Nicolepeira

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Nicolepeira
Immagine di Nicolepeira mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Araneae
Sottordine Araneomorphae
Superfamiglia Araneoidea
Famiglia Araneidae
Sottofamiglia Araneinae
Tribù Araneini
Genere Nicolepeira
Levi, 2001
Serie tipo
Epeira flavifrons
Nicolet, 1849
Specie

Nicolepeira Levi, 2001 è un genere di ragni appartenente alla famiglia Araneidae.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome deriva dallo zoologo e illustratore francese Hercule Nicolet (1801 - 1872) e dal nome dell'ex-genere Epeira cui originariamente erano ascritte queste tre specie. In seguito dall'aracnologo Levi vennero riconosciute come appartenenti ad un genere a sé stante.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Le tre specie oggi note di questo genere sono state rinvenute in varie località del Cile centrale e meridionale[1].

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

La determinazione delle caratteristiche del genere è stata effettuata sugli esemplari di Parawixia flavifrons (Nicolet, 1849)[1].

A maggio 2011, si compone di tre specie[1]:

Sinonimi[modifica | modifica wikitesto]

  • Nicolepeira hyadesi (Simon, 1884); esemplari trasferiti dal genere Parawixia e riconosciuti in sinonimia con N. flavifrons (Nicolet, 1849), a seguito di uno studio di Levi del 2001[1].
  • Nicolepeira zigzag (Mello-Leitão, 1951); esemplari trasferiti dal genere Parawixia e riconosciuti in sinonimia con N. flavifrons (Nicolet, 1849), a seguito di uno studio di Levi del 2001[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Levi, 2001 - The orbweavers of the genera Molinaranea and Nicolepeira, a new species of Parawixia, and comments on orb weavers of temperate South America (Araneae: Araneidae). Bulletin of the Museum of Comparative Zoology, vol.155, n. 9, p. 445-475 (Articolo originale in rivista).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi