto 0-5 (1941-42)
Narnese-Ellera 1-6 (2000-01)
  • Sconfitta più larga in trasferta:
Gubbio-Narnese 7-0 (1957-58)
  • Gara con più reti:
Narnese-Deruta 9-2 (1949-50)
Narnese-Foligno 6-5 (1950-51)
La Narnese 2ª classificata nella Prima Categoria Umbria 1973-74 (sopra), che stabilì il record societario di una sola sconfitta al passivo su 30 gare, e quella che è arrivata ad un passo dalla promozione in Serie C2, classificandosi al 2º posto nel Campionato Nazionale Dilettanti girone F 1995-96, (sotto), con il record societario di 67 punti su 102.

Statistiche individuali[modifica | modifica wikitesto]

Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

I dati seguenti, aggiornati alla stagione 2017-2018, si riferiscono a tutte le gare ufficiali giocate con la maglia della Narnese. Fra parentesi gli anni di militanza.

Record di presenze
  • 394 Italia Matteo Silveri (2004-2006, 2009-)
  • 385 Italia Lorenzo Raggi (2002-2008, 2011-2017)
  • 378 Italia Ezio Moretti (1970-1972, 1974-1986)
Record di gol
  • 92 Italia Umbro Chieruzzi (1954-1957, 1960-1971)
  • 91 Italia Ezio Moretti (1970-1972, 1974-1986)
  • 91 Italia Paolo Quondam Gregorio (2003-2005, 2009-2014, 2016-)

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

I dati seguenti, aggiornati alla stagione 2017-18, si riferiscono a tutte le gare ufficiali. Fra parentesi gli anni di militanza.

Record di presenze in panchina
  • 227 Italia Otello Trippini (2008-2014)
  • 183 Italia Franco Nicolini (1971-1972, 1978-1982)
  • 182 Italia Edoardo Proietti (1975-1977, 1984-1987, 2002)

Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

La tifoseria rosso-blu in occasione del derby con la Ternana nella stagione 1993-1994.
La Curva Nord nella gara con il Gualdo nella stagione 2012-2013.
La festa in Piazza Garibaldi per la vittoria del campionato di Eccellenza 2012-2013.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo di riferimento del tifo organizzato rossoblù è la Vecchia Fossa. Lo striscione è apparso per la prima volta nel 1992, ma il fenomeno ultrà a Narni ha cominciato a svilupparsi già a meta degli anni 1980, ai tempi cui la squadra giocava allo stadio "S.Anna".

Gemellaggi e rivalità[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo, che occupa abitualmente la curva nord dello stadio Moreno Gubbiotti, non ha alcun orientamento politico.

Le rivalità più sentite sono quelle con le altre tifoserie umbre, in modo particolare: Angelana; Foligno[13]; Bastia[14].

L'unico gemellaggio stipulato è quello con l'Aglianese[15].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cambio di denominazione sociale (PDF), Federazione Italiana Giuoco Calcio, 2004 (archiviato dall'url originale il 24 marzo 2014).
  2. ^ Intitolazione stadio al pres. Gubbiotti, su calcioternano.it.
  3. ^ Almanacco Panini 1990, p. 598.
  4. ^ Ricordo di Elio Giulivi, su umbriaon.it.
  5. ^ Nasce il Narnia 2014, su sporterni.it.
  6. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q Allenatore-giocatore.
  7. ^ Dimissionario.
  8. ^ Commissario Straordinario.
  9. ^ Con Giacomo Carbone nelle vesti di patron, in quanto proprietario della società.
  10. ^ Il gol di Michele Virgilio, su umbria24.it.
  11. ^ Onorificenze società - Results from #20
  12. ^ I dati comprendono i campionati con 16, 17 e 18 squadre.
  13. ^ Foligno-Narnese
  14. ^ Scontri Bastia-Narnese, su tuttoggi.info.
  15. ^ Ultras Agliana[collegamento interrotto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • M. Favi; F. Piferi; C. Ruffini, La legge del S. Girolamo. Storia della Narnese dalle origini ai giorni nostri, ZART Libri.
  • Almanacco illustrato del calcio 1990, Modena, Edizioni Panini, 1990.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]