Pycnacantha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pycnacantha
Immagine di Pycnacantha mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Araneae
Sottordine Araneomorphae
Superfamiglia Araneoidea
Famiglia Araneidae
Sottofamiglia Araneinae
Tribù Poltyini
Genere Pycnacantha
Serie tipo
Pycnacantha tribulus
Blackwall, 1865
Specie

Pycnacantha Blackwall, 1865 è un genere di ragni appartenente alla famiglia Araneidae.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome deriva dal greco πυκνὸς, pyknòs, cioè fitto, folto, denso, coperto e anche dal greco ἃκανθα, àcantha, cioè spina, aculeo, pungiglione, in quanto ha l'opistosoma ricoperto di aculei.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Le quattro specie oggi note di questo genere sono state reperite in Africa: la specie dall'areale più vasto è la P. tribulus, rinvenuta in varie località dell'Africa centrale e meridionale; le altre tre sono endemismi[1].

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1932 non sono stati esaminati esemplari di questo genere[1].

A marzo 2014, si compone di quattro specie[1]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Fabricius, J.C., 1781 - Species insectorum exhibentes eorum differentias specificas, synonyma auctorum, loca natalia, metamorphos in adiectis observationibus, descriptionibus. Hamburgi and Kilonii, vol.1, pp. 1–552 (Araneae, pp. 536–549).
  • Blackwall, J., 1865b - Descriptions of recently discovered species and characters of a new genus, of Araneida from the East of Central Africa. Ann. Mag. nat. Hist. vol.(3), n.16, pp. 336–352.
  • Simon, E., 1895a - Histoire naturelle des araignées. Paris, vol.1, pp. 761–1084.
  • Simon, E., 1903a - Histoire naturelle des araignées. Paris, vol.2, pp. 669–1080.
  • Simon, E., 1903b - Descriptions d'arachnides nouveaux de Madagascar, faisant partie des collections du Muséum. Bull. Mus. hist. nat. Paris n.9, pp. 133–140.
  • Meise, W., 1932 - Über die Stachelspinnen der Gattung Pycnacantha Blackw. Zool. Anz. n.100, pp. 73–79.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi