Khorakhanè

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Khorakhanè (disambigua).
Khorakhanè
Luogo d'origineCroazia CroaziaBosnia ed Erzegovina Bosnia ed ErzegovinaSerbia SerbiaKosovo Kosovo
Linguaserbo, albanese, rumeno, romaní
ReligioneIslam, ortodossi
Distribuzione
Serbia Serbia
Montenegro Montenegro
Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
Albania Albania
Kosovo Kosovo

I Khorakhanè (o Korakhanè) sono rom musulmani originari soprattutto del Kosovo. Praticano il nomadismo in Italia, mentre nella ex Jugoslavia erano sedentari.[1] Il significato di Korakhanè è sostanzialmente "Lettori di Corano"; essi rappresentano il gruppo più numeroso di Rom stranieri presente nel Bresciano e nel resto d'Italia. La migrazione è avvenuta dalla seconda metà del 1991 fino all'estate del 1993, in concomitanza con l'aggravarsi della situazione bellica nella ex Jugoslavia.

Fabrizio De André ha dedicato a questa etnia una canzone scritta in parte in lingua romanès intitolata proprio Khorakhané (A forza di essere vento) inserita nell'album del 1996 Anime salve.[2] L'ultima strofa, cantata da Dori Ghezzi (e da Luvi De André nell'album "Fabrizio De Andrè in teatro"), è una poesia in lingua romanès del rom Giorgio Bezzecchi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rom nell'Enciclopedia Treccani, su www.treccani.it. URL consultato l'11 maggio 2017.
  2. ^ DE ANDRÉ, Fabrizio Cristiano in "Dizionario Biografico", su www.treccani.it. URL consultato l'11 maggio 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]